misure per ripartire:abolita la tassa sulle barche

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: misure per ripartire:abolita la tassa sulle barche

Messaggio Da einrix il Lun 17 Giu 2013, 21:16

questo pezzo è scritto da Federico Rampini in "Non possiamo più permetterci uno stato sociale" - FALSO

"Anche guardando all’interno dell’Europa, i tedeschi vedono che i paesi più succubi del modello americano – cioè Inghilterra, Irlanda e Spagna che hanno avuto le loro “bolle” immobiliari finanziate dalle banche – sono quelli più inguaiati. Perché mai la Germania dovrebbe andare a lezione da economie così disastrate? Con quale presunzione il debitore sale in cattedra e dà lezioni al virtuoso tedesco? In quanto agli economisti keynesiani (i premi Nobel Krugman e Stiglitz e i loro numerosi colleghi europei che la pensano allo stesso modo), essi predicano che la gravità della crisi impone le stesse terapie degli anni Trenta, cioè spesa pubblica finanziata in deficit. I socialdemocratici tedeschi sono sensibili a questi appelli. Invece la Germania d’impronta conservatrice che vota cristiano-democratico ribatte: se davvero il deficit pubblico genera una crescita sana, durevole e sostenibile, come la mettiamo con il caso Italia? Avendo accumulato decenni di deficit, fino ad avere un debito-Pil pari al 120%, l’Italia dovrebbe essere un campione della crescita. Non lo è affatto, non lo è da tanto tempo. La resistenza della Germania ha una sua dignità morale, e di buonsenso. Sul piano morale, tanti tedeschi guardano con diffidenza al modello angloamericano del capitalismo iper-finanziarizzato, e del consumismo alimentato col credito facile. Pensano che le prediche impartite dagli Stati Uniti, e a maggior ragione quelle che vengono dai paesi dell’Europa mediterranea segnati dal malgoverno, sono un tentativo di trascinare anche la Germania sulla via della perdizione. "

La cosa non è peregrina. Certo, se la crisi passasse velocemente, debito o non debito si dovrebbe giocare la carta della spesa per investimenti. Ma qui lo scivolamento della nostra economia, il ritardo che accumula, dura già da troppo tempo, ed allora occorre rivedere qualche cosa di più di una semplice politica monetaria o di spesa. Occorre ripensare all'economia del paese nei termini di che cosa vogliamo produrre per noi e per l'esportazione, e poi metterci sotto a lavorare, con i privati, ma anche con lo stato, se i privati preferiscono non rischiare.
avatar
einrix

Messaggi : 7334
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: misure per ripartire:abolita la tassa sulle barche

Messaggio Da einrix il Mar 18 Giu 2013, 10:53

Infine, qualcosa di simile al battere moneta degli stati nazionali la BCE lo può fare con le garanzie che gli stati dell'Eurozona gli concedono e che in qualche misura gli hanno già concesso: acquistare i titoli pubblici dei paesi europei in difficoltà, per battere la speculazione. 

Se si tiene conto de:
1) l'esigenza di omogenizzare in qualche misura le politiche economiche degli stati europei. Ed in subordine, di ripulire i conti pubblici di spese a bassa efficienza.
2) l'esigenza di favorire la ripresa, privilegiando gli stati in maggiore difficoltà

la politica dell'Europa può anche apparire equilibrata con tendenza all'aggiustamento della mira su quegli obiettivi. All'alba della prima crisi Greca si era molto più lontani di quanto non si sia oggi, dal saper rispondere alle crisi con politiche economiche nazionali, e politiche monetarie sovra nazionali più adeguate.

Ultimo televideo

"
18/06/2013 10:15
Draghi: "Bce pronta ad agire ancora"
10.15
Draghi: "Bce pronta ad agire ancora"
La politica monetaria della Banca cen-
trale europea "rimarrà accomodante fin-
ché sarà necessario. Da qui in avanti
monitoreremo molto da vicino gli svi-
luppi economici e monetari e siamo
pronti ad agire se necessario". Così il
presidente Bce, Draghi, da Gerusalemme.

La Bce guarda a ulteriori strumenti di
politica monetaria e li dispiegherà se
necessario, ha aggiunto. Per Draghi, i
"livelli di disoccupazione, soprattutto
fra i giovani, sono inaccettabili":
questa la priorità "per i responsabili
economici dell'Eurozona".
"
avatar
einrix

Messaggi : 7334
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: misure per ripartire:abolita la tassa sulle barche

Messaggio Da einrix il Mar 18 Giu 2013, 18:51

Per quanto vale, ricopio questa notizia:

«Le autorità fiscali del mondo dovrebbero automaticamente condividere informazioni per combattere la piaga dell'evasione fiscale. Le nazioni dovrebbero cambiare le regole che permettono alle imprese di spostare i loro profitti oltre confine per evitare le tasse e le multinazionali dovrebbero riportare alle autorità fiscali quante tasse pagano e dove». 

Lo si legge in una bozza di una dichiarazione in 10 punti dei leader del G8 sulle questioni economiche circolata in mattinata e che può essere soggetta a cambiamenti dell'ultima ora. 

«Le compagnie - si legge ancora - in mattinata - dovrebbero sapere chi realmente le controlla e le autorità che si occupano dell'esazione e i legislatori devono essere in grado di ottenere delle informazioni facilmente». 

Inoltre, «i Paesi in via di sviluppo devono avere le informazioni e la capacità di recuperare le tasse che gli sono dovute e gli altri Paesi devono aiutarli». «Sull'elusione fiscale - si legge ancora nella bozza del documento finale circolata in mattinata - supportiamo il lavoro dell'Ocse nel contrastare l'erosione della base imponibile e lo spostamento dei profitti. Lavoreremo per creare un modello comune per le multinazionali perchè dichiarino alle autorità fiscali dove realizzano profitti e dove pagano le tasse nel mondo. Supporteremo le nazioni in via di sviluppo a recuperare le tasse che gli sono dovute, con accesso alle informazioni fiscali globali di cui necessitano. Siamo d'accordo sul pubblicare i piani nazionali di azione perchè le informazioni su chi controlla le imprese e i trust e realizza profitti sia disponibile alle agenzie fiscali, ad esempio attraverso registri centrali» delle proprietà. 
Il Link
avatar
einrix

Messaggi : 7334
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: misure per ripartire:abolita la tassa sulle barche

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum