Yankees spioni!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Yankees spioni!

Messaggio Da Erasmus il Sab 08 Giu 2013, 08:09

«MEPs say new revelations that US authorities spy on people who use Google
or Apple should make the EU take a tougher line in data security talks.»


=>Sui colloqui USA-UE per l'accordo sui dati privati pesa lo scandalo dello spianaggio
http://euobserver.com/justice/120412
==========================
Spy scandal to impact talks on EU-US data treaty
07.06.13 @ 12:10

By Valentina POP

BERLIN - Classified documents obtained by the Washington Post and The Guardian reveal that the National Security Agency, a US intelligence-gathering body, and the Federal Bureau of Investigation are secretly tapping into the servers of Microsoft, Yahoo, Google, Facebook, PalTalk, AOL, Skype, YouTube and Apple.

Trust us, we're America: the classified papers show European data
held by nine Internet giants is up for grabs (Photo: prameya)


The program - called Prism - is the latest in a series of secret data gathering schemes put in place after 9/11.

Europeans have had their banking data, air passenger data - and now their personal online data - snooped on by US authorities without their knowledge or the knowledge of their governments.

On Thursday (6 June), US intelligence chief James Clapper defended Prism, saying it contains "numerous safeguards that protect privacy and civil liberties"

He said in a written statement that: “There is a robust legal regime in place governing all activities conducted pursuant to the Foreign Intelligence Surveillance Act which ensures that those activities comply with the Constitution and laws and appropriately protect privacy and civil liberties."

Members of the European Parliament overseeing talks on a new EU-US data protection agreement reacted with scepticism, however.

"Common rules will only be possible if the principles of data protection will be accepted in the US. The foreseen, but struggling EU-US umbrella agreement, would be a good chance to show that this is the case," German Green MEP Jan Philipp Albrecht told this website.

Dutch Liberal deputy, Sophie in't Veld, told EUobserver the Prism scandal "could help raise awareness" of the issues in Brussels.

She said it should prompt the European Commission take a tougher stance in future US talks.

But she added that progress on the data pact has stalled because the US, as well as private Internet firms, are trying to claw EU data safeguards out of the text.

"I am somewhat surprised everybody is getting so excited about this latest scandal. It is just one of the many examples of the US tapping into our data without telling us. And of the EU commission doing nothing about it," in't Veld said.

The Dutch politician noted that past EU-US deals on data security - such as Swift (bank details) or PNR (air-passenger data) - were formally concluded years after they had already been secretly implemented.

"They are not really applied, since there is no limitation to the amount of data sent to them [the US]," she noted.

In't Veld said Europeans should put more hope in US citizens than in Brussels to protect their rights.

She said that if ordinary Americans demand a roll-back on data snooping, it might force the US to take a softer line in EU talks.

"The EU commission has a strong tradition of late and inadequate reaction," In't Veld noted.

A commission spokeswoman told this website on Friday (7 June) it has no comment at this stage on Prism or its impact on the EU-US data treaty.

Related

Parliament gives 'half-hearted' support for US data deal
US free to grab EU data on American clouds
EU countries back pro-business data bill
===============================

Ciao a tutti
avatar
Erasmus

Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 22.05.13
Località : Unione Europea

Tornare in alto Andare in basso

Re: Yankees spioni!

Messaggio Da Adam il Dom 09 Giu 2013, 08:24

Penso che la realtà sia un po' diversa da come viene descritta dalla stampa che, nel caso segnalato dal blogger Greenwald vede uno ghiotto scandalo che fa notizia da titoloni in prima pagina.

Due cose mi sento di dire: la prima è che non si tratta di intercettazioni come le conosciamo, dove c'è il solito maresciallo con la cuffia e il registratore pronto ad intervenire, ma di complicati algoritmi che traggono informazioni selettive su argomenti specifici in modo da creare un data base, dal quale possono partire indagini mirate; la seconda è che per un paese profondamente colpito dal terrorismo, sperare di trarre vantaggio nelle indagini costanti, rispetto allo svantaggio di ledere la privacy di tanti cittadini, è una giustificazione credo accettata dalla maggioranza della popolazione, anche se criticata da una minoranza di critici.

D'altra parte è cosa nota che frequentando il web e avvantaggiandoci delle risorse che ci offre, uno scotto lo dobbiamo pagare. Tanto che nel caso di Wikipedia - che non ospita pubblicità remunerativa, lo scotto ci viene platealmente richiesto dagli organizzatori, come aiuto per sopravvivere, ed io, infatti, periodicamente una cinquantina di euro glieli giro volentieri.

Non so che riflessi avrà in Europa questo caso, visto che le tutele per la nostra privacy sono ben presenti nelle norme in vigore e più o meno riflesse nei nostri ordinamenti nazionali, ma se mi chiedessero se per ostacolare il terrorismo, sono disponibile a rinunciare ad un pezzo della mia privacy, la risposta sarebbe che ci rinuncio volentieri.
avatar
Adam

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 85
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Yankees spioni!

Messaggio Da Erasmus il Gio 13 Giu 2013, 11:35

Adam ha scritto:[...] se mi chiedessero se per ostacolare il terrorismo, sono disponibile a rinunciare ad un pezzo della mia privacy, la risposta sarebbe che ci rinuncio volentieri.




La rinuncia alla privacy deve essere libera e spontanea,
Ma se a carpire informazioni qualcuno opera nel segreto vuol dire che se ne fotte  "a priori"  dei tuoi diritti!
Perché lo fa in segreto? Ovvio! Per due motivi. Uno è che se chiede il permesso qualcuno potrebbe dirgli di no; l'altro (ben più serio) è che, proprio perché segreto, è immune da controlli e quindi anche lo scopo dello spionaggio può essere ben meno nobile di quel che credi tu (permettendo abusi di ogni tipo fino a veri atti eversivi, come dimostra la storia sia americana che europea).

Caro Adam: se il diritto non è simmetrico, se ci sono i "più uguali", vuol dire che costoro esercitano di fatto una supremazia. E allora sarà bene preoccuparsene.

Sai bene che il tentativo di stabilire un rapporto simmetrico in materia di diritto tra UE e USA ha fatto cilecca continuamente!
 Due sono le faccende importanti a questo riguardo. 
Una è che l'UE non è riconosciuta –giustamente! –  dagli USA come autorità politica, e quindi gli USA stipulano accordi bilaterali con ciascuno stato. Questo può farlo in base alla sua presunta sovranità (che di fatto tale non è, dato che questi accordi sono spessissimo squilibrati a vantaggio degli USA). Per esempio, qualche stato ha accettato che un cittadino USA non possa essere processato per presunto reato commesso nel proprio territorio! E anche quando un tale accordo non c'è, succede così lo stesso. [Ti ricordi i piloti che fecero cadere la funivia del Cermìs? E lo sai che quando i giudici italiani hanno chiesto l'estradizione dei responsabili la richiesta non è mai partita dall'Italia perché l'allora ministro di giustizia Castelli s'è rifiutato di firmarla, non ha nemmeno risposto ai giudici che avevano fatto la domanda ... e in una successiva intervista ha detto che la richiesta di estradizione non andava fatta perché gli USA  sono un paese amico?]. L'altra è che sono falliti i tentativi della Commissione Europea di stabilire simmetricamente i dati da consegnare all'imbarco  per un volo transatlantico. Fuori dai denti: gli USA richiedono ai cittadini europei dati ... "sensibili" che gli stati dell'UE non chiedono ai cittadini americani (e a nessun altro) in quanto vietato dal diritto di ogni stato dell'UE e dalla "Carta fondamentale". 
Bella davvero questa fasulla sovranità degli stati Europei. Permette di fare accordi bilaterali con gli USA a tutto loro vantaggio ma impedisce all'UE di ottenere rapporti simmetrici con gli USA!
La sovranità formale è fasulla proprio perché  permette, in realtà, il "sevaggio" (più o meno forte) allo stato egemone. Il nesso tra il non processare in casa (ma estradare sempre ... anzi: nemmeno arrestare, guardando il presunto reo statunitense prendere il largo impunemente e tornarsene a casa sua) e lo spionaggio ... o addirittura il rapimento di cittadini c'è, eccome! Quando, per caso, venisse scoperto un illecito operato dai servizi segreti americani qui in casa nostra, non si potrebbe intervenire a far luce!
E di fatto ... tutto finisce nel dimenticatoio. Perfino le famigerate rendition della CIA  [ma lo sai che Obama ha riconfdermato alla CIA questo diritto ... e il relativo finanziamento?] e Guantanamo, dove tuttora ci sono detenuti – da quasi 12 anni – senza processo!

Lo spionaggio in questione c'è. E' stato riconosciuto dai capoccia del "Prism", ovviamente con le giustificazioni (analoghe alle tue considerazioni) che era a scopo preventivo, (e quindi era anche meritorio!); e che era tutto OK per la legge americana.

Trascrivo di seguito alcuni link del solito Euobserver.Com.
Tu, Adam, e altri ... date un'occhiata.  Vedrete che la faccenda è ben più seria e più grave di un mero scoop scandalistico.

***** EUobserver.com- 12.06.2013 **********************************
1. German government outraged by US snooping scandal - 12/06/2013 09:29:31
----------------------------------------------------------------------------
The German government is demanding explanations from the US after it 
emerged that its secret spying programme Prism collected more information 
from Germany than any other EU country.
=> http://euobserver.com/justice/120455

3. US spy scandal widens as MEPs and MPs seek answers - 11/06/2013 17:55:38
----------------------------------------------------------------------------
Left-wing MEPs want the EU parliament to investigate allegations that some 
member states helped US intelligence to snoop on EU citizens
=> http://euobserver.com/justice/120454

4. EU breaks silence on US snooping scandal - 11/06/2013 11:00:00
----------------------------------------------------------------------------
A junior EU official on Tuesday urged the US not to abuse its "special 
relationship" with Europe, in Brussels' first reaction to the NSA snooping 
scandal.
=> http://euobserver.com/justice/120437

———————————
Ciao a tutti


Ultima modifica di Erasmus il Gio 13 Giu 2013, 13:26, modificato 3 volte
avatar
Erasmus

Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 22.05.13
Località : Unione Europea

Tornare in alto Andare in basso

Re: Yankees spioni!

Messaggio Da Guya il Gio 13 Giu 2013, 11:46

Erasmus ha scritto:


La rinuncia alla privacy deve essere libera e spontanea,
Ma se a carpire informazioni qualcuno opera nel segreto vuol dire che se ne fotte  "a priori"  dei tuoi diritti!
Perché lo fa in segreto? Ovvio! Per due motivi. Uno è che se chiede il permesso qualcuno potrebbe dirgli di no; l'altro (ben più serio) è che, proprio perché segreto, è immune da controlli e quindi anche lo scopo dello spionaggio può essere ben meno nobile di quel che credi tu (permettendo abusi di ogni tipo fino a veri atti eversivi, come dimostra la storia sia americana che europea).

Caro Adam: se il diritto non è simmetrico, se ci sono i "più uguali", vuol dire che costoro esercitano di fatto una supremazia. E allora sarà bene preoccuparsene.

Sai bene che il tentativo di stabilire un rapporto simmetrico in materia di diritto tra UE e USA ha fatto cilecca continuamente!
 Due sono le faccende importanti a questo riguardo. 
Una è che l'UE non è riconosciuta –giustamente! –  dagli USA come autorità politica, e quindi gli USA stipulano accordi bilaterali con ciascuno stato. Questo può farlo in base alla sua presunta sovranità (che di fatto tale non è, dato che questi accordi sono spessissimo squilibrati a vantaggio degli USA). Per esempio, qualche stato ha accettato che un cittadino USA non possa essere processato per presunto reato commesso nel proprio territorio! E anche quando un tale accordo non c'è, succede così lo stesso. [Ti ricordi i piloti che fecero cadere la funivia del Cermìs? E lo sai che quando i giudici italiani hanno chiesto l'estradizione dei responsabili la richiesta non è mai partita dall'Italia perché l'allora ministro di giustizia Castelli s'è rifiutato di firmarla, non ha nemmeno risposto ai giudici che avevano fatto la domanda ... e in una successiva intervista ha detto che la richiesta di estradizione non andava fatta perché gli USA  sono un paese amico?]. L'altra è che sono falliti i tentativi della Commissione Europea di stabilire simmetricamente i dati da consegnare all'imbarco  per un volo transatlantico. Fuori dai denti: gli USA richiedono ai cittadini europei dati ... "sensibili" che gli stati dell'UE non chiedono ai cittadini americani (e a nessun altro) in quanto vietato dal diritto di ogni stato dell'UE e dalla "Carta fondamentale". 
Bella davvero questa fasulla sovranità degli stati Europei. Permette di fare accordi bilaterali con gli USA a tutto loro vantaggio ma impedisce all'UE di ottenere rapporti simmetrici con gli USA!
La sovranità formale è fasulla proprio perché  permette, in realtà, il "sevaggio" (più omeno forte) allo stato egemone. Il nesso tra il non processare in casa (ma estradare sempre ... anzi: nemmeno arrestare, guardando il presunto reo statunitense prendere il largo impunemente e tornarsene a casa sua) e lo spionaggio ... o addirittura il rapimento di cittadini c'è eccome! Quando, per caso, venisse scoperto un illecito operato dai servizi americani qui in casa nostra, non si potrebbe intervenire a far luce!
E di fatto ... tutto finisce nel dimenticatoio. Perfino le famigerate rendition della CIA  [ma lo sai che Obama ha riconfdermato alla CIA questo diritto ... e il frelativo finanziamento?] e Guantanamo) dove tuttora ci sono detenuti – da quasi 12 anni – senza processo!

Lo spionaggio in questione c'è. E' stato riconosciuto dai capoccia del "Prism", ovviamente con le giustificazioni (analoghe alle tue considerazioni) che era a scopo preventivo, (e quindi era anche meritorio!); e che era tutto OK per la legge americana.

Trascrivo di seguito alcuni link del solito Euobserver.Com.
Tu, Ada, e altri ... date un'occhiata.  Vedrete che la faccenda ben più seria e più grave di mero scoop scandalistico.

[...]

———————————
Ciao a tutti




sottoscrivo il tuo post, Erasmus. Di, fatto, è ciò che in un altro 3D cercavo di spiegare
Ossia: la richiesta dell'uso obbligatorio, delle telecamere atte alla sorveglianza per "difendere" le persone deboli (bambini, anziani, handicappati e/o malati psichici). Un bel trampolino, per dare il via al controllo tout court con la rinuncia "spontanea" alla propria privacy
avatar
Guya
La Pasionaria

Messaggi : 2071
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 103
Località : Genova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Yankees spioni!

Messaggio Da Erasmus il Mer 03 Lug 2013, 02:02

Titoli, sommari e link nell'ultima a news-letter di EUobserver.com (martedì 2 luglio 2013).
YANKEES SPIONI !!



1. Snowden seeking asylum in nine EU countries - 02/07/2013 09:29:50
----------------------------------------------------------------------------
Super-leaker Snowden has asked 10 EU countries for political asylum in a 
move likely to embarrass US allies in Europe.

http://euobserver.com/justice/120715


4. EU capitals call on US to stop 'unacceptable' spying - 01/07/2013 17:03:49
----------------------------------------------------------------------------
Paris, Berlin and Brussels have warned transatlantic trade talks may not be 
held if US spy allegations are true.

http://euobserver.com/foreign/120697


5. EU data bill is likely target of NSA snoops - 01/07/2013 17:17:15
----------------------------------------------------------------------------
The EU parliament’s lead negotiator on draft data protection suspects US 
agents may have snooped on the file.

http://euobserver.com/justice/120700


7. [Agenda] US bugging allegations in spotlight this WEEK - 01/07/2013 17:31:17
----------------------------------------------------------------------------
Allegations that the US security services bugged EU officials will be 
uppermost in MEPs' minds this week.

http://euobserver.com/agenda/120695

Ciao a tutti
avatar
Erasmus

Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 22.05.13
Località : Unione Europea

Tornare in alto Andare in basso

Re: Yankees spioni!

Messaggio Da Erasmus il Mer 03 Lug 2013, 18:22

«Morales è stato "sequestrato" in Europa dall'imperialismo» 
(Alvaro Garcia, vicepresidente della Bolivia)
------------------------------------------------------------------------------------------


L'aereo del presidente della Bolivia Evo Morales torna da Mosca (dove probabilmente si è rifugiato l'0rmai  più famoso ricercato dalla CIA Edward Snowden). Ma non può uscire dall'Europa perché alcuni governi degli stati dell'UE non gli danno il permesso di sorvolare il proprio territorio per il sospetto che Morales si porti con sé il ricercato. L'aereo è costretto ad atterrare a Vienna dove viene frugato dalle guardie austriache  alla ricerca del presunto nascosto Snowden che però non viene trovato!

Dunque: basta un cenno della CIA motivato da un sospetto che riguarda la giustizia USA ma non quella degli Stati dell'UE perché i governi Europei obbediscano come fedeli cagnolini.  Il viceversa sarebbe impensabile. Tra l'altro, sono ormai accettate come veritiere  tanto in UE quanto in USA le rivelazioni di  Snowden (tra le quali lo spionaggio sugli stessi parlamentari europei); per cui i governi nazionali dell'UE – la cui congrega è la vera autorità che governa l'UE – dovrebbero, invece, essere grati a  Snowden e proteggerlo dalla persecuzione degli USA  dove rischia addirittura la pena di morte. Basterebbe quest'ultima possibilità (rischio di condanna capitale) per vietare, secondo la "Carta fondamentale " dell'UE, l'estradizione dall'UE  di qualsiasi persona.  Ma ... pilatescamente (ed ipocritamente), i governi europei si coprono sul fatto formale di non aver consegnato nessuno a nessuno! Anzi: costringendo l'aereo di Morales a farsi frugare nella ricerca del presunto nascosto, se mai l'avessero trovato avrebbero proprio raggiunto la possibilità di proteggerlo.
[No: questa è una mia illazione! Ufficialmente, i governi che non  hanno permesso il sorvolo di Morales sul territorio del loro stati hanno anche  negato l'asilo a Snowden!]


«Ahi serva Europa ...», direbbe Dante.
Quando sarà che l'UE avrà una dignità ed una rispettabilità ormai perduta [da un pezzo e per sempre] dai singoli stati nazionali?
Un motivo in più per consegnare la formale "sovranità"  – fasulla  se pretesa da ciascuno staterello – ad una nuova statualità [degli "Stati Uniti d'Europa"]  che davvero sia ancora in grado di esercitarla un tantino, per lo meno davanti ai soprusi di statualità che si reputano "più uguali" delle altre.

Trascrivo l'articolo dedicato da EUobserver.com a questo piccolo "giallo".

Fonte: =>  Affare Snowden: Gli Stati dell'UE costringono all'atterraggio l'aereo del premier della Bolivia
=> http://euobserver.com/justice/120734


EU states ground Bolivian leader's plane in Snowden affair


Wednesday 3 July 2013 @ 09:27

By Nikolaj NIELSEN

BRUSSELS - Bolivian President Evo Morales' plane was forced to land in Vienna early on Wednesday (3 July) amid suspicions it was harbouring fugitive whistleblower Edward Snowden.

Morales was en route from an energy meeting in Moscow held on Tuesday, where he had told Russian TV that Bolivia would consider granting Snowden asylum. 

He said he was keen “to shield the denounced.”


Wednesday's path of Morales flight 'FAB 1' (Photo: flightradar24.com)

According to media reports, France, Spain, Italy and Portugal later denied his plane the right to fly over their airspace.

Morales, his defence minister Ruben Saavedrd, and their crew are currently waiting in the Austrian airport’s VIP lounge.

Austria’s foreign ministry has since confirmed that Snowden was not on the flight.

All countries - except Spain - then lifted the flight ban.

For his part, Saavedrd told journalists that “the ambassador for Spain in Austria has just informed us that there is no authorisation to fly over Spanish territory and that at 9am Wednesday they would be in contact with us again.”

Saavedrd said he considered the whole fiasco as a hostile act perpetrated by the United States which uses EU governments as proxies.

Meanwhile, Bolivian foreign minister, David Choquehuanca, said France and Portugal initially refused flight entry citing “technical issues."

“They say it was due to technical issues, but after getting explanations from some authorities we found that there appeared to be some unfounded suspicions that Mr Snowden was on the plane,” he noted.

Bolivia's vice president, Alvaro Garcia, went further.

He said Morales had been “kidnapped by imperialism” in Europe.

In a a sign that the incident could turn into an international diplomatic dispute, Cristina Kirchner, the president of Argentina, said Peruvian president Ollanta Humala is to organise a meeting of the Union of South American Nations to discuss the issue.

“Tomorrow is going to be a long and difficult day. Be calm.” she tweeted.

Rafael Correa, the president of Ecuador, said Latin American leaders need to take action.

“Decisive hours for Unasur! Either we graduated from the colonies, or we claim our independence, sovereignty and dignity. We are all Bolivia!” he tweeted.

Snowden’s leaks to The Guardian, Der Spiegel and the Washington Post have revealed US spying operations on EU citizens, EU countries' embassies, EU missions in Washington and New York and EU buildings in Brussels.

The disclosures generated public uproar.

Several EU leaders have publicly denounced the spy operation, despite EU countries' actions on the Morales flight.

Six EU states - including Austria, Finland, Ireland, Poland, the Netherlands and Spain - have also declined Snowden's asylum request, saying that under national law he can only apply if he is physically present on their territory.

PRESS ARTICLE
 • South American nations furious over diversion of Bolivian president's plane – live

RELATED
EU countries reject Snowden asylum 
EU leaders flock to Berlin for jobs summit 
Portuguese government at risk of collapse over austerity


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Ciao a tutti


Ultima modifica di Erasmus il Mer 03 Lug 2013, 22:25, modificato 1 volta
avatar
Erasmus

Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 22.05.13
Località : Unione Europea

Tornare in alto Andare in basso

Re: Yankees spioni!

Messaggio Da ART il Mer 03 Lug 2013, 22:05

Questa storia sta prendendo dei risvolti a dir poco grotteschi ma a loro modo anche divertenti.

Lo spionaggio è per sua natura qualcosa di "totale", nel senso che non conosce limiti nelle modalità (a parte quelli fisici) così come nei destinatari. Tutti spiano tutti, da sempre, che siano alleati, neutrali o nemici. Non ci sono trattati che regolano lo spionaggio, sarebbe un bel controsenso... al massimo ci sono regole interne che spesso non sono rispettate col tacito accordo anche di chi le ha fatte.

Adesso questo segreto di Pulcinella che Snowden (o meglio, chi ci sta dietro) è riuscito con abile operazione a rendere un caso mediatico a livello mondiale viene usato da noi europei come occasione per fare un po' di voce grossa e dare una strigliata simbolica agli USA... :lol!:

ART

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 14.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Yankees spioni!

Messaggio Da rikkitikkitavi il Gio 04 Lug 2013, 06:00

sono ovviamente d'accordo con erasmus. credo però che sulla vicenda cermis non abbia considerato un articolo del trattato nato che - se non ricordo male - permette che i militari nato che si rendono colpevoli di reati durante il servizio vengano giudicati nei paesi d'origine.
quando all'ex ministro chateaux, indimenticabile elemento del trio macaca, avete notato la singolare coincidenza delle sue dichiarazioni con quelle dell'attuale ministro degli esteri, la poltrona per tutte le stagioni?
gli stati uniti sono un paese amico ...
avatar
rikkitikkitavi

Messaggi : 463
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Yankees spioni!

Messaggio Da Erasmus il Gio 04 Lug 2013, 09:44

rikkitikkitavi ha scritto:Quanto all'ex ministro chateaux, indimenticabile elemento del trio macaca, avete notato la singolare coincidenza delle sue dichiarazioni con quelle dell'attuale ministro degli esteri, la poltrona per tutte le stagioni?
«Gli stati uniti sono un paese amico ...»
Sei un tantino "ermetico", rikki!
Ho capito "châteaux" (plurale di "château", ma forse non è per tutti evidente che intendi "Castelli"). 
Non sono sicuro sul trio "macaca": Maroni-Castelli-Calderoli?

Quanto alla Bonino ... da una parte meglio di niente [come già esperta in rapporti diplomatici (cioè con politici non italiani) ed esperta in politica internazionale (essendo stata Commissaria europea) ... e sostanzialmente vicina al federalismo europeo]; dall'altra non mi va per niente (essendo anche lei molto carrierista, molto "poltroniera"). La Bonino è  anche volta-gabbana se serve! Per esempio: nel '78 contribuisce pesantemente alle dimissioni di Leone e 20 anni dopo gli chiede scusa. In  modo molto riservato, caspita, consegnandogli  a mano una lettera con le scuse; ma gurada caso quando Leone torna momentaneamente alla ribalta mediatica compiendo 90 anni, e tanto riservatamente che lo vengano a sapere tutti e tutti lo strombazzino su tutti i media! Altro esempio: è stata berluschina nel 2001 e favorevole all'invio di truppe italiane in Iraq nel 2003, ma prodiana nel 2006.
Superfuo aggiungere che  non ha un passato molto edificante, (e naturalmente molto fruttuoso per lei in quei tempi di "femminismo" scic).
Lo sai che è in parlamento dal 1976, cioè da ben 37 anni? 
[Tra l'altro, quando era Commissaria europea non era dimissionaria da parlamentare, ma solo "sospesa"; e rientrata di colpo con le dimissioni dell'intera Commissione Santer].
Fa' un calcolino della serva e troverai che in  "emolumenti" la Bonino è riuscita a cuccarsi non meno dell'equivalente attuale di 8 milioni di euro.

Ma siamo sempre lì: dati i risultati delle ultime elezioni politiche, si poteva forse fare di meglio di questo governo Letta?
Io credo proprio di no.
Sarà anche una magra consolazione: ma ... mi fa molto piacere che Enrico Letta sia (da sempre!) un europeista molto vicino ai federalisti (e amico personale di Sandro Gozi, mai nominato dai "nostri" piddini DOC, che so essere un autentico federalista).
Purtroppo, e proprio per le condizioni di "staterello europeo" (per giunta in grave crisi economica)  e con quella accozzaglia di maggioranza che si ritrova, anche Letta non può che barcamenarsi (e vedi quel che ha detto ieri ad Abu Mazen a riguardo dell'amicizia col popolo palestinese).
Sono addirittura contento che Gozi non sia ministro di niente: ha così  la possibilità di dedicarsi a tempo pieno alla strategia di rilancio italiano della politica europea. 
Tra l'altro, un prestiglio italiano in aambito internazionale giova indirettamente alla ripresa. [Ricordo quanto è stato utile alla ripresa post-bellica il prestigio di De Gasperi conquistato con fatica  nei suoi franchi contatti con Washington, Londra,  Parigi e Bonn. Allora i nostri "compagni" lo denigravano, e anche lo calunniavamo. Ora che è passato alla storia, anche i residui compagni ne intessono le lodi!].  
A questo riguardo [ricerca di maggior prestigio internazionale e promozione italiana della politica europea], non è da sottovalutare, se si pensa ai tempi che corrono, la rinascita dell'Intergruppo (per merito di Gozi e di Susta) e la promozione dell'Assise sull'avvenire dell'Europa (dove pure ci vedo lo zampino di Gozi).

Ciao ciao
avatar
Erasmus

Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 22.05.13
Località : Unione Europea

Tornare in alto Andare in basso

Re: Yankees spioni!

Messaggio Da Erasmus il Gio 04 Lug 2013, 11:48

ART ha scritto: Tutti spiano tutti, da sempre, che siano alleati, neutrali o nemici. Non ci sono trattati che regolano lo spionaggio, sarebbe un bel controsenso... al massimo ci sono regole interne che spesso non sono rispettate col tacito accordo anche di chi le ha fatte.

Adesso questo segreto di Pulcinella che Snowden (o meglio, chi ci sta dietro) è riuscito con abile operazione a rendere un caso mediatico a livello mondiale viene usato da noi europei come occasione per fare un po' di voce grossa e dare una strigliata simbolica agli USA... :lol!:

 a) Più che "Tutti spiano tutti" bisognerebbe dire che tutti cercano di spiare. Ma non è detto che ci riescano perché ... spiare costa.
Insomma: ci sono anche qui i "più uguali. quelli che si possono permettere certe spese (anche di protezione dallo spionaggio altrui).
Te li immagini i servizi segreti italiani che riescono a spiare con successo in USA? 

b) Segreto di Pulcinella, dici.
No ART. Un conto è pensare che lo spionaggio americano impiega ovviamente la migliore tecnologia disponibile, un altro è venir a conoscenza di quale effettiva tecnologia si tratta e delle precise modalità di impiego. Insomma, è questione di "know how".
Per esempio, nessuno immaginava che gli inglesi vendessero agli americani (o per lo meno condividessero con loro) tutte (occhio: TUTTE!) le telefonate che arrivavano dall'Europa in Gran Bretagna (o viceversa) via cavo in fibre ottiche. Ho letto che si tratta non di gigabyte, ma di petabyte al secondo. [giga vuol dire 10^9 = miliardi; peta vuol dire 10^15 = milioni di miliardi]. Una cosa simile è possibile solo con la complicità – anzi: con la collaborazione –  dei tecnici britannici addetti alla gestione (e/o manutenzione) della telefonia pubblica. E non penso proprio che collaborassero gratis!

c) OT. Dove hai imparato l'uso di quello smile? E' la prima volta che lo vedo (o  che lo noto). Ho faticato per cercare in rete che significa LOL. Tutto sommato ... preferisco questo qua: 

Ciao ART
Ciao a tutti
avatar
Erasmus

Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 22.05.13
Località : Unione Europea

Tornare in alto Andare in basso

Re: Yankees spioni!

Messaggio Da ART il Gio 04 Lug 2013, 13:27

a) Si, è chiaro che non tutti hanno i mezzi più sofisticati, lo intendevo come concetto generale.

L'Italia non è così sprovveduta/malmessa, anche perchè esiste un abbozzo di spionaggio europeo unificato che si raccoglie attorno al cosiddetto sistema "Frenchelon".
http://fr.wikipedia.org/wiki/Frenchelon
Chissà che grande sorpresa se saltasse fuori anche questo all'attenzione del grande pubblico. L'ho accennato qui... chi lo scoprirà magari nel 2020 avrebbe fatto meglio a leggere più spesso la sezione Europa :ghigno: 

b) In realtà almeno negli ambienti del settore o in chi si occupa di queste cose si conoscevano già tecnologie e modalità di spionaggio. Del resto tutto questo non è cosa nuova: è dai tempi di "Echelon" che le comunicazioni vengono sorvegliate più o meno sistematicamente.

c) E' uno degli avatar-standard del forum.

ART

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 14.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Yankees spioni!

Messaggio Da Erasmus il Sab 17 Ago 2013, 21:31

Ricevo oggi,  via e.mail, il «Commentary No 359, Aug. 15, 2013», l'ultimo numero dei saggi di commento politico di Immanuel Wallerstrein che escono due volte al mese.

Il titolo è "U.S. Government Espionage"
Merita senz'altro una lettura.
perciò lo trascrivo fedelmente:

===============================

Commentary No. 359, Aug. 15, 2013
 "U.S. Government Espionage"

Espionage is an eternal activity of governments. Once upon a time, governments spied primarily on other governments. Today, they spy on everybody, and I do mean everybody. We all have learned recently, thanks to whistle-blowers, Wikileaks, and the British newspaper, The Guardian, just how extensive has become the reach of the United States, which apparently has the most extensive espionage system of any government in the world, in particular, that of the National Security Agency (NSA). 
Strange as it may seem to the spyers, many ordinary people who are not themselves spies or engaged in nefarious activity are both surprised to learn that their privacy has been massively invaded and do not appreciate the experience. 
What the NSA has been doing is what is called mining metadata. That is, they arrange that the services that transmit emails and telephone calls turn over to the NSA whatever records they have for analysis by the NSA of "patterns" that are presumed to reveal actual or potential "terrorist" activity.
Presumably, the initial element to evoke suspicion is some communication between someone outside the United States and someone inside the United States. However, this then is expanded to include all communications between the person inside the United States and all others. And then, it includes all communications between these "others" and the others to whom they communicate. At this point we are talking of a network that includes virtually the entire population of the United States.
The legal justification for this activity is Section 215 of the Patriot Act, which allows the FBI to apply for an order to produce "tangible things" in order to protect against "international terrorism." The order is adjudicated (virtually always successfully) by the Foreign Intelligence Surveillance (or FISA) Court. The criteria of judgment and the government's arguments to the court are secret. This now very extensive activity is what was revealed by Edward Snowden, and what has caused an uproar. For some people, the revelations were a complete surprise. For others, they merely confirmed what they long suspected. For the government, they were a major embarrassment.
There were three major reactions to the revelations. The first was that of the U.S. government. While President Obama asserted that debate on these issues was desirable and promised some increased "transparency" of the decision-making process, he also has pursued Snowden in the fiercest possible way, seeking to bring him to a U.S. court for trial and severe punishment.
The second major reaction was that of other governments throughout the world, who discovered they were the active object of U.S. espionage (something they of course already knew). At the same time, the revelations of Bradley Manning and Edward Snowden together also revealed the degree of co-operation between western European governments and Japan with the NSA operations.
But the most interesting reaction occurred in the U.S. Congress. Hitherto, opposition to such activities by members of the U.S. Congress had been quite marginal. Suddenly, it became large-scale. Two members of the House of Representatives, Justin Amash and John Conyers, joined forces to propose a measure that would have curtailed the “indiscriminate collection" of such records.
There are two things to note about the Amash-Conyers amendment. Justin Amash is a far-right Republican, a so-called libertarian Republican. John Conyers is a prominent senior member of the "progressive" (or "left") wing of the Democratic Party. The second thing to note is that they were combated by another unusual pair - President Obama and Speaker of the House John Boehner. It was the "establishment" against the "extremes." The vote was 205 for (94 Republicans and 111 Democrats) to 217 against (134 Republicans and 83 Democrats) with 12 abstentions.
The defeat of the amendment was secured only by the most intensive lobbying by Obama and Boehner. Furthermore, most remarkably, the very author of Section 215, Rep. James Sensenbrenner (Republican of Wisconsin), angrily denounced the government for not carrying out the intent of what he wrote. He said the word about "relevant" records was meant to limit the government's authority, not extend it. He also reminded the "establishment" that the clause expires in 2015 and said: "Unless you realize you've got a problem, this is not going to get renewed."
So where are we? The government (whether Democrat or Republican) will attempt to mollify verbally the protestors while nonetheless continuing to invade everyone's privacy. They will use (or manufacture) terrorist plots to justify this. But the whistle-blowers have undermined their legitimacy and this is what hurts, and why the government is being so vindictive with them.
Will something like the Amash-Conyers amendment pass next time? It is hard to say, but quite possibly. And if it does, what then? Well, it depends a bit on who is in power. Would Amash be as hard on a putative President Rand Paul? Possibly not. What we can say nonetheless is that the legitimacy and authority of the U.S. government, internally, has eroded severely. When you add this to the serious and continuing decline in geopolitical legitimacy and authority, the United States is beginning to look like one of the less stable countries in the world-system, not one of the bedrocks.
by Immanuel Wallerstein
–––––––––––
To correspond with the author, write immanuel.wallerstein@yale.edu
To correspond with us about your email address on the listserv, write dunlop@binghamton.edu. Thank you.
Becky Dunlop, Secretary, Fernand Braudel Center
Binghamton University
PO Box 6000
Binghamton NY 13902
http://www.binghamton.edu/fbc/

========================================================
Ciao a tutti.
avatar
Erasmus

Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 22.05.13
Località : Unione Europea

Tornare in alto Andare in basso

Re: Yankees spioni!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum