AreaForum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Non facciamoci del male

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da einrix Gio 25 Apr 2013, 12:31

Dimenticavo, Cireno. Tu non hai solo combattuto la DC, ma hai sempre combattuto anche il PCI. Questa è la verità, e quindi non trovo per nulla strano che saltando dai socialisti a lotta continua tu ti ritrovi sempre nel posto sbagliato. Scommetto che hai votato per Turigliatto alla Camera. E se non c'erano quei centoventimila voti? A quest'ora era Berlusconi il presidente della Repubblica.
Sono stato iscritto al Partito Comunista Italiano quando era attaccato dai socialisti, e dagli extraparlamentari di sinistra che spesso facevano volantini con i ciclostile del Partito Socialista. Ora sono iscritto al PD e mi ritrovo attaccato, sempre dalle stesse persone - devo dire che c'é coerenza sia in me che in te - e la ragione è semplice. c'è chi ha una idea frazionista della sinistra e chi invece come me pensa sempre alla sua unità. Chi persegue l'unità, deve saper cogliere tutte le istanze della società per convogliarle verso un unico fine, ed è li, il gioco difficile. Mentre chi è per la purezza, quel tipo di problemi non ce lo ha. Chi è per la purezza è per sua natura un rivoluzionario, che magari vive tutta una vita nel secolo sbagliato, ma chi è per costruire l'unità, lo fa per dominare la politica del suo tempo, e solo se fallisce, prepara la rivoluzione. Non è comunista solo il rivoluzionario che rompe un regime di ingiustizie, è comunista anche chi riesce ad ottenere la giustizia con la democrazia. Cos'altro ha fatto Togliatti, con la Via Italiana al Comunismo o Socialismo che fosse, se non questo. E non è stata anche quella una rivoluzione, sorda, lenta, ma una rivoluzione che ha cambiato il paese?
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da einrix Gio 25 Apr 2013, 12:38

veniamo a quest'altro punto, Cireno:

"E anche qui sono del tutto in disaccordo con te. La tendenza della politica “buona” è quella che tu invochi: l’enucleazione della sinistra di sinistra. Nella situazione in cui ci troviamo, dove il capitalismo è diventato il padrone assoluto della piazza, attraverso i media e le illusioni populiste sparse a piene mani sul popolo elettore, un serio partito di sinistra vera sarebbe un toccasana, se non come governo, almeno come cane da guardia. Invece il suo posto è stato colpevolmente preso da Grillo e dalle sue urla."

Io non enucleo niente. Anzi soffro per la mancanza e la perdita di SEL, che lascia solo il PD in un momento difficile. E lo fa con una superficialità che mi fa comprendere come loro non siano maturi per un governo di alleanze, in un paese in cui il centro destra è preminente.

Capisco che il tuo ragionamento funziona se io enucleo, ma io non enucleo chi se ne va da solo, e lascia i compagni in mezzo alla battaglia. E allora, sei tu che devi ricostruire il tuo ragionamento.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da il Monitore Gio 25 Apr 2013, 13:05

rikkitikkitavi ha scritto:

perché se ne occupa berlusconi? e io che credevo che il responsabile di questo disastro fosse lui! adesso guarda: basta restituire l'imu agli italiani e tutto si mette a marciare a passo di carica.
Beata ignoranza.

Non facciamoci del male - Pagina 2 Crescita-del-pil-di-usa-eurozona-e-unione-europea-a-27-messi-a-confronto
il Monitore
il Monitore

Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 11.04.13

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da cireno Gio 25 Apr 2013, 14:41

E ti pongo una domanda: che differenza c'è tra Grillo che rifiuta di sostenere o partecipare ad un governo col PD e Vendola, che seppure per ritorsione, fa altrettanto. Tu mi potrai dire: -e che c'entra. Ma se salti qualche passaggio logico e vai al risultato, ti ritrovi che il PD deve, è costretto, ad un accordo con Berlusconi, perché gli altri potenziali alleati dicono no. Letta avrà discusso con tutti, prima di concludere che lo può fare solo con questo o con quello, e se non c'è questo e quello, una ragione ci sarà, e non dipende di sicuro da Letta, che è aperto a tutti i contributi, ma da chi Letta lo lascia solo con Berlusconi.

Vendola è coerente con se stesso e con le promesse che ha fatto al suo elettorato, Letta no, costretto da Napolitano e costretto anche dalla infausta presenza del distruttore urlante, sta tradendo le risoluzioni del Congresso del Pd e le aspettative dei suoi elettori che volevano MAI UN ACCORDO CON CHI HA DISTRUTTO IL PAESE: ricordi?

Per Grillo, non c'è problema, era proprio quello che voleva, ma Vendola poteva proteggere il fianco sinistro del PD proprio sostenendo Letta, non votandogli contro la fiducia. E dice che non lo farà, e questo non è bello, e se anche a lui non piace sentirselo ripetere, è un tradimento di alleanze che in futuro peserà nei rapporti col PD, per quel processo di ritorsione che sempre succede si inneschi in processi come questi. Se voleva evitare quel giudizio e future ritorsioni, doveva essere collaborativo, e sarebbe bastato anche solo che si astenesse dall'entrare in quel governo e dal votargli contro.

Dio mio einrix, sei una persona di notevole intelligenza, ti conosco, e allora ti chiedo “ma come fai a scrivere il contrario della verità? Ma è Vendola a tradire il Pd o il contrario? Per favore, almeno la verità non buttiamola nel fango….trova tutte le giustificazioni che vuoi ma non scrivere che Vendola ha tradito il PD!

Anche a me il governo di larghe maggioranze con PdL non piace, non piace per niente, e ne farei tranquillamente a meno, e allora? E allora che facciamo in alternativa? Diciamo anche noi: no grazie, e lasciamo che sopravviva un governo dei tecnici che tenga solo i conti a posto? Meglio accettare un compromesso politico col tuo avversario, per una tregua, piuttosto che disinteressarsi del governo della cosa pubblica.

Certo, non si deve fare a tutti i costi, facendo passare quelle ricette del disastro che la destra ci ha propinato, ma vivaddio,contiamo più noi questa volta, di quanto non contino loro, almeno numericamente. Giochiamocela allora questa difficile partita

Vuoi sapere cosa si dovrebbe fare? Un governo con quattri punti da affrontare, costituzionali che politici:-
-la legge elettorale
-il colloquio con l’UE per cambiare le catene che ci hanno messo
-il via al rimborso alle imprese
-il riordino delle spese della politica

FINE, e poi si va a votare. Vincerà Berlusconi? Vincerà Grillo? Pazienza, vorrà dire che gli italiani sono un popolo di masochisti. E’ la democrazia, caro einrix
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da cireno Gio 25 Apr 2013, 14:48

einrix ha scritto:Dimenticavo, Cireno. Tu non hai solo combattuto la DC, ma hai sempre combattuto anche il PCI. Questa è la verità, e quindi non trovo per nulla strano che saltando dai socialisti a lotta continua tu ti ritrovi sempre nel posto sbagliato. Scommetto che hai votato per Turigliatto alla Camera. E se non c'erano quei centoventimila voti? A quest'ora era Berlusconi il presidente della Repubblica.
Sono stato iscritto al Partito Comunista Italiano quando era attaccato dai socialisti, e dagli extraparlamentari di sinistra che spesso facevano volantini con i ciclostile del Partito Socialista. Ora sono iscritto al PD e mi ritrovo attaccato, sempre dalle stesse persone - devo dire che c'é coerenza sia in me che in te - e la ragione è semplice. c'è chi ha una idea frazionista della sinistra e chi invece come me pensa sempre alla sua unità. Chi persegue l'unità, deve saper cogliere tutte le istanze della società per convogliarle verso un unico fine, ed è li, il gioco difficile. Mentre chi è per la purezza, quel tipo di problemi non ce lo ha. Chi è per la purezza è per sua natura un rivoluzionario, che magari vive tutta una vita nel secolo sbagliato, ma chi è per costruire l'unità, lo fa per dominare la politica del suo tempo, e solo se fallisce, prepara la rivoluzione. Non è comunista solo il rivoluzionario che rompe un regime di ingiustizie, è comunista anche chi riesce ad ottenere la giustizia con la democrazia. Cos'altro ha fatto Togliatti, con la Via Italiana al Comunismo o Socialismo che fosse, se non questo. E non è stata anche quella una rivoluzione, sorda, lenta, ma una rivoluzione che ha cambiato il paese?

è probabile che io sia nato in un secolo sbagliato. O forse è possibile che viva in una società di persone sbagliate. Del resto io divido la spazzatura in quattro contenitori, faccio usare detersivi biologici, non mangio quasi mai carne, non bevo cocacole varie, non spreco acqua, non spreco energia, non sorpasso a destra in autostrada, mi alzo sul metrò se ho una signora davanti, non arrivo tardi agli appuntamenti dando la colpa al traffico ecc.ecc. si, chiaramente sono nato o in secolo sbagliato o in mezzo a gente sbagliata.
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da Bastiano.B.Bucci Gio 25 Apr 2013, 16:03

cireno ha scritto:Ahi ahi ahi, quelli del PDL, al solito, mettono i bastoni nelle ruote: vogliono Schifani e la Gelmini nei ministeri, avanzano pretese irricevibili, non vogliono la Cancellieri ecc.. Ok, sapete cosa vi dico? Stanno facendo del loro meglio per dare aiuto a Grillo. Comunque spero che Letta non si pieghi a questi diktat, piuttosto rinunci.

Meglio di quello che ha fatto il PD per aiutare Grillo, sarà un po' difficile.

Il PDL esce vincitore da questo frangente, è evidente che ora vorrà farsi pagare profumatamente, e presumibilmente non solo in termini di seggi ministeriali, ma più verosimilmente in termini di riforme e leggi ad personam. Quindi secondo il vostro illuminato parere, il PD dopo essersi calato le braghe e messo a 90°, ora, spinto dall'alto compito di fare il bene del Paese, si ribellerà e si rifiuterà di compiere il suo dovere di "patiens"?
Ragazzi è stato scelto di dare il pallino nelle mani di Berlusconi, ora la strada è segnata o si fa quello che dice lui o si va alle elezioni, non esiste alcuna terza via.
Riforme? Risolvere i problemi degli italiani? Ma in che cartoon vi siete infilati?

Comunque vada il PD è spacciato. Se ci tenete affinché qualcosa a sinistra si muova ancora dovete pregare che si divida rapidamente, che si scoprano e vengano espulsi o collocati in altra apposita formazione gli elementi al soldo di Berlusconi...



(A Futura Memoria)
Bastiano.B.Bucci
Bastiano.B.Bucci

Messaggi : 133
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da einrix Gio 25 Apr 2013, 16:29

Prendiamo questa cireno"

Vuoi sapere cosa si dovrebbe fare? Un governo con quattri punti da affrontare, costituzionali che politici:-
-la legge elettorale
-il colloquio con l’UE per cambiare le catene che ci hanno messo
-il via al rimborso alle imprese
-il riordino delle spese della politica

FINE, e poi si va a votare. Vincerà Berlusconi? Vincerà Grillo? Pazienza, vorrà dire che gli italiani sono un popolo di masochisti. E’ la democrazia, caro einrix


E chi dovrebbe farlo secondo te quel governo? Solo il PD? Quelle cose non interessano anche a Vendola? E' questo il nocciolo del problema: si vuole un governo, ma lo devono fare gli altri. E' facile.

Anche io faccio la differenziata con quattro bidoni più il vetro e il ferro, non sorpasso sulla destra, pago tutte le tasse, al punto che mio figlio (che è come me) mi chiama "ligio". Ma oltre fare quelle cose trovo naturale aiutare il PD a farsi carico del governo in un momento difficile per il paese, altrimenti in un paese che rotola, cosa la faccio a fare la differenziata. E non mi si può dire che non si può perché c'è Berlusconi. Se Vendola, Grillo e Monti dessero il loro voto, non ci sarebbe solo Berlusconi. Solo Berlusconi c'è perché non ci sono loro. Il ragionamento è semplice.

Ma anche quando parli dell'impegno con gli elettori, mica li aveva solo Vendola. Anche Bersani aveva preso degli impegni nel caso avessimo vinto, e se avessimo perso non ci sarebbero problemi di governo, dato che lo farebbe qualcun altro. Ma siamo in una condizione in cui nessuno ha vinto o perso, ed in questa condizione straordinaria, occorre prendere altri impegni con il proprio elettorato, facendolo ragionare. Un partito politico non ha dei dirigenti acchiappavoti, ma deve avere dei dirigenti che spiegano la natura politca del momento e cercano di convincere la propia base a seguirli. Questo è uno di quei momenti.

Quindi, il messaggio che ne viene fuori è che i dirigenti dei partiti hanno il dovere di spiegare al proprio elettorato come sono cambiate le situazioni ed insieme ai propri iscritti deve ridefinire una linea politica. Invece pensano solo a far convegni per allargare la propria base di sostegno, di fatto, fottendosene del paese.

Sarebbe stato un bellissimo gesto quello di un Vendola che avesse detto di sostenere il tentativo di Enrico Letta di tentare di formare un governo per il bene dell'Italia. Non ci sarebbero stati più dubbi sulla sostenibilità di future alleanze, mentre quei dubbi diventeranno steccati e nuove divisioni. per che cosa poi? Per un pugno di voti?
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da einrix Gio 25 Apr 2013, 16:39

"Comunque vada il PD è spacciato. Se ci tenete affinché qualcosa a sinistra si muova ancora dovete pregare che si divida rapidamente, che si scoprano e vengano espulsi o collocati in altra apposita formazione gli elementi al soldo di Berlusconi...
"


Caro Bastiano sono sempre stati spacciati i partiti del due per cento, non quelli che in un paese hanno avuto un ampio seguito. Ed il PD da questa prova ne uscirà temprato, non indebolito, perché questa è la nostra volontà di esperti combattenti per la libertà, la giustizia e la democrazia in questo paese. Comprendo le ragioni per le quali Bersani si è dimesso, ma quelle medesime ragioni saranno il punto di partenza per ricostruire un principio di ordine proprio nel PD. E Bersani non è andato all'estero, quindi lo ritroveremo a combattere per un partito moderno in un paese che ne ha un profondo bisogno. Ed io sarò con lui e con chiunque altro che abbia in mente un paese come l'italia, non un partito ombelico dei propri interessi di bottega.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da einrix Gio 25 Apr 2013, 16:50

Sempre sulla frase di Bastiano, vedi caro Cireno come ragionano quelli che lavorano giorno e notte contro l'unità? Si devono divide, occorre espellere, servi di Berlusconi.

Ma ti pare che queste siano le argomentazioni di un costruttore di partito?
Questi non sanno che la critica feroce va fatta avendo in mente la costruzione, e se la critica feroce la si fa per un certo periodo di tempo, poi ci deve essere il tempo della costruzione. Questo, per il PD è il momento della costruzione, del suo dispiegamento nella nostra difficile realtà. Ci sono voluti tre decenni di Ulivo per pensarlo e farlo crescere come idea, e c'è gente che pensa ancora a come dovrebbe essere fatto. Il PD è quello che è e lo resterà per decenni, visto che è stato progettato con ampie e robuste fondamenta. Adesso il problema è di farlo crescere. Ma ti pare che a sinistra abbiano fatto qualche cosa di paragonabile, gli altri? Che si sono rinchiusi in un marxismo attempato ed irriconoscibile che neppure loro non sanno cos'è.
Questa è una società diversa da quella in cui hanno vissuto gli uomini del fine settecento, sino al novecento. Neanche al mercato sanno se sono o non sono proletari. Rischia che quella del banchetto si ritenga una imprenditrice e voti per Berlusconi. Se non capisci le esigenze della società presente e non costruisci uno strumento politico per dominarla, finisce che ti sfugge di mano. Ed è quello che sta succedendo, se un comico riesce a prendere otto milioni di voti.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da einrix Gio 25 Apr 2013, 18:00

Ho visto solo un po di diretta, sul finale: questopezzo è tratto dal Corriere:
"«Il vostro no sarebbe frustrante per la domanda di cambiamento che rappresentate». Così il presidente del Consiglio incaricato Enrico Letta nel corso del lungo ed accorato appello ai rappresentanti del Movimento 5 Stelle per convincerli a non ostacolare la nascita del governo. «Siamo nell'ultimo passaggio per fare partire questa legislatura -ha detto Letta- e sarebbe frustrante per la voglia di cambiamento che il vostro mondo ha espresso, se la vostra indisponibilità a mescolarvi finisse per continuare a mantenere questa incomunicabilità. Sarebbe un grande problema per tutti». Letta parla di «un appello per il bene complessivo delle nostre istituzioni così provate, e per il bene dei nostri cittadini. Penso che sia molto importante che ci sia una volontà reciproca»."

Ti ritrovi delle persone inesperte che quando interloquiscono mostrano anche una buona predisposizione. Poi lo SCEMO dice assolutamente no, scomodando la trilaterale, e finisce tutto li. Così, anziché fare il Governo con il Rinnovamento, ti tocca farlo con Berlusconi e poi danno la colpa a te.

Cose dell'altro mondo.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da Ospite Gio 25 Apr 2013, 18:06

in effetti
Grillo opera per quello che ha sempre dichiarato di voler fare e per cui ha preso i voti (mandare tutti a casa), il pd per ingraziarselo gli fa il favore di "mescolarsi" entusiasticamente con Berlusconi e quello insiste?
non c'è più religione!

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da freg53 Gio 25 Apr 2013, 18:34

Dite a Grillo che Cristo è risorto dopo tre giorni.Scongelatevi.Ma il vostro Rodotà è stato votato da 4.600 persone mentre il nostro Marino da 50.000.Questa volta l'incontro che abbiamo potuto vedere tutti è stato vinto nettamente da Letta.Non avendo la necessità di avere per forza i voti del 5 stelle il pdc incaricato ha mostrato una bella grinta e una sicura competenza.I 4 grillini ( a proposito tre erano siciliani) hanno mostrato i loro limiti comunicativi e politici.Forse stasera si sono accorti che hanno perso l'occasione della vita.Avevano realizzato il sei multimilionario al superenalotto ma hanno perso la schedina.
freg53
freg53

Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 12.04.13
Età : 72
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da Vargas Gio 25 Apr 2013, 19:33

Intanto Grillo dichiara che il 25 aprile è morto. Io spero che chi lo ha votato da sinistra comprenda l'errore commesso.
Vargas
Vargas

Messaggi : 526
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 55

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da freg53 Gio 25 Apr 2013, 19:42

per grillo ora comincia il periodo più difficile.gli elettori li avevano votati per cambiare le cose e loro a questo punto non possono più cambiare niente.sarà difficile stare pure in parlamento,se poi letta azzecca le prime mosse per loro sarà la fine.vedrete che anche a roma subiranno una dura sconfitta.
freg53
freg53

Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 12.04.13
Età : 72
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da Shaka_Zulu Gio 25 Apr 2013, 19:52

freg53 ha scritto:Forse stasera si sono accorti che hanno perso l'occasione della vita.Avevano realizzato il sei multimilionario al superenalotto ma hanno perso la schedina.

Non l'hanno persa, l'hanno stracciata volontariamente.
Shaka_Zulu
Shaka_Zulu

Messaggi : 452
Data d'iscrizione : 11.04.13
Età : 64

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da il Monitore Gio 25 Apr 2013, 20:20

Vargas ha scritto:Intanto Grillo dichiara che il 25 aprile è morto.
Non si può sempre sperare che dica una cazzata al giorno. E infatti oggi non lo ha fatto.

il Monitore
il Monitore

Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 11.04.13

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da Rom Gio 25 Apr 2013, 21:36

freg53 ha scritto:per grillo ora comincia il periodo più difficile.gli elettori li avevano votati per cambiare le cose e loro a questo punto non possono più cambiare niente.sarà difficile stare pure in parlamento,se poi letta azzecca le prime mosse per loro sarà la fine.vedrete che anche a roma subiranno una dura sconfitta.

Ti consoli col "periodo difficile" del M5S?
Io, che pure non sono iscritto e non lo considero come mio rappresentante, sono più preoccupato del momento difficile che sta attraversando il PD e la sinistra, e dell'ancor più difficile periodo che si prospetta.
Ma forse la tua ammirata fede nel partito si fonda sulla sua capacità di anticipare i tempi: a Roma la dura sconfitta del centro-sinistra c'è già stata, e governa Alemanno. Attualmente il PD sta cercando di ingarbugliare la candidatura di Marino e potrebbe perfino riuscirci, dopo che la pessima prova del sindaco fascista renderebbe facile un vittoria anche al più sconclusionato dei partiti avversari.
L'unica speranza è sempre la solita, in una città che ha avuto una lunga tradizione in questo senso: che a togliere le castagne dal fuoco sia il buon senso degli elettori di sinistra, nonostante tutto.
Rom
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da cireno Ven 26 Apr 2013, 05:51

Marino è uno dei migliori soggetti del PD, io mi auguro per voi che state a Roma che riesca a diventare sindaco.
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da rikkitikkitavi Ven 26 Apr 2013, 06:05

forse perché insieme al nano grasso e pelato ci sta solo il piddì. forse perché c'è qualcuno che trema al pensiero di come possano essere delle riforme concordate con il nano grasso e pelato, forse perché qualcuno sa benissimo che, quando gli farà comodo, il nano grasso e pelato staccherà la spina e darà tutte le colpe a chi ha governato insieme a lui.

chissà. magari è per quello che grillo e vendola non ci stanno a fare il governo con il nano.
rikkitikkitavi
rikkitikkitavi

Messaggi : 463
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 101

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da freg53 Ven 26 Apr 2013, 06:17

nessuna consolazione,io sò che il paese è allo stremo,milioni di famiglie sono in una situazione drammatica, ( in questo momento a prima pagina la prima telefonata sta testimoniando questo dato di fatto) per questo dico che il paese ha bisogno di un governo.i pentastellati si sono autocongelati volontariamente,che cosa dovevano fare?andare a nuove elezioni per riproporre a parti invertite lo stesso risultato di oggi? avremo un governo pd-pdl e fra sei mesi avremmo un governo pdl-pd.ora vediamo cosa combinano ,non possiamo certo farci dettare la strategia dai travaglio e dai florais d'arcais che nel casino di questo paese hanno costruito delle fortune personali.
freg53
freg53

Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 12.04.13
Età : 72
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da cireno Ven 26 Apr 2013, 06:26

rikkitikkitavi ha scritto:forse perché insieme al nano grasso e pelato ci sta solo il piddì. forse perché c'è qualcuno che trema al pensiero di come possano essere delle riforme concordate con il nano grasso e pelato, forse perché qualcuno sa benissimo che, quando gli farà comodo, il nano grasso e pelato staccherà la spina e darà tutte le colpe a chi ha governato insieme a lui.

chissà. magari è per quello che grillo e vendola non ci stanno a fare il governo con il nano.

per favore, non mettere insieme Vendola e Grillo.
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da Adam Ven 26 Apr 2013, 07:09

freg53 ha scritto:sabato 4 maggio ci sarà l'assemblea nazionale del pd,ditemi cosa dovrei dire in quella assemblea,vi cedo la delega,mi farò portavoce del forum nascente.

Se io fossi uno dei delegati all'Assemblea - che prevedo caotica perché, diversamente dai congressi, essa sarà palcoscenico di istanze che si accavallano senza coordinamento - non mi opporrei ad una separazione, diciamo, consensuale tra l'ala liberal e la sinistra/sinistra. Come due coniugi che constatato che la convivenza non è più possibile, decidono di separarsi, ma rimanere amici per il bene dei figli.
Lo dico perché credo che le due formazioni nascenti dalla separazione catalizzerebbero aggregazioni politiche - ed elettorali - numericamente molto più vaste di quelle che il PD attuale è stato capace di aggregare, così creando un blocco unito in punti di programma essenziale che con il potere conferito alla coalizione diventerebbe finalmente realizzabile e sarebbe margine insormontabile sia per lo sguaiato populismo di Grillo che per l'indifendibile partito personale di Berlusconi. Una volta per tutte. Poi, in futuro, a cose sistemate, ognuno potrà pretendere la prevalenza del proprio massimalismo in ragione dei consensi che gli elettori gli daranno.
Adam
Adam

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 89
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da freg53 Ven 26 Apr 2013, 07:29

ieri parlavo con un mio conoscente che ha il polso della situazione meglio di tanti altri.è agente di commercio,fino a qualche mese fa realizzava un fatturato di circa 600.000 euro che gli consentivano una vita dignitosa.da un mese a questa parte ha visto crollare il suo reddito perchè il 30 per cento degli esercizi commerciali a cui si rivolgeva ha chiuso i battenti.scomparsi,volatilizzati.ora a questo agente di commercio e ai tanti milioni che si trovano nelle sue stesse condizioni non gliene frega niente di tutte le nostre beghe,a lui interessa che ci sia un governo che possa ridare un minimo di fiducia all'ambiente.
freg53
freg53

Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 12.04.13
Età : 72
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da Ospite Ven 26 Apr 2013, 07:53

freg53 ha scritto:ieri parlavo con un mio conoscente che ha il polso della situazione meglio di tanti altri.è agente di commercio,fino a qualche mese fa realizzava un fatturato di circa 600.000 euro che gli consentivano una vita dignitosa.da un mese a questa parte ha visto crollare il suo reddito perchè il 30 per cento degli esercizi commerciali a cui si rivolgeva ha chiuso i battenti.scomparsi,volatilizzati.ora a questo agente di commercio e ai tanti milioni che si trovano nelle sue stesse condizioni non gliene frega niente di tutte le nostre beghe,a lui interessa che ci sia un governo che possa ridare un minimo di fiducia all'ambiente.
già, ma quelle che tu chiami beghe (non le nostre qui sul forum, che non contiamo niente) sono discussioni e contrapposizioni di scelte politiche diverse circa composizione - e quindi contenuti - di "un governo che possa ridare un minimo di fiducia all'ambiente".
Fino ad una settimana fa il pd - e tu con lui - affermava che ciò non era possibile con Berlusconi, e su questa base ha richiesto ed ottenuto i voti.
Con la riconferma di Napolitano e il rifiuto di giocare la carta Rodotà il pd ha scelto esattamente l'opposto e ora afferma che il governo di larghe intese assicurerà le magnifiche sorti e progressive dell'Italia; e tu ancora con lui: "il Partito ha sempre ragione" era il motto dei comunisti all'epoca di Baffone ed è buffo vederlo ancora in auge in un partito che vorrebbe essere "liberal".
Cambiare opinione è lecito, ma quando lo si fa, se si vuol essere compresi e creduti, si ha l'obbligo di spiegarlo esplicitamente e chiaramente, cosa che il pd si rifiuta di fare, benchè a ciò sollecitato fuori e dentro il partito (vedi intervento della Serracchiani).
Che gli elettori pd - e più in generale il mondo della sinistra - si interroghi al riguardo e critichi mi pare il minimo: o dobbiamo obbedir tacendo?

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da einrix Ven 26 Apr 2013, 08:32

la sinistra era il PCI e la destra era la DC che non è sempre stata quella di Moro, ma anche quella di Scelba e Tambroni. Poi vi erano gli altri partiti, generati da un proporzionalismo perfetto, che a destra venivano gestiti dalla DC e che a sinistra facevano solo casino e scintille.

Siamo ancora a quello schema, perché non credo che il fenomeno Grillo possa durare, viste le cose come stanno, ed i primi ad accorgersene saranno proprio quelle persone, che elette capiranno di non essere quello che credevano, ma dipendenti di un solo padrone, e quando si licenzieranno, dovranno decidere cosa fare nella vita, per recuperare il tempo perso dietro un giullare.

Oggi a sinistra c'è il PD con un trenta per cento potenziale, e il PdL, con un bacino elettorale della stessa dimensione. Gli altri sono piccoli partiti che si beccano le briciole del potere e stanno li solo per quello.

Quindi, caro Adam, la tua proposta di spaccare il PD e restare amici è pletorica (nel senso di esuberante la realtà). Il PD vive in quell'elettorato che vuole essere rappresentato a sinistra da un partito di governo, ed un partito di governo non è un partito che si congela, o è da briciole di potere. Perciò: chiunque se ne va dall'osteria perde il posto e così sia. Rutelli, Binetti, lo stesso Vendola a sinistra, sono li a dimostrarlo.

Quindi conviene lavorare perché a sinistra ci sia un partito di governo, non schegge d'opposizione che sottraggono voti a chi a sinistra vuole governare. Se ci fossero stati i voti di Ingroia e di Turigliatto, forse, al Senato non ce l'avremmo fatta lo stesso, ma mancherebbero solo pochi senatori,e con l'aiuto di Monti un governo si sarebbe fatto subito. Così, per avere voluto l'impossibile, ora il possibile è un governo con Berlusconi. Dove hanno la testa questi strateghi della sinistra, se alla fine lottano per perdere. In politica come nella vita l'importante non è gareggiare, ma vincere. Tanto tutti in un modo o nell'altro sono costretti a gareggiare, ma vincono solo i migliori, e talvolta, solo talvolta, i fortunati.

Quindi Freg, vai pure a sostenere un PD unito, forte, e che vuole crescere, e lasciamo le idee di "piccolo è bello" ai nostri competitori, che così si auto sconfiggono da soli.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da einrix Ven 26 Apr 2013, 08:45

Bessarione13 ha scritto:già, ma quelle che tu chiami beghe (non le nostre qui sul forum, che non contiamo niente) sono discussioni e contrapposizioni di scelte politiche diverse circa composizione - e quindi contenuti - di "un governo che possa ridare un minimo di fiducia all'ambiente".
Fino ad una settimana fa il pd - e tu con lui - affermava che ciò non era possibile con Berlusconi, e su questa base ha richiesto ed ottenuto i voti.
Con la riconferma di Napolitano e il rifiuto di giocare la carta Rodotà il pd ha scelto esattamente l'opposto e ora afferma che il governo di larghe intese assicurerà le magnifiche sorti e progressive dell'Italia; e tu ancora con lui: "il Partito ha sempre ragione" era il motto dei comunisti all'epoca di Baffone ed è buffo vederlo ancora in auge in un partito che vorrebbe essere "liberal".
Cambiare opinione è lecito, ma quando lo si fa, se si vuol essere compresi e creduti, si ha l'obbligo di spiegarlo esplicitamente e chiaramente, cosa che il pd si rifiuta di fare, benchè a ciò sollecitato fuori e dentro il partito (vedi intervento della Serracchiani).
Che gli elettori pd - e più in generale il mondo della sinistra - si interroghi al riguardo e critichi mi pare il minimo: o dobbiamo obbedir tacendo?

Caro Bessarione, freg, a sentire te, non teneva conto dell'aleatorio. Chi pensava che Grillo avrebbe preso un terzo dell'elettorato? La peggiore ipotesi era fare una alleanza con Monti. E poi, quando un soggetto elettoralmente così importante entra in scena, forma un campo di forze che piega la politica, come un forte campo gravitazionale piega lo spazio. E chi ragiona per similitudine con Newton, poi non trova riscontro tra il modello che si è fatto e la realtà. E allora occorre aspettare un Einstein, che scopra la curvatura dello spazio e che spieghi i moti dei pianeti con altre regole. Non siamo neppure nella condizione d'avere un novello Einstein, nella sinistra. Così riscontriamo solo che accadono fatti inspiegabili e imprevisti, ai quali non sappiamo rispondere. Ma la natura fisica delle cose, le risposte ce le ha per forza, ed allora se vediamo che un partito costretto dall'avere la maggioranza alla Camera, deve essere al centro di una coalizione, a cui quelli che stanno a sinistra si negano, ne viene per conseguenza che se quelli a destra ci stiano, quello sarà il nuovo governo.

Poi, di sicuro c'è una spiegazione fisica anche per quello, che si capirà quando qualcuno a sinistra scoprirà il principio di relatività nella politica, che per ora è sconosciuto.

Quanti non hanno ancora capito il senso delle scoperte di Einstein, e tu pretendi che l'elettorato capisca dei concetti che non possono essere spiegati, a chi non accetti un principio di realtà.
In Germania, non certo entusiasticamente, ma quante volte i socialisti e i democratici-democristiani hanno fatto governi assieme. E tu pensi che il loro elettorato fosse contento? Quindi, pur senza conosce un principio di relatività della politica, loro si sono mossi imprevedibilmente come si muoveva Mercurio prima che Einstein ci spiegasse il perché. E' così strano che possa succedere una cosa simile in Italia?
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da Ospite Ven 26 Apr 2013, 09:59

einrix ha scritto:

Caro Bessarione, freg, a sentire te, non teneva conto dell'aleatorio. Chi pensava che Grillo avrebbe preso un terzo dell'elettorato? La peggiore ipotesi era fare una alleanza con Monti. E poi, quando un soggetto elettoralmente così importante entra in scena, forma un campo di forze che piega la politica, come un forte campo gravitazionale piega lo spazio. E chi ragiona per similitudine con Newton, poi non trova riscontro tra il modello che si è fatto e la realtà. E allora occorre aspettare un Einstein, che scopra la curvatura dello spazio e che spieghi i moti dei pianeti con altre regole. Non siamo neppure nella condizione d'avere un novello Einstein, nella sinistra. Così riscontriamo solo che accadono fatti inspiegabili e imprevisti, ai quali non sappiamo rispondere. Ma la natura fisica delle cose, le risposte ce le ha per forza, ed allora se vediamo che un partito costretto dall'avere la maggioranza alla Camera, deve essere al centro di una coalizione, a cui quelli che stanno a sinistra si negano, ne viene per conseguenza che se quelli a destra ci stiano, quello sarà il nuovo governo.

Poi, di sicuro c'è una spiegazione fisica anche per quello, che si capirà quando qualcuno a sinistra scoprirà il principio di relatività nella politica, che per ora è sconosciuto.

Quanti non hanno ancora capito il senso delle scoperte di Einstein, e tu pretendi che l'elettorato capisca dei concetti che non possono essere spiegati, a chi non accetti un principio di realtà.
In Germania, non certo entusiasticamente, ma quante volte i socialisti e i democratici-democristiani hanno fatto governi assieme. E tu pensi che il loro elettorato fosse contento? Quindi, pur senza conosce un principio di relatività della politica, loro si sono mossi imprevedibilmente come si muoveva Mercurio prima che Einstein ci spiegasse il perché. E' così strano che possa succedere una cosa simile in Italia?

La mia ignoranza sul piano scientifico mi rende difficile apprezzare pienamente la sottigliezza della tua metafora, uscendo dalla quale mi sembra che tu voglia dire che il successo di m5s, imprevisto e imprevedibile - questo, in verità, solo per chi non sta tra la gente e si illude di comprenderne gli orientamenti tramite i (compiacenti?) sondaggi - ha sconvolto i piani del pd, basati su un facile successo elettorale e una successiva alleanza con Monti (altro che "la peggiore delle ipotesi": anche se da solo avesse avuto il 51%, ripeteva Bersani ad ogni occasione). E che siccome il pd un governo è condannato a farlo, stante il flop di Monti (oltre al proprio) e il rifiuto dei grillini, non può che farlo con Berlusconi.

Non sfuggirà al tuo acume di amante dell'astronomia e fisica teorica Non facciamoci del male - Pagina 2 780668378 che la situazione sopra riassunta era tale fin dall'apertura delle urne e che, ciò malgrado, per quasi un mese il pd ha continuato a proclamare "con Berlusconi mai". Salvo poi - con una repentina inversione di 180° tutt'ora non spiegata - sul punto principale della partita dei giorni scorsi, che era l'elezione del PdR, scegliere di rifiutare di mettere nel carniere un Presidente di sicura fede democratica e progressista e che, sul piano dell'immediate conseguenze, poteva aprire una prospettiva di governo senza - anzi contro - Berlusconi (Presidente che sarebbe rimasto anche se tale prospettiva non si fosse realizzata), optando per una soluzione temporanea (che lascia aperto l'inquietante rischio di Berlusconi prossimo PdR) e che portava dichiaratamente con sè il "governissimo".

Ripeto, cambiare opinione è possibile nonchè lecito, ma va spiegato seriamente in termini politici, non con bugie, cortine fumogene e facezie varie (paragoni con la Germania, come se la Merkel e il suo partito fossero uguali a B. e pdl) e caccia moralistica al capro espiatorio.
Attendo ancora, sempre con minor speranza, tale spiegazione e con me - temo per il pd - qualche milione di persone del "popolo di sinistra": se e nella misura in cui viene rifiutata è inevitabile pensare che sia inconfessabile (e scelgo l'ipotesi migliore, che altrimenti si tratta di idiozia, che è la peggior cosa che si possa dire di un partito e dei suoi dirigenti).

Per quanto riguarda, invece, questo modesto forum, tal genere di spiegazioni mi piacerebbe fossero almeno tentate da chi segue il pd nelle sue capriole, consentendomi di non sospettare che sia operante il già citato, sterile, pricipio baffonesco.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da Tarzan Ven 26 Apr 2013, 10:05

Vargas ha scritto:Intanto Grillo dichiara che il 25 aprile è morto. Io spero che chi lo ha votato da sinistra comprenda l'errore commesso.

GRILLO, CON LETTA QUESTA GIORNATA E' MORTA - "Con la nomina a presidente del Consiglio di un membro di bildeberg, il 25 aprile e' morto. E' quanto ha scritto sul blog Beppe Grillo, il capo del M5S ha scritto sul suo blog: "Se i partigiani tornassero tra noi si metterebbero a piangere", dicendo che "Il 25 aprile è morto".
Un commento simile vorrei proporlo anch'io, ma vorrei rivolgerlo all' ex comico, che da un pò di tempo non fa altro che straparlare di tragedie, di bancarotte, di zombie e di morte. Non sarà sicuramente dei più appropriati, ma è di certo in linea e coerente con quelle stronzate che Grillo detto "beppe" continua a sparare. "Se i coniugi Renzo Giberti e Rossana Guastapelle, rispettivamente di 45 e 33 anni, e il loro figlio Francesco di 9 anni tornassero tra noi direbbero che avrebbero voluto festeggiare l'8 dicembre - il giorno dell'Immacolata - visto che il 7 dicembre 1981 morirono a causa della guida sconsiderata del sig. Grillo Giuseppe detto "beppe". Anzi direbbero che il giorno dell'Immacolata è morta nell'attimo stesso della scelta, come guidatore della Jeep, di beppe grillo, che fece fare a loro un volo di 80 metri in un burrone".

P.S.
Nel pomeriggio del 7 dicembre 1981, Beppe Grillo perse il controllo di un fuoristrada Chevrolet K5 Blazer mentre percorreva la strada militare che da Limone Piemonte porta sopra il Colle di Tenda. Il veicolo, sei chilometri dopo Quota 1400, scivolò su un lastrone di ghiaccio e cadde in un burrone profondo ottanta metri. A bordo con Grillo c'erano quattro suoi amici genovesi con i quali stava trascorrendo il fine settimana dell'Immacolata. Grillo si salvò gettandosi fuori dall'abitacolo prima che l'auto cadesse nel vuoto e, contuso e in stato di choc, riuscì a chiamare i soccorsi. Tre dei suoi amici rimasti nell'auto persero la vita: i coniugi Renzo Giberti e Rossana Guastapelle, rispettivamente di 45 e 33 anni, e il loro figlio Francesco di 9 anni. Il quarto, Alberto Mambretti, 40 anni, fu ricoverato con prognosi riservata a Cuneo

Non facciamoci del male - Pagina 2 17141817
Tarzan
Tarzan

Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 17.04.13
Età : 78
Località : Pesaro - Aosta

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da cciappas Ven 26 Apr 2013, 11:04

per favore, non mettere insieme Vendola e Grillo.

============

grillo è meglio... sinora non ha elevato guaiti di gioia sostenendo l'intelligenza politica di berlusconi, come invevce ha fatto vendola in tv... scambiando l'inciucio con napolitano e bersani per intelligenza politica.

cciappas

Messaggi : 239
Data d'iscrizione : 22.04.13

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da cciappas Ven 26 Apr 2013, 11:09

sabato 4 maggio ci sarà l'assemblea nazionale del pd,ditemi cosa dovrei dire in quella assemblea,vi cedo la delega,mi farò portavoce del forum nascente.
===================

devi dire che sono delle grandi carogne corrotte... e che non incantano nessuno con le loro manfrine tese a restituire potere la cavaliere per continuare con la solita politica sfascista ,,,, devi dir loro che hanno rovinato l'italia e che vogliono contunuare a rivinarla pur di conservare le loro poltrone... ma che potranno durare sino alle prossime elezioni e poi se ne andranno casa per sempre.

cciappas

Messaggi : 239
Data d'iscrizione : 22.04.13

Torna in alto Andare in basso

Non facciamoci del male - Pagina 2 Empty Re: Non facciamoci del male

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.