Genova

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Genova

Messaggio Da einrix il Dom 16 Nov 2014, 21:49

Partiamo da una polemica, questa:

16/11/2014 18:27
Grillo:morti pioggia colpa Renzi,Alfano
  18.27                                 
 Grillo:morti pioggia colpa Renzi,Alfano
 "Ma in che Paese vivono Renzi e Alfano?
 Hanno i morti di pioggia sulla coscien-
 za e fanno solo comizi". E' l'attacco  
 di Grillo sul blog, nel post "Non può  
 piovere per sempre".                   

 "Fessura, crepa, voragine. Tra il Paese
 reale e quello della cosiddetta politi-
 ca si sta allargando sempre più la di- 
 stanza", scrive il leader del M5S.     

 "Tra un po' Genova scivolerà in mare e 
 nessuno avrà alcuna responsabilità, la 
 colpa sarà della pioggia", conclude    
 Grillo.

Se si va su la Stampa troviamo, semplice semplice la risposta:

L’esperto del Cnr: “La soluzione? Bisognerebbe radere al suolo interi quartieri della città”
“Non piove più di un tempo, ma una volta i fiumi potevano sfogare”
«Sa che cosa dovrebbe fare il sindaco di Genova? Chiamare le ruspe e buttare giù interi quartieri». Scusi? «È l’unica soluzione. L’altra è sperare che non piova più. Mai più». Geologo, 54 anni, Fabio Luino dirige l’Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica del Cnr. Ha seguito decine di alluvioni. Ha visto paesi distrutti. E dice che la Liguria si salverebbe solo abbattendo ciò che è stato costruito nel posto sbagliato. «Una situazione irrisolvibile». 

Col passare degli anni si sono sempre di più ristretti gli alvei dei fiumi che scaricavano le piogge in mare, e sembrava che con quelle quantità d'acqua le cose andassero bene, dato che le alluvioni erano sporadiche, ma adesso, che le acque degli oceani sono più calde, le cose stanno cambiando. Non abbiamo ancora la stessa piovosità del Giappone, ma a mio parere, nonostante il tecnico dica che non è così, siamo già oltre il massimo sopportabile da certi fiumi, proprio per la maggiore concentrazione di pioggia per unità di tempo ( e forse anche come quantità stagionale). Così, con le buone o con le cattive, interi quartieri verranno comunque rasi al suolo, sempre che la piovosità non riprenda a diminuire, della qual cosa ho forti dubbi.
Credo che una regione ed un comune dovrebbe tra i suoi investimenti, prevedere l'allargamento degli alvei, e la costruzione di bacini capaci di contenere per poche ore le quantità di acqua in eccesso. E se per far ciò vanno sbancate le costruzioni che si trovano sugli argini e che li stringono,lo si deve fare con buona pace di quei cittadini che andranno comunque rimborsati. La dove è possibile si fanno "tagli " dei fiumi, per scaricare attraverso capaci canali le acque eccedenti la portata di sicurezza. Se lo si fa un po alla volta, con un piano decennale e ventennali, tutto può essere gestito, ma se non lo si fa allora, per i malcapitati imprevidenti, non resta che piangere.
avatar
einrix

Messaggi : 7924
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum