La pittura oggi

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Mar 01 Ott 2013, 17:03

Lunedì sera sono stato nella Biblioteca quasi sotto casa, dove si è tenuto un incontro per un ciclo di quattro lezioni, sulla pittura oggi. La prima lezione ha riguardato l'astrazione pura e ambigua , e nell'ascoltare la giovane relatrice, Emma Ciceri, mi sono venute in mente innumerevoli cose sulla lettura dei quadri. Così, oggi, tornato a casa, mi sono dato da fare sia riflettendo sui fondamenti pseudoculturali della pittura, che provando a mettere in pratica qualche concetto che già da tempo mi frulla nella testa.
 
La riflessione, sotto forma di "prove di prefazione" per un libro mai scritto sono queste:
 
Prefazioni ad un libro su "Come leggere un dipinto"
 
Prima prefazione
Come leggere qualsiasi altra cosa. Posso leggere un testo in una lingua che non conosco, con le leggi fonetiche che conosco. Allo stesso modo si può leggere un dipinto senza conoscerne l'intento dell'autore. I geroglifici, ad esempio, appaiono a tutti come figure dipinte o scolpite; sono dei pittogrammi per chi sappia di quell'antica scrittura, diventano testo con un significato solo dopo aver correlato a quelle immagini il proprio sistema di scrittura, ed alle parole che ne vengono fuori, il significato nella propria lingua.
Un dipinto può essere una parete monocromatica, oppure un affresco, o una tela dipinta, tutti con un proprio valore evocativo-figurativo-astratto che è quello dato da chi ha realizzato l'opera, per una committenza o per proprio scopo. Una corrente culturale si sviluppa in un certo solco che per qualche ragione si afferma nel tempo e nello spazio. La diffusione della pittura secondo certi schemi, finalità, canoni, avviene come la diffusione di ogni altra opera dell'ingegno e del lavoro umano, e non ha altra giustificazione in se se non quella che la realizza. Ciò, non significa che non abbia una qualche giustificazione o finalità, ma che quelle siano aleatorie come lo può essere il tempo in una stagione dell'anno.
Se da una parte nasce l'incisione rupestre, dall'altra vi è lo sfolgorare dei colori della natura, e dall'altra ancora vi è chi tinge le lane e i tessuti, dopo aver dipinto il proprio corpo: queste circostanze costituiscono inevitabilmnete la base per costruire qualsiasi tipo di dipinto anche nella nostra epoca. Per una interpretazione del dipinto o della incisione che può sottenderlo vanno capite-conosciute le motivazioni, e lo stesso vale per la pittura del proprio corpo che può essere finalizzato al mimetismo, ma che può frammischiarsi alle idee che intorno all'essere già si hanno ai primordi delle civiltà. Il tatuaggio, in certi ambienti è certificazione del proprio stato, dichiarazione del proprio essere, secondo un linguaggio che acquista il proprio valore nella reiterazione di una qualche associazione di idee con la cultura più vasta, sottostante.
Le pitture astratte nascono spontaneamente dalle disomogeneità della coloritura di filati e tele, creando quel gioco di sfumature che talvolta diventano forme che hanno senso associativo nelle figure della nostra memoria - come quando si guardano le nuvole e si vedono sembianze di figure. Quelle casualità possono divenire evenienze quando le si voglia riprodurre con una qualche tecnica, da quella più aleatoria a quelle sorrette dalla più rigida delle geometrie.
Le pitture tematiche come possono essere la pittura etrusca, quella fiamminga, o quella romantica dell'ottocento, rappresentano manifestazioni dell'arte di quei periodi, che comprendono decorazioni funerarie ed altre destinate ad edifici pubblici e privati, le prime, le seconde sono la riscoperta del reale con un parallelismo tra la Firenze del Masaccio e le Fiandre di Van Eick, e la terza è un movimento culturale che compete con i sottostanti movimenti del neoclassicismo e dell'illuminismo.
Come si può leggere un dipinto senza conoscerne le motivazioni, le finalità, la cultura sottostante, il contesto storico degli avvenimenti, e si badi, ciò non vale solo per il figurato, ma anche per l'astratto, che può celare chiavi di lettura intime - che si trovano più all'interno, che appartengono all'animo, in senso profondo e spirituale - ma che possono anche essere cifre e traduzioni di un discorso allusivo che punti all'inconscio.
Se tale è la complessità della lettura di un dipinto, altrettanto complessa ne è la scrittura, la rappresentazione, la fabbricacazione, l'esposizione, dato che gli scopi nascono prima da una conoscenza innata del mezzo comunicativo, e dall'altra dalle forme di linguaggio correnti in un mondo multiculturale, in cui è difficile distinguere le avanguardie dal nulla.
 
Seconda prefazione
E' l'impronta il primo segno che lascia l'essere primordiale. Una impronta che può essere l'elemento di contatto fisico attivo e passivo con la natura, nelle svariate forme che si possono indagare, dal muoversi in ambienti che ne conservino la memoria, all'operare nel definire i contorni del proprio territorio, nel crearsi le protezioni o le trappole per la caccia, nel costruire le relazioni nel gruppo e tra i gruppi che a qualche modo entrano in contatto. E quella impronta è un frattale che si espande costruendo la realtà e che svanisce quasi sempre e quasi ovunque, con la vita dell'individuo ed il ricordo, salvo per quelle parti fisiche o concettuali che restano nel tempo o che si trasmettono per l'utilità che dimostrano d'avere. La pittura è una manifestazione di quello sviluppo dell'essere che racchiude il segno, e talvolta anche il colore, a rappresentare molteplici significati, da quelli fisico-tecnologici della pittura delle pareti, della coloritura dei filati e tessuti, a quelli ideologico-evocativi-descrittivi, definitori di condizione o status, ma anche con funzione narrativa, oppure, attraverso l'astrazione, quando ci si voglia porre il tema della ricerca di nuove forme intime espressive. La storia ci ha consegnato ciò che resta di quell'arte, nei limiti della capacità di comprensione che ci è concessa, di tutti i movimenti e le motivazioni che nel tempo l'hanno generata.
Essendo il futuro sconosciuto per umana condizione, così pure lo sono gli sviluppi delle arti e dei mestieri che produrranno le nuove opere, se le produrranno, nel campo del colore e delle forme che per noi possono essere riassunte nel "dipinto" -  come produzione artistica - di cui ci proponiamo l'indagine. Cos'è allora quel processo artistico che consiste nel rappresentare il reale, il surreale, l'immaginario, la trascendenza, l'astratto e che può sintetizzarsi con il nome di "pittura"? Si potrebbe pensare al processo di comunicazione in generale, ed alla pittura come uno strumento di esso, alla pari della scrittura, della fotografia, con i gradi di libertà che la creatività concede per la sua espressione, in rapporto ai limiti del mezzo visivo, che può essere fruito solo fisicamente, salvo che non se ne facciano delle riproduzioni fotografiche, anch'esse con i limiti della rappresentazione virtuale che non  mantiene la fisicità delle superfici pittoriche e le caratteristiche materiche del pigmento. E così, si comprende quale sia la mole di tentativi di artisti alla ricerca della personale espressività per comunicare le proprie intenzioni evocative, o per fare il proprio racconto. E a ciò corrisponde una molteplicità di nuovi linguaggi di cui spesso sfugge la grammatica, quando non sia proprio la lingua ad essere compresa. E nel sottofondo dell'animo c'è sempre quella aspirazione alla immortalità dell'opera, a voler fare da contrappeso alla caducità della vita. E ciò non vale solo per la pittura, ma per ogni forma d'arte, che si astrae dalla quotidianità proprio per la forza che talvolta manifesta.
 
 
Mentre il lavoro manuale è consistito in una pittura ad olio monocromatica (rosso carminio) su carta, che poi ho fotografato, trasformato in simmetria con il mio personale programma, solarizzata con un filtro compatibile con Photoshop, ed infine stampata su carta lucida nel formato A4, che, se ci riesco, allego qui di seguito.
 


Insomma, niente di fantascientifico, ma solo una ricerca così, fine a se stessa.
avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da afam il Mar 01 Ott 2013, 21:17

Molto interessante, einrix!
avatar
afam

Messaggi : 262
Data d'iscrizione : 17.04.13
Età : 83
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Gio 03 Ott 2013, 10:24

Solo e tanto per giocare senza alcuna pretesa
vi voglio mostrare un ritaglio di una immagine ottenuta
1. fotografando delle foglie tardo-autunnali ricoperte di brina
2. simmetrizzando una parte di quella immagine
3. estraendone un ritaglio

L'immagine è suggestiva, ricorda il volto di una eroina dei cartoni animati giapponesi, ed è ottenuta quasi con la tecnica rappresentativa con cui Arcimboldo dipingeva i suoi quadri.

attendo i vostri commenti.
avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da afam il Gio 03 Ott 2013, 13:27

Fa impressione, einrix! Brrrrrr!
avatar
afam

Messaggi : 262
Data d'iscrizione : 17.04.13
Età : 83
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Gio 03 Ott 2013, 18:39

Vuoi mettere, quella bellissima porta a vetri che da sul balcone? La tranquillità di quel mare in un tenue azzurro e di quel cielo velato dal rosso del tramonto? I riflessi sul vetro della porta che vogliono espandere la scena, sino ad intravvedere imponenti montagne?
Grande pittura espressiva quella con cui tu ti presenti, ma quelli erano altri tempi, vi erano altre certezze, ed altre sensibilità. Ora tutto è cambiato

Guarda comunque se la simmetria da cui ho strappato il particolare e meno impressionante.
avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Gio 03 Ott 2013, 18:46

Solo per finalità documentative, la foto da cui ero partito, utilizzandone soltanto un quarto, è questa:

avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Mar 08 Ott 2013, 20:04

Questa è la pittura che amo di più,
Quella di questo quadro che ho cominciato qualche giorno fa,
Ma che mi piace lasciare con le sue indefinizioni,
Con le sue atmosfere soffuse,
Con l'espressione delle persone che amo,
E che devono sempre far parte del paesaggio
O dell'esistenza a cui sono legato.
avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da Vargas il Mer 09 Ott 2013, 16:56


Tecnica, Einrix, e misure?
avatar
Vargas

Messaggi : 526
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 51

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Mer 09 Ott 2013, 20:26

olio su tela, 30x40
avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da afam il Mer 09 Ott 2013, 20:38

Bello, einrix!
avatar
afam

Messaggi : 262
Data d'iscrizione : 17.04.13
Età : 83
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da Vargas il Mer 09 Ott 2013, 20:40

Che colori usi di solito? Una o più marche preferite? Io di solito vado sul Maimeri, anche se è un salasso, ma cerco di tagliare altre spese, semmai.
avatar
Vargas

Messaggi : 526
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 51

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Gio 10 Ott 2013, 07:59

Grazie Afam; visto che sei capace sia di dire “fa impressione”, e , “bello einrix”, apprezzo molto la sincerità dei tuoi giudizi.
 
 
 
Vargas, era da tanto tempo (moltissimi anni) che non dipingevo, così ho iniziato con i colori che mi sono trovato in casa, e se non sono sottomarche, sono marche sconosciute, acquistate chissà quando, in qualche supermercato. In verità, il giorno prima di iniziare, ho comperato i pigmenti di rosso carminio, blu oltremare e giallo cromo- quasi dei primari - con cui iniziare a dipingere, ma poi sono scivolato sul comodo, avendo trovato quella scatola di cui dicevo. Col rosso carminio ho dipinto qualche giorno fa su carta (A4), quella base che mi è servita per la simmetria che mostro come prima fotografia. Vorrei riprendere il discorso dei pigmenti e dell'olio di lino crudo, ma devo organizzarmi, e poi devo entrare nell'ordine delle idee di ricominciare a dipingere, cosa della quale ancora dubito. Ai tempi, usavo molto i colori Maimeri, adesso, se continuerò a dipingere, mi orienterò sui pigmenti e l'olio di lino crudo, lungo da asciugare, ma ha il pregio che non puzza (lavorando in casa) e permette di riprendere il lavoro, anche dopo alcuni giorni.
Diciamo che, a parte il dipingere gli affetti - cosa che mi trascina sempre facilmente - "dipingere" come arte in se, mi crea un sacco di problemi, se mi guardo in giro nel campo della pittura contemporanea. Ogni volta che vado ad una mostra di artisti, rivaluto le croste della mia cantina, che spesso sono prove di maniera, alla ricerca di uno stile tra i tanti che nel passato, più o meno recente, si sono affermati. Una idea di cosa mi piaccia dipingere, ce l'ho, ed anche del modo in cui dipingere, almeno scegliendo tra le esperienze del mio passato, ma anche questa idea di dipingere per qualche parete di casa, ed il resto in cantina, alla fine stufa, ed è così che ho smesso. E adesso che riprendo però, riaffiorano, insieme alle nuove voglie, anche quelle mie vecchie perplessità. Vedremo cosa succederà.
Mi piacerebbe anche indagare l'astratto; non vorrei però costruire un astratto casuale, ma comporlo secondo dei canoni da fissare a priori, sulla base di qualche concetto. Magari realizzo qualcosa con Illustrator di Adobe e poi se c'è tutto quello che ci deve essere lo trasferisco su tela. Trovare quei concetti formali e cromatici che possano consentire di realizzare composizioni capaci di comunicare qualche cosa di inconsapevolmente interessante, non può prescindere da qualche studio sulla materia dell'illustrazione, ma non saprei proprio da dove partire. Per gli autori del passato, fare una copia, poteva bastare, non so se può valere la copia come strumento, per un Pollock, un Kandinsky o un Klee. Volessi fare qualche congettura tra la musica, anch'essa astratta dai rumori e dai suoni della realtà, e la pittura astratta dalla visione del reale, non potrei farlo, perché non conosco la musica, salvo ascoltarla inconsapevolmente così come guardo l'arte astratta.
Credo, che su quel tema, non potrò andare oltre qualche pasticcio.
 
Aspettiamo di vedere cosa accadrà nei prossimi giorni.
avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da Shaka_Zulu il Ven 11 Ott 2013, 21:21

avatar
Shaka_Zulu

Messaggi : 452
Data d'iscrizione : 11.04.13
Età : 61

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Ven 11 Ott 2013, 22:52

Tra i fotomontaggi-ritocco ch e ho fatto ce ne sono due di Berlusconi, abbastanza significativi.
Il primo:
avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Ven 11 Ott 2013, 22:54

Ed il secondo:

 
esprime bene il triste epilogo.
Riprendendo anche alcune delle polemiche su Napolitano.


Ultima modifica di einrix il Sab 28 Giu 2014, 16:31, modificato 1 volta
avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da cireno il Sab 12 Ott 2013, 14:06

e qui si scopre un einrix artista! Ottimo, bravo! Vieni a Milano a vedere la mostra degli Irascibili (Pollock, Kline, Rothko, De Koenig ecc. a palazzo Reale? ) è un'occasione da non perdere.
avatar
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 117
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Sab 12 Ott 2013, 22:43

cireno ha scritto:e qui si scopre un einrix artista! Ottimo, bravo! Vieni a Milano a vedere la mostra degli Irascibili (Pollock, Kline, Rothko, De Koenig ecc. a palazzo Reale? ) è un'occasione da non perdere.
nonostante la mia pigrizia, verso Milano, certo che ci vengo, e se sei libero e se ne hai voglia, ci andiamo insieme.
Buona notte.
avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da cireno il Dom 13 Ott 2013, 12:12

einrix ha scritto:nonostante la mia pigrizia, verso Milano, certo che ci vengo, e se sei libero e se ne hai voglia, ci andiamo insieme.
Buona notte.
quando vuoi. Basta che mi dai un giorno e un'ora e un luogo, la Stazione, piazza Duomo, vedi tu.
avatar
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 117
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Dom 13 Ott 2013, 13:35

cireno ha scritto:quando vuoi. Basta che mi dai un giorno e un'ora e un luogo, la Stazione, piazza Duomo, vedi tu.
Appena mi decido, ti scrivo.

In questi giorni, sto, per così dire, affilando i pennelli, che non prendevo in mano da molto tempo, e sto anche testando olio di lino con pigmenti blu oltremare, rosso carminio e giallo cromo. Così, pasticcio sulla carta, per prenderci un po la mano. E sto facendo scarabocchi che poi tratto con la tecnica delle simmetrie. Devo dire che con una specie di Klee, fatto in fretta, ritagliato, rigirato a 45°, filtrato per solarizzarlo, e simmetrizzato, qualche cosa di simpatico viene fuori.
Carico la sequenza:
Questa è la foto del dipinto (olio su carta A4), fatto questa mattina, da cui sono partito.
avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Dom 13 Ott 2013, 13:41

 Non è niente di eccezionale, nel suo genere, ma vediamo cosa succede se dalla prima ne tagliamo un pezzo, dopo averla ruotata di 45°, e solarizzata. Come colpo d'occhio è "dura", ma non è male:
avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Dom 13 Ott 2013, 13:43

Se adesso facciamo le simmetrie, di questa, vengono immagini, che per qualche verso sono sorprendenti:

avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Dom 13 Ott 2013, 13:45

Quasi uguale, ma diversa:

avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Dom 13 Ott 2013, 13:46

Anche questa, non mi pare male:

avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Dom 13 Ott 2013, 13:47

o questa, per la sua spigolosa dissimmetria:

avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Dom 13 Ott 2013, 13:50

Ha, dimenticavo, dall'originale simmetrizzato veniva fuori questa:
avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Dom 13 Ott 2013, 13:53

Ora, che possa piacere o meno, è una questione di gusti, e neppure io ci vado pazzo, ma la sperimentazione, è un lavoro continuo alla ricerca di effetti capaci di stupire e che abbiano un loro valore intrinseco.
Il problema per me è che domani dovrò fare ancora qualche cosa, perché se mi fermo, è finita.
avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Lun 14 Ott 2013, 18:16

Altro esperimento astratto (appena finito) con linee brune, campeggiature bianche, sporcature di rosso. Olio su carta A4
 

 
Tanto per provare l'emozione di una scrittura confusa, appena recuperata da un colore che vi si adatta.

ps
dimenticavo... le simmetrie fatte con questa base, non mi piacciono, e quindi non sto a mostrarvele, salvo che non insistiate.
avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Mar 15 Ott 2013, 10:51

Sullo stesso tema dei tratti neri e campitura bianca, ho aggiunto tratti di rosso. Ho fatto molta fatica ad armonizzare il rosso, tanto che ho dovuto seppellirlo in parte sotto il bianco, per smorzarne gli eccessi. Non mi sono neppure provato ad aggiungere dei colori complementari che ne provocassero il grigio. Il risultato nel complesso non mi dispiace; per quanto la pittura astratta a tratti mi piaccia, mi resta comunque incomprensibile.
 
avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da cireno il Mer 16 Ott 2013, 06:58

einrix ha scritto:Altro esperimento astratto (appena finito) con linee brune, campeggiature bianche, sporcature di rosso. Olio su carta A4
 

 
Tanto per provare l'emozione di una scrittura confusa, appena recuperata da un colore che vi si adatta.

ps
dimenticavo... le simmetrie fatte con questa base, non mi piacciono, e quindi non sto a mostrarvele, salvo che non insistiate.
niente male, ma è un percorso già frequentato
avatar
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 117
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da einrix il Mer 16 Ott 2013, 08:24

Non c'è quasi nulla che non sia stato frequentato, tra gli oggetti che noi riconosciamo nel mondo, per definizione, almeno dopo Kant. E' lui che dice che non si deve partire dall'oggetto, cioè dall'opera , per capire le ragioni dell'opera, e quelle ragioni sono il risultato di una comune -umana - elaborazione concettuale. Non staremmo a parlare di pittura astratta se non esistesse la categoria della pittura astratta. E di questo passo, gli stilemi diventano il gesto grafico, la coloritura delle parti ed il colore che derivano da concezioni del gusto che ha un senso solo nella condivisione. La mia ricerca è proprio intorno a queste espressioni concettuali, e perciò non si può non ricadere in ciò che è già concetto condiviso, seppure nella irripetibilità dell'opera. Lo stesso accadrebbe se riprendessi la concettualità del cubismo, per ridipingere il ritratto pubblicato qualche giorno fa. Per superare un insieme di concetti, occorre conoscerli a fondo, sino a che, da quel lavoro non emerga una nuova esperienza generata da pura intuizione, come quella che ho avuto tanti anni fa quando ho costruito le simmetrie. Semmai, se la novità concettuale resta ai più sconosciuta, e pertanto non può essere apprezzata, il consolidato concettuale porta a definire quei percorsi già frequentati, cosi che, l'arte, cammina proprio sulla stretta linea di confine che si trova tra ciò che è sconosciuto e ciò che è ormai consolidato, come se la conquista della novità fosse uno dei compiti primari del nostro intelletto. Non facendo per mestiere il pittore, e non rientrando nei canali della divulgazione visiva - a cui si sovrappone quella mercantile - il mio ruolo sarà sempre quello dell'innovatore sconosciuto o di chi reitirerà percorsi già esplorati, almeno quando sarò alla ricerca del nuovo.

Questa simmetria, ad esempio, per contraddire il caos di quell'astratto, è una novità:

avatar
einrix

Messaggi : 7722
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: La pittura oggi

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum