l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Mer 23 Dic 2015, 16:20

Molti anni fa, avevo coniato per quest'auto il nome "auto sapiens", ed era già possibile alla fine del secolo scorso fare quello che Google sta facendo adesso, ed in maniera più seria, con la Ford. Senza una casa automobilista è impresa vana condurre in porto un progetto così complesso.

Era possibile, perché già allora vi era tutto quello che c'è oggi, sia dal punto di vista del veicolo che da quello dell'elettronica e dell'informatica.
Molti impianti della vettura sono già sotto controllo di processori che ne sorvegliano il funzionamento, e molti di essi sono servosistemi che aiutano l'uomo nella frenatura, con lo sterzo, il controllo delle prestazioni del motore, il controllo del cambio, e nei sistemi ibridi, regolano anche i flussi di potenza verso le ruote o verso la batteria, allo scopo di ottimizzare i processi. Alcune vetture, con il cruise control hanno la possibilità di tenere sotto controllo la velocità. Tra gli altri dispositivi di bordo vi sono radio e navigatore. Sino ad ora, tutti questi dispositivi agivano senza un coordinamento tra loro, salvo qualche eccezione.
Si sono anche introdotti sensori di velocità e telecamere per permettere limitate manovre di parcheggio. Insomma c'erano tutti gli ingredienti dell'auto futura che con l'aggiunta di un "pilota cibernetico" potevano diventare l'auto senza guidatore.

A quei tempi, stimavo in cinque anni lo sviluppo di studi e sperimentazione di prototipi, e nel quinquennio successivo si poteva progettare il lancio di una piccola flotta di auto senza pilota. Ora che siamo nel 2015, ci poteva essere già la seconda generazione di quelle auto, se fossi stato l'AD di Fiat, ad esempio, mentre con quel coglione di Marchionne, produciamo solo meno di quattrocentomila vetture in Italia, dove invece se ne comprano e vendono, quasi un milione e mezzo, con un bel deficit della bilancia commerciale. Solo qualche decennio fa, Fiat ed Alfa assieme producevano fino ad un milione e seicentomila vetture, e senza apprezzabili innovazioni. 

Naturalmente, aumentando la diffusione delle auto automatiche, anche le strade si sarebbero dovute adeguare per rendere più fluida e sicura la loro circolazione. Aggiungendo alle segnalazioni verticali ed orizzontali, altri dispositivi (wiFi) che fornissero ulteriori informazioni importanti per il controllo del traffico.
Ma qui si apre un capitolo delle possibilità infinite, dalle informazioni sul percorso, sul traffico, al pagamento dei pedaggi, ad una infinità d'altre cose, derivate dalle App che funzionano già sui cellulari più avanzati.

Il tutto con un migliaio di euro in più di dispositivi, che prodotti in milioni di esemplari, avrebbero ridotto il loro costo all'essenziale.

Per ora mi fermo qui. Se qualcuno vuole ulteriori informazioni su questo tema, non ha che da chiedere.

Il link all'articolo di La Repubblica.

http://www.repubblica.it/motori/sezioni/attualita/2015/12/23/news/ford_e_google-130025965/?ref=HREC1-7
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Gio 14 Gen 2016, 21:22

Ecco la notizia:


14/01/2016 21:52                             
 Obama:4mld dlr per auto senza guidatore
 La proposta di budget per il 2017 del  
 presidente Usa, Obama, include una ri- 
 chiesta di 4 miliardi di dollari da in-
 vestire per le auto senza guidatore.   
 Lo afferma - riporta la stampa america-
 na - il Dipartimento dei Trasporti.    

 La richiesta è in linea con quanto di- 
 chiarato da Obama nel discorso sullo   
 Stato dell'Unione, durante il quale ha 
 messo in evidenza di voler rafforzare  
 gli sforzi per un "sistema di trasporti
 del 21° secolo". Il governo lavora con 
 le case automobilistiche e i singoli   
 Stati per la definizione delle norme.

Per questo voglio bene ad Obama
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Ven 15 Gen 2016, 20:35

Qui si parla della Tesla e di automazione spinta.

http://www.quattroruote.it/news/nuove_tecnologie/2016/01/11/tesla_autopilot_musk_entro_tre_anni_i_coast_to_coast_autonomi_la_model_s_si_ricarichera_da_sola_.html?utm_source=taboola&utm_medium=referral

Per avere un vero sistema di circolazione automatica, occorre trasformare anche la segnaletica orizzontale e verticale delle strade. Inizialmente ci si potrebbe accontentare di essere in grado di leggere la segnaletica, con una telecamera che riprende la segnaletica ed un programma di riconoscimento dei simboli e di quanto è scritto, come fanno i programmi OCR (riconoscimento ottico per i font di scrittura). Per una guida automatica sono necessarie altre informazioni. Ad esempio, per una curva, non basta indicare il simbolo della curva, ma si devono comunicare all'auto i parametri della curva, in modo che possa impostarli geometricamente, dinamicamente, e tenendo conto del traffico circolante. Le vetture dovranno ricevere anche la situazione degli incidenti per tenerne conto nella valutazione del miglior percorso. Possono anche segnalare situazioni di traffico difficile o incidenti, in modo autonomo, ed un sistema centrale potrà rilanciarlo a tutti gli utenti. Un po come si fa adesso con gli sms. Ovviamente, se si fosse investito per il riconoscimento visuale,tutto sarebbe stato più facile. Chissà se nel campo militare qualche cosa si è fatto. Quasi sicuramente a livello delle immagini radar, come in medicina, del resto, con le risonanze magnetiche, qualche cosa è stato fatto. Basta spingere un po l'acceleratore in questo campo della ricerca e la robotica prende il via rapidamente.

Insomma, è partito il nuovo secolo dell'automobile che diventerà un favoloso robot da trasporto con infinite possibilità di servizi. Potò mandare la macchina a ritirare un pacco, o la spesa che il negozio avrà preparato. E la macchina, quando ritornerà a casa manda un avviso di missione compiuta.

Non c'è limite alla fantasia ed il traffico non dovrebbe essere superiore a quello attuale, ma più ordinato, perfettamente rispettoso dei limiti e della segnaletica. Peccato non fare in Italia queste cose. Avremmo potuto farle prima e meglio degli altri, ma siamo rimasti a guardare.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Dom 17 Gen 2016, 13:28

Parlando di auto elettrica occorre saper valutare l'impatto che la pirateria può avere su un mezzo così delicato come l'automobile.

Da Avast riceviamo queste notizie:



Un cambio alla guida: FCA


Lo scorso luglio lo statunitense Andy Greenberg era alla guida della sua Jeep Cherokee quando due hacker ne hanno preso il controllo a distanza sfruttando una vulnerabilità del suo sistema multimediale. Violando il suo firmware sono riusciti ad arrivare al sistema di controllo dell’elettronica della vettura e si sono divertiti a fare cose come cambiare il funzionamento del condizionatore, attivare i tergicristalli e cambiare stazione radio. Poi hanno messo in folle il cambio automatico mentre Greenberg era su una superstrada. Per fortuna Andy Greenberg è un giornalista di Wired e l’hack della Jeep era solo una dimostrazione (rischiosa, però) di due esperti di sicurezza. Man mano che tutto diventa più “smart”, a partire dalle automobili ma certamente non fermandoci a esse, aumentano anche le possibilità di attacco e quindi la necessità di protezione.


http://www.techweekeurope.it/security/hacking-2015-90267
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Dom 24 Gen 2016, 21:53

Qui siamo ad un livello più basso, ma si affronta il problema dell'informatica nell'auto, senza arrivare al controllo della guida automatica.



Nissan e Microsoft insieme per l'auto del futuro

http://www.repubblica.it/motori/sezioni/attualita/2016/01/22/news/nissan_e_microsoft_insieme_per_l_auto_del_futuro-131733923/?ref=HRLV-12

L'articolo non dice molto, ma fa capire che da parte delle grandi case automobilistiche è iniziato un timido avvicinamento al computer ed alla connessione di bordo.

- auto sempre più hi-tech
- piattaforma cloud globale
- tutti i modelli di Nissan LEAF e i modelli Infiniti in Europa saranno dotati del Connect Telematics Systems (CTS) basato su Microsoft Azure”.
- renderà i veicoli elettrici ancora più connessi sia con i proprietari che con il mondo circostante. 
- “Mappe, previsione di autonomia, disponibilità delle stazioni di ricarica, stato di carica, oltre a tutti i servizi che i clienti si aspettano da un’auto dipendono dalla connettività.
- hanno la possibilità di svolgere una serie di funzioni sulla loro auto anche a distanza. Tra queste, l’utilizzo di dispositivi mobili per avviare o regolare il climatizzatore di bordo oppure gestire le funzioni di ricarica da remoto, anche a veicolo spento. E’ possibile inoltre programmare l’inizio di una ricarica attraverso un timer”. 
- Grazie all’Hands-Free Text Messaging Assistant, standard su tutte le Nissan LEAF, gli automobilisti possono gestire vocalmente i messaggi di testo che ricevono, senza staccare le mani dal volante e gli occhi dalla strada – proseguono dalla casa – Vengono avvisati di un messaggio in arrivo e, attivato il sistema, possono sentirlo e rispondere a voce o attraverso i tasti sul volante, selezionando risposte preimpostate come ‘sto guidando, non posso rispondere’, ‘sto rientrando’, ‘sono in ritardo’, ‘okay’.

Insomma, tutte cazzate vecchie di vent'anni....

E' il modo di ragionare del Marketing: un pezzettino alla volta, tanto per dare sempre nuovi contenuti. Naturalmente, in ritardo!

Jobs è stato l'unico a metterci subito, in tasca, il MONDO. Avessimo aspettato tutti gli altri, staremmo ancora con la cornetta.

Se uno guarda le plance delle auto, sono ancora quelle vecchie di una volta, inguardabili. Non c'è una strategia per una visione dell'informazione, immediata, frontale, estesa, non che esca da un buco qua, uno la...
Sono dei puri imbecilli in ritardo sulla tecnologia possibile.

Si potrebbe togliere il vetro trasparente e sostituirlo con un visore a led che ti desse la visione della strada e tutte le informazioni che servono al guidatore. Ma questa è solo una provocazione. In compenso, sparirebbe quello stupido specchietto retrovisore e i due specchi esterni, che sarebbero riprodotti sullo schermo. La plancia servirebbe solo come porta oggetti e paraginocchia, lasciando libero molto spazio abitabile. E si potrebbe continuare a iosa.

Questi invece, con un passettino alla volta, ci faranno perdere un secolo.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Mar 02 Feb 2016, 23:13

Cerchiamo di capire cosa vuole fare Apple

http://www.corriere.it/tecnologia/economia-digitale/16_gennaio_26/apple-car-project-titan-5593b472-c435-11e5-8e0c-7baf441d5d56.shtml




Non mi spiace che sia bella ed accattivante. In fondo, le macchine brutte costano come le belle, a chi le fa, mentre sono molto più appetite dalla gente.
Non sono le belle o brutte macchine quelle che mancano, ma quelle che siano capaci di sfruttare tutta l'automazione informatica di cui Oggi siamo capaci.

Lascerei alle case automobilistiche studiare le tipologie di trazione, mentre alla Apple, a Google ed agli altri chiedo sistemi di controllo intelligenti in grado di rendere al macchina sicura e capace di circolare da sola sulle strade. Anche le strade devono essere dotate di nuovi strumenti di segnalazione, se non si vuole mettere solo a carico delle vetture, il riconoscimento situazionale della viabilità e del traffico. Volante e plancia non servono più, ma sedili comodi per il riposo e per il lavoro. L'interno deve essere più quello di un ufficio ridotto alle dimensioni di una capsula spaziale, più che quello di un treno o un aereo. Parlo di ufficio e non di salotto, perché si deve poter lavorare, da quella postazione, oppure si deve poter sfruttare tutta la multimedialità dagli spettacoli all'informazione, alle chat, alle video chiamate, alle riunioni di gruppi di lavoro quando si viaggia, eccetera. A quel punto, l'abitabilità degli interni cambiano per soddisfare queste nuove funzioni. E se una parte dei volumi esterni dipendono dalla meccanica, dal motore e dall'aerodinamica, l'altra, dipenderà dalle funzionalità richieste dai nuovi interni, dal nuovo abitacolo-ufficio-salotto.

Se qualcuno vuole una mano... sono pronto a dargliela, sperando di campare ancora per un altro poco.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Dom 20 Mar 2016, 15:06

Tanto per cominciare, vediamo la tesi di Guido Vezzoni, che ha per oggetto:
ALGORITMI DI ELABORAZIONE DI IMMAGINI PER L’INDIVIDUAZIONE DI UN PERCORSO DI UN VEICOLO AUTONOMO ATTRAVERSO L’APPLICAZIONE DI MODELLI TRIDIMENSIONALI.
Il link:
http://www.ce.unipr.it/~vezzoni/research/tesi-vezzoni.pdf
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Mar 03 Mag 2016, 11:38

03/05/2016 10:15
                                
 Fca-Google,intesa per auto senza pilota
 Accordo di massima tra Fiat Chrysler e
 Google per realizzare un'auto senza   
 guidatore.Le trattative, secondo quanto
 anticipato nei giorni scorsi dal Wall 
 Street Journal,andavano avanti da mesi.

 L'intesa, che dovrebbe essere ufficia-
 lizzata a breve, prevede che FCA rea- 
 lizzi per Google un centinaio di proto-
 tipi di vetture da consegnare entro il
 quarto trimestre dell'anno. Il modello
 sarà una versione senza guidatore del 
 minivan Pacifica a marchio Chrysler   
 presentato a gennaio al Salone dell'Au-
 to di Detroit.                        

le potevamo fare anche noi in Italia, ed invece siamo andati a farle in America.
E' così che gli altri diventano ricchi e noi poveri.
L'università di Parma era ed è abbastanza avanti su queste tecnologie, ma non incontrando una casa automobilistica italiana, ha venduto le sue ricerche ad una ditta americana. Un'auto di questo tipo diventa un sistema di trasporto integrato con tutte le tecnologi dell'informazione e comunicazione. In pratica fa fare all'uomo un salto imponente nel futuro, specie a chi le produce.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Mar 03 Mag 2016, 11:58

L'Articolo di La Repubblica

http://www.repubblica.it/economia/2016/05/03/news/accordo_google_fca_marchionne-138952882/?ref=HREC1-5

«Prevede che Fca fornisca a Google un certo numero (si dice un centinaio) di van della Chrysler, quella che è stata presentata al salone di Detroit con il nome di Pacifica, trasformandola nell'auto di base su cui realizzare la selfdriving car. Un modo per Torino per mettere piede nel mondo della connettività: l'auto senza guidatore e l'immenso patrimonio di dati che si porta dietro».

Paolo Griseri, è proprio ridicolo: "un modo per Torino..." ma mi faccia il piacere.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Sab 14 Mag 2016, 16:15



I primi guai...

http://www.repubblica.it/motori/sezioni/attualita/2016/05/13/news/incidente_e_polemiche_la_tesla_s_a_guida_autonoma_s_infila_sotto_un_camion-139740452/

C'è poco da fare... occorre imparare a non ricascarci. Ci vorrà l'esperienza di anni, ma in un ventennio le macchine saranno così.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Sab 14 Mag 2016, 20:09

avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Mar 21 Giu 2016, 20:47

Imbroglioni al lavoro!

http://www.corriere.it/tecnologia/automotive/cards/automotive-un-futuro-mobilita/i-servizi-intelligenti_principale.shtml

Nel settore dell'auto, come in tanti altri settori è mancato Jobs.
Quell'uomo, da solo ha fatto una rivoluzione superiore a quella francese, dando ad ogni uomo un potere immenso. La telefonia tradizionale sarebbe andata avanti per gradi, e forse, neppure in un secolo ci sarebbe stata l'accelerazione che c'è stata con Jobs. Anche per l'auto sono vent'anni che dico quanto basti poco per mandarle in giro da sole, ma soltanto adesso l'industria automobilistica, sotto la spinta di quella informatica, sta muovendo i primi passi con una lentezza esasperante. Pensano solo a come avere il massimo ritorno economico mettendo il meno possibile. Jobs è grande perché ha fatto l'esatto contrario, dandoci l'iPhone che si è replicato in cento altri modelli, ma che non potevano stare troppo sotto al suo livello. Per una volta gli scemi del Marketing sono stati presi alla sprovvista e rinchiusi nel ripostiglio. Adesso, eccoli usciti fuori di nuovo a far danni.

Non sono contrario al marketing. Era marketing anche quello di Jobs, è che lui era generoso e capace, mentre questi sono avari ed incapaci. Tutta li la differenza.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Mar 28 Giu 2016, 12:38

http://www.corriere.it/tecnologia/automotive/cards/auto-come-robot-presente-futuro/intelligenza-artificiale-volante_principale.shtml

Le auto-robot sono in arrivo. E gli annunci non si fermano più. Difficile considerarli solo un’operazione di marketing. Tanto più che nei mesi scorsi è arrivato il primo passo formale con la lettera inviata a Google dalla National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA), l’agenzia federale che si occupa di normative e sicurezza delle strade americane. La comunicazione supera di colpo l’ostacolo principale alla diffusione dei veicoli a guida autonoma, cioè l’assenza totale di regole: la NHTSA ha stabilito che il robot al volante è equiparato a un normale guidatore. L’intelligenza artificiale vale quanto quella dell’uomo. Case automobilistiche e assicurazioni sono avvertite.


Non sarà così semplice... l'auto robot sarà progettata, secondo regole e leggi, come del resto vengono già progettate, in base a criteri di abitabilità, emissioni, consumi, crash test, riciclaggio dei materiali. E guidando da sole, dovranno rispettare tutte le norme del codice della strada. Se commetteranno degli errori (infrazioni al codice o incidenti) la responsabilità sarà della fabbrica che li avrà costruiti, salvo manomissioni o gradi di libertà affidati al passeggero, non sempre e solo per emergenze o per sicurezza.


Sono convinto che il processo di sviluppo si articolerà in varie fasi, sempre più integrate tra loro. Inizialmente la guida attiva di un'auto robot, dovrà avvenire in strade non attrezzate specificamente e in presenza di auto guidate dal conducente. Frecce e stop, saranno  i soli indicatori di manovra, oltre all'esame visivo della dinamica dei veicoli. E lo stesso sarà per la segnaletica orizzontale e verticale, da leggere con un dispositivo semplice di riconoscimento visuale. In futuro, quando i segnali stradali verranno duplicati con sistemi wireless, e tutte le auto saranno in grado di comunicare i propri parametri, il dialogo sarà più attivo e meno passivo con notevoli vantaggi sul piano della semplificazione dei processi decisionali. A complicare tutto ci saranno i virus, al punto che questo sistema evoluto potrà essere messo a dura prova. 

Se ci sarà un Jobs anche nell'auto come c'è stato nella telefonia, avremo auto robot perfette, in pochissimi anni, altrimenti il processo di sviluppo sarà lento, farraginoso, incompleto. La macchina a cui penso dovrebbe essere la fusione di un'auto tradizionale e di un iPhone, realizzando un ambiente che dovrebbe poter passare dall'ufficio al salotto. Purtroppo non ho l'età, non ho i soldi per poterlo fare in Italia, ma se fossi giovane me ne andrei nella silicon walley dove troverei le sinergie per realizzare tutto ciò.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Ven 01 Lug 2016, 06:32

01/07/2016 07:03
Usa:pilota automatico,incidente mortale

 Si è verificato in Florida il 7 maggio 
 scorso il primo incidente stradale mor-
 tale di un'auto a guida autonoma negli 
 Usa. Lo hanno reso noto le autorità    
 federali statunitensi.                 

 La vittima aveva inserito il sistema di
 guida automatica su un'autostrada nei  
 pressi di Williston.Secondo la National
 Highway Traffic Safety Administration  
 (NHTSA),l'auto si è schiantata contro  
 un tir proveniente dalla direzione op- 
 posta, che stava svoltando a sinistra.

Potrebbe trattarsi di un incidente possibile anche a guida umana. Se il camion svolta repentinamente a sinistra, senza mettere una freccia di segnalazione, per esempio, taglia la strada a chi viene dalla direzione opposta che non ha il tempo di frenare. Ma potrebbe trattarsi anche di un progetto di guida non ancora messo a punto. Magari la segnalazione della freccia c'era, ma la macchina a guida automatica non è predisposta al riconoscimento visuale della freccia. Sarà l'indagine che ci dirà di chi è la colpa. E non può che essere, o dell'autista umano che ha fatto una manovra sbagliata (repentina, fuori tempo, senza dare la precedenza), oppure dell'automobile (e quindi del costruttore) che non è stata in grado di prevedere una manovra che il codice della strada, prevede che rispettando certe condizioni, possa essere effettuata. Nel futuro, quando circoleranno solo macchine automatiche, sarà facile rispettare le regole della circolazione che saranno impresse nei codici del processo di automazione. Ma adesso, solo un riconoscimento visuale della situazione, può prevenire incidenti, anche prodotti dall'imperizia dei guidatori umani. Sono convinto che le auto automatiche di oggi non siano ancora pronte per una circolazione sicure. Sono le compagnie automobilistiche che devono costruire flotte e piste che simulano il traffico stradale intenso per sperimentare il comportamento degli automatismi previsti con il software di gestione. Ancora non è stato fatto come è stato fatto in passato, per misurare affidabilità, robustezza, stabilità, comfort, guida. E' meglio che le compagnie automobilistiche si diano una mossa. Le software house non sono ancora in grado di fare loro questo genere di controlli e sperimentazioni.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Ven 08 Lug 2016, 16:57

Questa volta parlo di auto, ma da un altro punto di vista. Nulla vieta che quello che dico valga anche per una macchina a guida automatica.





Quando leggo notizie di questo genere: 
"Le macchine in città girano vuote. Con 2 passeggeri si risparmierebbero 360 milioni"
http://www.repubblica.it/economia/2016/07/08/news/le_macchine_in_citta_girano_vuote_con_2_passeggeri_si_risparmierebbero_360_milioni-143682470/?ref=HREC1-14
per la mente mi passano diversi pensieri. In primo luogo trovo stupido parlare di vetture con solo guidatore, quando nessuno spende una parola per vetture che ormai sono vicine alle due tonnellate di peso. E poi, se da qualche parte devo andarci da solo, devo disturbare anche qualcuno che mi faccia da accompagnatore?. Per risparmiare sul costo d'acquisto delle auto e sulle spese di esercizio, ci sono poche cose da sapere. Sul costo d'acquisto un indicatore, a parità di tecnologia, è il peso. Sull'esercizio, ed a parità di tecnologia, e con riferimento ai consumi, conta il peso per le accelerate, e la sezione frontale per l'attrito dell'aria (a parità di coefficiente di forma). Una vettura stretta e leggera consuma meno di una vettura larga e pesante. La lunghezza pesa molto meno, e una vettura che abbia o meno un sedile posteriore, incide poco sui consumi dovuti all'attrito, mentre essendo più pesante, ne risente in qualche modo per le accelerate. Sintetizzando: una vettura leggera, stretta, con due sedili, uno dietro l'altro, può essere un buon compromesso, se si vuole risparmiare sui consumi di materiali e carburanti. 

Veniamo però ad un altro problema e facciamo qualche considerazione. Se una piccola o una grande vettura sbattono a 50 km/h contro un muro, si tratta per definizione di un urto a 50 all'ora per entrambe. Lo stesso se due vetture piccole (uguali, per semplicità) fanno un frontale tra loro a cinquanta all'ora, è come se sbattessero contro un muro a cinquanta all'ora. Idem se due grosse vetture uguali, sbattono tra di loro a cinquanta all'ora, è come se sbattessero contro un muro a cinquanta all'ora. Ma se una macchina piccola sbatte a cinquanta all'ora contro una macchina grossa che viaggia in direzione opposta a cinquanta all'ora, le cose vanno molto peggio per la macchina piccola, e meglio per la macchina grossa, e ciò, in rapporto al peso. La macchina piccola impatterebbe a cinquanta all'ora contro un muro che gli viene addosso ad una certa velocità, mentre la macchina grossa andrebbe a sbattere a cinquanta all'ora contro un muro che invece indietreggia ad una certa velocità...
Cosa voglio dire? Si può fare una politica di risparmio, dimensionando le vetture all'uso che di esse se ne vuole fare, ma si dovrebbero comunque ridurre le dimensioni ed i pesi delle vetture più grandi, che se sono più sicure per gli occupanti, sono più pericolose per quelle piccole contro cui vanno a sbattere.  La cosa vale anche adesso, ma a maggior ragione se aumentasse la circolazione di vetture ancora più piccole. A margine possiamo aggiungere che per una macchina più stretta, basta una porta sola, o comunque due, se si vuole far salire comodamente il passeggero che sta dietro. La guida destra o sinistra comporterebbe avere le porte o a destra o a sinistra. Si costruiscono moto a tre ruote, ma nessuno ha fatto auto con un frontale per una persona sola, salvo le vetture da corsa. Io ci avrei provato anche per macchine che viaggiano su strada e autostrada.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Sab 10 Set 2016, 09:05

10/09/2016 03:59
Apple taglia piano auto senza guidatore

 La Apple starebbe ripensando il proget-
 to per realizzare un'auto senza guida-
 tore e fare concorrenza alla Google   
 Car.                                  

 Lo rivela il New York Times, secondo  
 cui la casa di Cupertino avrebbe già  
 tagliato parti dell'ambizioso programma
 e licenziato decine di dipendenti che 
 vi lavoravano. Sarebbe la conferma    
 -spiega il NYT- delle difficoltà incon-
 trate da Apple negli ultimi due anni  
 nel far progredire l'ambizioso proget-
 to, nonostante l'aumento delle risorse.

Alla Apple manca Steve Jobs. Tutti sono capaci di fare piccoli progressi, ma i grandi progressi fatti tutti in una volta, sono di pochi che ce lo hanno nel sangue, prima ancora che nella testa. Alla Apple si sono rassegnati a fare il mantenimento di ciò che Jobs ha creato con la sua volontà. Buon lavoro Marketing!
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Mar 03 Gen 2017, 22:36



Piano piano si va verso l'Auto Sapiens, integrando multimedialità e cibernetica con l'auto del secolo scorso. Ci vuole solo coraggio, ma quello è l'avvenire del primo robot da trasporto che nel futuro diverrà una componente importante nell'organizzazione della mobilità di una comunità estesa sul territorio.

http://www.lastampa.it/2017/01/03/motori/novita/ecco-la-chrysler-portal-concept-prima-elettrica-del-gruppo-fca-A8Ckcb6xAOj74S4JwABdjN/pagina.html

Questa frase che è stata scritta: spazio mobile tra casa e ufficio, ma anche tra auto e il Mondo, corrisponde abbastanza bene alla mia idea di vettura automatica.

"Questa show-car vuole configurarsi come un “terzo spazio mobile”, compreso fra la casa e l’ufficio ed è stata concepita espressamente per la generazione dei Millennials. "
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Dom 08 Gen 2017, 17:29

manca Jobs. Questi sono una manica di Pirla!

http://www.repubblica.it/speciali/tecnologia/ces/lasvegas2017/2017/01/07/news/da_auto_connesse_11mila_vite_salvate_e_meno_400mila_ton_co2-155580462/?ref=HRLV-6

Lo si vede con la Aple di adesso: le novità sono emerite fregnacce, solo per passare da un modello ad un altro senza veri contenuti. Mentre Jobs, con l'iPhone fece una autentica rivoluzione che trasformò la vita delle persone.

Questi, anziché impegnarsi in un'auto che sia come un iPhone di Jobs, e che ti porti in giro da sola, fornendoti tutta la connessione e la multimedialità necessaria, raccontano balle e ti danno i contenuti col contagocce. 

Incapaci e incompetenti, vergogna!
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Dom 12 Mar 2017, 20:11

Ecco un articolo che ci informa di quanto si sia vicini ad una soluzione tecnica

http://www.lastampa.it/2017/03/12/motori/tecnologia/la-tecnologia-per-lauto-senza-pilota-pronta-e-pu-arrivare-nel-ora-tocca-alle-regole-fqgOA5vrmaNhplxdMQIXMP/pagina.html

Per le auto dovrà cambiare il codice della strada, ed aumenterà la responsabilità delle case automobilistiche che le producono.

Tutta la segnaletica stradale, dovrà essere aggiornata secondo i nuovi protocolli di comunicazione, sia per quella fissa che per quella delle emergenze e dei cantieri.

In una prima fase, quando vi saranno auto automatiche ed auto guidate dall'uomo, i sistemi di segnaletica dovranno rimanere entrambi. Solo dopo un certo periodo, quelli attuali potranno venire soppressi perché tutte le informazioni saranno lette dagli strumenti di riconoscimento di bordo.

Infine, le auto potranno anche avere una forma ellissoidale, senza parabrezza, e senza vetri, sostituiti da monitor, e gli interni potranno essere realizzati come un salotto, uno studio o una sala per il riposo.

Insomma, tutto un altro mondo!
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Mer 18 Ott 2017, 20:13



http://www.ansa.it/canale_motori/notizie/componentie_tech/2017/10/17/auto-autonoma-rischia-di-incrementare-traffico_5d49c3d8-0c1c-4f10-8370-286782497c27.html

in questo articolo si fanno quattro conti e si suggeriscono sia vantaggi che problemi. Siamo solo all'inizio, ma nel modo in cui se ne parla, siamo già molto avanti.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da einrix il Ven 03 Nov 2017, 20:44

Alla moto senza pilota non avevo pensato...

http://www.lastampa.it/2017/11/03/multimedia/sport/motomondiale/valentino-rossi-vince-contro-la-moto-robot-D3SftbLDZDXfZpm71XQgfK/pagina.html

Nel filmato una gara di Rozzi contro la moto senza pilota della Yamaha...
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'Auto senza pilota: Auto Sapiens

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum