Il Congresso

Andare in basso

Il Congresso

Messaggio Da einrix il Sab 13 Ott 2018, 12:23

"Carissime, carissimi,

inizia la fase congressuale che vedrà coinvolto il nostro partito da qui sino al 18/11 quando - in un'unica data - gli iscritti eleggeranno direttivi e Segretari di Circolo oltre che Segretario/a e Assemblea provinciali, mentre tutti gli elettori potranno votare, con le elezioni Primarie, per scegliere il nuovo Segretario/a regionale e la relativa Assemblea.

Voglio anzitutto segnalarvi che i materiali predisposti per l'avvio della fase congressuale sono da ieri pubblicati nel sito regionale, nella cui home page è stata creata un'apposita area "Congresso 2018".
La pagina sarà di volta in volta aggiornata con l'inserimento anche degli altri documenti e materiali che saranno predisposti (l'elenco dei candidati con le rispettive linee politico programmatiche, i materiali utili per i seggi, e via dicendo).

Chiedo a tutti noi uno sforzo grande, quello di lavorare affinché i Congressi si svolgano a ogni livello in modo ordinato, produttivo, soprattutto costruttivo: abbiamo davvero un compito difficile e importante, quello di mostrare le ragioni non soltanto del nostro stare insieme ma anche del ruolo decisivo che la comunità democratica può e deve saper svolgere nel quadro politico nazionale.
So che ne siamo capaci, so che saranno tantissimi quelli che si daranno da fare candidandosi così come prestando la loro opera di volontari ai seggi. Vi ringrazio tutti già ora augurandovi buon lavoro: a risentirci e un cordiale saluto.

Con amicizia,

Alessandro Alfieri

Segretario regionale PD lombardo"

Questa è la lettera inviata agli iscritti per dare l'avvio al Congresso del Partito Democratico, o di quello che ne resta.

PS
Su questo tema cercherò di raccogliere i fatti e le notizie più importanti, ammesso ce ve ne saranno.
avatar
einrix

Messaggi : 9037
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 76
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Congresso

Messaggio Da einrix il Sab 13 Ott 2018, 12:31

Lunedì 8 ottobre 2018
Enews 544   di Matteo Renzi, che ci parla della Leopolda... Spiegandoci che colà si parlerà dell'Italia, come se nelle manifestazioni precedenti non se ne fosse parlato abbastanza ed ora si volesse completare il discorso.
La lettera, che copio incollo non la condivido nello spirito di frazionismo che ne promana. Il livello non è molto elevato, restando all'altezza degli attuali vice Ministri.

La lettera:
Ben ritrovati a tutti!

Una premessa, molto importante.
Chi di voi ha voglia di partecipare alla Leopolda (19 - 20 - 21 ottobre) è il benvenuto. Come sempre non ci sono inviti formali per partecipare al nostro appuntamento annuale: porte aperte! Se riuscite a prenotarvi su www.leopoldastazione.it meglio. E se vi va lasciateci un video a videoleopolda@matteorenzi.it o un testo sugli argomenti di cui volete parlare.
Attenzione: chi viene alla Leopolda per parlare di congresso PD o di correnti del PD... può stare a casa. Già. Il congresso del PD e il dibattito interno sono temi molto interessanti. Chi vuole confrontarsi su questo potrà farlo in qualsiasi sede (compreso il Forum Programmatico di fine mese a Milano e un evento a Salsomaggiore a inizio novembre), ma NON ALLA LEOPOLDA.
Alla Leopolda si parla dell'Italia, di come impostare una vera e propria Resistenza Civile contro la cialtronaggine del Governo, di quali idee proporre, di come valorizzare persone che vengono dai territori, di come combattere le Fake News. Di come lavorare a livello culturale nei prossimi mesi che saranno caldissimi.
Alla Leopolda non si parla di correnti dentro il PD né di candidati al congresso.
Per chi invece ha voglia di proporre, lottare, riflettere: non vediamo l'ora di incontrarci. Il tema, quest'anno, sarà "Ritorno al Futuro"

Intanto con questo Governo sta succedendo di tutto.

Hanno fatto una manovra economica che impaurisce i mercati, fa fuggire gli investitori e i risparmiatori, ma nonostante questo NON MANTERRANNO le promesse elettorali. Reddito di cittadinanza, abolizione della Fornero, Flat Tax al 15%: su questo hanno vinto le elezioni ma queste promesse, per me folli, NON saranno comunque realizzate. Insomma: sfasciano i conti, minano la credibilità e neanche mantengono le promesse. Per il momento gli italiani sembrano ancora con loro, a leggere i sondaggi, ma l'incantesimo è destinato a durare poco. 
Intanto il mondo editoriale si è accorto che un VicePremier che fa il tifo per la chiusura dei giornali non è un gran modello per la democrazia. Ma che strano eh! Frasi come quelle di Di Maio le avevamo già lette in giro per il mondo, ma non in Italia. Penso che almeno smetteranno di dire che "i grillini sono la nuova sinistra" e che noi dovevamo allearci con loro. Funziona così: prima hanno attaccato me e le persone vicino a me con un'azione scientifica di fakenews. Poi hanno iniziato a prendersela con i funzionari dello Stato e con i vertici europei. Quindi attaccano i giornali. Capite perché serve una Resistenza Civile? Nel frattempo un giornalista ex Repubblica e ora Fatto Quotidiano, Giovanni Valentini, scrive: "Se molti di quelli che attaccano il governo giallo-verde fossero stati meno critici e ostili nei confronti dei governi di centrosinistra, forse oggi non saremmo in queste condizioni...". Parole sante, amici. 
Nel frattempo la realtà è il principale nemico di questi signori. Dicono che noi abbiamo tagliato i fondi per la sanità, falso. Dicono che noi abbiamo aumentato i disoccupati, falso. Dicono che noi abbiamo fatto crescere i reati, falso. Luigi Marattin ha spiegato bene i dati economici prima e dopo la cura. È impressionante come in questo mare di bugie, nessuno creda più ai numeri, alle statistiche, alla realtà. Ciascuno può dire la sua e per loro i fatti non contano. Per loro conta solo ciò che dice Casalino. 
Ma non è solo un problema di numeri. Noi siamo l'Italia che crede nel lavoro, non nei sussidi. Nei doveri, non nei privilegi. Nella crescita, non nell'assistenzialismo. Nelle infrastrutture, non nei comitati No-Tutto. Noi vogliamo un'Italia che corra. Uno degli argomenti di cui parleremo in Leopolda è che si è improvvisamente bloccata la lotta all'evasione fiscale che a fatica avevamo lanciato noi. Perché se da sei mesi annunci un condono è chiaro che la gente non paga. Aspetta il condono. Nel frattempo le entrate per lo Stato crollano. E i cittadini onesti si sentono fuori posto. Così una manovra che serve a Salvini per prendersi gli applausi dei talk, "la pace fiscale", diventa un danno economico per lo stato e un danno culturale per i cittadini, che vengono abituati al messaggio: essere onesti non conviene. 
In questo quadro l'immagine della settimana è quella del ministro Tria, l'uomo dei conti e dell'economia, che dopo una surreale conferenza stampa in cui si parla dei conti dello Stato viene avvicinato dai giornalisti per alcune domande ma mentre sta per parlare viene bloccato da una gentile signora e accompagnato all'uscita. Quella signora è nello staff di comunicazione di Palazzo Chigi. Ora l'idea che un semplice portavoce o un comunicatore blocchi il ministro dell'economia in sala stampa è una cosa che non sta né in cielo né in terra. Guardate il video. E ditemi che autorevolezza sui mercati può avere il ministro zittito persino dall'altrui portavoce. 
Dal collegio.

A Firenze il sindaco Nardella ha effettuato il primo giro sulla nuova linea della Tramvia. Una città che va avanti e non si ferma. Ora manca l'ultimo passo per l'Aeroporto. Pare che Toninelli abbia detto che non lo vuole. Ecco, Toninelli. Tutto torna. Che dicono i fiorentini delle enews matteo@matteorenzi.it
Sempre restando in Toscana. Domenica si vota per le primarie che decideranno il segretario regionale. Io voterò convintamente Simona Bonafè, una donna che sta facendo bene come parlamentare europeo e che è forte e credibile. Si vota dalle 8 alle 20 
Ho finalmente finito "Firenze Secondo Me". Nei prossimi giorni lo presenteremo anche ai produttori stranieri. Lasciatemi dire grazie a tutti quelli che hanno reso possibile questo progetto. Non vedo l'ora di farvelo vedere e di ascoltare i vostri commenti, giudizi, critiche. 
Ho fatto una chiacchierata con Maurizio Costanzo e ho ricevuto molte email e messaggi, anche perché è stata un'intervista diversa dal solito, molto umana. Grazie a tutti quelli che hanno scritto. Confermo che la frase sulla sindrome del beneficato rancoroso è di Giulio Andreotti. 

Pensierino della sera. C'è una storia strana, intanto. Riguarda il nostro Premier (Conte, non Salvini). Repubblica ha ricostruito il suo concorso da professore ordinario. Delle due l'una: o il premier è stato promosso dal suo collega di studio in evidente conflitto di interessi o il premier ha mentito. Non so quale delle due augurarmi. Il Premier Professore ha problemi con il suo concorso, il Ministro dell'Interno attacca i magistrati, il ministro del Lavoro esulta per i licenziamenti, il ministro della Sanità è contro la legge sui vaccini, il ministro delle Infrastrutture blocca le opere pubbliche. Però quelli strani eravamo noi eh... 

Un sorriso,
Matteo
App Matteo Renzi

P.S. Nonostante tutti i problemi c'è sempre qualcosa per cui vale la pena meravigliarsi ed essere fieri del nostro Paese. Tra le tante cose di questa settimana, permettetemi di condividere con voi questo tweet/video della Polizia di Stato e ringraziare il Capo della Polizia Gabrielli e questo agente, insieme a tutti quelli che vestono l'uniforme. Grazie per quello che rappresentate, fuori da ogni strumentalizzazione politica. Viva l'Italia
avatar
einrix

Messaggi : 9037
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 76
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Congresso

Messaggio Da einrix il Sab 13 Ott 2018, 12:38

E qui c'è Zingaretti che arringa le sue folle
Da Televideo:

13/10/2018 12:37
Zingaretti a ex Dogana:colpiti giovani
  12.37                                 
 Zingaretti a ex Dogana:colpiti giovani 
 "Credo che noi dobbiamo offrire all'   
 Italia una nuova speranza, chi ha vinto
 le elezioni il 4 marzo ci è riuscito, è
 giusto ammetterlo, ma ha iniziato a    
 tradire quella fiducia": lo ha detto   
 Nicola Zingaretti arrivando alla Ex    
 Dogana di Roma dove sta per iniziare   
 Piazza Grande, la kermesse organizzata 
 dal governatore del Lazio per lanciare 
 la sua candidatura al congresso Pd.    

 "Volevano un Paese con meno povertà e  
 più giustizia, in pochi giorni stanno  
 distruggendo le speranze di tanti ita- 
 liani,colpendo soprattutto i giovani".


13/10/2018 14:02
Pd,Zingaretti:vogliamo cambiare strada
  14.02                                 
 Pd,Zingaretti:vogliamo cambiare strada 
 "Non vogliamo continuare sulla strada  
 che ci ha portato a fallire, vogliamo  
 cambiare strada, costruire una speranza
 per questo Paese.Questa deve essere la 
 sfida di un popolo che si rimette in   
 cammino". Così Zingaretti aprendo"Piaz-
 za grande",la kermesse promossa a Roma.

 Tra gli errori indica:"Si è cercata non
 la lealtà, ma la fedeltà";"Per troppo  
 tempo le differenze hanno significato  
 liti,rotture e perciò ci ritroviamo la 
 peggiore destra al governo". "Dobbiamo 
 rigenerare una cultura politica che ab-
 bia come anima l'apertura,l'inclusione"

A giudicare da queste poche parole non si capisce perché possa essere lui una prospettiva per il PD.
La cosa al suo attivo è che sia riuscito a vincere nel Lazio, per aver perseguito quello spirito unitario che è del Centro Sinistra e dell'Ulivo. Dote molto rara in politica, quella del sapere mettere assieme, specie in un partito frammentato com?é il PD delle scissioni e degli insuccessi troppo recenti.

Eppure, a mio avviso, questo Partito è quello che ha sulla carta le prospettive più elevate, di successo per la sinistra, nonostante i Renzi e gli Orfini.

E con questo, chiudiamo la rassegna degli avvenimenti nel PD, di oggi.
avatar
einrix

Messaggi : 9037
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 76
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Congresso

Messaggio Da einrix il Sab 13 Ott 2018, 12:49

A me Mario Lavia, come opinionista non piace, ma è interessante leggere questo suo ragionamento sul rimescolamento delle correnti...

https://www.democratica.com/focus/richetti-minniti-zingaretti-boccia-rimescolamento-correnti-pd/
avatar
einrix

Messaggi : 9037
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 76
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Congresso

Messaggio Da einrix il Dom 14 Ott 2018, 08:40

14/10/2018 07:31
Renzi:preoccupato per Italia,non per Pd
   7.31                                 
 Renzi:preoccupato per Italia,non per Pd
 L'ex premier Renzi,al Corriere si dice 
 preoccupato per l'economia non per il  
 Pd perché "sembra che governo ha scelto
 di schiantarci contro un muro".        

 Insomma "l'Italia grilloleghista", sba-
 glia tutto e "quei due", riferito al   
 ministro Tria e al premier Conte, "non 
 toccano palla", visto che Salvini e Di 
 Maio "fanno e disfano tutto". Le prima-
 rie del Pd? "Minniti è autorevole e se 
 si candida sarà contro Salvini non con-
 tro i dem" e Zingaretti "finalmente ha 
 smentito ogni accordo con il M5S". Le  
 guerre interne al Pd? "Troppi danni". 

Non è ora di finirla con questa solfa catastrofista? E' bello e facile cavalcare il populismo con la Casta e la Rottamazione, ma poi si innescano quei meccanismi in cui siamo entrati e da cui non se ne esce molto facilmente, salvo non prendere i catastrofisti che in genere governano male, e accantonarli. Renzi, per quanto simpatico e Pierino, nelle risposte ai giornalisti, come Segretario del PD ha distrutto il partito e come Presidente del Consiglio ha fatto le riforme in un modo così brutale che il Paese le ha rigettate. Di politici così non sappiamo che farcene, anzi, sono un'autentica iattura in una comunità seria. A loro vantaggio c'è la stampa, che ama alimentare il bisticcio che finisce per essere caos, e il caos è uno tra i nemici peggiori della democrazia perché prepara l'arrivo dell'Uomo Solo Al Comando, non importa che si chiami Berlusconi, Trump o Renzi, perché alla fine si arriva anche ad un Salvini. La politica è cosa molto più complessa e delicata e ci vogliono uomini di alta levatura, non nanerottoli alti solo in virtù dei trampoli che nascondono sotto i pantaloni.
avatar
einrix

Messaggi : 9037
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 76
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Congresso

Messaggio Da einrix il Dom 14 Ott 2018, 15:18

Ho letto... il discorso di Zingaretti. Non male come approccio. Mancano alcuni temi: il lavoro, ad esempio, ma con quello che c'è si può partire per ricostruire il PD. Del lavoro devono parlare i sindacati dei lavoratori e Confindustria, e devono chiedere ciò di cui hanno bisogno e promettere ciò che è necessario al paese: lavoro e innovazione.

https://www.democratica.com/focus/discorso-nicola-zingaretti-piazza-grande-10-punti/
avatar
einrix

Messaggi : 9037
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 76
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Congresso

Messaggio Da einrix il Lun 15 Ott 2018, 09:02

Sempre Zingaretti raccontato da La Stampa:

http://www.lastampa.it/2018/10/14/italia/piazza-grande-gentiloni-il-pd-deve-cambiare-strada-il-governo-manda-in-fumo-le-fatiche-degli-italiani-7EFrHcnALyrgRCUltYpCVK/pagina.html

Non male il profilo largo che tiene Zingaretti. Il logorroico Renzi scompare sullo sfondo e si perde in basso, all'orizzonte.
avatar
einrix

Messaggi : 9037
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 76
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Congresso

Messaggio Da einrix il Mer 17 Ott 2018, 18:14



Calenda non lo sopporto. Vuole avere troppa visibilità in un partito in cui la visibilità dovrebbe essere solo quella del Segretario e di volta in volta di quelli che meritano una lode per le cose buone, che per riconoscimento quasi unanime, hanno fatto. Trasformare un Partito nel Bar sport di un partito è un errore gravissimo. Che Calenda impari la lezione stando in panchina.

http://www.lastampa.it/2018/10/17/cronaca/calenda-scatenato-vi-spiego-com-andata-la-famosa-cena-di-questo-pd-di-fighetti-cXG5jL2NpRfwQRR91062iO/pagina.html
avatar
einrix

Messaggi : 9037
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 76
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Congresso

Messaggio Da einrix il Dom 21 Ott 2018, 12:41

Discorso debole lacunoso.
Se non ci fossero stati politici del passato, ora non ci sarebbe confronto, ed invece...

https://www.democratica.com/focus/leopolda-9-cosa-ha-detto-matteo-renzi-in-10-punti/

A che serve vincere se non si è all'altezza del ruolo?
avatar
einrix

Messaggi : 9037
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 76
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Congresso

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum