Husqvarna comprata e chiusa?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Husqvarna comprata e chiusa?

Messaggio Da Shaka_Zulu il Ven 26 Apr 2013, 20:14

Questa non è solo una storia di deindustrializzazione e licenziamenti, ma anche una storia che fa giustizia del mito "tedeschi efficienti".


Bmw e Ktm: istruzioni per l’uso per chiudere un’azienda

Un dipendente della casa motociclistica scrive cercando di capire i motivi della crisi
dell'azienda e della ventilata chiusura dopo il passaggio a Ktm: il
commento è amarissimo


QUI l'articolo completo
avatar
Shaka_Zulu

Messaggi : 452
Data d'iscrizione : 11.04.13
Età : 60

Tornare in alto Andare in basso

Re: Husqvarna comprata e chiusa?

Messaggio Da Adam il Ven 26 Apr 2013, 21:56

Noi siamo sempre pronti a criticare i nostri imprenditori, mentre se le puttanate le fanno gli altri, non scalzacani, ma aziende primarie nel loro settore, le critiche appaiono solo su varese news. Mah!
avatar
Adam

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 85
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Husqvarna comprata e chiusa?

Messaggio Da einrix il Sab 27 Apr 2013, 22:17

Siete fuori in 200 su 240?

Fate una cooperativa, un capannone o due si trova, di questi tempi - ve lo può dare anche il vostro comune - e riprendete a progettare, a sperimentare, a produrre e a vendere.

Se eravate voi a fare quelle cose prima, perché non potete farle anche adesso. Vi manca qualche figura professionale? Cercatela fuori, coinvolgetela nel vostro progetto, e chissà che non accetti. Per gli investimenti, coinvolgete i vostri fornitori. Anche loro hanno interesse che voi facciate prodotto. Quindi vi possono aiutare, perché così aiutano loro stessi. Si può fare tutto, anche con bassi investimenti, se si ha un Core Business, e voi, da quello che dite, ce lo avete. Rinverditelo, lucidatelo, e rimettetevi al lavoro, e chiedete a Comune e Regione di aiutarvi. Vedrete che ce la fate.


avatar
einrix

Messaggi : 7336
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Husqvarna comprata e chiusa?

Messaggio Da cireno il Dom 28 Apr 2013, 08:28

Adam ha scritto:Noi siamo sempre pronti a criticare i nostri imprenditori, mentre se le puttanate le fanno gli altri, non scalzacani, ma aziende primarie nel loro settore, le critiche appaiono solo su varese news. Mah!

Io sono uno di quelli che critica ferocemente la nostra classe imprenditoriale. Ho fatto, come ho già scritto altre volte, per sette anni il direttore generale di un'azienda italo svizzera e nei consigli di amministrazione ho potuto verificare come le ambizioni delle due parti, italiana e svizzera, fossero differenti: la parte italiana mi chiedeva di avere subito degli utili, la parte svizzera spingeva per dare sostanza e fondamento all'azienda. Ma a parte questo mia personale esperienza io ricordo un Paese, il nostro, dove c'era una grande industria chimica, distrutta e smantellata, una grande industria elettronica, distrutta e smantellata, grandi aziende agro-alimentari, finite tutte nelle mani di francesi e americani, una grande azienda automobilistica, distrutta da una famiglia di incapaci che pensavano che acque minerali e villaggi turistici fossero meglio che fare automobili o camion, per non parlare della fine che hanno fatto aziende come Piaggio, come Alfa Romeo, Lancia, dove sono finite Guzzi, Gilera, MV Agusta? ; non puoi comprare una radio o un televisore italiano, non puoi comprare una bicicletta che non sia straniera, un cellulare, un tablet, una cuffia per HIFI, niente, perfino i Corn Flakes per la colazione del mattino sono americani, cazzo,fra un po' anche per vedere San Marco o la Torre di Pisa dovremo andare all'estero.
E tu vorresti che io avesi stima degli imprenditori italiani?
avatar
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 117
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Husqvarna comprata e chiusa?

Messaggio Da Shaka_Zulu il Dom 28 Apr 2013, 08:58

einrix ha scritto:Siete fuori in 200 su 240?

Fate una cooperativa, un capannone o due si trova, di questi tempi - ve lo può dare anche il vostro comune - e riprendete a progettare, a sperimentare, a produrre e a vendere.

Se eravate voi a fare quelle cose prima, perché non potete farle anche adesso. Vi manca qualche figura professionale? Cercatela fuori, coinvolgetela nel vostro progetto, e chissà che non accetti. Per gli investimenti, coinvolgete i vostri fornitori. Anche loro hanno interesse che voi facciate prodotto. Quindi vi possono aiutare, perché così aiutano loro stessi. Si può fare tutto, anche con bassi investimenti, se si ha un Core Business, e voi, da quello che dite, ce lo avete. Rinverditelo, lucidatelo, e rimettetevi al lavoro, e chiedete a Comune e Regione di aiutarvi. Vedrete che ce la fate.



Capisco cosa vuoi dire, ma qua la situazione è diversa.

KTM ed i suoi soci indiani vogliono approfittare del buco trovato per portare gli impianti in India e sono proprietari del marchio.
Non puoi impiantare dal nulla una fabbrica di moto specialmente se, come aveva fatto BMW, i motori erano quasi tutti d'importazione (taiwanesi della Kymco quelli dei nuovi scooter, cinesi i monocilindrici 650) e avevano sostituito i fornitori locali con quelli stranieri di loro (discutibile) fiducia.
avatar
Shaka_Zulu

Messaggi : 452
Data d'iscrizione : 11.04.13
Età : 60

Tornare in alto Andare in basso

Re: Husqvarna comprata e chiusa?

Messaggio Da einrix il Dom 28 Apr 2013, 12:53

Shaka_Zulu ha scritto:

Capisco cosa vuoi dire, ma qua la situazione è diversa.

KTM ed i suoi soci indiani vogliono approfittare del buco trovato per portare gli impianti in India e sono proprietari del marchio.
Non puoi impiantare dal nulla una fabbrica di moto specialmente se, come aveva fatto BMW, i motori erano quasi tutti d'importazione (taiwanesi della Kymco quelli dei nuovi scooter, cinesi i monocilindrici 650) e avevano sostituito i fornitori locali con quelli stranieri di loro (discutibile) fiducia.

Ma chiamatela con un altro nome. Fate un sondaggio su qualche forum di accaniti motociclisti e viene fuori il nome, che in FIAT non doveva essere superiore alle cinque lettere. Quindi, potete anche permutare le lettere dell'alfabeto, sino a che non troviate qualcosa che abbia un bel sound, e che in qualche lingua non sia una parolaccia.

Un capannone o due si prendono in affitto. La progettazione si può fare fuori. I motori possono comperarsi da ditte che fanno motori. I telai possono essere costruiti da chi fa telai. Lo stesso per i cablaggi e le parti elettriche. Mi immagino che 240 persone possano fare moto solo, se sanno cos'è una moto, e se sono in grado di andare a prendere fior da fiore tutte le cose che servono, le migliori e le più convenienti del mercato. Non credo che facciano pastiglie freno, tanto per fare un esempio, o ammortizzatori, o cuscinetti, o cinghie. Morale, devono mettersi in dieci intorno ad un tavolo, devono pianificare la progettazione, produzione di una moto, mettendo ogni tessera del mosaico che serve, al posto giusto e nel tempo giusto.

Se mollano ed ognuno va per i fatti suoi, beh, allora dimostrano di non avere le palle, come a Termini Imerese, dove sperano ancora che qualcuno gli risolva i problemi, nonostante ormai siano passati un sacco d'anni. Si può vivere anche così, di cassa integrazione per un po, e poi di espedienti, in attesa di un nuovo padrone, ma quella non è vita.

Capisco le difficoltà, ma tra duecentoquaranta persone, ce ne saranno pur cinque o sei in grado di mettere in moto la baracca. Ecco, sono quelli che occorre convincere a mettere in moto quel sistema. Poi, se veramente sanno come si fa una moto competitiva, allora avranno costruito quel pezzo di industria che prima che al paese, serve a loro ed alle loro famiglie. E non parliamo di microprocessori o di prodotti avanzatissimi, stiamo parlando di roba che si faceva anche all'inizio del secolo scorso, e che è stata fatta così tante volte, che ha raggiunto dal punto di vista dinamico, estetico-strutturale, la perfezione. Occorre solo volersi mettere e basta.
avatar
einrix

Messaggi : 7336
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Husqvarna comprata e chiusa?

Messaggio Da Shaka_Zulu il Dom 28 Apr 2013, 16:31

einrix ha scritto:

Ma chiamatela con un altro nome. Fate un sondaggio su qualche forum di accaniti motociclisti e viene fuori il nome, che in FIAT non doveva essere superiore alle cinque lettere. Quindi, potete anche permutare le lettere dell'alfabeto, sino a che non troviate qualcosa che abbia un bel sound, e che in qualche lingua non sia una parolaccia.

Un capannone o due si prendono in affitto. La progettazione si può fare fuori. I motori possono comperarsi da ditte che fanno motori. I telai possono essere costruiti da chi fa telai. Lo stesso per i cablaggi e le parti elettriche. Mi immagino che 240 persone possano fare moto solo, se sanno cos'è una moto, e se sono in grado di andare a prendere fior da fiore tutte le cose che servono, le migliori e le più convenienti del mercato. Non credo che facciano pastiglie freno, tanto per fare un esempio, o ammortizzatori, o cuscinetti, o cinghie. Morale, devono mettersi in dieci intorno ad un tavolo, devono pianificare la progettazione, produzione di una moto, mettendo ogni tessera del mosaico che serve, al posto giusto e nel tempo giusto.

Se mollano ed ognuno va per i fatti suoi, beh, allora dimostrano di non avere le palle, come a Termini Imerese, dove sperano ancora che qualcuno gli risolva i problemi, nonostante ormai siano passati un sacco d'anni. Si può vivere anche così, di cassa integrazione per un po, e poi di espedienti, in attesa di un nuovo padrone, ma quella non è vita.

Capisco le difficoltà, ma tra duecentoquaranta persone, ce ne saranno pur cinque o sei in grado di mettere in moto la baracca. Ecco, sono quelli che occorre convincere a mettere in moto quel sistema. Poi, se veramente sanno come si fa una moto competitiva, allora avranno costruito quel pezzo di industria che prima che al paese, serve a loro ed alle loro famiglie. E non parliamo di microprocessori o di prodotti avanzatissimi, stiamo parlando di roba che si faceva anche all'inizio del secolo scorso, e che è stata fatta così tante volte, che ha raggiunto dal punto di vista dinamico, estetico-strutturale, la perfezione. Occorre solo volersi mettere e basta.

D'accordo, sicuramente si cercherà qualcosa.
Più che altro io mi ritrovo nella considerazione che ha fatto Adam.
avatar
Shaka_Zulu

Messaggi : 452
Data d'iscrizione : 11.04.13
Età : 60

Tornare in alto Andare in basso

Re: Husqvarna comprata e chiusa?

Messaggio Da einrix il Dom 28 Apr 2013, 19:31

Non discuto la considerazione di Adam, perché molte volte è proprio così.

Ma in vicende come quella di una società italiana che ha una fetta di mercato e che per motivi suoi va in crisi, lo straniero cosa mai può volere. Se è un tedesco, vuole sicuramente il mercato, se è un indiano, posso pensare che voglia tecnologia di prodotto processo, oppure, se è già un grande produttore, vorrà anche lui mercato.

E allora la fine che sta facendo quella società era già decretata al tempo di quando fu ceduta, anche se gli effetti arrivano adesso.

Non sono esperto di moto, ma di auto si. E sono sicuro che con una decina di amici, potremmo far ripartire Termini Imerese, progettando una vettura proprio per quello stabilimento. In due anni partì Pomigliano, e non è che ci fossero un mare di persone dietro quel progetto, ma c'erano le persone che sapevano farlo. L'Italia è piena di dirigenti in pensione che come me sono intorno ai sessanta e settanta anni, e che se sono in buona salute possono lavorare cinque anni ancora per un progetto simile. Se saltano fuori progettisti, tecnologi e sperimentatori, poi mancano solo i soldi, ma quelli chi adesso te li da sotto forma di cassa integrazione, te li potrebbe dare per farti ripartire. Basta fare un legge regionale o statale. Bisogna andare oltre lo stato assistenziale, occorre promuovere uno stato che favorisca la ripartenza di iniziative industriali, la dove vi sia gente capace ed intenzionata ad andare avanti. Le cooperative, sono anche uno strumento. Se ne potrebbe anche rafforzare le tutele e gli incentivi, nei casi speciali di società che vengono fatte rinascere attraverso di loro. Ma se nessuno chiede, nessuna mai darà.

Spero di riuscire a farmi capire.
avatar
einrix

Messaggi : 7336
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: Husqvarna comprata e chiusa?

Messaggio Da Shaka_Zulu il Mer 08 Mag 2013, 15:51

Mi sono incuriosito, quale sarebbe stata la tua idea per Termini Imerese?
avatar
Shaka_Zulu

Messaggi : 452
Data d'iscrizione : 11.04.13
Età : 60

Tornare in alto Andare in basso

Re: Husqvarna comprata e chiusa?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum