Sette sfumature di forum

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Sette sfumature di forum

Messaggio Da Rom il Dom 14 Apr 2013, 17:08

Approfitto di questo momento, nel quale siamo (ancora) tutti amici, per fare un po' l'intruso nelle segrete fantasie dei miei compagni di saggezza.
Che forum immaginano, o sognano, i sette padri coscritti? - mi sono chiesto, e...

Adam.
Se fosse per Adam, il forum sarebbe un club con maggiordomo alla porta, salotti con divani dalla seduta ampia, pareti rivestite in boiserie di mogano lucido.
Ex comunisti, descamisados, vendoliani, anarchici, sarebbero democraticamente ammessi, gli si darebbe anche da mangiare, ma in una sala separata.

Vargas.
L'idea di forum nella mente di Vargas si sovrappone con quella di una libreria, con saletta di intrattenimento happy hour, nella quale una piccola platea ben distribuita di varia umanità sorseggia tequila e martini, discorrendo amabilmente e con misurati gesti di approvazione sui racconti di un unico autore: lui.

Arzak.
Più che un forum, Arzak metterebbe in piedi un bar in aeroporto, linee intercontinentali, con arredamento in rattan e teak, nel quale lui - in camicia di seta e gilet Casablanca - sosta sotto un arco di cristalli multicolori, sorvegliando il transito di viaggiatrici giovani e smarrite. Suonala ancora, Arzy.

Cireno.
Una palestra, anzi una succursale bonsai del Madison Square Garden, con al centro un ring dove esibirsi in combattimenti leggendari, allo scopo di farsi ammirare da una prima fila di donne bellissime, ma anche cozze purché disposte a concedersi con grazia al vincitore, forte e gentile " Non ti preoccupare, baby, il fight l'ho liquidato in tre round, ma con te non basterà la notte".

Guya.
Facile facile, il forum di Guya è una piazzetta: in un angolo la festa dell'Unità Vintage, poi una balaustra che affaccia sul "panorama", sulle panchine giovani e vecchi, e poi saltimbanchi, mangiatori di fuoco e zingare che leggono la mano, un organino con scimmietta, un bar con quattro tavoli fuori dove conversare con gli amici, un vigile urbano da prendere per il culo, una bancarella di pupazzetti e qualcuno che si aggira di qua e di là, con un problema da risolvere.

Bessarione.
Una copia del club di Adam, ma con qualche lieve aggiustamento: sedie di legno impagliate, un frigorifero con le bibite e una ciotola accanto per mettere l'eurino dei compagni bevitori, un tavolo lungo dove far sedere il segretario/Admin che dirige il dibattito. Insomma una gagliarda sezione di partito come Cristo comanda.

Rom.
Il forum come appendice a un giornale, anzi a una rivista apparentemente interdisciplinare, in realtà monotematica, sia pure a rotazione: un trimestre dedicato a Pasolini, un altro a Roma, un altro al degrado del linguaggio, un altro alle mezze stagioni che non ci sono più ....
Sottotitolo del forum, in rima baciata: Dite la vostra liberamente, ché tanto non ce ne frega niente.
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sette sfumature di forum

Messaggio Da Ospite il Dom 14 Apr 2013, 18:33

Bessarione.
Una copia del
club di Adam, ma con qualche lieve aggiustamento: sedie di legno
impagliate, un frigorifero con le bibite e una ciotola accanto per
mettere l'eurino dei compagni bevitori, un tavolo lungo dove far sedere
il segretario/Admin che dirige il dibattito. Insomma una gagliarda
sezione di partito come Cristo comanda.

Rom.
Il forum come
appendice a un giornale, anzi a una rivista apparentemente
interdisciplinare, in realtà monotematica, sia pure a rotazione: un
trimestre dedicato a Pasolini, un altro a Roma, un altro al degrado del
linguaggio, un altro alle mezze stagioni che non ci sono più ....
Sottotitolo del forum, in rima baciata: Dite la vostra liberamente, ché tanto non ce ne frega niente.
Per quanto mi riguarda, la gagliarda sezione che frequentavo e a cui potrei ispirarmi era alquanto raffinata ed austera, quindi niente frigo e relativa ciotola, le sedie erano moderne, eleganti e funzionali (con tavoletta ribaltabile per gli appunti). Il tavolo era una vecchia scrivania trovata per strada vicino al cassonetto, ma dopo adeguato restauro realizzato "in proprio" faceva ancora la sua figura.
I compagni erano sobri (ma senza loden: eskimo di ordinanza), anche se i più anziani raccontavano che in passato, quando gli iscritti erano solo rudi proletari, in certe riunioni se accendevi una sigaretta rischiavi l'esplosione per via dei vapori di alcool esalati dai partecipanti :D
C'era inoltre una buona biblioteca con tutti i sacri testi (ma anche letteratura e quant'altro) e un pavimento molto bello rosso e blu, ideato da un compagno che faceva lo scenografo, con mattonelle in grès fatte venire dalla Germania, perchè avessero la giusta dimensione e tonalità dei colori. Ci sono ricapitato recentemente e l'ho trovato ricoperto con uno squallido parquettaccio da quattro soldi e ciò mi è parso il triste segno di cosa sia il PD (ma non diciamolo a quelli di sf).

Ciò detto tanto per cominciare a farvi capire chi vi siete tirato dentro, mi permetto una correzione al tuo sottotitolo, che è scazonte e turba il mio pignolo senso della metrica: Dite la vostra liberamente, ché tanto qui non ce ne frega niente
ovviamente "qui" può esser sostituito da "a noi" o qualsiasi altra cosa che integri la sillaba mancante nell'originale :P: con tale correzione voto per adottarlo.
Dico sul serio, che come da battuta un tempo in voga, la pazienza e l'ironia sono le doti del rivoluzionario. Della prima ho fatto indigestione ma ne avremo bisogno, temo, ancora per molto: cerchiamo di tenere in vita la seconda, che invece vivacchia a stento (e anche questo è un segno dei tempi) Rolling Eyes

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Sette sfumature di forum

Messaggio Da Admin il Dom 14 Apr 2013, 21:25

Rom ha scritto:Approfitto di questo momento, nel quale siamo (ancora) tutti amici, per fare un po' l'intruso nelle segrete fantasie dei miei compagni di saggezza.
Questa le metterei negli indimenticabili. Prendo nota. 👽
avatar
Admin

Messaggi : 519
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sette sfumature di forum

Messaggio Da Rom il Dom 14 Apr 2013, 22:42

Bessarione13 ha scritto:
Ciò detto tanto per cominciare a farvi capire chi vi siete tirato dentro, mi permetto una correzione al tuo sottotitolo, che è scazonte e turba il mio pignolo senso della metrica: Dite la vostra liberamente, ché tanto qui non ce ne frega niente
ovviamente "qui" può esser sostituito da "a noi" o qualsiasi altra cosa che integri la sillaba mancante nell'originale :P: con tale correzione voto per adottarlo.
Rolling Eyes

Sangue freddo.
La metrica adottata nel testo originale era quella del distico, come dire che le sillabe si misurano e non si contano, e valgono le cesure, ossia leggasi: ditelavostra - libera_mente, chetantono -- ncenefreganiente.
La cesura doppia (--) sta in luogo della sillaba mancante adottata nella versione apocrifa.
Tipico caso di un verseggiare nato in forma orale - andamento romano - trasferito in epigrafe.

Le mattonelle dalla Germania? DDR? Di ferro?
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sette sfumature di forum

Messaggio Da cireno il Lun 15 Apr 2013, 06:47

La mia visione del forum è una PIAZZA, l'Agorà della polis greca. dove i cittadini hanno tutti gli stessi diritti e doveri, dove si discute di tutto, magari anche animatamente sulle idee ma sempre nel rispetto di chi le stesse idee esprime.
Odio il ring, non mi piacciono le esibizioni muscolari, lascio alla mistica fascista la violenza come metodo di persuasione.
Violenza, prevaricazione, maleducazione sono "qualità" che non mi appartengono. Chiaramente sono in grado di reagire molto male nel momento che queste "qualità" vengono usate nei miei riguardi.
avatar
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 117
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sette sfumature di forum

Messaggio Da Ospite il Lun 15 Apr 2013, 07:31

Rom ha scritto:
Le mattonelle dalla Germania? DDR? Di ferro?
Ma che DDR e DDR, Germania occidentale, prodotto ad alta ed avanzata tecnologia: si trattava di grès particolarmente resistente all'usura e agli urti, scelto in previsione alle rudi pedate dei numerosi e rozzi proletari che l'avrebbero calcato. Se levi quelle orride assicelle che ci hanno incollato sopra lo ritrovi come nuovo, senza manco una mattonella scalfita!

DDR? tze! Compagni si, ma mica stronzi!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Sette sfumature di forum

Messaggio Da rikkitikkitavi il Ven 19 Apr 2013, 11:25

[quote="Bessarione13"]



di/te/la/vo/stra/li/be/ra/men/te è un decasillabo

ché/tan/to/non/ce/ne/fre/ga/nien/te è un altro decasillabo.

dove sta il problema?
avatar
rikkitikkitavi

Messaggi : 463
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sette sfumature di forum

Messaggio Da Rom il Ven 19 Apr 2013, 13:21

[quote="rikkitikkitavi"]

Appunto: dov'era la mancanza d'una sillaba?
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sette sfumature di forum

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum