Afam compie gli anni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Afam compie gli anni

Messaggio Da einrix il Mer 05 Nov 2014, 09:24

Cara Afam, Buon Compleanno
e l'augurio che la nostra vecchiaia possa essere goduta tra gli affetti e la buona salute.

Un abbraccio
Enrico
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da tessa il Mer 05 Nov 2014, 09:58

Caro Einrix , ma NON è vero, Afam compira' gli anni il 12 novembre, non oggi, è scritto : nei prossimi 7 giorni Afam compirà gli anni.
Forse è meglio che tu corregga, sennò alla dottoressa Afam sembrerà di compiere gli anni una volta a settimana...
Ciao
avatar
tessa

Messaggi : 306
Data d'iscrizione : 01.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da einrix il Mer 05 Nov 2014, 12:21

Cara Tessa, intanto un abbraccio nel risentirti, e poi, lo sappiamo tutti che gli anni segnano quante volte abbiamo girato intorno al sole, e che le settimane sono più o meno i quarti di luna.
Ad ogni modo, approfittiamo per rifare gli auguri di Buon Compleanno ad Afam che li compie il 12 Dicembre.

Ancora un abbraccio anche a te, e... vienici a trovare, qualche volta

Enrico
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da tessa il Mer 05 Nov 2014, 13:12

Caro Einrix,
guarda che gia' nel 2012-2013 ho pòrto i miei migliori auguri di Buon Compleanno ad Afam, è nata sotto il Segno dello Scorpione, Costellazione Bilancia, è nata il 12 novembre 1933. Vai a rivederti il profilo di Afam. Non è nata il 12 dicembre.
ok. Buon pomeriggio
tessa
avatar
tessa

Messaggi : 306
Data d'iscrizione : 01.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da freg53 il Mer 05 Nov 2014, 14:43

auguri anticipati alla signora Afam ,che in questi anni ho potuto apprezzare per la saggezza e per le buone parole che ha sempre usato nei confronti degli altri forumisti, e un buon ritorno anche alla signora Tessa da me sempre apprezzata per le posizioni che sostiene e soprattutto perché è difficile contraddirla.
avatar
freg53

Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 12.04.13
Età : 69
Località : acireale

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da einrix il Mer 05 Nov 2014, 14:46

Cara Tessa... Ohps! é il 12 Novembre.

Si è trattato di un errore di stompa.

Approfitto per tanti altri auguri ad Afam!

enrico
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da tessa il Mer 05 Nov 2014, 18:33

Caro Einrix,
ok ora è tutto chiaro, pero' i filologi dicono che bisogna scrivere in minuscolo i nomi dei mesi e dei giorni della settimana. Certamente tu sei ben ferrato in filologia a differenza del dott. freg 53 che dice che la filologia- e in specie la filologia romanza- non serva a nulla.
Quando vorrai potrai offrirci il tuo parere, se lo ritieni  opportuno.
ciao
avatar
tessa

Messaggi : 306
Data d'iscrizione : 01.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da afam il Mer 05 Nov 2014, 21:03

Ma grazie a tutti, veramente! Si, compirò 81 anni il 12 novembre.  E devo dire che con quello che ho passato con la mia salute corporale non me lo sarei mai aspettato di arrivare a questa età. Un abbraccio affettuoso a tutti!
avatar
afam

Messaggi : 262
Data d'iscrizione : 17.04.13
Età : 84
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da einrix il Mer 05 Nov 2014, 22:02

Grazie Afam per gli abbracci.

Cara Tessa, per quanto mi piacessero le materie classiche, per le vicende della vita ho solo fatto studi tecnici - con l'eccezione delle scuole medie di una volta, in cui si studiava per tre anni il latino. Cosa fosse la filologia, l'ho appreso molto tardi, da Nietzsche, laureato in filologia, appunto, da cui poi si distacca preferendo la filosofia o il saggio filosofico. Bellissimo è il suo libro che ha per titolo: La nascita della tragedia. Scrive di lui Giorgio Colli, nella prefazione di questo testo: "Nessun altro libro di Nietzsche ha alle spalle una preparazione così lunga e faticosa. Per dieci anni il giovane studioso vive tra i suoi libri e dalle sue parole non si annuncia nessuna minaccia alla scienza. Accetta la tradizione della filologia, ammonisce i suoi amici a reprimere la fantasia, a rispettare il metodo, a controllare le ipotesi. Poi viene questo libro in cui tutto è contraddetto..."
Se all'uscita di quel libro i filologi di Pforta, Bon, e Lipsia hanno avuto un sobbalzo, altrettanto l'ho avuto io per la filologia appena ho appreso della loro costernazione.
Che poi, filologia è parola composta da filos e logos, che in italiano significano amante della logica, e di Nietsche si può dir tutto meno che non ragioni secondo logica. Altro è la verità che si può affermare, potendola sostenere a rigor di logica, dalla logica stessa, intesa come strumento. Cosa sia importante nella narrazione storica è questione davvero complessa, perché poco sappiamo degli uomini del passato, anche se pensiamo di conoscerli a fondo, talvolta per i pochi frammenti che ci restano. E neppure l'ermeneutica intesa come arte di Ermes, dio dell'eloquenza e interprete degli Dei, è scevra da quei preconcetti, che gli uomini, e non gli Dei possono avere.
Nella nostra lingua, per ragioni ortografiche, la lettera maiuscola viene usata per iniziare una frase e per i nomi propri, ma talvolta la si usa liberamente - non a scuola, ovviamente - per ragioni stilistiche o reverenziali. Mi capita di usarla quando scrivo: Costituzione, Parlamento, Partiti Politici, ecc. per dare al nome una certa evidenza. Spero che chi sia più colto e corretto mi voglia perdonare, ma non riesco a far a meno di quel sottile piacere che mi porta talvolta a scrivere i mesi dell'anno con la prima lettera maiuscola.

Enrico
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da tessa il Mer 05 Nov 2014, 22:29

Gentile Afam,
ma sei arrivata a quest'età perchè hai conosciuto noi, dal 2001 frequenti il forum e non ti sarai mai divertita cosi' tanto in vita tua, altro che teatro...
Diciamo pero' che oggigiorno 81 anni sono pochissimi ,  io ho una mia amica che ha la bisnonna Carmelina di 105 anni compiuti il 14 settembre, è qui a Roma, e' sempre attiva, stira cuce e ricama, poi un'altra mia amica ha la nonna, ma piu' giovane della bisnonna Carmelina, di 103 anni, a Barletta, la nonna Michelina, anche lei cucina, accende la lavatrice e vuole andare sempre a fare le gite.
Come vedi 81 anni sono veramente pochi.
Buonanotte
avatar
tessa

Messaggi : 306
Data d'iscrizione : 01.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da einrix il Mer 05 Nov 2014, 22:55

Mia madre è sulla buona strada, dato che ha superato i 95 anni e gode di buona salute, è autonoma ed in casa si muove bene per tutto ciò che deve fare. L'aiuta una donna delle pulizie qualche ora un paio di giorni alla settimana. Esce molto meno di un tempo, ma col suo carrello della spesa, esce ancora per andare al negozio di fronte. Ha una mente formidabile e chiunque voglia notizie di Tizio e Caio, deve chiedere a lei che snocciola nomi, date e fatti come se niente fosse. Riesce ancora a tagliare e a cucire abiti e gonne per qualche amica più giovane.
Ad ogni modo, gli anni si sentono, ed anche le mie 72 rivoluzioni intorno al Sole incominciano a pesare. Faccio lunghe passeggiate, anche in montagna, qualche volta vado a sciare, ma aumenta il rischio di farmi male, dato che l'elasticità e la forza non è più quella del bel tempo. Per il resto, leggo, dipingo, scrivo, qualche volta scrivo programmi, collaboro con mia moglie nel tenere a posto la casa, a fare la spesa, e quando si mangia pesce sono io che devo comperare, pulire, cuocere e servire a tavola.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da tessa il Mer 05 Nov 2014, 23:14

Caro Einrix, quando tu scrivi sono talmente tanti-e ben strutturati- gli argomenti da te porti, che occorrerebbero pagine e pagine per rispondere. E' un problema che sentivo a spazioforum e anche ad areaforum 3. Ti dicevo che bisognava scegliere  solo alcune pagine di kant, ad esempio ,e commentarle, ma tu non sei mai stato d'accordo ,mi pare.
Noi che abbiamo studiato al Liceo Classico ci siamo soffermati molto sul libro di Nietzsche:"La nascita della tragedia",  che poi ciascuno di noi ha riletto nel corso della sua vita.
Certamente  da sola la filologia non puo' risolvere il problema della nascita della tragedia greca, sappiamo solo che forse deriva dal dramma satiresco, inizialmente fu scritta in esametri poi il metro fu il tetrametro trocaico.Tragedia in greco significa "canto del capro", capro ossia il satiro che simbolegia l'onnipotenza sessuale della natura. La distinzione che fa Nietzsche tra l'apollineo,-  l'epos,- e  il dionisiaco,- la tragedia,- è immaginaria, è letteratura, che in quanto tale è visionaria ed onirica, lo scrittore è fuori dalla filologia , è nell'eclittica dell'immaginario che ci circonda, ma non per questo meno reale e suadente.
Ciao
avatar
tessa

Messaggi : 306
Data d'iscrizione : 01.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da einrix il Gio 06 Nov 2014, 10:14

Cara Tessa, leggendo in fretta, quello che non ho potuto studiare con calma, o con noia, come accade quando si è studenti, ho scelto di gustarmi il fior da fiore, piuttosto che scendere con gli strumenti della cabala ad investigare sulle permutazioni dei segni grafici alla ricerca della scoperta e di un possibile senso. Così mi ha fatto impazzire la bellezza di quell'idea di dionisiaco ed apollineo messe a confronto, e l'altra, di un Dio «che sa», a priori, incondizionatamente. E quanto è vera quella trasmissione oracolare che ci viene da Apollo e che deve essere interpretata, tradotta, compresa, perché comunicata in quella lingua primitiva dell'uomo, molto diversa da quel sapere innato del Dio «che conosce».

Per quelle cose amo Nietzsche e la sua follia razionale, perché è capace di trasportarti in un mondo con altre dimensioni che superano quella che per noi è la realtà, aprendoti agli spazi del sapere, senza confinarti, come fanno altri, sulla sperduta e fredda Terra.


Comprenderai dunque, cara Tessa, che non è facile per me prendere una pagina di Kant, e discutere a fondo i principi su cui fonda la sua critica al fine di ricostruire le basi di una filosofia rivisitata, e che lungo i secoli si era appesantita di troppo nozionismo che finiva per seppellirla. Sua è la più bella definizione della metafisica che abbia mai letto. Senza ripetere le sue parole e andando al concetto, si esprime quasi così: - la ragione, talvolta pone a se stessa domande di cui sa di non conoscere le risposte, quello è il campo della metafisica. Bellissima questa riflessione in cui dice che la mente interroga se stessa anche se sa di non possedere la risposta. E' come se avesse fiducia di poterla comunque trovare, oppure è innato il desiderio di porre delle questioni che possano-debbano essere sviluppate per allargare l'orizzonte del sapere. Insomma, la metafisica vista come una possibilità-volontà della mente e come un futuro possibile della fisica. Una metafisica come progetto di ricerca, mi sta benissimo, mentre trovo inutile e dannosa una metafisica assertiva che non abbia ancora sviluppato il teorema che porta alla scoperta.

Vado in centro a fare quattro passi. Grazie per questi piacevoli scambi di idee.
Un saluto ed un abbraccio
Enrico.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da tessa il Gio 06 Nov 2014, 13:07

Caro Einrix, scusa cosa c'entra Dio con Apollo?
avatar
tessa

Messaggi : 306
Data d'iscrizione : 01.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da einrix il Gio 06 Nov 2014, 14:11

Apollo, quando gli Dei erano immortali, per i greci era un Dio. Figlio di Giove e Leto - Latona per i romani, figlia dei Titani Febe e Ceo - e fratello gemello di Artemide. La cosmogonia non è solo una invenzione di ebrei, cristiani e buoni ultimi, i mussulmani. Ogni religione che, come quella greca, voglia avere un futuro (comunque, non illimitato), oltre che avere degli Dei (plurale di Dio) deve necessariamente spiegare la nascita dell'universo. Altrimenti i culti si disperdono molto rapidamente, come lo furono quelli ancestrali, se mai riuscissero in qualche modo ad affermarsi per qualche generazione.

Dopo Kant, poiché non è dimostrabile l'esistenza o la non esistenza di Dio, di un qualsivoglia Dio, che differenza fa credere nel Dio degli ebrei o in Apollo. Credere è credere: un atto di volontà che trascende la realtà perché ritiene vera una cosa tal quale appare, o perché viene detta da altri a cui si crede. Non vedo altro motivo perché in Iran le moltitudini siano sciite, o in Giappone siano scintoiste. Questa è la mia spiegazione di cosa centri Dio con Apollo. Nome: Apollo, Mestiere: Dio delle arti, della musica, della poesia, della profezia, e capace di infliggere pestilenze ai popoli che lo contrariavano.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da tessa il Gio 06 Nov 2014, 19:33

Caro Einrix , ma Apollo appartiene al mythos, invece Dio è reale, appartiene alla realta'.
Kant dice solo che la metafisica non è possibile come scienza ma cio' non esclude Dio.
Io non è che credo in Dio, nell'Incarnazione, nella Resurrezione, io SO  che tutto cio' è vero, cosi' come 2+ 2 fa 4, pero' non ho i mezzi per dimostrartelo, ma  so con certezza che è tutto vero.
Buonanotte
avatar
tessa

Messaggi : 306
Data d'iscrizione : 01.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da einrix il Gio 06 Nov 2014, 23:27

Cara Tessa, Kant spiega che razionalmente non si può dimostrare l'esistenza di Dio, visto che tanti altri ci hanno provato in tutti i modi, riuscendovi solo con il gioco di prestigio che consiste nel nascondere nei principi la divinità, per poi ritrovarla una ventina di pagine dopo. Con Spinosa il giochetto è evidentissimo, con Cartesio meno, ma è così che funziona. Tutti avevano allora una paura matta di finire sotto l'inquisizione, perché era facile per uomini sapienti come loro scrivere qualche cosa che li mettesse in cattiva luce. Era successo già con Socrate, e continuava a succedere anche allora, per cui la mia teoria è che loro, fingendo di dimostrare l'esistenza di Dio, tentavano di mettersi al riparo da ogni altra critica. Kant non aveva di quelle necessità, perché viveva in un altro secolo, e solo cambiando signore, gli chiesero delle spiegazioni su ciò che scriveva, ma ormai i tempi erano definitivamente cambiati.

Credere è proprio fare come fai tu: «io so». Cosa bellissima del resto e che invidio a chi abbia quel coraggio che a me talvolta pare incoscienza, ma solo talvolta. Al contrario «io non so» che tradotto significa che non credo a quello che si dice intorno all'esistenza degli Dei, e neppure di un Dio soltanto, che uno già ne implicherebbe tanti.

E infine, dico spesso che se Dio esiste, esiste per chi come me non lo crede e per chi come te lo crede, e se non esiste, non esiste per nessuno. 

Se Apollo oggi appartiene al Mythos un tempo era un Dio vero e proprio come si intendono oggi il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Penso che anche per questi Dei moderni arriverà il momento di finire nel Mythos, ed in parte mi sembra che ci siano già entrati.

E' difficile anche per Kant definire la filosofia una scienza. La si può indagare con i metodi della scienza, ma il suo campo d'azione è così vasto e sottile che talvolta pare persino di non esistere, e tal'altra si confonde per Democrito con la fisica e con Platone con la scienza dell'anima. Diventa scienza, forse solo quando è materia di insegnamento, come per Aristotele, ma sfugge alla classificazione quando diventi strumento di conoscenza per esplorare i terreni vergini dell'esistenza.
Buona notte
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da freg53 il Mer 12 Nov 2014, 03:38

oggi è il giorno giusto,prima di venire a Roma, Augurissimi signora Afam
avatar
freg53

Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 12.04.13
Età : 69
Località : acireale

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da afam il Mer 12 Nov 2014, 12:51

freg53 ha scritto:oggi è il giorno giusto,prima di venire a Roma, Augurissimi signora Afam

Grazie carissimo freg!
avatar
afam

Messaggi : 262
Data d'iscrizione : 17.04.13
Età : 84
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Afam compie gli anni

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum