AreaForum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Berlusconi chiagne e fotte

Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da cireno Gio 08 Ago 2013, 10:04

Anche quando finge una commozione che non sente, quella commozione a un certo punto diventa vera perché lui finisce per commuoversi per quello che sta dicendo. Le lacrime di Berlusconi possono essere un inganno per chiunque, meno che per Berlusconi, perché a quello che lui dice e fa, anche se lo dice e lo fa per calcolo, Berlusconi ci crede. La scena sa tenerla da grande attore: se gli dessero da recitare l'Otello, sarebbe capace, per dare più verisimiglianza  al finale cruento, di sgozzare davvero, e non per finta, il corpo di Desdemona.
Nella parte della vittima, quella che i napoletani chiamano del "chiagne e fotte", è imbattibile.
Forse qualcuno capace di fottere magari meglio di lui ci sarà, ma nel chiagnere non c'è chi lo valga.

Questo scrisse in un suo famoso articolo Indro Montanelli
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da einrix Mar 13 Ago 2013, 21:36

Adesso è arrivata la tanto attesa dichiarazione di Napolitano.
Per chi sa leggere è una lettera chiara. Si domanda Napolitano che clemenza si possa avere nei confronti di uno che per l'età, già non va in galera.

La dichiarazione dal sito della Presidenza della repubblica:
http://www.quirinale.it/elementi/Continua.aspx?tipo=Notizia&key=38054

Ora, non ci vedo tutte quelle aperture che ci vedono gli uomini del PdL, come si legge anche su La Repubblica

http://www.repubblica.it/politica/2013/08/13/news/napolitano_su_berlusconi_reazioni-64736769/?ref=HREA-1

 a me sembra che fingendo di avvalorare Napolitano, cerchino in realtà di avvalorare le proprie tesi, con un Berlusconi che vuole fare campagna elettorale anche se condannato e pieno di processi.

Io dico che già con la prossima condanna sarà sempre più stretto nelle maglie della giustizia. Il PdL se ne deve fare una ragione. Ormai la stagione di Berlusconi e famiglia è finita!
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da Rom Mar 13 Ago 2013, 22:41

Io ho ormai un pregiudizio negativo nei confronti di Napolitano, che ad ogni atto si rafforza.
Nel suo messaggio la nettezza è di prammatica, mentre meno di prammatica è la "comprensione verso i turbamenti" del PdL e la disponibilità ad accogliere un'eventuale richiesta di grazia, della quale già si disegnano (si suggeriscono) i confini, oltre che le motivazioni in rapporto alla sentenza.
Rom
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da cireno Mer 14 Ago 2013, 06:13

Non sono mai stato un fans di Napolitano, ai tempi, e non sono un suo ammiratore oggi. Capisco che si muove per "il bene del Paese", secondo il suo personale punto di vista, ovviamente, ma insomma lui non è il mio referente massimo. Però la sua dichiarazione è assolutamente normale e dovuta: lui ha l'obbligo di analizzare qualsiasi domanda di grazia, sta nei suoi doveri. Ed è anche normale che chieda al PdL di farsene una ragione. 
Mo, non mi è sembrata una dichiarazione con peso da una parte, come vorrebbero i leccaculo del cavaliere.
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da Rom Mer 14 Ago 2013, 06:55

Caro Cireno, il fatto stesso che abbiamo - pur guardando da una posizione simile - due opinioni diverse sulla sua dichiarazione significa che non è né chiara né univoca.
Rom
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da Adam Mer 14 Ago 2013, 08:24

La dichiarazione di Napolitano è da vero cerchiobottista, come "deve" essere quella di un PdR.

Ma è anche realista e aderente allo Stato di diritto, quando dice che le sentenze vanno eseguite e la domanda di grazia, ove presentata, deve essere valutata.

Il fatto che abbia accontentato/scontentato un po tutti, dimostra che la dichiarazione è stata fatta bene.

Certo che dal mio punto di vista, avrei preferito una chiusura anche al presunto diritto dell'agibilità politica, ma penso anche che un terzo circa dei miei concittadini che hanno il diritto di essere rappresentati dal PdR meritino attenzione per le loro aspirazioni.
Adam
Adam

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 89
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da Arzak Mer 14 Ago 2013, 08:45

Adam ha scritto:La dichiarazione di Napolitano è da vero cerchiobottista, come "deve" essere quella di un PdR.

Ma è anche realista e aderente allo Stato di diritto, quando dice che le sentenze vanno eseguite e la domanda di grazia, ove presentata, deve essere valutata.

Il fatto che abbia accontentato/scontentato un po tutti, dimostra che la dichiarazione è stata fatta bene.

Certo che dal mio punto di vista, avrei preferito una chiusura anche al presunto diritto dell'agibilità politica, ma penso anche che un terzo circa dei miei concittadini che hanno il diritto di essere rappresentati dal PdR meritino attenzione per le loro aspirazioni.
Ho l'impressione che l'"equidistanza" (ho usato un eufemismo al posto del tuo aggettivo più severo) che attribuisci a N si ritrovi anche in questa tua ultima frase. Chiunque ha diritto di rappresentanza (anche se le leggi attuali lo impediscono), e ciò non deve dipendere dalla consistenza numerica di chi esprime tali aspirazioni. Nessuno ha però il diritto, anche se si trattasse della maggioranza assoluta, di piegare le leggi alla volontà di chi è ricco e potente calpestando il principio di eguaglianza dei cittadini.

Un presidente non ha, come sembri sostenere, il dovere di accontentare (o scontentare) tutti in eguale misura per un malinteso dovere istituzionale, ma quello di difendere lo stato di diritto senza equivoci. Se uno schieramento guidato da un dichiarato malvivente canta vittoria, basta leggere i suoi giornali (ma non solo, vedi L'Huffington Post), si ha il forte sospetto che la dichiarazione non sia stata poi così cristallina ed equanime.
Arzak
Arzak

Messaggi : 363
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da cireno Mer 14 Ago 2013, 10:03

Non è chiara ne univoca, come sostiene ROM, ed è vero. Ma Napolitano è questo, lo era ai tempi del PCI lo è oggi ancora di più. Una sola frase mi consola, quella che dice che le sentenze devono essere accettate ed eseguite. Per il resto, vedremo..............
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da einrix Mer 14 Ago 2013, 13:19

Concordo con Adam, la dichiarazione è perfetta sia sotto il profilo costituzionale che sotto quello politico. In quest'ultimo caso, se si ritiene che il governo di scopo non abbia alternative e sia necessario, perché altrimenti ognuno la può pensare come vuole.
Ciò che a me risulta chiaro è che visto che la condanna principale consiste in un anno di servizio civile o di domiciliari, Berlusconi può anche presentarla la domanda di grazia, ma Napolitano che può fare? Niente! Mica può annullare la sentenza di tre tribunali, al massimo gli risparmia la galera. Questo, mi pare gli abbia detto.
Poi ha parlato di Partito. Non vi è una legge che vieta a Riina di essere segretario o Presidente di Partito, visto che manca una legge sui partiti. E chi è che non vuole una legge sui partiti, e perché non la si vuole? Ergo, a bocce ferme, se il PdL elegge Berlusconi come suo capo, può farlo, anche se sta in galera, ma Berlusconi, perché condannato non gode dei diritti elettorali e non può essere in alcun modo candidato. Mai e poi mai Napolitano può impedire che la legge faccia il suo corso.
Nonostante tutto ciò, il PdL ha tutta la convenienza a far finta di non aver capito, d'aver capito male, perché poi quello che passa nella testa della gente è il messaggio che, comunque sia, Berlusconi è il capo. Ed io che faccio? Avvaloro queste tesi? Tengo bordone ai dirigenti del PdL? Neanche per sogno. Dico che Napolitano, anche se richiesta non ha grazia da fare, e che intanto Berlusconi è sospeso dalla carica di senatore per incompatibilità, visto ciò che dice la legge Severino. Cioè, sottolineo qual'è lo stato della fedina penale di Berlusconi e me ne stropiccio del resto che è e resta un problema suo e del suo partito.
E tanto meno dò contro Napolitano, specie in una vicenda come questa. Anzi, Napolitano va benissimo proprio perché dice quelle cose. Avrei da sparare contro Napolitano se fossi del M5S, o di SEL. visto che loro, si battono contro questo governo, e nel caso del M5S non propongono neppure una alternativa. Che spieghino loro alla gente cosa vogliono, anziché parlare di Napolitano. E' ovvio che non sapendo cosa dire, preferiscono cambiare discorso e parlare di Napolitano.
Bravo Napolitano.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da Rossoverde Mer 14 Ago 2013, 13:40

Berlusconi è stato condannato dalla Corte di Cassazione , per legge non potrebbe più nemmeno sedere in parlamento, può fare il capo del suo partito ma fuori dal parlamento, altro che grazia. Se la legge è uguale per tutti a maggior ragione deve esserlo per chi ambisce a governare gli altri, come nel caso di Berlusconi.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da einrix Mer 14 Ago 2013, 16:01

Rossoverde ha scritto:Berlusconi è stato condannato dalla Corte di Cassazione , per legge non potrebbe più nemmeno sedere in parlamento, può fare il capo del suo partito ma fuori dal parlamento, altro che grazia. Se la legge è uguale per tutti a maggior ragione deve esserlo per chi ambisce a governare gli altri, come nel caso di Berlusconi.
 Non, per legge non potrebbe sedere in Parlamento. Per legge lui non può sedere in Parlamento. Questo è chiaro, Rossoverde?

Poi, perché il Parlamento prenda atto della sua incompatibilità come Senatore, con la condanna per frode, superiore ad anni tot, a) deve essere messo all'ordine del giorno della giunta elettorale, b) il relatore deve avere una ventina di giorni per prepararsi, c) si deve tenere la riunione con votazione, e se poi la maggioranza riconosce la incompatibilità, d) si rinvia il caso al Senato che, e) messo all'ordine del giorno quel problema, f) lo risolve con un voto definitivo.

Si dice che la Giunta affronterà il problema, dagli ultimi di Agosto ai primi di settembre, e a ottobre, il voto per incompatibilità, arriverà in aula, al Senato. Quindi c'è da attendersi che Berlusconi verrà espulso dal Parlamento entro Ottobre.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da Rom Mer 14 Ago 2013, 23:05

La Costituzione non assegna il dovere dell'equidistanza: equidistanza da che, poi? Quali sarebbero le posizioni dalle quali tenersi equamente distanti, previste in Costituzione?
Semmai, il ruolo assegnato è quello di stare da una parte ben precisa: quella della legalità. E in questo caso la legalità è rappresentata da una sentenza di Cassazione, sulla quale invece Napolitano dichiara comprensione verso i dubbi e le perplessità espressi - in modi quasi tutti minacciosi, insultanti e ai limiti dell'eversione - da Berlusconi e dai suoi cortigiani.

Quanto al fatto che una parte dei "nostri concittadini" abbiano il diritto di essere rappresentati, né la Costituzione né la prassi dicono che questo diritto si estende ai pregiudicati e che sia prevalente rispetto alla legge: anzi, tutta la normativa sulla decadenza e sulla ineleggibilità raccomanda esattamente l'opposto.

E la Costituzione parla di una politica che si esprime attraverso i partiti, ma nulla si arrischia a dire - logicamente - sui segretari e sui leader di questi partiti, i quali, come individui, non sono "istituzioni" da difendere o da guardare con occhio speciale: nessuno vieta ai "nostri concittadini" che votano PdL di continuare a farlo, sostituendo mr. B con un altra figura politica. Se il PdL è un partito che si regge solo su B - o è di sua proprietà - sono affari loro, e semmai questo aspetto andrebbe valutato secondo lo spirito (e forse pure la lettera) del dettato costituzionale, per verificarne la compatibilità. Altro che "comprensione"...

La verità è che un discorso serio non dovrebbe finire qui, su questo confine, ma andare al di là, per cercare di spiegare perché da vent'anni questo paese, i suoi leader politici e certe alte cariche istituzionali siano così, in apparenza, incerte, ondivaghe e permissive verso mr. B.
Rom
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da Rossoverde Gio 15 Ago 2013, 08:33

einrix ha scritto: Non, per legge non potrebbe sedere in Parlamento. Per legge lui non può sedere in Parlamento. Questo è chiaro, Rossoverde?

Poi, perché il Parlamento prenda atto della sua incompatibilità come Senatore, con la condanna per frode, superiore ad anni tot, a) deve essere messo all'ordine del giorno della giunta elettorale, b) il relatore deve avere una ventina di giorni per prepararsi, c) si deve tenere la riunione con votazione, e se poi la maggioranza riconosce la incompatibilità, d) si rinvia il caso al Senato che, e) messo all'ordine del giorno quel problema, f) lo risolve con un voto definitivo.

Si dice che la Giunta affronterà il problema, dagli ultimi di Agosto ai primi di settembre, e a ottobre, il voto per incompatibilità, arriverà in aula, al Senato. Quindi c'è da attendersi che Berlusconi verrà espulso dal Parlamento entro Ottobre.
 Appunto, non può sedere, e questo Napolitano, lo dovrebbe, lo sa. Prova a leggerti la dichiarazione di Napolitano: è una summa di contraddizioni nella sostanza e per chi? Un giudicato per evasione fiscale, fosse solo stato un puttaniere , sarebbe stato, forse, almeno da parte mia, più tollerabile, ma questo ha fottuto la collettività e non per svista o errore, ma volutamente e per una grossa cifra. Quindi, secondo me, Napolitano sbaglia a mostrare questo equilibrismo equidistante su Berlusconi. La posizione di Napolitano è assolutamente indifendibile e serve solo a mantenere lo status quo.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da Arzak Gio 15 Ago 2013, 09:37

Rom ha scritto:La verità è che un discorso serio non dovrebbe finire qui, su questo confine, ma andare al di là, per cercare di spiegare perché da vent'anni questo paese, i suoi leader politici e certe alte cariche istituzionali siano così, in apparenza, incerte, ondivaghe e permissive verso mr. B.
Devo ammettere che, mettendomi per un attimo nei panni di N, riconosco la difficoltà incontrate nell'esprimere una posizione che non metta in difficoltà il governo evitando l'aggravamento della crisi e l'ulteriore discredito internazionale. Ciò è oggettivo e comprensibile, se si pensa che l'attuale inconcludente governicchio sia quanto di meglio può esprimere il paese. 
E' anche lecito che un personaggio politico da sempre considerato all'estrema destra della sinistra abbia toni concilianti verso lo schieramento opposto che non viene visto come un nemico ma come un interlocutore. 

Ciò che assolutamente non farei, sempre nei teorici panni di N, è prostrarmi in modo così supino alle pressioni che vengono da un pregiudicato, dichiarando comprensione persino quando invita i suoi parlamentari ad occupare i tribunali, insulta la magistratura, chiama coglioni i propri avversari, fa svolgere ai propri tirapiedi un'opera di delegittimazione personale del giudice che l'ha condannato e viene accolto nelle piazze il grido di "duce, duce". 
Sarà forse anche perchè, oltre alle ovvie differenze, credo che nessuno di noi per svolgere la propria attività politica sia mai stato finanziato da Berlusconi. 
Napolitano sì.
Arzak
Arzak

Messaggi : 363
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da Arzak Gio 15 Ago 2013, 09:50

Cito a sostegno un passo della nota di N: 

Nap ha scritto:"In questo momento è legittimo che si manifestino riserve e dissensi rispetto alle conclusioni cui è giunta la Corte di Cassazione nella scia delle valutazioni già prevalse nei due precedenti gradi di giudizio; ed è comprensibile che emergano - soprattutto nell'area del Pdl - turbamento e preoccupazione per la condanna a una pena detentiva di personalità che ha guidato il governo ( fatto peraltro già accaduto in un non lontano passato) e che è per di più rimasto leader incontrastato di una formazione politica di innegabile importanza."

Questa non è la dichiarazione che ci si aspetterebbe da un Presidente della Repubblica nei riguardi di un malvivente pregiudicato, imputato e pluriindagato. E' uno scendiletto. 

Arzak
Arzak

Messaggi : 363
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da einrix Gio 15 Ago 2013, 15:25

Rossoverde ha scritto: Appunto, non può sedere, e questo Napolitano, lo dovrebbe, lo sa. Prova a leggerti la dichiarazione di Napolitano: è una summa di contraddizioni nella sostanza e per chi? Un giudicato per evasione fiscale, fosse solo stato un puttaniere , sarebbe stato, forse, almeno da parte mia, più tollerabile, ma questo ha fottuto la collettività e non per svista o errore, ma volutamente e per una grossa cifra. Quindi, secondo me, Napolitano sbaglia a mostrare questo equilibrismo equidistante su Berlusconi. La posizione di Napolitano è assolutamente indifendibile e serve solo a mantenere lo status quo.
 Non sei il solo, ma non sai leggere un documento senza metterci dentro i tuoi preconcetti.

Ma lo fa anche Rom, quando scrive:"La Costituzione non assegna il dovere dell'equidistanza: equidistanza da che, poi? Quali sarebbero le posizioni dalle quali tenersi equamente distanti, previste in Costituzione? "

Non centra nulla con il discorso di Napolitano, ma lui sente il dovere lo stesso di mettere una zeppa li. Proprio come fa Grillo: "Se Napolitano salva Berlusconi, deve dare le dimissioni". E che stronzata è mai questa. Come si innesta sul comportamento lineare di Napolitano una tale coglionata. Eppure il Capo del Secondo Più Grande Partito, dice coglionate simili. Credo che lo faccia senza neppure rendersene conto, per istinto, tanto per dare addosso a Napolitano. Lui è giusto che lo faccia. Fa politica contro. Importa poco che abbia una logica attinente ai comportamenti di Napolitano. Tanto lui vuole rovesciare il Parlamento come un calzino. Ma Rom non lo capisco. Avrebbe tutti i numeri per un giudizio corretto, almeno fino a quando le dichiarazioni e gli atti sono quelli li. E non c'è neppure da vedere il bicchiere mezzo pieno, perché è molto più che mezzo pieno.

C'è qualcuno che dubita che la legge non vada rispettata, tra noi e Napolitano? C'è qualcuno che dubita che Berlusconi non sia il padrone di Forza Italia? C'è qualcuno che dubita che senza una legge sui partiti, Berlusconi possa uscire dalla politica? E' colpa di Napolitano se non c'è una legge sui partiti, quella legge che voleva fare Bersani e che chi gli ha votato contro glielo ha impedito? Con una legge sui partiti minimale, un avanzo di galera non può essere segretario o presidente, salvo dopo una rivoluzione, come è capitato per Pertini, o come non so chi, dopo un colpo di stato. Grillo la vuole una legge sui partiti? Voleva il governo Monti che ha fatto la legge Severino? Chi è quello che fa di più per Berlusconi, Napolitano o chi vota contro Bersani?

Non facciamoci male da soli. Lasciamo che queste cose le scrivano i nemici della democrazia e di quella sinistra che vuole un paese normale. E poi, per che cosa? Per due voti rubati ad un elettorato distratto che segna la scheda con un arto che gli esce dalla pancia?
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da Rom Gio 15 Ago 2013, 17:07

einrix ha scritto:Ma Rom non lo capisco. Avrebbe tutti i numeri per un giudizio corretto, almeno fino a quando le dichiarazioni e gli atti sono quelli li.
... C'è qualcuno che dubita che la legge non vada rispettata, tra noi e Napolitano?
La legge si può rispettare in tante forme: dicendo "rispetto la sentenza, ma comprendo chi la contesta, trovandola ingiusta, scorretta, persecutoria e antidemocratica"  si esibisce un rispetto assai difficile da considerare inequivocabile.
Rom
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da einrix Gio 15 Ago 2013, 17:26

Rom ha scritto:La legge si può rispettare in tante forme: dicendo "rispetto la sentenza, ma comprendo chi la contesta, trovandola ingiusta, scorretta, persecutoria e antidemocratica"  si esibisce un rispetto assai difficile da considerare inequivocabile.
 Una frase così esprime il massimo della garanzia. Qualcun altro ha detto che avrebbe dato la vita per la libertà del suo nemico. E di fronte ad una frase simile lo accuseresti di volere la libertà di Berlusconi? Sono due cose diverse. La libertà di espressione del dissenso non va conculcata, e la legge va rispettata. Questo è ciò che banalmente ci dice il nostro Presidente.
Non credo in alcun modo che Napolitano darà la grazia, e sono sicuro che il Parlamento farà il suo dovere, espellendo Berlusconi. È la legge sui partiti per cacciare Berlusconi dalla vita politica, che Grillo non la vorrà, permettendo così ad un condannato (anche lui lo è) di governare un partito. E nessuno che voglia riflettere su questi aspetti.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da Admin Gio 15 Ago 2013, 17:42

Ho davvero piacere che anche in una situazione così rarefatta come il pomeriggio di ferragosto ci sia ancora chi tiene in vita la discussione politica. Staremo a vedere se dopo questa pausa estiva e le recenti vicissitudini il forum riprenderà un po' di vigore. 
Nell'attesa, senza rivolgermi a nessuno in particolare, anzi se volete mi ci metto dentro anch'io, suggerirei di tener separati i commenti politici da considerazioni riguardanti le persone che li esprimono, che in questa sede vanno evitate. Se così non fosse, sarebbe poi difficile rimproverare chi eventualmente di tale comportamento, che in genere è tutto sommato veniale, facesse un metodo costante di interlocuzione.
Admin
Admin

Messaggi : 519
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da einrix Gio 15 Ago 2013, 18:54

Concordo Admin, ma poiché voglio bene a Rom e non voglio male a Rossoverde spero comprendano l'aspetto bonario e cortese anche di frasi che potrebbero non apparire tali.

Leggendo l'Unità, questa sera, sta emergendo proprio quello che avevo visto: la nota del Quirinale non piace a Berlusconi, perché da quella lettura non se ne trae proprio nulla a favore. E se non piace a lui ci sono buoni motivi perché piaccia a me, o quanto meno, non mi dispiaccia.

Un pezzo dell'Unità:
"Sul complesso scacchiere che da giorni Berlusconi e i suoi avvocati stanno studiando, e aggiornando con ulteriori variabili, a villa San Martino, restano ormai due sole opzioni. E al Cav non piace neppure una. Per questo chi lo ha sentito ieri lo descrive «teso e nervoso». Per qualcuno «responsabilmente amareggiato». Per altri, i falchi costretti al silenzio nelle prime ore dopo il messaggio del Quirinale, «furioso con chi, anche tra i suoi, gli ha fornito interpretazioni troppo favorevoli della nota quirinalizia». Perché il punto è che il Cavaliere, che sta a leggere e a rileggere e a compulsare di domande gli avvocati, non sa che farsene di «possibili spiragli futuribili» quando i fatti, le cose, adesso, dicono che in pratica dovrebbe dimettersi e fare pure il bel gesto di riconoscere la sentenza e l’operato della magistratura"

http://www.unita.it/italia/cav-grazia-quirinale-sentenda-dimissioni-condanna-furioso-Pdl-mediaset-senatore-destra-napolitano-1.516136
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da einrix Gio 15 Ago 2013, 19:02

questo è l'articolo sullo stesso tema, de La repubblica.

http://www.huffingtonpost.it/2013/08/15/silvio-berlusconi-ferragosto-grazia-forza-italia_n_3763006.html?1376591508&utm_hp_ref=italy

la cosa viene raccontata in un altro modo, ma si vede che non c'è via di scampo, e che la richiesta di Grazia, che sicuramente non aggiunge niente al suo status di condannato, ma non carcerato, comporta: a) riconoscimento della condanna e b) dimissioni da Senatore. Tutte cose che tanto avvengono lo stesso, anche se non si alza dal letto e risparmia i soldi degli avvocati.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da Rossoverde Gio 15 Ago 2013, 19:15

einrix ha scritto: Non sei il solo, ma non sai leggere un documento senza metterci dentro i tuoi preconcetti.

Ma lo fa anche Rom, quando scrive:"La Costituzione non assegna il dovere dell'equidistanza: equidistanza da che, poi? Quali sarebbero le posizioni dalle quali tenersi equamente distanti, previste in Costituzione? "

Non centra nulla con il discorso di Napolitano, ma lui sente il dovere lo stesso di mettere una zeppa li. Proprio come fa Grillo: "Se Napolitano salva Berlusconi, deve dare le dimissioni". E che stronzata è mai questa. Come si innesta sul comportamento lineare di Napolitano una tale coglionata. Eppure il Capo del Secondo Più Grande Partito, dice coglionate simili. Credo che lo faccia senza neppure rendersene conto, per istinto, tanto per dare addosso a Napolitano. Lui è giusto che lo faccia. Fa politica contro. Importa poco che abbia una logica attinente ai comportamenti di Napolitano. Tanto lui vuole rovesciare il Parlamento come un calzino. Ma Rom non lo capisco. Avrebbe tutti i numeri per un giudizio corretto, almeno fino a quando le dichiarazioni e gli atti sono quelli li. E non c'è neppure da vedere il bicchiere mezzo pieno, perché è molto più che mezzo pieno.

C'è qualcuno che dubita che la legge non vada rispettata, tra noi e Napolitano? C'è qualcuno che dubita che Berlusconi non sia il padrone di Forza Italia? C'è qualcuno che dubita che senza una legge sui partiti, Berlusconi possa uscire dalla politica? E' colpa di Napolitano se non c'è una legge sui partiti, quella legge che voleva fare Bersani e che chi gli ha votato contro glielo ha impedito? Con una legge sui partiti minimale, un avanzo di galera non può essere segretario o presidente, salvo dopo una rivoluzione, come è capitato per Pertini, o come non so chi, dopo un colpo di stato. Grillo la vuole una legge sui partiti? Voleva il governo Monti che ha fatto la legge Severino? Chi è quello che fa di più per Berlusconi, Napolitano o chi vota contro Bersani?

Non facciamoci male da soli. Lasciamo che queste cose le scrivano i nemici della democrazia e di quella sinistra che vuole un paese normale. E poi, per che cosa? Per due voti rubati ad un elettorato distratto che segna la scheda con un arto che gli esce dalla pancia?
I preconcetti vengono tutti da quello che ha detto Napolitano, e lo si legge un po' anche sulla stampa. Vedi , tu stesso dici Napolitano ha sentito il bisogno di metterci una zeppa, fra l'altro non dovuta ne richiesta, a che pro? Poteva benissimo risparmiarsela visto che a tanti è parsa mal messa. Tralascio il resto del tuo post perché poco c'entrano con la "scesa in campo" di Napolitano.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da einrix Gio 15 Ago 2013, 19:27

Rossoverde ha scritto:I preconcetti vengono tutti da quello che ha detto Napolitano, e lo si legge un po' anche sulla stampa. Vedi , tu stesso dici Napolitano ha sentito il bisogno di metterci una zeppa, fra l'altro non dovuta ne richiesta, a che pro? Poteva benissimo risparmiarsela visto che a tanti è parsa mal messa. Tralascio il resto del tuo post perché poco c'entrano con la "scesa in campo" di Napolitano.
 Ahiahiahi! adesso come te lo dico che leggi male. L'Admin me lo ha appena detto, ma non ho scritto che è stato Napolitano a metterci una zeppa. Stavo parlando di Rom...

Rileggiti il pezzo e vedrai che questa volta leggi giusto.

Leggendo l'Unità, mi è caduto l'occhio su questo occhiello:

"D'Alema: «Il Cav. può fare il leader fuori dal Parlamento»
L'esponente Pd: «Berlusconi si dimetta dal Parlamento, può fare il leader da casa come Grillo»."

E' la mia tesi. Adesso scopriamo che D'Alema legge sul nostro forum e mi ruba le battute.

Buon Ferragosto a tutti.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da Rossoverde Gio 15 Ago 2013, 20:18

einrix ha scritto: Ahiahiahi! adesso come te lo dico che leggi male. L'Admin me lo ha appena detto, ma non ho scritto che è stato Napolitano a metterci una zeppa. Stavo parlando di Rom...

Rileggiti il pezzo e vedrai che questa volta leggi giusto.

Leggendo l'Unità, mi è caduto l'occhio su questo occhiello:

"D'Alema: «Il Cav. può fare il leader fuori dal Parlamento»
L'esponente Pd: «Berlusconi si dimetta dal Parlamento, può fare il leader da casa come Grillo»."

E' la mia tesi. Adesso scopriamo che D'Alema legge sul nostro forum e mi ruba le battute.

Buon Ferragosto a tutti.
 Prima di D' Alema  e di te mi pare che l'abbia detto qualcun altro, post n° 10, in quanto alla zeppa , potevi essere più chiaro , perché la vera zeppa sarebbe quella di Napolitano.
Grazie per il  buon ferragosto che ormai è passato e buona notte.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Berlusconi chiagne e fotte Empty Re: Berlusconi chiagne e fotte

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.