AreaForum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Battaglia al cantiere

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Battaglia al cantiere

Messaggio Da Adam Mar 14 Mag 2013, 16:20

Alle 3 di stanotte, un commando di circa trenta persone ha assaltatoil cantiere della TAV, con bombe carta e bottiglie Molotov e causando danni alle cose, ma per fortuna non alle persone. Le forze dell'Ordine hanno reagito, ma non abbastanza tempestivamente, tanto che gli aggressori se ne sono potuti scappare nei boschi.
La reazione della Procura della Repubblica, per voce di Caselli, ha definito l'azione un "atto di guerra", per come è stata preordinata e organizzata - incluso l'uso di un rudimentale mortaio.
Un riunione d'emergenza del Comitato per la Sicurezza Nazionale è stato prontamente convocato presso la Prefettura di Torino e una riunione presso il Comune di Bussoleno tra le autorità locali e la LTF (Lyon-Turin-ferroviaire), è stata annullata.
Questa è la notizia, verificabile QUI.

Il punto che mi preme sottolineare è il passaggio da violenze estemporanee, ad azioni organizzate come atti terroristici, il che pone, a mio giudizio, il Movimento NO TAV, fuori legge e chi lo sostiene sino a questo punto, salvo formale condanna da parte dei responsabili del Movimento stesso e relativa presa d distanza da iniziative criminali come quella di stanotte, perseguibile come istigatore/fiancheggiatore dell'eversione armata.

Ci possono essere opinioni opposte su una questione nazionale discutibile come la TAV, ma quando l'iniziativa è legittimamente approvata dallo Stato, quella decisione deve essere accettata e basta.
Adam
Adam

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 89
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da Tarzan Mar 14 Mag 2013, 17:29

Adam ha scritto:Alle 3 di stanotte, un commando di circa trenta persone ha assaltatoil cantiere della TAV, con bombe carta e bottiglie Molotov e causando danni alle cose, ma per fortuna non alle persone. Le forze dell'Ordine hanno reagito, ma non abbastanza tempestivamente, tanto che gli aggressori se ne sono potuti scappare nei boschi.
La reazione della Procura della Repubblica, per voce di Caselli, ha definito l'azione un "atto di guerra", per come è stata preordinata e organizzata - incluso l'uso di un rudimentale mortaio.
Un riunione d'emergenza del Comitato per la Sicurezza Nazionale è stato prontamente convocato presso la Prefettura di Torino e una riunione presso il Comune di Bussoleno tra le autorità locali e la LTF (Lyon-Turin-ferroviaire), è stata annullata.
Questa è la notizia, verificabile QUI.

Il punto che mi preme sottolineare è il passaggio da violenze estemporanee, ad azioni organizzate come atti terroristici, il che pone, a mio giudizio, il Movimento NO TAV, fuori legge e chi lo sostiene sino a questo punto, salvo formale condanna da parte dei responsabili del Movimento stesso e relativa presa d distanza da iniziative criminali come quella di stanotte, perseguibile come istigatore/fiancheggiatore dell'eversione armata.

Ci possono essere opinioni opposte su una questione nazionale discutibile come la TAV, ma quando l'iniziativa è legittimamente approvata dallo Stato, quella decisione deve essere accettata e basta.
E poi....
"Se qualcuno tra qualche mese
prende i fucili non lamentiamoci, abbiamo messo un altro banchiere
all'economia". Così Paolo Becchi, professore all'Università di Genova
vicino al Movimento 5 Stelle, a La Zanzara su Radio 24. "La situazione
se non migliora peggiora - dice Becchi - e non so quanto la gente possa
resistere, non so quanto il Movimento possa frenare la violenza della
gente, che è nella natura delle cose". "Letta che va dalla Merkel -
prosegue Becchi - è un segnale chiaro. Unica cosa fondamentale è
l'Europa e la Bce. Siamo governati ancora dalla Merkel con le banche e i
banchieri come l'attuale ministro dell'Economia. Se qualcuno tra
qualche mese prende i fucili non lamentiamoci, abbiamo messo un altro
banchiere all'economia".





Battaglia al cantiere 130502-becchi-thumb_fotohome3-1


Tarzan
Tarzan

Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 17.04.13
Età : 78
Località : Pesaro - Aosta

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da rikkitikkitavi Mar 14 Mag 2013, 20:23

adam, al solito, dice un sacco di cose sagge e condivisibili. però.

a mio parere opporsi alla farsa della tav torino-lione, che non serve a niente, non è una tav, non parte da torino e tanto meno arriva a lione, è soltanto un dovere morale, anche solo per provare ad impedire lo sperpero di denaro pubblico, che potrebbe essere meglio usato per mille altre cose.

altro conto è opporsi con la violenza, che è sempre da condannare. io non voglio fare il complottista, ma bisognerebbe almeno portare qualche prova, prima di accusare una parte di atti violenti. se però fosse così, galera e silenzio.
rikkitikkitavi
rikkitikkitavi

Messaggi : 463
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 101

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da einrix Mar 14 Mag 2013, 20:57

Giocano a fare i corpi speciali, per tagliare due reti, sparare qualche Molotov, al buio, vestiti di scuro, contro la polizia. Guerriglia.

Bene! Qualcuno si sta facendo le ossa, e poi farà il terrorista, per la TAV.

Certo, che gli alti ideali di una volta, ormai si sono ridotti a molto poco.

Non discuto neppure della TAV. Meglio la bassa velocità o l'alta velocità? E lo stesso che dire se vogliamo il progresso o il regresso. Quella infrastruttura attraversa tutta l'Europa, passando per il nord del nostro paese, e quelli della val di Susa dicono che non la vogliono. Chissà se lo sanno del perché non la vogliono. Se la pagassero almeno loro avrebbero qualche voce in capitolo. E poi, quei cinquanta chilometri no, ma tutto il resto si fa?

Insomma, un non senso che serve a tanti apprendisti stregoni per entrare a gamba tesa in politica. Si accomodino pure: riceveranno quello che si meritano, i tapini.

Se anziché otto milioni fossero sedici milioni, resterebbero intrappolati nel loro nichilismo che gli impedirebbe di muoversi, oltre il vestirsi di scuro per andare in montagna a combattere la civiltà.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da rikkitikkitavi Mer 15 Mag 2013, 06:09

einrix ha scritto:Giocano a fare i corpi speciali, per tagliare due reti, sparare qualche Molotov, al buio, vestiti di scuro, contro la polizia. Guerriglia.

Bene! Qualcuno si sta facendo le ossa, e poi farà il terrorista, per la TAV.

Certo, che gli alti ideali di una volta, ormai si sono ridotti a molto poco.

Non discuto neppure della TAV. Meglio la bassa velocità o l'alta velocità? E lo stesso che dire se vogliamo il progresso o il regresso. Quella infrastruttura attraversa tutta l'Europa, passando per il nord del nostro paese, e quelli della val di Susa dicono che non la vogliono. Chissà se lo sanno del perché non la vogliono. Se la pagassero almeno loro avrebbero qualche voce in capitolo. E poi, quei cinquanta chilometri no, ma tutto il resto si fa?

Insomma, un non senso che serve a tanti apprendisti stregoni per entrare a gamba tesa in politica. Si accomodino pure: riceveranno quello che si meritano, i tapini.

Se anziché otto milioni fossero sedici milioni, resterebbero intrappolati nel loro nichilismo che gli impedirebbe di muoversi, oltre il vestirsi di scuro per andare in montagna a combattere la civiltà.



no, scusa, qui c'è un equivoco. è che si vorrebbero fare solo quei 50 chilometri, e tutto il resto non si fa. non il collegamento tra bussoleno e torino: solo quando il traffico lo renderà economicamente compatibile; non il collegamento tra st-jean-de-maurienne e lione: al momento non c'è nemmeno un progetto operativo. quei 50 chilometri si possono fare unicamente perché sono un tratto transfrontaliero e come tale può essere finanziato dall'unione europea che, tra l'altro, non ha ancora detto quale sarà il suo contributo.

la linea non attraversa tutta l'europa: doveva partire da lisbona, ma il portogallo ha rinunciato (sarà la crisi?); doveva arrivare a kiev, forse non arriverà nemmeno a budapest.

la linea non è una tav, perché non ne rispetta i parametri.

e già se fosse una tav, se collegasse davvero torino a lione, servirebbe a ben poco, dato che il traffico su quella linea è in costante flessione; e dato che non abbiamo risorse infinite, potremmo invece pensare alle linee che servono davvero, quella del brennero e quella del gottardo (io non vedo ancora traccia di lavori per il collegamento con il sistema svizzero alptransit, che entrerà in funzione tra non molto).

progresso? a me sembra una bufala.

detto questo, l'azione di guerriglia va condannata, chiunque l'abbia fatta.
rikkitikkitavi
rikkitikkitavi

Messaggi : 463
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 101

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da Adam Mer 15 Mag 2013, 08:05

Rikkitikkitavi ha scritto:

no, scusa, qui c'è un equivoco. è che si vorrebbero fare solo quei 50 chilometri, e tutto il resto non si fa. non il collegamento tra bussoleno e torino: solo quando il traffico lo renderà economicamente compatibile; non il collegamento tra st-jean-de-maurienne e lione: al momento non c'è nemmeno un progetto operativo. quei 50 chilometri si possono fare unicamente perché sono un tratto transfrontaliero e come tale può essere finanziato dall'unione europea che, tra l'altro, non ha ancora detto quale sarà il suo contributo.

la linea non attraversa tutta l'europa: doveva partire da lisbona, ma il portogallo ha rinunciato (sarà la crisi?); doveva arrivare a kiev, forse non arriverà nemmeno a budapest.

la linea non è una tav, perché non ne rispetta i parametri.

e già se fosse una tav, se collegasse davvero torino a lione, servirebbe a ben poco, dato che il traffico su quella linea è in costante flessione; e dato che non abbiamo risorse infinite, potremmo invece pensare alle linee che servono davvero, quella del brennero e quella del gottardo (io non vedo ancora traccia di lavori per il collegamento con il sistema svizzero alptransit, che entrerà in funzione tra non molto).

progresso? a me sembra una bufala.

detto questo, l'azione di guerriglia va condannata, chiunque l'abbia fatta.


E io sottoscrivo. Perché il punto che mi preme sottolineare non è sull'utilità della TAV, che TAV non è, almeno sino a quando io respirerò, ma il rifiuto di accettare una decisione dello Stato, il quale con tutti i torti che sono stati ben scritti da Rikki, ha deciso di fare 'sto maledetto buco, e ha aperto il cantiere, dove lavorano tanti operai che hanno il diritto di lavorare in pace secondo le leggi vigenti. Punto. Non accettare e continuare a protestare anche con organizzazioni paramilitari come quelle dell'altro ieri non è lecito. Punto.


Adam
Adam

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 89
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da einrix Mer 15 Mag 2013, 08:29

Mi dispiace, ma non torno a discutere dell'utilità della TAV. Lo abbiamo già fatto e che ognuno resti pure del suo parere. Quella è una decisione già presa nelle sedi opportune e legali, della democrazia. Se delle persone non sono d'accordo e reagiscono con la violenza, escono fuori dal contesto della legalità, e vanno punite con la durezza della legge.

Possono andare al governo e fare come a Parma per l'Inceneritore, ma non possono dare l'assalto, di notte ad un cantiere di lavori.

Spero che vengano presi, processati e sbattuti in galera. Essere democratici non significa mica essere fessi!

Seguiamo i fatti. In questo articolo ci sono seri indizi sulla matrice anarco-ambientalista, che di sicuro saranno già stati infiltrati, visto il dettaglio di questo stesso articolo.

lo trovi qui
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da rikkitikkitavi Mer 15 Mag 2013, 09:37

due precisazioni.

la prima è che anch'io ho condannato l'azione di guerriglia, e spero che gli autori vengano presto associati alle patrie galere.

la seconda è che spesso e volentieri lo stato ritorna sulle proprie decisioni: non vedo perché non si possa e non si debba premere sullo stato (ovviamente nei modi dovuti) perché ritorni su una decisione palesemente sballata.
rikkitikkitavi
rikkitikkitavi

Messaggi : 463
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 101

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da Adam Mer 15 Mag 2013, 12:33

rikkitikkitavi ha scritto:due precisazioni.

la prima è che anch'io ho condannato l'azione di guerriglia, e spero che gli autori vengano presto associati alle patrie galere.

la seconda è che spesso e volentieri lo stato ritorna sulle proprie decisioni: non vedo perché non si possa e non si debba premere sullo stato (ovviamente nei modi dovuti) perché ritorni su una decisione palesemente sballata.

Perché non siamo soli in questa iniziativa, ma c'è la Francia, con la quale abbiamo sottoscritto accordi di massima e che da parte sua ha già investito in parte nel progetto. Poi c'è l'Europa che considera e finanzierà in parte il collegamento ferroviario est/ovest considerato strategico.
Adam
Adam

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 89
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da rikkitikkitavi Mer 15 Mag 2013, 13:18

Adam ha scritto:

Perché non siamo soli in questa iniziativa, ma c'è la Francia, con la quale abbiamo sottoscritto accordi di massima e che da parte sua ha già investito in parte nel progetto. Poi c'è l'Europa che considera e finanzierà in parte il collegamento ferroviario est/ovest considerato strategico.

oddìo, adam, la francia mica investe più di tanto. per il tunnel, che corre per il 60% in territorio francese, si accolla il 40% delle spese contro il nostro 60. e te credo che sono contenti di farlo. ma oltre st.jean-de-maurienne, che è la stazione all'uscita del tunnel non hanno previsto proprio niente.

e l'europa evidentemente non considera più così strategico l'investimento, vsto che interverrà solo sul tratto interfrontaliero e non ha ancora quantificato il contributo
rikkitikkitavi
rikkitikkitavi

Messaggi : 463
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 101

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da einrix Mer 15 Mag 2013, 14:34

rikkitikkitavi ha scritto:due precisazioni.

la prima è che anch'io ho condannato l'azione di guerriglia, e spero che gli autori vengano presto associati alle patrie galere.

la seconda è che spesso e volentieri lo stato ritorna sulle proprie decisioni: non vedo perché non si possa e non si debba premere sullo stato (ovviamente nei modi dovuti) perché ritorni su una decisione palesemente sballata.

caro Rikki, la cosa è sballata per te, ma non per me, e quindi non cambio idea. I governi possono tornare come e quando vogliono sulle loro decisioni. Anche a buco già fatto, possono richiuderlo, ma credo che ci sia un limite a tutto, come per il termo-valorizzatore che a Parma sarà il M5S che dovrà inaugurare, sta a dimostrare.

Se si potesse, farei anche il ponte sullo stretto, anzi, potendo scegliere farei una galleria telescopica sotto lo stretto. Ma in questo caso ha ragione chi dice che non ci sono soldi. Ah! che belli i tempi in cui bastava stampare la carta moneta di cui si aveva bisogno. Peccato che da Craxi in poi si sia sniffato troppo denaro.

Procura ipotizza tentato omicidio
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da Montalbano Mer 15 Mag 2013, 17:52

Tarzan ha scritto:
E poi....
"Se qualcuno tra qualche mese
prende i fucili non lamentiamoci, abbiamo messo un altro banchiere
all'economia". Così Paolo Becchi, professore all'Università di Genova
vicino al Movimento 5 Stelle, a La Zanzara su Radio 24. "La situazione
se non migliora peggiora - dice Becchi - e non so quanto la gente possa
resistere, non so quanto il Movimento possa frenare la violenza della
gente, che è nella natura delle cose". "Letta che va dalla Merkel -
prosegue Becchi - è un segnale chiaro. Unica cosa fondamentale è
l'Europa e la Bce. Siamo governati ancora dalla Merkel con le banche e i
banchieri come l'attuale ministro dell'Economia. Se qualcuno tra
qualche mese prende i fucili non lamentiamoci, abbiamo messo un altro
banchiere all'economia".





Battaglia al cantiere 130502-becchi-thumb_fotohome3-1


Vuoi forse insinuare che l'uccisione di Moro da parte delle BR è stata influenzata dagli attacchi dei dirigenti del PCI alla Banda dei Forchettoni? Questa mi suona nuova...

Montalbano

Messaggi : 1137
Data d'iscrizione : 30.04.13

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da einrix Mer 15 Mag 2013, 19:04

Così si fa

E che il Parlamento voti come creda sia giusto.

La violenza, in democrazia, non è giustificata come può esserlo sotto una dittatura che neghi la libertà.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da Vanni Sandro Gio 16 Mag 2013, 11:54

Potrei fare un elenco interminabile di opere a suo tempo riteneute inutili, contro l'ambiente e altro (variante di valico, bilancino, tirrenica, ecc..). Oggi le stesse persone si lamentano perchè non sono sufficienti e criticano il fatto che se fossero state fatte pensando al futuro oggi non dovremmo spendere soldi per ampliamenti e miglioramenti.

C'è un tempo per le analisi, uno per il confronto, un altro per le scelte, un altro ancora per metterle in pratica.
Non è possibile rimanere perennemente alla prima fase, altrimenti si ferma tutto.

Tutto ciò premesso c'è troppa ambiguità e tolleranza da parte di certe forze e associazioni, nei confronti delle teste di cazzo che da anni portano avanti azioni violente nelle zone della TAV, causando danni, costi e ritardi che tutti paghiamo.
La minaccia nei confronti dei lavoratori è un campamnello d'allarme che non può essere ignorato.

TOLLERANZA ZERO, a tutela della democrazia prima ancora che dell'opera in quanto tale.
Vanni Sandro
Vanni Sandro

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 15.04.13
Età : 65
Località : Montopoli in Val d'Arno

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da rikkitikkitavi Gio 16 Mag 2013, 12:22

Vanni Sandro ha scritto:Potrei fare un elenco interminabile di opere a suo tempo riteneute inutili, contro l'ambiente e altro (variante di valico, bilancino, tirrenica, ecc..). Oggi le stesse persone si lamentano perchè non sono sufficienti e criticano il fatto che se fossero state fatte pensando al futuro oggi non dovremmo spendere soldi per ampliamenti e miglioramenti.

C'è un tempo per le analisi, uno per il confronto, un altro per le scelte, un altro ancora per metterle in pratica.
Non è possibile rimanere perennemente alla prima fase, altrimenti si ferma tutto.

Tutto ciò premesso c'è troppa ambiguità e tolleranza da parte di certe forze e associazioni, nei confronti delle teste di cazzo che da anni portano avanti azioni violente nelle zone della TAV, causando danni, costi e ritardi che tutti paghiamo.
La minaccia nei confronti dei lavoratori è un campamnello d'allarme che non può essere ignorato.

TOLLERANZA ZERO, a tutela della democrazia prima ancora che dell'opera in quanto tale.

beh, non credo che qualcuno oggi si lamenti perché la variante di valico è insufficiente, visto che non è ancora stata completata.

lo stesso vale per la tirrenica, ammesso che si stia parlando del prolungamento della a12 tra rosignano e civitavecchia.

tra le teste di cazzo che portano avanti azioni violente nelle zone della cosiddetta tav (che tav non è), spero che tu inserisca anche i manganellatori della polizia, oltre ai casinisti di professione.

ma se siete tutti così attenti all'incremento dei costi, mi spiegate come mai vi va bene pagare anche una buona parte del tratto francese?
rikkitikkitavi
rikkitikkitavi

Messaggi : 463
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 101

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da einrix Gio 16 Mag 2013, 13:49

rikkitikkitavi ha scritto:

beh, non credo che qualcuno oggi si lamenti perché la variante di valico è insufficiente, visto che non è ancora stata completata.

lo stesso vale per la tirrenica, ammesso che si stia parlando del prolungamento della a12 tra rosignano e civitavecchia.

tra le teste di cazzo che portano avanti azioni violente nelle zone della cosiddetta tav (che tav non è), spero che tu inserisca anche i manganellatori della polizia, oltre ai casinisti di professione.

ma se siete tutti così attenti all'incremento dei costi, mi spiegate come mai vi va bene pagare anche una buona parte del tratto francese?

Non rispondo per Vanni, ma sui costi ci deve pensare chi tratta. Mica sto sulle spalle di chi tratta a guardare. Parlo di politica, ma non voglio fare per forza il saputello e l'allenatore di tutto e di tutti. Ognuno si deve fare il suo pezzo. Il mio risparmio, di recente l'ho fatto sulla cucina a gas. Li, ho trattato col venditore, cercando di spuntare un prezzo buono, ma per il traforo ci pensino quelli che devono fare gli accordi.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da Montalbano Gio 16 Mag 2013, 14:45

einrix ha scritto:

Parlo di politica, ma non voglio fare per forza il saputello e l'allenatore di tutto e di tutti. Ognuno si deve fare il suo pezzo. Il mio risparmio, di recente l'ho fatto sulla cucina a gas.
Con il risparmio che hai fatto sulla cucina a gas, potremo fare una buona parte dell'opera, in effetti...

Montalbano

Messaggi : 1137
Data d'iscrizione : 30.04.13

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da rikkitikkitavi Gio 16 Mag 2013, 15:37

einrix ha scritto:

Non rispondo per Vanni, ma sui costi ci deve pensare chi tratta. Mica sto sulle spalle di chi tratta a guardare. Parlo di politica, ma non voglio fare per forza il saputello e l'allenatore di tutto e di tutti. Ognuno si deve fare il suo pezzo. Il mio risparmio, di recente l'ho fatto sulla cucina a gas. Li, ho trattato col venditore, cercando di spuntare un prezzo buono, ma per il traforo ci pensino quelli che devono fare gli accordi.

non sono d'accordo. i soldi sono nostri, e chi tratta deve fare i nostri interessi. ora: se il tunnel corre per il 60% in territorio francese e per quella parte i lavori sono affidati ad aziende francesi, non capisco perché siamo noi che dobbiamo pagare il 60% dei costi. visto che parlano tutti di "spending review", io direi che bisognerebbe controllare le spese, invece di parlare inglese.
rikkitikkitavi
rikkitikkitavi

Messaggi : 463
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 101

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da Montalbano Gio 16 Mag 2013, 15:44

rikkitikkitavi ha scritto:
visto che parlano tutti di "spending review", io direi che bisognerebbe controllare le spese, invece di parlare inglese.
Infatti parlano inglese per non farle controllare, hai visto mai che qualcuno si accorge della bufala che cercano di rifilarci?

Montalbano

Messaggi : 1137
Data d'iscrizione : 30.04.13

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da cireno Gio 16 Mag 2013, 16:35

Siamo seri: quella TAV è una stronzata gigantesca. Intanto dovrebbe portare un risparmi di 25/30 minuti al tragitto Torino Lione, e già qui mi chiedo se vale la pena di buttare 18miliardi previsti, che sicuramente triplicheranno negli anni, per un risultato del genere.

Il tracciato prevede una galleria di 23 km all´interno del Musinè, montagna amiantifera in quanto antico vulcano spento: ci saranno fibre di carbonio che voleranno nell'aria, si dice che arriveranno fino a Torino. Invisibili e letali. Il vento le porterà dappertutto. L´amianto è un materiale fuori legge dal 1977. Scavare gallerie in un posto così è illegale e criminale. E ancora: il tunnel Italia-Francia di 53 km scavato dentro al Massiccio dell´Ambin incontrerà anche roccia contenente uranio e altra roccia amiantifera . E quindi altri danni alla salute. E uno si chiede perchè cazzo questa TAV si dovrebbe fare?
La gran parte la paga l'UE, dicono. Non è vero, l'UE pagherà qualcosa meno del 50%, che non è la gran parte.

Fanno bene a ribellarsi a quella mostruosità.
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da Adam Gio 16 Mag 2013, 16:58

Non avevo intenzione di aprire una discussione sulla utilità della TAV in Val di Susa, e non ho intenzione di dibattere ciò che è stato dibattuto a iosa, e quindi non contesto ciò che sarebbe contestabile nelle affermazioni di Cireno.
Ma del Post di Cireno colgo una frase che, quella si, è in tema, quando afferma che fanno bene a ribellarsi. Come dire: hanno fatto bene quei trenta scalmanati militarmente organizzati ad assaltare il cantiere.

Eh, no, caro Cireno, non hanno fatto bene, perché non accettare ciò che lo Stato decide, significa uscire dalla via democratica ed incamminarsi in quella eversiva.

Quanti altri casi di scelte parlamentari in conflitto con il buon senso e le regole etico-morali di una nazione civile sono stati registrati in questi vent'anni? Quanti sgarbi alle leggi vigenti sono stati commessi per permettere l'ascesa di Berlusconi al potere? Quanti obbrobri lesivi della dignità umana si commettono ogni giorno nelle nostre disastrate carceri?

Se ogni volta che si registra una decisione governativa in contrasto con ciò che la gente comune vorrebbe, se quella gente si mettesse a tirare Molotov o a sparare razzi, la pace sociale, l'ordine democratico sarebbero defunti da anni.

Le decisioni per la realizzazione della TAV, sono state prese e confermate da Governi di diverso colore, i progetti sono stati modificati accogliendo al limite del possibile le istanze degli abitanti della Valle. Non tutti i valligiani concordano con le manifestazioni anti TAV, quindi il Movimento No TAV è illegale e ogni manifestazione violenta va perseguita con il necessario rigore, come vuole la legge e la difesa di uno Stato di diritto nel quale i cittadini vogliono vivere.
Adam
Adam

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 89
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da cireno Gio 16 Mag 2013, 18:16

Adam ha scritto:Non avevo intenzione di aprire una discussione sulla utilità della TAV in Val di Susa, e non ho intenzione di dibattere ciò che è stato dibattuto a iosa, e quindi non contesto ciò che sarebbe contestabile nelle affermazioni di Cireno.
Ma del Post di Cireno colgo una frase che, quella si, è in tema, quando afferma che fanno bene a ribellarsi. Come dire: hanno fatto bene quei trenta scalmanati militarmente organizzati ad assaltare il cantiere.

Eh, no, caro Cireno, non hanno fatto bene, perché non accettare ciò che lo Stato decide, significa uscire dalla via democratica ed incamminarsi in quella eversiva.

Quanti altri casi di scelte parlamentari in conflitto con il buon senso e le regole etico-morali di una nazione civile sono stati registrati in questi vent'anni? Quanti sgarbi alle leggi vigenti sono stati commessi per permettere l'ascesa di Berlusconi al potere? Quanti obbrobri lesivi della dignità umana si commettono ogni giorno nelle nostre disastrate carceri?

Se ogni volta che si registra una decisione governativa in contrasto con ciò che la gente comune vorrebbe, se quella gente si mettesse a tirare Molotov o a sparare razzi, la pace sociale, l'ordine democratico sarebbero defunti da anni.

Le decisioni per la realizzazione della TAV, sono state prese e confermate da Governi di diverso colore, i progetti sono stati modificati accogliendo al limite del possibile le istanze degli abitanti della Valle. Non tutti i valligiani concordano con le manifestazioni anti TAV, quindi il Movimento No TAV è illegale e ogni manifestazione violenta va perseguita con il necessario rigore, come vuole la legge e la difesa di uno Stato di diritto nel quale i cittadini vogliono vivere.

Lo Stato ha deciso? E allora? Lo Stato sono persone, io sono una persona e la penso in maniera diversa. Potrebbero fare una bella cosas: un referendum in Piemonte, pro o contro la Tav. Lo Stato perderebbe 65 a 35, scommetti?
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da einrix Gio 16 Mag 2013, 18:49

Questi sono i modi di pensare di Lotta Continua e affini. Poi basta passare dalle bombe carta al tritolo e si diventa Brigate Rosse.

No, la gente può protestare e manifestare quanto vuole, ma rispetta le decisioni della maggioranza del Popolo che ha eletto un Governo ed un parlamento proprio per portare avanti anche la TAV e per fare rispettare la legge.

Questo non è il Cile di Pinochet, in cui reagire alla violenza dello stato era un dovere.

E poi è bella questa dei referendum ad personam. Il tunnel serve anche a me che abito in Lombardia.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da cireno Ven 17 Mag 2013, 07:22

einrix ha scritto:Questi sono i modi di pensare di Lotta Continua e affini. Poi basta passare dalle bombe carta al tritolo e si diventa Brigate Rosse.

No, la gente può protestare e manifestare quanto vuole, ma rispetta le decisioni della maggioranza del Popolo che ha eletto un Governo ed un parlamento proprio per portare avanti anche la TAV e per fare rispettare la legge.

Questo non è il Cile di Pinochet, in cui reagire alla violenza dello stato era un dovere.

E poi è bella questa dei referendum ad personam. Il tunnel serve anche a me che abito in Lombardia.

questi sono i modi di pensare secondo coscienza di sinistra, quella che non accetta che quattro stronzi, casualmente eletti senza nessuna ragione logica da gente che ha creduto nelle loro capacità spesso esistenti solo nella lingua, decidano anche di rovinare una valle come è quella susina SENZA ALCUN MOTIVO VERO PER FARLO. Si faccia un referendum, Monti o Berlusconi o Bersani non sono il Vangelo: il popolo di quella terra è il Vangelo.

Mi dovresti spiegare perchè quel tunnel servirebbe anche a te che abiti a Bergamo. Se vuoi andare a Lione ci puoi andare facilmente anche oggi. Dove non puoi andare invece è, da VENTI ANNI, a Reggio Calabria(ITALIA) in autostrada. Sai cosa cazzo frega a me di andare a Lione (che è una brutta città fra l'altro....)io voprrei poter andare in Calabria con la mia macchina, e invece ciccia. E te ne dico un'altra: mi spieghi perchè l'Italia è un paese dove con tutto il mare che ha intorno non ci sono linee navali sud-nord? Se sei in Calabria o in Puglia o in Sicilia e vorresti andare a Venezia o a Triste in nave, non puoi, non ci sono linee, devi andare in strada in auto. Ci sono UNA linea che da Bari va a Dubrovnik, chiuso. E questo si che è uno schifo....e poi vogliamo andare a Lione sotto 65 chilometri di galleria...ma va va.....
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da Vanni Sandro Ven 17 Mag 2013, 07:51

cireno ha scritto:

questi sono i modi di pensare secondo coscienza di sinistra, quella che non accetta che quattro stronzi, casualmente eletti senza nessuna ragione logica da gente che ha creduto nelle loro capacità spesso esistenti solo nella lingua, decidano anche di rovinare una valle come è quella susina SENZA ALCUN MOTIVO VERO PER FARLO. Si faccia un referendum, Monti o Berlusconi o Bersani non sono il Vangelo: il popolo di quella terra è il Vangelo.

Mi dovresti spiegare perchè quel tunnel servirebbe anche a te che abiti a Bergamo. Se vuoi andare a Lione ci puoi andare facilmente anche oggi. Dove non puoi andare invece è, da VENTI ANNI, a Reggio Calabria(ITALIA) in autostrada. Sai cosa cazzo frega a me di andare a Lione (che è una brutta città fra l'altro....)io voprrei poter andare in Calabria con la mia macchina, e invece ciccia. E te ne dico un'altra: mi spieghi perchè l'Italia è un paese dove con tutto il mare che ha intorno non ci sono linee navali sud-nord? Se sei in Calabria o in Puglia o in Sicilia e vorresti andare a Venezia o a Triste in nave, non puoi, non ci sono linee, devi andare in strada in auto. Ci sono UNA linea che da Bari va a Dubrovnik, chiuso. E questo si che è uno schifo....e poi vogliamo andare a Lione sotto 65 chilometri di galleria...ma va va.....

All'inizio la motivazione era che nel monte c'era l'amianto e che la perforazione avrebbe causato seri rischi per la salute della popolazione. E' stato dimostrato che non è così, quindi la motivazione è cambiata.

Dopo si è passati alla deturpazione del paesaggio. Ma è evidente che un buco sotterraneo ha un impatto meno violento di una linea in superficie con tutto ciò che comporta (ponti, pilastri, argini in cemento armato). Quindi si è trovata un'altra motivazione.

Il disastro ambientale è stata l'altra motivazione. Ma è evidente che il trasporto su rotaia è molto meno inquinante e deturpante di quello su gomma, e che l'ambiente si tutela incentivandolo, non bloccandolo.

Allora si è passati all'inutilità dell'opera voluta non dall'Italia ma dalla Comunità Europea. La valutazione viene fatta sulla base dei parametri di oggi, ovvero di una situazione di recessione economica, e non su quelli di cosa sarà l'Europa tra 20/40 anni. Progettare il futuro evidentemente non è ritenuto di utilità. Magari poi ci lamentiamo se la nostra economia è condannata da infrastrutture progettate e realizzate sulle esigenze di 50 anni fa.

Ultima motivazione i costi. Troppo elevati in un momento di crisi come questo. Poca importa che siano in gran parte sostenuti dall'Europa o che diano lavoro a qualcuno in questo particolare frangente economico del Paese, o che siano un investimento per il futuro.

Qual'è la soluzione che si propone? Non fare niente. Chiudere il cantiere e far passare il percorso fuori dai nostri confini, in modo da tagliare fuori l'Italia da questa infrastruttura continentale.
Chi se ne frega se i nostri nipoti, domani, vivranno nel sud disastrato dell'Europa. Per emigrare non hanno bisogno della TAV.
Vanni Sandro
Vanni Sandro

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 15.04.13
Età : 65
Località : Montopoli in Val d'Arno

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da Adam Ven 17 Mag 2013, 08:04

cireno ha scritto:

questi sono i modi di pensare secondo coscienza di sinistra, quella che non accetta che quattro stronzi, casualmente eletti senza nessuna ragione logica da gente che ha creduto nelle loro capacità spesso esistenti solo nella lingua, decidano anche di rovinare una valle come è quella susina SENZA ALCUN MOTIVO VERO PER FARLO. Si faccia un referendum, Monti o Berlusconi o Bersani non sono il Vangelo: il popolo di quella terra è il Vangelo.

Mi dovresti spiegare perchè quel tunnel servirebbe anche a te che abiti a Bergamo. Se vuoi andare a Lione ci puoi andare facilmente anche oggi. Dove non puoi andare invece è, da VENTI ANNI, a Reggio Calabria(ITALIA) in autostrada. Sai cosa cazzo frega a me di andare a Lione (che è una brutta città fra l'altro....)io voprrei poter andare in Calabria con la mia macchina, e invece ciccia. E te ne dico un'altra: mi spieghi perchè l'Italia è un paese dove con tutto il mare che ha intorno non ci sono linee navali sud-nord? Se sei in Calabria o in Puglia o in Sicilia e vorresti andare a Venezia o a Triste in nave, non puoi, non ci sono linee, devi andare in strada in auto. Ci sono UNA linea che da Bari va a Dubrovnik, chiuso. E questo si che è uno schifo....e poi vogliamo andare a Lione sotto 65 chilometri di galleria...ma va va.....

Questo Cireno barricadero, non lo avevo ancora conosciuto. Un Cireno incazzato come forse era tanti anni fa, tanto da farsi mettere in gabbio come lui stesso ha raccontato.
Ma qui la cantonata che prende è grandiosa, se afferma che lo Stato come entità coincide con quattro stronzi, casualmente eletti senza nessuna ragione logica e quindi è vulnerabile come appunto lo sono quei quattro stronzi. Ma non è così, e non sarà così sino a che la nostra Repubblica costituzionale prevederà delle regole che vengono rispettate, per le quali se gli Istituti preposti decidono una cosa, quella cosa è espressione dello Stato e cioè di tutti noi, specie se quella cosa è condivisa da una gran parte (silenziosa) della Nazione.
Adam
Adam

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 89
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da rikkitikkitavi Ven 17 Mag 2013, 09:50

einrix ha scritto:

Il tunnel serve anche a me che abito in Lombardia.

a cosa, esattamente?
rikkitikkitavi
rikkitikkitavi

Messaggi : 463
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 101

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da Vanni Sandro Ven 17 Mag 2013, 10:01

Comunque, per tornare all'oggetto del topic, quando si arriva a minacciare i lavoratori si è fascisti nella cultura e negli atti.
L'avversità ad un'opera pubblica non può in nessun modo giustificare l'uso della violenza, nè fisica nè verbale.
Oltretutto non è utile alla causa di chi crede in quella battaglia perchè li isola e li mette dalla parte del torto a prescindere.

Chi non prende le distanze dai violenti, si assume la grossa responsabilità di introdurre tanti giovani in una spirale pericolosa, seguendo il copione di un brutto film già visto.
Vanni Sandro
Vanni Sandro

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 15.04.13
Età : 65
Località : Montopoli in Val d'Arno

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da Vanni Sandro Ven 17 Mag 2013, 10:05

rikkitikkitavi ha scritto:

a cosa, esattamente?
Ad esempio ad impedire che, in un prossimo domani, le nostre merci continuino a viaggiare lentamente su puzzolenti camion mentre il resto d'Europa sarà collegata da mezzi più veloci, economici e meno inquinanti.
Vanni Sandro
Vanni Sandro

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 15.04.13
Età : 65
Località : Montopoli in Val d'Arno

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da Guya Ven 17 Mag 2013, 10:11

Vanni Sandro ha scritto:
Ad esempio ad impedire che, in un prossimo domani, le nostre merci continuino a viaggiare lentamente su puzzolenti camion mentre il resto d'Europa sarà collegata da mezzi più veloci, economici e meno inquinanti.

e a parte questo, forse non si pensa che mantenere "operative" le autostrade a ruote alla fine costa molto ma molto di più... sia in termini economici, sia in termini di inquinamento..
Guya
Guya
La Pasionaria

Messaggi : 2071
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 106
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Battaglia al cantiere Empty Re: Battaglia al cantiere

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.