Norman Atlantic

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Norman Atlantic

Messaggio Da einrix il Mar 30 Dic 2014, 16:58



La vicenda, pur essendosi quasi risolta per chi è stato ormai tratto in salvo, si complica per tutto ciò che ancora non è chiaro. 
- Chi c'era a bordo, e a quale titolo
- Come, da chi e da che cosa è stato provocato l'incendio

Il comandante è stato l'ultimo a lasciare la nave, e si è prodigato responsabilmente nella evacuazione dei naufraghi, ma insieme al Commissario di bordo ed all'ufficiale addetto al carico degli automezzi, hanno fatto tutto ciò che era nella loro responsabilità per prevenire il disastro?

C'è chi dice che alcuni camion toccavano il soffitto dei garage e che con le onde alte fino a cinque metri, sobbalzassero tanto da produrre urti e scintille, e quindi l'incendio degli oli che si trovavano in grandi quantità a bordo. L'ufficiale che ha stivato quei mezzi deve pur sapere-dire qualche cosa. E il Commissario di Bordo, cosa sa dei clandestini imbarcati. Specie se non era la prima volta, doveva pur esserci qualche sistema, anche legato a singoli marinai, che lo consentisse. O solo i camionisti, ne erano a conoscenza, avendoli nascosti nei loro mezzi.

Appena si potrà visitare quel ponte bruciato, e si saranno mappate le posizioni dei mezzi, conoscendone le caratteristiche e il carico, si potrà riprodurre il loro stivaggio e riflettere, con quelle condizioni del mare, cosa avrebbe potuto capitare che non fosse successo. Senza dire degli eventuali cadaveri di clandestini, dentro o fuori dai mezzi trasportati.

Purtroppo gli incidenti non sempre possono essere evitati. ma quando avvengono senza un intervento eccezionale esterno, ma solo per cause interne, allora la responsabilità passa alla catena di comando ed all'armatore, se (quest'ultimo) fosse coinvolto e fosse a conoscenza di irregolarità nel trasporto di persone, autoveicoli e merci.

Stiamo a vedere cosa succederà nei prossimi giorni. Oggi, con la diffusione delle notizie è molto facile venire a conoscere aspetti che nei naufragi del secolo scorso, restavano rigorosamente sconosciuti. I comandanti dovrebbero essere molto più accorti di quanto non lo fossero nel passato su ogni aspetto del loro comando.
E' dal complesso di tutti quei comportamenti che si può giudicare l'uomo al comando o la Società di Navigazione.


https://www.marinetraffic.com/it/

http://www.lastampa.it/2014/12/30/italia/cronache/norman-atlantic-braccio-di-ferro-per-il-relitto-la-procura-lo-sequestra-nessuno-pu-prenderlo-mNK1NVtHQWHmrLhYmo29ZJ/pagina.html
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Norman Atlantic

Messaggio Da einrix il Mar 30 Dic 2014, 19:26

Una cosa inconcepibile è che il giorno dopo non si conosca ancora la sorte di 179 persone che presumibilmente si trovano sulle navi che hanno partecipato al salvataggio. Di quelle navi si sa tutto: nome, dove si trovavano, quanto sono rimaste sul luogo del naufragio, e dove si trovano in questo momento. Che ci vuole a fare un colpo di telefono ai comandanti di quelle navi per farsi dire chi hanno salvato?
Pensavo che nel 2014 certe cose non potessero succedere.

http://video.corriere.it/norman-atlantic-non-conosciamo-sorte-179-persone/032547fe-9020-11e4-a207-f362e6729675
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Norman Atlantic

Messaggio Da einrix il Mar 30 Dic 2014, 23:23

"
Il fuoco nel garage
L’ipotesi del guasto elettrico rimane in piedi, anche se appare probabile che a prendere fuoco sia stato uno dei mezzi caricati in stiva. E non si esclude che la scintilla sia stata provocata dallo sfregamento del tetto di un camion con il soffitto del garage, dovuto all’oscillazione provocata dal mare in burrasca. Oppure, eventualità ancora non scartata, che nel locale ci fosse qualcuno, nonostante il divieto esplicito di rimanere lì durante la navigazione. Un «clandestino» che viaggiava all’interno di qualche Tir. Le fiamme hanno fatto in fretta a dilagare e anche su questo si dovranno svolgere accertamenti. Si sa che c’erano almeno quattro autobotti cariche di olii vegetali, altri camion riempiti di materiale ad alta combustione. Ma adesso si sta cercando di stabilire se in realtà ci sia stata una falla nel sistema antincendio, poiché dal piano garage il rogo si è spostato con grande velocità ai ponti superiori. 
"

http://www.corriere.it/cronache/14_dicembre_30/stiva-irregolare-l-allarme-ritardo-cosi-l-incendio-divampato-ponti-8b1c9212-8fed-11e4-a207-f362e6729675.shtml
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Norman Atlantic

Messaggio Da einrix il Mer 31 Dic 2014, 11:34

"Comandante: «Rispettate norme di sicurezza»"

Questo titolo mi ricorda tanto l'altro adagio: «L'operazione è riuscita, ma il paziente è morto».

Una nave non deve andare a fuoco per definizione, e quando avviene, qualche cosa deve essere sfuggito proprio tra le maglie delle invocate «norme di sicurezza».

Sarà compito della magistratura comporre il quadro, per trovare le cause di quel disastro. E trovate le cause poi occorrerà identificare l'artefice di quella catena di eventi che ha portato alla distruzione di un traghetto ed alla morte di molte persone.

L'errore umano si può comprendere, a qualsiasi livello, ma credo che la magistratura debba pure accertare se quell'errore comporti delle responsabilità penali, per passeggeri ed equipaggio.

http://www.repubblica.it/cronaca/2014/12/31/news/norman_atlantic_oggi_il_relitto_arriva_a_brindisi-104053005/?ref=HREA-1

http://www.corriere.it/cronache/14_dicembre_31/norman-atlantic-comandante-rispettate-tutte-procedure-c44c4b12-90d4-11e4-a341-1b24c965fa88.shtml
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Norman Atlantic

Messaggio Da einrix il Mer 31 Dic 2014, 11:48

Anche se dice molto poco è La Gazzetta del Mezzogiorno che accenna a: «Nel garage una marea di clandestini».

Abbiamo visto in alcuni documentari di qualche anno fa che molti clandestini aspettano in prossimità dei porti greci di potersi imbarcare, cercando un modo per salire sui camion. Teoricamente possono nascondersi all'insaputa del trasportatore, ma non è escluso che ci sia un commercio proprio favorito dagli stessi autotrasportatori che ripetono quei viaggi, con la complicità di uomini dell'equipaggio.

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/homepage/traghetto-in-fiamme-10-morti-giallo-dispersi-nave-san-giorgio-ancora-in-no780164

Basta fare una piccola ricerca su YouTube...
https://www.youtube.com/results?search_query=clandestini+in+grecia+si+nascondono+sui+tir

Il Mondo è davvero molto complesso, e spesso inciampa proprio sulle sue stesse complessità.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Norman Atlantic

Messaggio Da einrix il Mer 31 Dic 2014, 13:20

Ultime notizie!!

31/12/2014 13:27                                
 Traghetto: agganciato cavo traino      
 I rimorchiatori della ditta brindisina 
 Barretta sono riusciti ad agganciare   
 con uno speciale cavo da traino il     
 traghetto Norman Atlantic naufragato al
 largo dell'Albania.                    

 La nave è stata messa in sicurezza ma  
 le condizioni del mare in tempesta sono
 proibitive e per questo le operazioni  
 di traino non sono ancora cominciate.  
 Impossibile prevederne l'inizio e la   
 durata. Sarebbe comunque da escludere  
 l'arrivo a Brindisi in giornata.       

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx


31/12/2014 14:02                           
 A Taranto mercantile con 39 naufraghi  
 E' arrivato a Taranto e sta per attrac-
 care al terminal container il marcanti-
 le "Aby Jeannette" con 39 superstiti   
 del traghetto Norman Atlantic. A breve 
 le operazioni di sbarco.               

 Le difficili condizioni del mare ne    
 hanno rallentato l'attracco. A bordo   
 passeggeri, di varie nazionalità, tra  
 cui anche italiani, e tre feriti. I    
 naufraghi saranno trasferiti nel centro
 di assistenza e soccorso allestito sul 
 posto. Successivamente dovrebbero esse-
 re trasportati a Brindisi per essere   
 ascoltati dagli inquirenti. 

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx


31/12/2014 14:15
                               
 Traghetto,pm:no notizie su 98 naufraghi
 "Ci sono 98 persone di cui non si hanno
 notizie". Lo comunica il procuratore di
 Bari, Volpe, a proposito del naufragio 
 della Norman Atlantic.                 

 Volpe ha precisato che solo 80 naufra- 
 ghi sono arrivati in Grecia nelle ulti-
 me ore su un elicottero e un mercantile
 e non si hanno notizie di un secondo   
 mercantile intervenuto nei soccorsi.   

 Il procuratore ha anche spiegato che il
 relitto della Norman Atlantic, causa   
 maltempo,sta muovendo verso l'Albania, 
 nella baia di Valona.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Norman Atlantic

Messaggio Da einrix il Mer 31 Dic 2014, 15:15

Marios Orfeas Moravicki, 41 anni, era a bordo del traghetto la notte del naufragio. “C’erano tanti colleghi che dormivano nel garage, mi hanno detto che avrebbero riposato nei loro mezzi. Non so in quanti siano riusciti a salvarsi”
http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/31/norman-atlantic-camionista-greco-soccorsi-non-cera-nessuno-dellequipaggio/1306299/

Purtroppo è facile pensare che si dorme meglio nella cuccetta del proprio camion, piuttosto che spendere molti soldi per la cabina, oppure passare la notte per terra o sulla poltrona. Ma come si vede, è pericoloso, troppo pericoloso, in un Traghetto pieno di mezzi pesanti e carichi di chissà che cosa. Li ci vuole l'estrema attenzione dei marittimi di servizio allo stivaggio, che devono accertarsi che ognuno lasci i mezzi e esca dall'area dei garage. Se ci saranno molti morti, saranno di autisti e di clandestini intrappolati nel ponte cinque. Fino a che punto chi è rimasto lo ha fatto per destrezza, oppure con la connivenza di chi era preposto a farli allontanare? Cose difficili da appurare. Alla fine si potranno solo ammonire i marittimi di servizio, per non aver ottemperato diligentemente agli ordini.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Norman Atlantic

Messaggio Da einrix il Mer 31 Dic 2014, 16:57

Qualche cosa nella gestione dell'abbandono della nave non ha funzionato. Così sembra di capire da quello che si legge: le scialuppe che non si riescono a mettere in mare. Quasi di sicuro, il locale delle macchine e dei servizi deve essere stato bruciato, così che la nave è finita senza governo in balia delle onde. A quel punto non funziona più niente che sia mosso con l'elettricità, dai verricelli agli altoparlanti. E ciò deve aver messo in crisi chi è organizzato per una emergenza fatta con quei mezzi. L'allarme fuoco è passato di bocca in bocca perché ormai non c'era più altro mezzo. Nel caso delle scialuppe della Norman Atlantic sembra che le avessero iniziato a calarle quando hanno visto che la nave si stava inclinando. Calandole con la nave inclinata, toccavano contro la murata e nello scendere, ruotavano mettendo in pericolo i naufraghi. Possibile che dopo tremila anni non si siano escogitati sistemi per calare le scialuppe senza quei problemi? La Cantieristica e l'ingegneria navale, come mai non riesce a risolvere quei problemi vitali? Eppure a pensarci e a fare qualche prova, lo si trova il sistema di guide per calare le scialuppe in modo corretto, anche con la nave inclinata. Sulla Norman Atlantic la cosa non funzionava.

Ogni volta che capitano simili fatti ci si accorge di quanto pressapochismo ci sia in ogni settore dell'esistenza.

Se si sono rispettate tutte le norme e questo è il risultato, allora occorre in primo luogo cambiare le norme.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Norman Atlantic

Messaggio Da einrix il Gio 01 Gen 2015, 16:24

Notizia importante:

01/01/2015 17:15
                            
 Traghetto, al via rimorchio a Brindisi 
 Il trahetto Norman Atlantic,a bordo del
 quale domenica mattina è divampato un  
 incendio che ha provocato morti e feri-
 ti, ha lasciato la baia di Valona e ha 
 iniziato la navigazione verso Brindisi 
 agganciato dal rimorchiatore Marietta  
 Barretta e scortato da altri due rimor-
 chiatori della società brindisina: il  
 Tenax e l'Asmara.                      

 Il relitto dovrebbe raggiungere il por-
 to pugliese nella tarda mattinata di   
 domani.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Norman Atlantic

Messaggio Da einrix il Gio 01 Gen 2015, 16:31

Tanto per raccogliere qualche notizia, anche se confusa....
"Querelle Italia-Grecia sui dispersi. Quanto al numero dei dispersi, le autorità greche insistono che non sarebbero più di 18. Mentre il procuratore di Bari ha indicato in 98 le persone che mancano all'appello. Secondo l'agenzia  l'agenzia Associated Press, che riporta fonti greche, le liste in possesso delle autorità italiane dei passeggeri risulterebbero gonfiate a causa delle presenza di nomi duplicati o trascritti più volte con grafia diversa."

http://www.repubblica.it/cronaca/2015/01/01/news/disastro_norman_atlantic_un_mese_fa_incendio_su_una_nave_della_stessa_compagnia-104130158/?ref=HRER1-1

Per ricordarsene quando si potranno tirare le somme.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Norman Atlantic

Messaggio Da einrix il Gio 01 Gen 2015, 18:59

Mi pareva che non dovesse finire così...

01/01/2015 19:48                              
 Traghetto, indagati membri equipaggio  
 Si allarga l'inchiesta della Procura   
 di Bari sul naufragio della Norman     
 Atlantic.                              

 In corso l'identificazione di membri   
 dell'equipaggio che avrebbero avuto    
 ruoli di responsabilità nelle fasi di  
 imbarco di passeggeri e mezzi e in     
 quella dell'evacuazione dopo il rogo.  
 E' quanto si apprende da fonti giudi-  
 ziarie.                                

 Gli indentificati saranno iscritti nel 
 registro degli indagati nella mattina  
 di domani.

Sono l'ufficiale di coperta addetto all'imbarco, insieme ai marinai che guidano i mezzi nelle stive che determinano molti fatti importanti: da come i mezzi sono disposti nei garage al far si che gli autisti scendano dai loro mezzi ed escano dai garage, che sono zona interdetta ai passeggeri, durante la navigazione. Non so se le porte taglia fiamme siano apribili anche dall'interno dei garage, come credo. In questa ipotesi, scoppiato l'incendio, chi - trovandosi nei garage - si fosse sentito in trappola, e per scappare avesse aperto le porte taglia fuoco, così avrebbe alimentato le fiamme.

Più che serietà, ci vuole professionalità nel fare quei mestieri, e talvolta fa difetto l'una o l'altra qualità, indispensabili a prevenire i disastri.

PS
tra le notizie dei giorni scorsi c'era anche questa:
"Ciò che può essere accaduto è che una delle porte tagliafuoco non si sia chiusa al momento dell’esordio dell’incendio o che una delle “serrande” (le prese d’aria che si aprono per areare la zona quando è presidiata da persone – ad esempio gli autotrasportatori che svuotano il proprio mezzo) non si sia chiusa."


http://urbanpost.it/traghetto-norman-atlantic-lincendio-si-poteva-evitare



Per questo facevo l'ipotesi che qualcuno l'avesse potuta aprire per sfuggire all'incendio, lasciandola aperta.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Norman Atlantic

Messaggio Da einrix il Ven 02 Gen 2015, 09:26

Altre notizie che descrivono il quadro, seppure si riferiscano ad un altro imbarco successivo, ma del tutto simile ai precedenti.

"La battaglia di poppa. Appena i camion dal piazzale cominciano a entrare nella nave, decine di ragazzi escono dall’Abex e delle altre fabbriche, si dispongono lungo l’inferriata e aspettano il momento giusto per scavalcare. Davanti a loro, un piccolo esercito di guardie private, con motorini e pistole, è pronto a respingere i tentativi lungo tutto il fronte che sarà lungo un chilometro. La battaglia dura fino alla chiusura del portellone di poppa. Alla fine, in una ventina riescono a passare e a raggiungere gli autotreni. (...)"


http://www.repubblica.it/cronaca/2015/01/02/news/a_bordo_organici_dimezzati_cos_pu_succedere_di_tutto_sulla_rotta_della_morte_tra_spumante_e_clandestini-104155248/?ref=HRER3-1



In quelle condizioni è impossibile rispettare le regole, perché tutto è fuori controllo. Mi rendo conto che per un equipaggio di gente per bene, quanto sia difficile portare a termine il compito. Peggio mi sento se qualcuno se ne approfitta di una tale situazione.


In quelle condizioni è difficile garantire quella sicurezza dei passeggeri, del carico e della nave, seppure sulla carta sembra garantita. E trovare dei rimedi non è facile, specie con i clandestini, che sfuggono a guerre ben peggiori.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Norman Atlantic

Messaggio Da einrix il Ven 02 Gen 2015, 09:32

avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Norman Atlantic

Messaggio Da einrix il Ven 02 Gen 2015, 16:50

Adesso i numeri incominciano a stabilizzarsi


02/01/2015 17:36                               
 Traghetto: recuperata la scatola nera  
 E' stata recuperata la scatola nera del
 Norman Atlantic, il traghetto ormai or-
 meggiato nel porto di Brindisi. Sulla  
 nave è salito un pool di investigatori 
 e tecnici per una prima ispezione.     

 Il numero dei dispersi "non supera le  
 10-15 unità", ha detto il procuratore  
 di Bari, Volpe. "Dai 499 che sembravano
 all'inizio imbarcati, compresi i 18 in 
 overbooking e i 3 clandestini" devono  
 togliersi i "477 salvati e gli 11 dece-
 duti", così si arriva a 10-15 dispersi.
 Si indaga sull'assistenza ai passeggeri

Ma anche altri dieci o quindici dispersi non sono pochi...
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Norman Atlantic

Messaggio Da einrix il Ven 02 Gen 2015, 17:56

: abbiamo pompato tanta acqua che temevamo di affondare la nave, ma noi abbiamo raffreddato le lamiere permettendo agli altri di portare tutti in salvo

all'incirca quello che ha detto il comandante di un rimorchiatore che ha partecipato alle operazioni di soccorso

http://www.lastampa.it/2015/01/02/multimedia/italia/cos-abbiamo-spento-il-fuoco-e-trainato-la-nave-muSbYk2MyUXkfVaHrBbhgL/pagina.html

Con il mare a forza cinque e le lamiere che bruciavano le scarpe non è stata una scampagnata. Nonostante tutto equipaggio e soccorritori sono stati tutti abbastanza bravi. Poi, certo, l'incendio non avrebbe dovuto scoppiare se tutto fosse stato a posto. Ma questo è un incidente e gli incidenti, capitano!
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Norman Atlantic

Messaggio Da einrix il Sab 03 Gen 2015, 22:54

avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Norman Atlantic

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum