AreaForum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Guya Gio 27 Giu 2013, 10:51


questo lascia davvero l'amaro in bocca... commenti sulla nuove legge, li lascio agli altri, perchè per quanto mi riguarda si commenta da sola..


Gentile redazione,
Insegno italiano in un istituto tecnico romano e sono commissario interno agli esami di maturità dei miei studenti.

In venti anni di servizio sono tante le cose che mi hanno dato soddisfazione, tanti gli studenti che imparando mi hanno insegnato delle cose. Tanti i sorrisi dopo le promozioni. Qualche più raro, ma impagabile, ringraziamento postumo.

Sono queste le cose che mi hanno dato la forza di continuare questo bellissimo mestiere anche di fronte alla scarsa considerazione professionale ed economica che segna la mia vita come quella di tutti i miei colleghi.

In questo periodo dell'anno è normale ricevere le telefonate da parte dei genitori dei ragazzi. È in gioco il loro futuro dei loro figli e capisco la preoccupazione di ogni genitore di far avere un voto migliore oppure evitare al ragazzo un ulteriore anno scolastico anche quando ce ne sarebbe il bisogno. A seconda del tono dei genitori alcune volte ho sorriso, altre volte mi sono arrabbiata perché sentivo invasa e violata la mia etica educativa. Ho sempre pensato di dover fornire ai miei studenti gli strumenti per affrontare la vita da adulto, per risolvere i problemi o le piccole e grandi complicazioni a cui sarebbero andati incontro una volta usciti da qui.

Ma stamattina ho ricevuto una telefonata che mi ha sconvolto.

Il padre di uno dei miei maturandi, che chiamerò Andrea, mi ha chiesto di bocciare il ragazzo. Andrea è stato uno studente molto volenteroso durante tutto l'anno e non è tra quelli che rischiano in alcun modo la bocciatura. Figlio di una famiglia dignitosa della periferia romana si è barcamenato con caparbia tra lo studio e il lavoro a nero in una pizzeria per aiutare la famiglia.

Non conoscevo il padre del ragazzo e inizialmente pensavo stesse scherzando. Solo dopo le sue insistenze accorate ho capito che diceva sul serio. Mi ha spiegato che i proprietari del ristorante dove Andrea lavora gli hanno assicurato che potevano finalmente assumerlo in maniera stabile grazie alla nuova legge sul lavoro in cui le agevolazioni sono però riservate unicamente a ragazzi senza diploma.

Non sono stata in grado di rispondere, per la prima volta in vita mia mi sono fermata a riflettere sulla mia funzione di educatrice. Un dilemma che non riesco a sciogliere: devo continuare a svolgere il mio ruolo con serietà o non è più giusto assicurare al ragazzo un lavoro stabile e bocciarlo? In fondo come mi ha spiegato il padre, Andrea si può tranquillamente diplomare il prossimo anno avendo però la fortuna di avere già un lavoro.


Io non so davvero cosa fare e spero di essere incappata in un caso limite. Mi chiedo però come sia stato possibile concepire una legge che premiando i giovani privi di diploma rischia di incentivare l'abbandono scolastico. È l'ennesima umiliazione del mio lavoro come di quello di tanti colleghi che nonostante tutto buttano il cuore e l'anima oltre le carenze strutturali della pubblica istruzione. Mi domando a questo punto quale senso abbia il mio lavoro.

(Lettera firmata)

27 giugno 2013

http://www.repubblica.it/economia/2013/06/27/news/la_lettera_di_una_prof_un_padre_mi_ha_chiesto_di_bocciare_il_figlio-61947606/


Ultima modifica di Guya il Ven 28 Giu 2013, 17:56 - modificato 1 volta. (Motivo della modifica : sostituzione titolo in forma più rispondente al tema del 3D)
Guya
Guya
La Pasionaria

Messaggi : 2071
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 106
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Amiter Gio 27 Giu 2013, 11:45

C'è anche da dire, però, che oggiogiorno un ragazzo che si sia fermato alla 3^media non lo prendono nemmeno per pulire le scale... e sinceramente non è nemmeno giusto che un ragazzo che decide di non assecondare la farsa della cosiddetta istruzione superiore debba sentirsi una nullità...
Forse con "farsa" ho un pochino esagerato... cmq, diciamo che questa insegnante credo si faccia più di qualche illusione se pensa di fornire chissà quale strumento per affrontare la vita da adulti...

Ad ogni modo a quel ragazzo basterebbe non presentarsi agli orali per essere bocciato... dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. 2035563755
Amiter
Amiter

Messaggi : 456
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 25

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Guya Gio 27 Giu 2013, 11:52

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. 780668378 non può essere "reale" quella lettera.. è abbastanza chiaro che è una provocazione per sottolineare che il decreto (che è di ieri pomeriggio) è impari e apre ancora di più la forbice sociale
Si mette la gente nelle condizioni di essere obbligata a non proseguire gli studi... quando tale decisione è, e deve essere, del tutto personale.
Alla fine dei conti, il diploma o titolo di studio universitario, diventa precluso ai meno abbienti
Guya
Guya
La Pasionaria

Messaggi : 2071
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 106
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Amiter Gio 27 Giu 2013, 12:07

Quando si parla di ragazzi e di istruzione, l'argomento non è mai semplice come può sembrare...
Ciò che itendevo aggiungere a questa discussione è proprio il fatto che di solito sono proprio i ragazzi delle famiglie meno abbienti che si fermano alla 3^media... e il motivo non è sicuramente quello che tra i poveri non nascono individui sufficientemente intelligenti... ammesso ci voglia poi tutta questa intelligenza per prendere un diploma o una laurea...

Il problema, semmai, è al contrario... visto che in Italia la gente istruita sembra non servi quasi più...
Per capirci... tu quanta gente conosci che oggi ha 50 o 60 anni, che sono laureati, e che abbiano lavorato in un ristorante o in un qualcosa di paragonabile a quel giro dantesco chiamato call-center?
Amiter
Amiter

Messaggi : 456
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 25

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Guya Gio 27 Giu 2013, 12:25

Amiter ha scritto:Quando si parla di ragazzi e di istruzione, l'argomento non è mai semplice come può sembrare...
Ciò che itendevo aggiungere a questa discussione è proprio il fatto che di solito sono proprio i ragazzi delle famiglie meno abbienti che si fermano alla 3^media... e il motivo non è sicuramente quello che tra i poveri non nascono individui sufficientemente intelligenti... ammesso ci voglia poi tutta questa intelligenza per prendere un diploma o una laurea...

Il problema, semmai, è al contrario... visto che in Italia la gente istruita sembra non servi quasi più...
Per capirci... tu quanta gente conosci che oggi ha 50 o 60 anni, che sono laureati, e che abbiano lavorato in un ristorante o in un qualcosa di paragonabile a quel giro dantesco chiamato call-center?

hai ragione, infatti, ed ero d'accordo anche sul tuo primo intervento.. (a parte che ci sono fior fiore di ingeGneri che l'intelligenza la dovrebbero comprare per avere un minimo di rispetto per la loro posizione, ma questo è un altro discorso)
Quello che volevo sottolineare è che diventa quasi obbligatorio non proseguire gli studi per quelle persone che non hanno i mezzi per farlo (non l'intelligenza, i mezzi economici) è questo la vera assurdità di questo decreto e non solo... ma aumenta di brutto il lavoro nero perchè chi non corrisponde ai requisiti (titolo di studio inferiore) continuerà a lavorare in qualche call center o pizzeria o ristorante o impresa di pulizie


Ultima modifica di Guya il Gio 27 Giu 2013, 12:29 - modificato 1 volta.
Guya
Guya
La Pasionaria

Messaggi : 2071
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 106
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Guya Gio 27 Giu 2013, 12:29

certo che bisognerebbe vedere le statistiche dei disoccupati divisi per titolo di studio, forse la spiegazione è lì
Così come si incentivano le assunzioni di giovani, in quanto categoria svantaggiata che fatica a trovare lavoro, allo stesso modo si incentiva una sottocategoria ancora più svantaggiata, quella dei giovani senza diploma, che magari fanno ancora più fatica a trovarlo. La filosofia di fondo è la stessa mi sembra. La differenza è che non si sceglie di essere giovani, mentre in molti casi si sceglie di non continuare a studiare...

.. comunque è uno dei requisiti, sì, ma a parità delle altre condizioni un'azienda è incentivata ad assumere uno senza diploma
Ha senso ? È giusto ?


"Incentivi per nuove assunzioni a tempo indeterminato
Vengono stanziati 794 milioni di euro nel quadriennio 2013-2016 (500 milioni per le regioni del Mezzogiorno, 294 milioni per le restanti) per incentivare l’assunzione di lavoratori in età compresa tra i 18 e i 29 anni e che godano di ALMENO una di queste condizioni:
a) Siano privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
b) Siano privi di un diploma di scuola media superiore o professionale;
c) Siano lavoratori che vivono da soli con una o più persone a carico. "
Guya
Guya
La Pasionaria

Messaggi : 2071
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 106
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Guya Gio 27 Giu 2013, 12:35

Amiter ha scritto:

Il problema, semmai, è al contrario... visto che in Italia la gente istruita sembra non serv(i)a quasi più...

in effetti... :readpaper:


:marghe:


:wub:

scherzi a parte, secondo me non riconosce il merito e, soprattutto, disincentiva l'istruzione (a parità di condizioni un'azienda è incentivata ad assumere un giovane senza titolo di studio superiore)
Da qualche parte dovranno ben andare a parare con la fine distruzione che stanno dando alla scuola... partendo dall'istruzione di base, in su
Il fatto di non avere un'istruzione superiore va ad incidere in tantissime cose, prima su tutto il pieno sviluppo della persona e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese
Lo Stato, al contrario, dovrebbe assumersi l'onere di rimuovere gli ostacoli economici e socaili al fine di garantire un'istruzione, laddove la persona decidesse di proseguire e per i suddetti ostacoli è obbligato, invece, a "desistere"


Ultima modifica di Guya il Gio 27 Giu 2013, 12:53 - modificato 3 volte.
Guya
Guya
La Pasionaria

Messaggi : 2071
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 106
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Amiter Gio 27 Giu 2013, 12:46

Guya ha scritto:
in effetti... :readpaper:


:marghe:


:wub:
... infatti io lavoro tanto... perché di me c'è sempre bisogno... :ghigno:
Amiter
Amiter

Messaggi : 456
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 25

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da einrix Gio 27 Giu 2013, 13:17

Indipendentemente dal fatto che sia proprio così come dice quel padre... 

Letta, rispondendo a Grillo dice che non è così, e che delle enne condizioni che pone la legge per avere l'aiuto, ne basta una (OR logico), per ricevere l'aiuto, non il vice versa (AND logico): cioè, che se non si incappa in una di quelle condizioni non si ha diritto agli euro dello stato. 

Qui si ha la dimostrazione che quei soldi (come dice Boreri) non serviranno ad assumere giovani, ma per assumere giovani già assunti di fatto.  Cioè si ruberanno allo stato risorse per finanziare l'ingresso "vero" dei giovani nel mondo del lavoro. 

La frase della professoressa lo dice bene: si è barcamenato ... tra lo studio e il lavoro a nero in una pizzeria.

Che la professoressa non si faccia scrupoli, faccia il suo dovere, e se ne freghi di un padre e di un proprietario di pizzeria che non hanno la dignità necessaria per vivere in un paese normale. In fondo è suo figlio la vittima, di un proprietario di pizzeria che lo sfrutta senza neppure pagargli i contributi, e di un padre che adesso chiede pure che sia bocciato per poterlo far assumere con un contratto che sicuramente, con gente così, scontate quelle quattro lire rubate al governo e a noi tutti, porterà ad un licenziamento e a nuovo nero in famiglia,
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Guya Gio 27 Giu 2013, 13:53

Amiter ha scritto:
... infatti io lavoro tanto... perché di me c'è sempre bisogno... :ghigno:

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. 292285641

insomma Amiter, concorderai con me che l'Europa punta a una scolarizzazione sempre maggiore, mentre noi remiamo contro ?!
vengono proposti sgravi fiscali alle aziende che assumono persone poco scolarizzate
Perché ?
Perché secondo me, tra le altre cose, viviamo in un'ottica in cui la scuola è esclusivamente funzionale al lavoro (che studi a fare se vuoi fare il falegname o il muratore ?) e, si sà, un popolo ignorante è più funzionale alla politica.. :readpaper:
E non è da questo testo di legge che è così, sono almeno 20 anni che ce lo dicono in tutte le salse... dimostrandolo con la "distruzione" della scuola (essanta gelmini... - l'ultima in ordine di tempo -  dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. 292285641 )
Guya
Guya
La Pasionaria

Messaggi : 2071
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 106
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da einrix Gio 27 Giu 2013, 13:56

queste sono le condizioni:
Condizioni per il bonus. Per poterne usufruire degli incentivi alle assunzioni i giovani devono possedere almeno una di queste condizioni: essere privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi; essere privi di un diploma di scuola media superiore o professionale; devono vivere soli con una o più persone a carico. 
http://www.repubblica.it/economia/2013/06/26/news/dl_lavoro_in_cdm_in_bozza_bonus_assunzioni-61867625/?ref=HREC1-12


Secondo me quel giovane lavora in nero, quindi lavora, ed è per questo che non ha diritto al bonus, ma insieme ad suo datore di lavoro, per il nero, è esposto a tutta una serie di inadempienze, che valgono molti malus.

Che la professoressa, se lo merita, almeno lo promuova, quel ragazzo, vera vittima della sua famiglia e di un cattivo imprenditore.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da einrix Gio 27 Giu 2013, 16:59

Infine, al netto del nero esentasse, c'è da chiedersi: chi ha detto a quel padre che se suo figlio fosse stato promosso, non avrebbe potuto essere assunto con le facilitazioni del governo? Sicuramente una persona male informata o in cattiva fede. Lo stesso Grillo, dopo le sue sparate, appena ripreso da Letta, ha modificato la notizia.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Guya Gio 27 Giu 2013, 17:13

certo che non capire che quella lettera non è reale, ma una mera provocazione nei confronti di questo DL... dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. 2457266682
Guya
Guya
La Pasionaria

Messaggi : 2071
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 106
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Osservatore Gio 27 Giu 2013, 20:26

Padre convinto di fare un piacere al figlio, che magari ha ben altre aspettative, e docente che dovrebbe semplicemente buttare giù il telefono ad una richiesta di tale genere. 


Dall'altra parte, una legge che esplicitamente sminuisce il valore del titolo di studio, a favore di chi gli studi non li ha mai voluti fare o li ha interrotti. C'è una logica in tutto questo? Gli istituti superioridevono continuare a sfornare futuri disoccupati, a favore della occupazione dei non diplomati? 


Ma in che cavolo di Stato viviamo? dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. 3819238523
Osservatore
Osservatore

Messaggi : 155
Data d'iscrizione : 01.05.13

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Osservatore Gio 27 Giu 2013, 20:45

Tutte balle, sembra....

Sui social network è subito esplosa la caccia all'autore della lettera. In molti sono arrivati a chiedersi se Gramellini non se la fosse inventata di sana pianta per bacchettare il governo Letta. Ma un autore esiste e il Post l'ha pure scovato: si tratta della [b style="margin: 0px; padding: 0px;"]Kook Agency[/b]. "L’idea è nata dalla delusione per il decreto lavoro ma più in generale dalla completa assenza di una politica economica del governo Letta - spiega l'agenzia romana - con questa lettera volevamo sottolineare le contraddizioni di un decreto di legge fallace approfittando della contemporaneità con gli esami di maturità". Insomma, la storia è stata creata ad hoc dai copywriter che hanno messo nero su bianco uno storytelling semplice da dare in pasto ai media. Quindi, hanno creato, un indirizzo creato ad hoc e hanno inviato la mail alla rubrica delle lettere dei principali quotidiani. Il resto è l’ordinario funzionamento della [b style="font-size: 13px; margin: 0px; padding: 0px;"]macchina mediatica[/b] nei cui gangli è finito pure il vicedirettore della Stampa.


http://www.ilgiornale.it/news/interni/bufala-gramellini-sul-maturando-pizzaiolo-930953.html


Che razza di gentaglia, veri e propri inventori di notizie a scopo meramente commerciale......
Osservatore
Osservatore

Messaggi : 155
Data d'iscrizione : 01.05.13

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da einrix Gio 27 Giu 2013, 21:34

Quelle sono regole europee per attingere al fondo di disponibilità. Visto che c'è ancora un po di tempo di validità per quei fondi, il governo li ha solo inclusi nel suo decreto sul lavoro dei giovani.
E poi, se un giovane è disoccupato, o non ha un diploma di scuola media superiore o ha una famiglia a carico, allo stato "X" è una condizione in cui lui si trova. Se vuole può continuare a studiare, ma se ha bisogno di un lavoro, allora e solo allora arriva l'aiuto dello stato.

Se usciamo dall'istante "X",e facciamo una analisi di lungo periodo, poi possiamo anche vedere che da decenni in Italia si diplomano e laureano meno persone che nelle altre parti di Europa. Beh! li c'è la storia di questo paese che non è fatto solo di governanti, ma anche di governati che in ben sedici milioni votano per Grillo e Berlusconi.

Non la vedo così facile e diretta: ah! danno soldi a chi non si diploma, quindi, minacciano il diritto allo studio. Mi sembra proprio da ultima spiaggia. per vedere come stanno le cose,oltre che conoscere i fatti (le condizioni europee per i contributi ai giovani), occorre analizzare come è stata trattata la scuola in Italia, nell'ultimo ventennio.

Ultima cosa, siccome la lettera fa il paio con quanto aveva scritto Grillo sul Blog, non è detto che il Fake appartenga a fonti contigue.

Della serie: il diavolo fa le pentole ma no fa i coperchi!
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Montalbano Gio 27 Giu 2013, 21:54

per vedere come stanno le cose,oltre che conoscere i fatti (le condizioni europee per i contributi ai giovani), occorre analizzare come è stata trattata la scuola in Italia, nell'ultimo ventennio
____________________________________________________________

Hai ragione, bisogna dire che tutti i governi, nessuno escluso, hanno tagliato i fondi alla scuola pubblica. Mentre si davano soldi al privato. Punto.

Montalbano

Messaggi : 1137
Data d'iscrizione : 30.04.13

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Guya Gio 27 Giu 2013, 22:00

Osservatore ha scritto:Tutte balle, sembra....

Sui social network è subito esplosa la caccia all'autore della lettera. In molti sono arrivati a chiedersi se Gramellini non se la fosse inventata di sana pianta per bacchettare il governo Letta. Ma un autore esiste e il Post l'ha pure scovato: si tratta della [b style="margin: 0px; padding: 0px;"]Kook Agency[/b]. "L’idea è nata dalla delusione per il decreto lavoro ma più in generale dalla completa assenza di una politica economica del governo Letta - spiega l'agenzia romana - con questa lettera volevamo sottolineare le contraddizioni di un decreto di legge fallace approfittando della contemporaneità con gli esami di maturità". Insomma, la storia è stata creata ad hoc dai copywriter che hanno messo nero su bianco uno storytelling semplice da dare in pasto ai media. Quindi, hanno creato, un indirizzo creato ad hoc e hanno inviato la mail alla rubrica delle lettere dei principali quotidiani. Il resto è l’ordinario funzionamento della [b style="font-size: 13px; margin: 0px; padding: 0px;"]macchina mediatica[/b] nei cui gangli è finito pure il vicedirettore della Stampa.


http://www.ilgiornale.it/news/interni/bufala-gramellini-sul-maturando-pizzaiolo-930953.html


Che razza di gentaglia, veri e propri inventori di notizie a scopo meramente commerciale......

scusa Osservatore ma che quella lettera non fosse vera, si è detto subito..
E come poteva esserlo ? Il decreto è uscito ieri pomeriggio, i giornalisti preparano i loro pezzi il giorno prima dell'uscita del quotidiano (ovviamente) ..la lettera dice che la prof è stata chiamata stamane dal padre del ragazzo.. sarebbe stato quanto meno bizzarro che l'articolista avesse previsto il tutto.. non è che ci voglia chissà cosa per capire che non poteva essere vero.

Sono tuttavia d'accordo su questo articolo, perchè va a puntare il dito proprio sul decreto e sta qua la provocazione
ormai in Italia l'istruzione viene disincentivata da anni e questo decreto ne è l'esempio




Guya
Guya
La Pasionaria

Messaggi : 2071
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 106
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Guya Gio 27 Giu 2013, 22:02

Montalbano ha scritto:per vedere come stanno le cose,oltre che conoscere i fatti (le condizioni europee per i contributi ai giovani), occorre analizzare come è stata trattata la scuola in Italia, nell'ultimo ventennio
____________________________________________________________

Hai ragione, bisogna dire che tutti i governi, nessuno escluso, hanno tagliato i fondi alla scuola pubblica. Mentre si davano soldi al privato. Punto.

domani se ho voglia e tempo, posto un'analisi dell'OCSE... c'è da tremare a vedere in quale posizione è l'Italia...
Guya
Guya
La Pasionaria

Messaggi : 2071
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 106
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Osservatore Ven 28 Giu 2013, 04:38

Guya ha scritto:
[size=16]scusa Osservatore ma che quella lettera non fosse vera, si è detto subito..
E come poteva esserlo ? Il decreto è uscito ieri pomeriggio, i giornalisti preparano i loro pezzi il giorno prima dell'uscita del quotidiano (ovviamente) ..la lettera dice che la prof è stata chiamata stamane dal padre del ragazzo.. sarebbe stato quanto meno bizzarro che l'articolista avesse previsto il tutto.. non è che ci voglia chissà cosa per capire che non poteva essere vero.....
Adesso ne abbiamo la conferma ufficiale. Cmq, mi pare che la lettera sia stata inviata come mail e pubblicata online. 
Osservatore
Osservatore

Messaggi : 155
Data d'iscrizione : 01.05.13

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Vanni Sandro Ven 28 Giu 2013, 05:49

Qualsiasi norma avvantaggia e penalizza qualcuno.
Lettere del genere potrebbero essere scritte per qualsiasi decreto in materia economica e non solo.

Secondo me quello che sfugge all'estensore immaginario della lettera, è che non stiamo parlando di una misura stabile di welfare, ma di una norma che si occupa di una emergenza.

La logica è semplice: si fa la fotografia dell'esistente e si destinano le poche risorse a disposizione alle categorie più svantaggiate.  Non si punta cioè a creare quel tipo di situazioni, ma si prende atto della loro esistenza e si cerca di intervenire per affrontare le criticità, cercando di dare un'opportunità ai più svantaggiati.

Se poi ne vogliamo fare una questione di principio è chiaro che la misura è iniqua; ma nelle situazioni di emergenza è giusto dare delle priorità.
Condivido il fatto che la scuola non dovrebbe escludere nessuno, che si incentiva lo studio creando possibilità di lavoro per i più meritevoli, ecc...  Poi però dobbiamo aprire gli occhi e prendere atto che la crisi ha ricreato una scuola classista, che l'abbandono scolastico è sempre maggiore, che molti giovani finiscono nelle maglie del lavoro nero, senza diritti e dignità.

Se questa misura-tampone può dare un'opportunità a qualcuno, a partire dagli ultimi, ben venga.
Vanni Sandro
Vanni Sandro

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 15.04.13
Età : 65
Località : Montopoli in Val d'Arno

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Guya Ven 28 Giu 2013, 13:39

Osservatore ha scritto:
Adesso ne abbiamo la conferma ufficiale. Cmq, mi pare che la lettera sia stata inviata come mail e pubblicata online. 

il punto nodale della discussione, NON è la fantomatica lettera che è chiaro sia stata una provocazione per mettere l'accento sul decreto in questione.
Insomma a me pare che si stia guardando - al solito - il dito e non la luna, fermandosi a parlare di questa prof e di questo padre, senza entrare nel merito del DL
Posto di seguito un'analisi della OCSE che la dice piuttosto lunga sulla situazione dell'istruzione in Italia.
Che dire ?! Buona lettura (ammesso che ci sia ancora la volontà di leggere ed ascoltare gli altri... Rolling Eyes )


********************

http://www.roars.it/online/education-at-a-glance-2013-cosa-dice-locse-delluniversita-italiana/

Education at a Glance 2013: cosa dice l’OCSE dell’università italiana?

Spendiamo troppo per l’università? E per ogni studente? Troppi professori? Un’università quasi gratuita? I fuoricorso: un fenomeno solo italiano? Troppi dottori di ricerca? Troppi laureati? Vale la pena di laurearsi? Cerchiamo le risposte a queste domande nell’edizione 2013 del rapporto OCSE Education at a Glance facendoci guidare da un “dream team” di esperti italiani.

Il 25 giugno è stata pubblicata la nuova edizione del rapporto OCSE

“Education at a Glance 2013“
La messe di dati contenuta nelle  440 pagine del rapporto dipinge un affresco dello stato dell’istruzione a livello mondiale. Per quanto riguarda l’università italiana è una buona occasione per rivedere ancora una volta le statistiche comparative sulla spesa, il numero e le caratteristiche dei laureati e i benefici socioeconomici dell’istruzione universitaria. Lasciando a chi fosse interessato il compito di procedere ad una lettura più dettagliata, ci limiteremo a estrarre alcuni grafici che appaiono particolarmente significativi nell’ambito del discorso pubblico sulle emergenze e le prospettive del sistema universitario. In quella che può dirsi una “visita guidata” attraverso l’inferno in cui versa l’università italiana non ci accontenteremo di un solo Virgilio, ma ci faremo guidare da un’intera squadra di esperti di politica universitaria, ovvero (in ordine di apparizione):

   Mariastella Gelmini
   Francesco Giavazzi
   Roberto Perotti
   Francesco Profumo
   Michel Martone
   Andrea Ichino
   Oscar Giannino
   Sergio Benedetto

In particolare, le domande che porremo al rapporto OCSE nasceranno proprio da altrettante citazioni dei nostri esperti.

1. Quanto spendiamo per l’università rispetto alle altre nazioni?


 È risibile il tentativo di qualcuno di collegare la bassa qualità dell’Università italiana alla quantità delle risorse erogate. Il problema, come ormai hanno compreso tutti, non è quanto si spende (siamo in linea con la media europea)

   M. Gelmini 2009

Dall’esame del seguente grafico si vede che, ad eccezione di Repubblica Slovacca e Ungheria, l’Italia spende meno di tutte le altre nazioni europee (61% della media OCSE, 69% della media EU21).

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_2013_Expenditure

Mentre la maggior parte delle altre nazioni hanno riconosciuto la natura strategica delle spese per istruzione, l’Italia, con la sola eccezione dell’Ungheria, è la nazione che ha effettuato i tagli più pesanti (il rapporto OCSE non fornisce il dato relativo alla sola spesa per università, ma un dato aggregato relativo all’intera spesa per istruzione)

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_2013_cuts

Se si considera la percentuale della spesa pubblica destinata all’istruzione, l’Italia è ultima su 32 nazioni

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_2013_Publicxpenditure

2. Quanti professori abbiamo rispetto alle altre nazioni?


che nell’università ci siano troppi professori è un fatto

   F. Giavazzi, Corriere della Sera 24-10-10

Su 26 nazioni considerate dall’OCSE solo 5 nazioni hanno un rapporto studenti/docenti peggiore del’Italia:

   Indonesia
   Repubblica Ceca
   Arabia Saudita
   Belgio
   Slovenia.

Dato che Indonesia e Arabia Saudita sono paesi non-OCSE, l’Italia risulta essere quart’ultima tra i paesi OCSE per rapporto docenti/studenti.

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_2013_student_teacher

3. Quanto spendiamo per ogni singolo studente?

   la spesa italiana per studente equivalente a tempo pieno diventa 16.027 dollari PPP, la più alta del mondo dopo Usa, Svizzera e Svezia

   Roberto Perotti, L’università truccata, 2008

Il numero riportato da Perotti è il risultato di una correzione”fai-da-te” della spesa per studente riportata nell’edizione 2007 di Education at a Glance. Tuttavia, il rapporto OCSE, già nel 2007 come pure quest’anno (pp. 167-168), spiega  chiaramente che la spesa per studente non è utilizzabile per scopi comparativi:

Given that the duration and intensity of tertiary education vary from country to country, differences in annual expenditure on education services per student (Chart B1.2) do not necessarily reflect differences in the total cost of educating the typical tertiary student. For example, if the usual duration of tertiary studies is long, comparatively low annual expenditure per student by educational institutions can result in comparatively high overall costs for tertiary education. Chart B1.4 shows the average expenditure per student throughout the course of tertiary studies. The figures account for all students for whom expenditure is incurred, including those who do not finish their studies

Come osservato dall’OCSE, l’indicatore corretto per effettuare comparazioni è la spesa cumulativa per studente lungo la durata media degli studi: infatti, essa prescinde dalla durata e dalla velocità nella progressione degli studi ed ha quindi il pregio di non richiedere correzioni per il fenomeno degli studenti fuori corso e inattivi. A tale indicatore di spesa cumulativa non si applicano pertanto gli argomenti addotti da Perotti per giustificare l’aggiustamento, da lui operato relativamente al solo dato italiano, della spesa annuale per studente. Il grafico B1.4 a cui fa riferimento il testo è riportato qui sotto e mostra che la spesa media per studente lungo la durata media del suo corso di studi, lungi dall’essere la quarta al mondo, è invece 14-esima con un valore pari al 75% della media OCSE.

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_2013_cumulative

Potrebbe sorgere il dubbio che, pur spendendo meno della media OCSE, la spesa italiana potrebbe essere alta se venisse rapportata al PIL pro capite. Che non sia questo il caso, è possibile vederlo dal seguente grafico in cui la spesa per studente italiana giace al di sotto della curva che caratterizza la relazione tra spesa e PIL pro-capite desunta dai dati delle altre nazioni.

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_2013_procapite

4. Quante tasse pagano gli studenti?

   non possiamo più permetterci un’università quasi gratuita

   F. Giavazzi, Corriere della Sera 24-10-10

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_2013_fees

Il grafico precedente mostra che le nazioni che impongono tasse universitarie significativamente più alte dell’Italia sono quelle in cui il finanziamento degli atenei è in buona parte privato e gli studenti fanno largo uso dei prestiti d’onore per coprire le spese universitarie. Si tratta dei paesi anglosassoni (USA, Regno Unito, Canada, Australia, Nuova Zelanda) a cui vanno aggiunti il Cile, la Corea e il Giappone. Nell’ambito dei rimanenti paesi europei solo i Paesi Bassi fanno pagare più dell’Italia, mentre per molte nazioni le tasse sono assai ridotte o persino nulle.

Se poi si va a considerare la percentuale di studenti che beneficia di interventi a sostegno del diritto allo studio (prestiti, ma anche borse di studio) si vede che l’Italia si trova agli ultimi posti, con una percentuale di beneficiari inferiore al 20%.

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_loans_fees

Negli ultimi anni si è verificato un aumento del contributo richiesto ai privati, tipicamente sotto forma di incrementi delle tasse universitarie. L’aumento della percentuale di spesa privata, vede infatti l’Italia in quarta posizione. Nella parte sinistra del grafico, il balzo, superiore a 40 punti, compiuto dal Regno Unito è spiegato dalla riforma Cameron che ha innalzato in maniera brusca le tasse universitarie fino a 9.000 sterline

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_2013_private_increase

Non è pertanto sorprendente che per percentuale di spesa privata l’Italia sia al secondo posto in Europa preceduta, appunto, dal solo Regno Unito.

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_2013_private_expenditure

5. L’età media dei laureati è alta rispetto alle altre nazioni?


   «I fuori corso all’università esistono solo da noi» … «All’Italia manca il rispetto delle regole e dei tempi. Credo che la scuola sul rispetto delle regole debba dare un segnale forte» perché «gli studenti fuori corso hanno un costo, anche in termini sociali»

   Francesco Profumo, Corriere della Sera 15-10-2012

   il problema dell’età media dei laureati in Italia esiste

   M. Martone, Repubblica 24-01-12

In realtà, come discusso altrove (clicca qua), il mancato rispetto dei tempo nominali è un fenomeno diffuso a livello mondiale:

Throughout the world, a large fraction of students remain in educational programs beyond their normal completion times and this tendency appears to have increased in recent years.

   Garibaldi, P., F. Giavazzi, A. Ichino, and E. Rettore (2012), “College Cost and Time to Complete a Degree: Evidence from Tuition Discontinuities”, The Review of Economics and Statistics 2011

Tornando al rapporto OCSE, il seguente grafico mostra che l’età media dei laureati italiani è più bassa della media OCSE

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_average_age

6. Sforniamo troppi laureati?



   Siamo sicuri che questo paese davvero abbia bisogno di più laureati?

   F. Giavazzi, Lavoce.info, 28-11-2012

Come percentuale di laureati nella fascia più giovane (25-34 anni) l’Italia è all’ultimo posto in Europa (21% contro 39% della media OCSE). Se si considera che il Brasile è una nazione non-OCSE, l’Italia è al penultimo posto tra i paesi OCSE dato che solo la Turchia (19%) ha meno laureati di noi

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_2013_laureati

7. È vero che i benefici sociali della laurea sono trascurabili?


Uno dei nostri argomenti, però, è che chi ha provato a misurare empiricamente la presenza di questi benefici sociali [della laurea], aggiuntivi rispetto a quelli privati, ha trovato poco o nulla.

   A. Ichino, ROARS, 18 febbraio 2013

Andrea Ichino e Daniele Terlizzese nel loro libro “Facoltà di scelta” hanno proposto di innalzare le tasse universitarie italiane seguendo l’esempio inglese. Una delle motivazioni è che i benefici del conseguimento di una laurea sarebbero essenzialmente privati, ragion per cui gli studi universitari dovrebbero essere a carico dei diretti beneficiari e non della spesa pubblica. Al contrario, il rapporto OCSE valuta che i benefici sociali, dovuti per esempio ai maggiori introiti fiscali e contributivi provenienti dai laureati, siano tutt’altro che trascurabili. Infatti, non solo supererebbero di gran lunga quelli relativi all’istruzione primaria e secondaria, ma sarebbero decisamente superiori ai costi pubblici dell’istruzione universitaria:



   In most countries, the public returns from tertiary education are substantially higher than the public returns from upper secondary or post-secondary non-tertiary education. This is because of the higher taxes and social contributions that flow from the higher incomes of those with tertiary qualifications. On average across OECD countries, the public net return from an investment in tertiary education is over USD 100 000 for a man and over USD 57 000 for a woman. Taking into account direct costs, foregone earnings, and public grants, the public benefits from a man in tertiary education are four times higher than the public costs, and from a tertiary-educated woman, more than two times higher (Tables A7.4a and b).

   OCSE Education at a Glance 2013, p. 131

Il seguente grafico mostra che per l’Italia i benefici sociali conseguenti da un laureato maschio sono 3,7 volte maggiori dei costi pubblici  (media OCSE: 3,9). Nel caso di una laureata femmina essi sono 2,4 volte maggiori  (media OCSE: 3,0), vedi Table A7.4b, p. 147

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_2013_PublicReturn

Il seguente grafico pone a confronto i ritorni economici (= benefici – costi), sia pubblici (169.00 USD) che individuali (155.000 USD) per i laureati maschi, mostrando non solo che sono di entità paragonabile, ma che in Italia il ritorno per la collettività sarebbe superiore a quello individuale

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_2013_returns

Nel caso delle laureate italiane, il ritorno pubblico è 70.000 USD (Table A7.4b, p. 147), mentre quello individuale è 77.652 (Table A7.3b, p. 145)

8. Laurearsi è inutile?

   Cinquantamila universitari in meno vuol dire che i giovani non sono fessi, vedono l’università senza merito come inutile

   Oscar Giannino, 2013

Nel seguente grafico viene rappresentato il maggior guadagno percentuale che deriva dall’essere laureati rispetto a possedere un diploma di istruzione secondaria. Per i laureati italiani tale maggior guadagno (+48%) non appare trascurabile, anche se negli altri paesi OCSE tende ad essere ancora maggiore (media OCSE: +57%)

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_2013_earning2

Tra chi ha conseguito la laurea si osserva anche una minore probabilità di disoccupazione. Il tasso di occupazione per i laureati italiani è pari al 79% (media OCSE:84%) contro il 75% dei maturati (media OCSE: 84%) ed il 58% per chi si è fermato alla media inferiore (media OCSE: 58%). Se da un lato, la situazione italiana è peggiore della media OCSE, il diffferenziale  di quattro punti percentuali tra laureati e maturati è identico.

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_2013_employment

9. Troppi dottori di ricerca?


   Ora rivedremo anche i corsi di dottorato, con criteri che porteranno a una diminuzione molto netta

   Sergio Benedetto, Repubblica 4/02/2012 (leggi)

Nel seguente grafico viene riportata la percentuale di studenti che proseguono i loro studi fino al conseguimento del dottorato di ricerca. L’Italia è al di sotto della media OCSE e si colloca in 21-esima posizione su 32 nazioni. Per la spiegazione delle età medie di entrata particolarmente elevate in alcune nazioni (Islanda, Spagna, Portogallo, Corea, …) si veda la discussione a p. 296 di Education at a Glance.

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. OCSE_EaaG_2013_PhD

10. Conclusioni


Una nazione che investe poche risorse umane e finanziarie nell’istruzione universitaria e che negli ultimi anni ha tagliato ulteriormente nel contesto di un generale disinvestimento riguardante l”intero settore dell’istruzione. Una percentuale di laureati che ci vede ultimi in Europa e penultimi nell’OCSE. Una spesa per studente che è sotto la media mentre è in aumento la percentuale di costo scaricata sulle spalle degli studenti e delle loro famiglie. Per l’Italia, i dati OCSE dipingono con efficacia il quadro di una nazione che ha intrapreso con decisione la via del declino civile, culturale ed economico

Guya
Guya
La Pasionaria

Messaggi : 2071
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 106
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Guya Ven 28 Giu 2013, 15:43

Vanni Sandro ha scritto:Qualsiasi norma avvantaggia e penalizza qualcuno.
Lettere del genere potrebbero essere scritte per qualsiasi decreto in materia economica e non solo.

Secondo me quello che sfugge all'estensore immaginario della lettera, è che non stiamo parlando di una misura stabile di welfare, ma di una norma che si occupa di una emergenza.

La logica è semplice: si fa la fotografia dell'esistente e si destinano le poche risorse a disposizione alle categorie più svantaggiate.  Non si punta cioè a creare quel tipo di situazioni, ma si prende atto della loro esistenza e si cerca di intervenire per affrontare le criticità, cercando di dare un'opportunità ai più svantaggiati.

Se poi ne vogliamo fare una questione di principio è chiaro che la misura è iniqua; ma nelle situazioni di emergenza è giusto dare delle priorità.
Condivido il fatto che la scuola non dovrebbe escludere nessuno, che si incentiva lo studio creando possibilità di lavoro per i più meritevoli, ecc...  Poi però dobbiamo aprire gli occhi e prendere atto che la crisi ha ricreato una scuola classista, che l'abbandono scolastico è sempre maggiore, che molti giovani finiscono nelle maglie del lavoro nero, senza diritti e dignità.

Se questa misura-tampone può dare un'opportunità a qualcuno, a partire dagli ultimi, ben venga.

vero Vanni, il DL va a "tamponare" quella che è un'emergenza: la disoccupazione !
Ma tampona in maniera del tutto "laterale": il vero dramma in Italia degli ultimi anni, non sono tanto i giovani disoccupati e senza un titolo di studio superiore, ma quelli non più giovani insomma quelli dai 40 in su - e molti, tra l'altro non hanno, per l'appunto, un titolo di studio sufficiente.
Questa per come la vedo io - ma la logica stessa lo dice - sarebbe stato un vero tampone a quella che è vera e propria emergenza

Il resto sono solo perle buttate un po' qua, un po' là, ma che servono solo a far prendere degli scivoloni, non da poco...

E credo sia inutile ricordare che è stato bocciato l'assegno di cittadinanza.. :readpaper: 
Guya
Guya
La Pasionaria

Messaggi : 2071
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 106
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Osservatore Ven 28 Giu 2013, 16:44

I fuori corso non sono un costo per l'università. Sono un profitto, dal momento che non impegnano risorse in termini di lezioni, seminari, laboratori e quant'altro e pagano le tasse esattamente come gli studenti in corso regolare. Devono solo trovare il tempo per fare gli esami che non hanno sostenuto e superare le propedeuticità che non hanno rispettato. Ergo, questa nota di negatività nei confronti del fuori corso è semplicemente fuori luogo. Anzi, paradossalmente, lo studente f.c. dovrebbe essere considerato una risorsa. 


Sul costo delle tasse universitarie, siamo d'accordo: è uno dei più elevati d'Europa. Lo studente (meglio la sua famiglia) deve compensare le scarse risorse messe a disposizione dallo Stato pagando costi molto elevati. V'è anche da dire che esiste un eccesso di corsi universitari, in particolare le lauree triennali, destinate a creare false premesse d'occupazione, ma in realtà finalizzate a mantenere l'occupazione di professori associati e ricercatori.
Osservatore
Osservatore

Messaggi : 155
Data d'iscrizione : 01.05.13

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Guya Ven 28 Giu 2013, 17:05

Osservatore ha scritto:I fuori corso non sono un costo per l'università. Sono un profitto, dal momento che non impegnano risorse in termini di lezioni, seminari, laboratori e quant'altro e pagano le tasse esattamente come gli studenti in corso regolare. Devono solo trovare il tempo per fare gli esami che non hanno sostenuto e superare le propedeuticità che non hanno rispettato. Ergo, questa nota di negatività nei confronti del fuori corso è semplicemente fuori luogo. Anzi, paradossalmente, lo studente f.c. dovrebbe essere considerato una risorsa. 


Sul costo delle tasse universitarie, siamo d'accordo: è uno dei più elevati d'Europa. Lo studente (meglio la sua famiglia) deve compensare le scarse risorse messe a disposizione dallo Stato pagando costi molto elevati. V'è anche da dire che esiste un eccesso di corsi universitari, in particolare le lauree triennali, destinate a creare false premesse d'occupazione, ma in realtà finalizzate a mantenere l'occupazione di professori associati e ricercatori.


scusa Osservatore, io faccio una fatica incredibile a seguirti: dove sta scritta la negatività verso i fuori corso se non nelle parole di Profumo e confutate invece, dai grafici dell'OCSE ?
Infatti è nelle sue parole la negatività di cui parli (tratta da un articolo del corriere della sera http://www.corriere.it/cronache/12_luglio_15/profumo-fuori-corso_2388322e-ce42-11e1-9b00-18ac498483bd.shtml ), quando invece in questa analisi, è dimostrato che non è così
Guya
Guya
La Pasionaria

Messaggi : 2071
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 106
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Osservatore Ven 28 Giu 2013, 17:17

Guya. ha scritto:
scusa Osservatore, io faccio una fatica incredibile a seguirti: dove sta scritta la negatività verso i fuori corso se non nelle parole di Profumo e confutate invece, dai grafici dell'OCSE ?
Infatti è nelle sue parole la negatività di cui parli (tratta da un articolo del corriere della sera http://www.corriere.it/cronache/12_luglio_15/profumo-fuori-corso_2388322e-ce42-11e1-9b00-18ac498483bd.shtml ), quando invece in questa analisi, è dimostrato che non è così
Appunto. Vien da chiedesi quali siano le argomentazioni che questo tizio utilizza per dare solidità alle sue conclusioni. dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. 3819238523 
Osservatore
Osservatore

Messaggi : 155
Data d'iscrizione : 01.05.13

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Guya Ven 28 Giu 2013, 17:34

Osservatore ha scritto:
Appunto. Vien da chiedesi quali siano le argomentazioni che questo tizio utilizza per dare solidità alle sue conclusioni. dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. 3819238523 


direi che quelle di Profumo, siano argomentazioni di mera propaganda per dare significato alla spending review, ed in quanto tale la solidità è ridotta a quasi nulla. Infatti i dati - e i fatti - che leggi sull'analisi postata, dicono l'esatto contrario
Guya
Guya
La Pasionaria

Messaggi : 2071
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 106
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da einrix Ven 28 Giu 2013, 21:31

Una sola domanda da mezzo pollo:

Cos'è la spesa per l'Università in % di Pil? Ciò che spende il governo italiano e quello degli Stati Uniti, per esempio, o quello che spendono governo più famiglie, in Italia e negli USA?
In Italia l'Università costa molto poco alle famiglie, ed ha un certo costo per lo stato, negli USA costa tanto alle famiglie, quanto pesa il contributo dello stato?

E' interessante saperlo, così ci regoliamo anche su chi deve pagare, e quanto si deve aggiungere alla spesa universitaria per divenire competitivi.

L'altro corno del problema
http://www.gds.it/gds/edizioni-locali/trapani/dettaglio/articolo/gdsid/270862/
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da CiRom Sab 29 Giu 2013, 00:13

Il problema è il lavoro.
Ho letto, proprio in questi giorni, di ricerche dalle quali si ricava ciò che era abbastanza intuibile già da alcuni anni: il mondo del lavoro sia sta spaccando in due settori, uno molto specializzato e di alto livello professionale, l'altro generico e di basso/bassissimo livello. Tra i due, è in forte regresso il livello intermedio, e con esso anche la .classe sociale che lo rappresneta, cioè la "classe media" dei tecnici e degli impiegati.
Queste ricerche attribuiscono questo processo soprattutto alla diffusione prepotente dell'informatica.
Quindi, mentre da un lato appare giustamente assurda la rinuncia ad un grado superiore di istruzione (come quello ipotizzato dall'articolo in questione), dall'altro sembra essere paradossalmente alquanto realistica, cioè aderente allo stato reale della situazione.
A me non sembra, però, che in Italia il fenomeno sia da ricondurre all'informatica - non nel senso e nella misura che intendono quelle ricerche, non italiane - ma allo stato della nostra economia e alla tipologia delle nostre aziende.
CiRom
CiRom
Moderatore

Messaggi : 137
Data d'iscrizione : 30.05.13

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Università, l’Ocse sbugiarda stampa e politica. “Troppi costi e studenti”: falso

Messaggio Da Montalbano Sab 29 Giu 2013, 08:34

Università, l’Ocse sbugiarda stampa e politica. “Troppi costi e studenti”: falso




Il rapporto 2013 dell'organizzazione smentisce ciò che è stato raccontato per anni. Non è vero che l'Italia spende troppo per atenei che rendono poco e nemmeno che abbiamo il record di fuori corso e baroni. E soprattutto: con la laurea è meno probabile restare disoccupati



http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/06/29/universita-ocse-sbugiarda-stampa-politica-troppi-costi-studenti-falso/640014/



A quando lo svelamento delle tante balle sul lavoro, sulla sanità, sulle pensioni ecc? Tutto questo lavoro da ballisti, è stato permesso anche grazie all'aiuto di Ichino e altri pezzi del "progressismo" all'italiana che ruotano intorno al pd. Altro che partito di sinistra...

Montalbano

Messaggi : 1137
Data d'iscrizione : 30.04.13

Torna in alto Andare in basso

dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media. Empty Re: dL Lavoro governo Letta: sgravi assunzioni per under 30, disoccupati, max terza media.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.