AreaForum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Non è per caso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

Non è per caso Empty Non è per caso

Messaggio Da Lara Sab 01 Feb 2014, 00:52

La bagarre parlamentare di ieri mi ha curiosamente rinfrancato.
Ma come? Un luogo istituzionale, teatro di spintoni, insulti, ma anche di ostruzionismi mancati, occupazioni, e votazioni lampo. 
Il fatto è che i presunti buoni difendevano un altro di quei provvedimenti- porcheria che hanno reso questo paese un caso di colossale arretramento civile ed economico, quasi un caso di scuola su come aumentare le disuguaglianze e distruggere la coesione sociale.
Per la prima volta, ho avuto un vero moto di simpatia per quella deputata grillina, vigliaccamente colpita da un esponente di Scelta Civica, assai pronto ad approfittare del momento per esternare pulsioni incivili.
Il fatto è che ci siamo ricordati di una visione romantica del parlamento, dove si discutono  e si votano le leggi senza accordi preordinati, dove un intervento appassionato e documentato può far pendere la bilancia in un senso o nell’altro, niente a che vedere con questo Parlamento di  soldatini di latta.
Se anche i sanculotti grillini vengono continuamente eterodiretti dai due santoni, è pur vero che mantengono una certa autentica vivacità d’intervento, una autonomia d’aula addirittura impensabile per altri partiti.
A meno che non si debbano perpetrare guerre di fazione interne, anch’esse sapientemente orchestrate all’esterno, come la famigerata carica dei 101.
E qui si innesta il discorso dell’insopportabile prosopopea che affligge tutto lo schieramento dei bene educati, la cui correttezza istituzionale si ferma negli accenti contegnosi tra i banchi parlamentari, ma si volatilizza negli inghippi degli incarichi multipli e dei  favori occulti resi e accettati.
A questo proposito, assai più disgustosa è stata la visione dello Scajola assolto e beatificato, che mantiene il frutto di un tentativo di corruzione non perfezionato. Siamo all’offerta sacrificale, incamerata senza vergogna e senza contropartita, con il prevedibile scorno del corruttore prescritto.
Di insaputa qui rimane solo la correttezza istituzionale e la decenza. Eppure, si passa in televisione come simbolo di mala comunicazione, vittima di calunnia, ingiustamente dimesso, ma perdurante proprietario di un appartamento pagato a mezzi.  Esemplare, pronto a riprendere il suo posto tra i parlamentari corretti e riveriti, quelli che la sanno lunga e possono pontificare sulle scorrettezze altrui.
Perché non è per caso che stiamo vivendo il periodo peggiore della nostra storia repubblicana, non è per caso che siamo regrediti ai livelli economici di venti anni fa, non è per caso che abbiamo sfigurato il sistema scolastico e l’amministrazione della giustizia, non è per caso che respiriamo criminalità e corruzione con la rassegnazione degli impotenti.
Non sono bastate le omissioni, ci sono voluti interventi attivi e connivenze per  costruire doppie e triple reti di protezione per  circoli di privilegiati e per lasciare milioni di normali cittadini senza rete e alle prese con uno stato patrigno.
Una classe politica dignitosa avrebbe dichiarato il suo fallimento, una bancarotta di risultati.
Ma nessuno chiede scusa. Non la destra, cinica e bara per antonomasia; non la sinistra, ipocrita e inconcludente. Anzi.
Anche su questo forum si leggono interventi da primi della classe, da sinistra onesta e responsabile, sempre alle prese con intemperanze e calunnie, che la ostacolano sul cammino delle riforme illuminate. Quali?
Berlusconi è stato un inciampo obiettivo, reso gigantesco dalla stessa incapacità di aggirarlo, ma quanti odiosi provvedimenti sono stati licenziati con la partecipazione anche della sinistra? Troppi, per continuare a rivestire il ruolo degli innocenti. 
Un paese ridotto così è stato spolpato da una intera muta di cani, ed ora non ci vengano a dire che loro si sono solo accodati, o hanno solo guardato.
Molto più semplicemente, loro hanno fallito.  Ma nessuno ci chiederà scusa, anzi.
Continuano ad esasperarci  con la loro aria di superiorità, santoni  di perbenismo, banderuole dell’etica, guardiani del  loro tempio.
La coppia Boccia- De Girolamo, loro malgrado, è l’immagine simbolica di questo connubio scellerato, in cui, da sponde diverse, si finisce col condividere un approccio rapace dell’azione politica.  E, purtroppo, neanche l’indulgenza più affettuosa è in grado di smentire i fatti, pietrificati nella cronaca del nostro degrado.
Perciò, le intemperanze grilline di ieri mi sono sembrate acqua fresca, anzi, aria fresca, spifferi di verità, tende strappate per contemplare lo spettacolo privato degli interessi protetti, messo in scena nel più pubblico dei teatri, dove nessuno ha il diritto di chiudere le porte, neanche la maggioranza.
Lara
Lara

Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Rossoverde Sab 01 Feb 2014, 06:34

Lara ha scritto:La bagarre parlamentare di ieri mi ha curiosamente rinfrancato.
Ma come? Un luogo istituzionale, teatro di spintoni, insulti, ma anche di ostruzionismi mancati, occupazioni, e votazioni lampo. 
Il fatto è che i presunti buoni difendevano un altro di quei provvedimenti- porcheria che hanno reso questo paese un caso di colossale arretramento civile ed economico, quasi un caso di scuola su come aumentare le disuguaglianze e distruggere la coesione sociale.
Per la prima volta, ho avuto un vero moto di simpatia per quella deputata grillina, vigliaccamente colpita da un esponente di Scelta Civica, assai pronto ad approfittare del momento per esternare pulsioni incivili.
Il fatto è che ci siamo ricordati di una visione romantica del parlamento, dove si discutono  e si votano le leggi senza accordi preordinati, dove un intervento appassionato e documentato può far pendere la bilancia in un senso o nell’altro, niente a che vedere con questo Parlamento di  soldatini di latta.
Se anche i sanculotti grillini vengono continuamente eterodiretti dai due santoni, è pur vero che mantengono una certa autentica vivacità d’intervento, una autonomia d’aula addirittura impensabile per altri partiti.
A meno che non si debbano perpetrare guerre di fazione interne, anch’esse sapientemente orchestrate all’esterno, come la famigerata carica dei 101.
E qui si innesta il discorso dell’insopportabile prosopopea che affligge tutto lo schieramento dei bene educati, la cui correttezza istituzionale si ferma negli accenti contegnosi tra i banchi parlamentari, ma si volatilizza negli inghippi degli incarichi multipli e dei  favori occulti resi e accettati.
A questo proposito, assai più disgustosa è stata la visione dello Scajola assolto e beatificato, che mantiene il frutto di un tentativo di corruzione non perfezionato. Siamo all’offerta sacrificale, incamerata senza vergogna e senza contropartita, con il prevedibile scorno del corruttore prescritto.
Di insaputa qui rimane solo la correttezza istituzionale e la decenza. Eppure, si passa in televisione come simbolo di mala comunicazione, vittima di calunnia, ingiustamente dimesso, ma perdurante proprietario di un appartamento pagato a mezzi.  Esemplare, pronto a riprendere il suo posto tra i parlamentari corretti e riveriti, quelli che la sanno lunga e possono pontificare sulle scorrettezze altrui.
Perché non è per caso che stiamo vivendo il periodo peggiore della nostra storia repubblicana, non è per caso che siamo regrediti ai livelli economici di venti anni fa, non è per caso che abbiamo sfigurato il sistema scolastico e l’amministrazione della giustizia, non è per caso che respiriamo criminalità e corruzione con la rassegnazione degli impotenti.
Non sono bastate le omissioni, ci sono voluti interventi attivi e connivenze per  costruire doppie e triple reti di protezione per  circoli di privilegiati e per lasciare milioni di normali cittadini senza rete e alle prese con uno stato patrigno.
Una classe politica dignitosa avrebbe dichiarato il suo fallimento, una bancarotta di risultati.
Ma nessuno chiede scusa. Non la destra, cinica e bara per antonomasia; non la sinistra, ipocrita e inconcludente. Anzi.
Anche su questo forum si leggono interventi da primi della classe, da sinistra onesta e responsabile, sempre alle prese con intemperanze e calunnie, che la ostacolano sul cammino delle riforme illuminate. Quali?
Berlusconi è stato un inciampo obiettivo, reso gigantesco dalla stessa incapacità di aggirarlo, ma quanti odiosi provvedimenti sono stati licenziati con la partecipazione anche della sinistra? Troppi, per continuare a rivestire il ruolo degli innocenti. 
Un paese ridotto così è stato spolpato da una intera muta di cani, ed ora non ci vengano a dire che loro si sono solo accodati, o hanno solo guardato.
Molto più semplicemente, loro hanno fallito.  Ma nessuno ci chiederà scusa, anzi.
Continuano ad esasperarci  con la loro aria di superiorità, santoni  di perbenismo, banderuole dell’etica, guardiani del  loro tempio.
La coppia Boccia- De Girolamo, loro malgrado, è l’immagine simbolica di questo connubio scellerato, in cui, da sponde diverse, si finisce col condividere un approccio rapace dell’azione politica.  E, purtroppo, neanche l’indulgenza più affettuosa è in grado di smentire i fatti, pietrificati nella cronaca del nostro degrado.
Perciò, le intemperanze grilline di ieri mi sono sembrate acqua fresca, anzi, aria fresca, spifferi di verità, tende strappate per contemplare lo spettacolo privato degli interessi protetti, messo in scena nel più pubblico dei teatri, dove nessuno ha il diritto di chiudere le porte, neanche la maggioranza.
...t'ho letta al volo, e sostanzialmente su molto concordo.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Tarzan Sab 01 Feb 2014, 16:48


Lara ha scritto:La bagarre parlamentare di ieri mi ha curiosamente rinfrancato.
Ma come? Un luogo istituzionale, teatro di spintoni, insulti, ma anche di ostruzionismi mancati, occupazioni, e votazioni lampo. 
Il fatto è che i presunti buoni difendevano un altro di quei provvedimenti- porcheria che hanno reso questo paese un caso di colossale arretramento civile ed economico, quasi un caso di scuola su come aumentare le disuguaglianze e distruggere la coesione sociale.
Per la prima volta, ho avuto un vero moto di simpatia per quella deputata grillina, vigliaccamente colpita da un esponente di Scelta Civica, assai pronto ad approfittare del momento per esternare pulsioni incivili.
Il fatto è che ci siamo ricordati di una visione romantica del parlamento, dove si discutono  e si votano le leggi senza accordi preordinati, dove un intervento appassionato e documentato può far pendere la bilancia in un senso o nell’altro, niente a che vedere con questo Parlamento di  soldatini di latta.
Se anche i sanculotti grillini vengono continuamente eterodiretti dai due santoni, è pur vero che mantengono una certa autentica vivacità d’intervento, una autonomia d’aula addirittura impensabile per altri partiti.
A meno che non si debbano perpetrare guerre di fazione interne, anch’esse sapientemente orchestrate all’esterno, come la famigerata carica dei 101.
E qui si innesta il discorso dell’insopportabile prosopopea che affligge tutto lo schieramento dei bene educati, la cui correttezza istituzionale si ferma negli accenti contegnosi tra i banchi parlamentari, ma si volatilizza negli inghippi degli incarichi multipli e dei  favori occulti resi e accettati.
A questo proposito, assai più disgustosa è stata la visione dello Scajola assolto e beatificato, che mantiene il frutto di un tentativo di corruzione non perfezionato. Siamo all’offerta sacrificale, incamerata senza vergogna e senza contropartita, con il prevedibile scorno del corruttore prescritto.
Di insaputa qui rimane solo la correttezza istituzionale e la decenza. Eppure, si passa in televisione come simbolo di mala comunicazione, vittima di calunnia, ingiustamente dimesso, ma perdurante proprietario di un appartamento pagato a mezzi.  Esemplare, pronto a riprendere il suo posto tra i parlamentari corretti e riveriti, quelli che la sanno lunga e possono pontificare sulle scorrettezze altrui.
Perché non è per caso che stiamo vivendo il periodo peggiore della nostra storia repubblicana, non è per caso che siamo regrediti ai livelli economici di venti anni fa, non è per caso che abbiamo sfigurato il sistema scolastico e l’amministrazione della giustizia, non è per caso che respiriamo criminalità e corruzione con la rassegnazione degli impotenti.
Non sono bastate le omissioni, ci sono voluti interventi attivi e connivenze per  costruire doppie e triple reti di protezione per  circoli di privilegiati e per lasciare milioni di normali cittadini senza rete e alle prese con uno stato patrigno.
Una classe politica dignitosa avrebbe dichiarato il suo fallimento, una bancarotta di risultati.
Ma nessuno chiede scusa. Non la destra, cinica e bara per antonomasia; non la sinistra, ipocrita e inconcludente. Anzi.
Anche su questo forum si leggono interventi da primi della classe, da sinistra onesta e responsabile, sempre alle prese con intemperanze e calunnie, che la ostacolano sul cammino delle riforme illuminate. Quali?
Berlusconi è stato un inciampo obiettivo, reso gigantesco dalla stessa incapacità di aggirarlo, ma quanti odiosi provvedimenti sono stati licenziati con la partecipazione anche della sinistra? Troppi, per continuare a rivestire il ruolo degli innocenti. 
Un paese ridotto così è stato spolpato da una intera muta di cani, ed ora non ci vengano a dire che loro si sono solo accodati, o hanno solo guardato.
Molto più semplicemente, loro hanno fallito.  Ma nessuno ci chiederà scusa, anzi.
Continuano ad esasperarci  con la loro aria di superiorità, santoni  di perbenismo, banderuole dell’etica, guardiani del  loro tempio.
La coppia Boccia- De Girolamo, loro malgrado, è l’immagine simbolica di questo connubio scellerato, in cui, da sponde diverse, si finisce col condividere un approccio rapace dell’azione politica.  E, purtroppo, neanche l’indulgenza più affettuosa è in grado di smentire i fatti, pietrificati nella cronaca del nostro degrado.
Perciò, le intemperanze grilline di ieri mi sono sembrate acqua fresca, anzi, aria fresca, spifferi di verità, tende strappate per contemplare lo spettacolo privato degli interessi protetti, messo in scena nel più pubblico dei teatri, dove nessuno ha il diritto di chiudere le porte, neanche la maggioranza.

Sabato 9 novembre 2013 si erano tenute molte celebrazioni in Germania per ricordare, come ogni anno, la Notte dei Cristalli (in tedesco Kristallnacht), il pogrom condotto dai nazisti nel 1938 che portò 75 anni fa alla morte di centinaia di persone, alla distruzione di più di mille sinagoghe e di oltre 7500 negozi gestiti da ebrei. Portò anche alla deportazione di 30 mila persone, che furono trasferite nei campi di Dachau, Buchenwald e Sachsenhausen.

Per carità, non voglio equiparare questo fatto assai tragico a ciò che è successo in Parlamento,
ma un pogrom è un  pogrom!
Tarzan
Tarzan

Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 17.04.13
Età : 78
Località : Pesaro - Aosta

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Arzak Sab 01 Feb 2014, 17:09

In Parlamento è avvenuto un pogrom? Si vede che mi sono distratto.  Rolling Eyes 
Temo che i lettori di origini ebraiche potrebbero persino risentirsi nel leggere paragoni del genere. Come stava fra l'altro dicendo Liliana Segre proprio qualche giorno fa.
Arzak
Arzak

Messaggi : 363
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Bastiano.B.Bucci Sab 01 Feb 2014, 18:40

Condivido pienamente il post di apertura del topic. Non nutro simpatie per la visione politica del M5S, ma il fatto che tutti i bempensanti coalizzati, con in testa Madam De Guillotin, stiano ad additare, con proclami tonitruanti, ogni singola azione od ogni piccola esagerazione del popolo grillino, sbarcato in un Parlamento che non è mai stato un esempio di correttezza e pulizia, non solo sostanziale ed istituzionale, ma neanche di modo e di stile: Manifestazioni ben peggiori dei quelle dei grillini se ne sono viste a carico di tutte le formazioni politiche, ma il fatto che queste ultime generino una reazione così indignata, è un chiaro sintomo che si sta cogliendo nel segno ed i padroni de vapore, anche quando riescono ancora a vincere cominciano ad aver paura.
Bastiano.B.Bucci
Bastiano.B.Bucci

Messaggi : 133
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Arzak Sab 01 Feb 2014, 18:53

Un divertente paradosso è il fatto che chi viene chiamato squadrista si definisca resistente, e chi intona Bella Ciao abbia governato con i Gasparri e i La Russa. Ed attualmente governi con Schifani, che Riina indica come un suo uomo.
Arzak
Arzak

Messaggi : 363
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Rossoverde Sab 01 Feb 2014, 19:02

Arzak ha scritto:Un divertente paradosso è il fatto che chi viene chiamato squadrista si definisca resistente, e chi intona Bella Ciao abbia governato con i Gasparri e i La Russa. Ed attualmente governi con Schifani, che Riina indica come un suo uomo.
Come è buono lei , verrebbe da dire, fosse solo quello, ci si tura le orecchie e gli si fa uno sberleffo ,il guaio e che hanno permesso il peggio che invece avrebbero potuto benissimo evitare e quindi li ritengo corresponsabili non  meno dei vari Gasparri e La Russa, quello è il livello.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Rossoverde Sab 01 Feb 2014, 19:04

Bastiano.B.Bucci ha scritto:Condivido pienamente il post di apertura del topic. Non nutro simpatie per la visione politica del M5S, ma il fatto che tutti i bempensanti coalizzati, con in testa Madam De Guillotin, stiano ad additare, con proclami tonitruanti, ogni singola azione od ogni piccola esagerazione del popolo grillino, sbarcato in un Parlamento che non è mai stato un esempio di correttezza e pulizia, non solo sostanziale ed istituzionale, ma neanche di modo e di stile: Manifestazioni ben peggiori dei quelle dei grillini se ne sono viste a carico di tutte le formazioni politiche, ma il fatto che queste ultime generino una reazione così indignata, è un chiaro sintomo che si sta cogliendo nel segno ed i padroni de vapore, anche quando riescono ancora a vincere cominciano ad aver paura.
.... quando vogliono diventano peggio dello smemorato di Collegno.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da einrix Sab 01 Feb 2014, 19:43

omissis
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Rom Dom 02 Feb 2014, 08:20

So bene di dispiacere, con la mia opinone, sia ai sostenitori di Grillo, sia a quelli del PD, sia ai difensori della Boldrini, sia ai suoi denigratori, e così via.
Non riesco a vedere una vera contrapposizione, nonostante tutte le ottime e opposte ragioni portate da Lara, da Scalfari, da Augias, da Travaglio.
Il fatto puro e semplice è che tutti vogliono essere (orappresentare) la soluzione del problema, mentre in realtà tutti fanno parte del problema: il problema, insomma, esiste proprio perché tutti hanno ragione ad accusare l'altro, e tutti hanno torto a difendere se stessi.
Soprattutto, tutti hanno torto a difendere se stessi, le loro azioni, le loro omissioni.
Poiché credo nella politica e credo nei partiti, sono personalmente portato ad attribuire una maggiore responsabilità a chi rappresenta più compiutamnte l'una e gli altri, cioè il centro-sinistra: ma si tratta più che altro di una questione metodologica, che non può prendere il sopravvento sulla sostanza, che vede tutti coinvolti, ognuno per la parte che gli compete.
Rom
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Lara Dom 02 Feb 2014, 11:48

Rom ha scritto:
Il fatto puro e semplice è che tutti vogliono essere (orappresentare) la soluzione del problema, mentre in realtà tutti fanno parte del problema: il problema, insomma, esiste proprio perché tutti hanno ragione ad accusare l'altro, e tutti hanno torto a difendere se stessi.
Soprattutto, tutti hanno torto a difendere se stessi, le loro azioni, le loro omissioni.
Poiché credo nella politica e credo nei partiti, sono personalmente portato ad attribuire una maggiore responsabilità a chi rappresenta più compiutamnte l'una e gli altri, cioè il centro-sinistra: ma si tratta più che altro di una questione metodologica, che non può prendere il sopravvento sulla sostanza, che vede tutti coinvolti, ognuno per la parte che gli compete.


Caro Tarzan, il tuo è l’esempio lampante di come si possa demonizzare una contrapposizione: uno spregio alla verità, che diventa seme di violenza.
Certo, se la verità fosse l’unico faro, non daremmo l’occasione a nessun santone di chiamare a raccolta quelli che non ci stanno ad accontentarsi delle ricostruzioni partigiane, delle assoluzioni postume e delle definizioni  bugiarde. 
 
Questo si diceva ai tempi della guerra in Jugoslavia, un ginepraio inestricabile di torti e diritti, una lunga storia di errori e sopraffazione degli uni verso gli altri, una comunità dilaniata ed esacerbata ad arte dai signori della pace e della guerra.
E’ davvero singolare che, da venti anni a questa parte, chiunque regga le sorti del centro-sinistra,  finisca sempre con assumere come necessario un accordo con Berlusconi.
E, da venti anni a questa parte, si fanno favori ai poteri forti e si lascino languire i cittadini, fermi e strozzati da un sistema parassitario, l’opposto di una concezione di sinistra. C’è qualcosa che non torna.
Una politica conservatrice di questa portata dovrebbe essere possibile solo in uno stato autoritario, invece si opera tranquillamente contro l’opinione pubblica, contro qualche scampolo di informazione d’opposizione, contro l’evidente necessità di cambiare rotta.
Ma noi siamo italiani. Da noi non si fanno guerre né rivoluzioni, al massimo qualche rivolta sgangherata, di cui i 5 stelle sono l’ultimo esempio.  Perché la vera continuità, al di là delle sigle e persino delle intenzioni, è quella della mentalità della razza padrona, chiusa nel fortino, dove legifera soprattutto nel proprio interesse, nonostante il paese, che sopravvive malamente, nonostante loro.
 
E’ questo non è un pogrom, è la tragedia di un paese che sa tutto, vede tutto, e gli cambia nome, perché, si sa,  “ la mafia non esiste”.
Lara
Lara

Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da einrix Dom 02 Feb 2014, 13:01

Rom ha scritto:So bene di dispiacere, con la mia opinone, sia ai sostenitori di Grillo, sia a quelli del PD, sia ai difensori della Boldrini, sia ai suoi denigratori, e così via.
Non riesco a vedere una vera contrapposizione, nonostante tutte le ottime e opposte ragioni portate da Lara, da Scalfari, da Augias, da Travaglio.
Il fatto puro e semplice è che tutti vogliono essere (orappresentare) la soluzione del problema, mentre in realtà tutti fanno parte del problema: il problema, insomma, esiste proprio perché tutti hanno ragione ad accusare l'altro, e tutti hanno torto a difendere se stessi.
Soprattutto, tutti hanno torto a difendere se stessi, le loro azioni, le loro omissioni.
Poiché credo nella politica e credo nei partiti, sono personalmente portato ad attribuire una maggiore responsabilità a chi rappresenta più compiutamnte l'una e gli altri, cioè il centro-sinistra: ma si tratta più che altro di una questione metodologica, che non può prendere il sopravvento sulla sostanza, che vede tutti coinvolti, ognuno per la parte che gli compete.

Cerchio bottismo al quadrato.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da einrix Dom 02 Feb 2014, 13:09

"Il fatto è che i presunti buoni difendevano un altro di quei provvedimenti- porcheria che hanno reso questo paese un caso di colossale arretramento civile ed economico, quasi un caso di scuola su come aumentare le disuguaglianze e distruggere la coesione sociale".

Stai parlando di questi Lara?
 
http://www.youdem.tv/doc/264564/perch-i-grillini-hanno-torto-sul-decreto-bankitalia-imu.htm
 
 
 
 
Sarebbe interessante capire tecnicamente perché
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Amiter Dom 02 Feb 2014, 13:41

einrix... però che delusione! Ma non avevi detto che tu sei uno che studia?
Sulla storia delle slot machine non ti sei fidato nemmeno degli articoli di l'Espresso... e adesso ci vieni a postare le ragioni di chi quel decrerto l'ha scritto?? Non mi pare questa una buona base di studio per cercare di "capire tecnicamente il perché".

Tra l'altro quel signore dice che le riserve della Banca d'Italia NON sono soldi pubblici... boh, questa mi giunge nuova...
Ma se non fossero pubblici, perché farci un decreto? I soldi privati vengono mossi a discrezione di chi li possiede, non per
decreto... sempre che io sappia, eh!?
In effetti poi dice che "sono destinati agli scopi "statutari" della BdI e quindi innanzitutto a garanzia del nostro debito pubblico"... ma allora SONO soldi pubblici!...ecco, volevo ben dire, io...
Però, successivamente dice che (cito testualmente) "non si possono usare per qualsivoglia intervento di spesa pubblica... quei soldi stanno lì, OPPURE... e questa è una novità che l'Italia ha strappato all'UE... si può prendere un pezzettino di quelle riserve per un'operazione di sistema di rafforzamento del capitale del patrimonio delle banche italiane..."
Cioè in pratica affermando quello che il M5S contesta... cioè si prende eccezionalmente del denaro pubblico e lo si dà alle banche (private) italiane...

Poi ci sarebbe da dire che non mi risulta nota alcuna autorizzazione da parte dell'UE, ma mi pare sia stata invece criticata contestando il mancato rispetto di certe procedure...

Ti consiglierei, per cercare di capire, di partire quanto meno da quanto ha detto Tito Boeri...


Ultima modifica di Amiter il Dom 02 Feb 2014, 14:27 - modificato 2 volte.
Amiter
Amiter

Messaggi : 456
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 25

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Amiter Dom 02 Feb 2014, 13:58

Lara ha scritto:Da noi non si fanno guerre né rivoluzioni, al massimo qualche rivolta sgangherata, di cui i 5 stelle sono l’ultimo esempio.
Le rivolte, o le rivoluzioni, riescono decisamente meglio quando si è alla fame e quando non si ha nulla da perdere.
Noi generalmente ci lamentiamo di diritti che ci vengono tolti... della casa che ancora non ci hanno tolto, ma che di fatto ce l'hanno già risucchiata varie volte... ma per fortuna riusciamo ancora a farlo con la pancia piena, perché non sono ancora abbastanza quelli che davvero non hanno più nulla da perdere...
Su questo aveva ragione Adinolfi un po' di sere fa quando con quel tono sprezzante, come solo pochi riescono ad avere, gridava: MA DOVE SONO TUTTI 'STI FORCONI??

Basterebbe notare che quelli più attaccati al partito sono ad esempio i pensionati... cioè quelli che nella propria vita hanno quanto meno visto accrescere la propria situazione personale ed oggi si godono la loro meritata pensione...
Solo i pensionati in Italia sono oltre 10 milioni, cioè oltre 1/4 dell'elettorato... un esercito di elettori che ancora fa dormire sonni tranquilli ai nostri politici...
Amiter
Amiter

Messaggi : 456
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 25

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da einrix Dom 02 Feb 2014, 14:37

Che certe cose a te non piacciano, sono affari tuoi, Amiter. Ho chiesto chiarimenti a Lara e rispondi tu. Fossi almeno capace di rispondere: hai solo allungato il brodo. Spero che Lara abbia argomenti più concreti dei tuoi.
 
A proposito dei miei studi (...), sto leggendo Note per la letteratura di W. Adorno (per colpa di Cireno che mi ha detto essere un autore che gli piace), ed ho appena finito la sua critica a chi, come Heidegger, ha espresso concetti sbagliati su Hölderlin. Così mi sto informando sulla vita e sulla poesia di un importante poeta tedesco (a volo di uccello, perché ci vorrebbe molto tempo e ben altra preparazione). Cosa vuoi che me ne freghi dell'Espresso. Con le tue boutade, di certo non mi sorprendi.


Ultima modifica di einrix il Dom 02 Feb 2014, 15:00 - modificato 1 volta.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Lara Dom 02 Feb 2014, 14:59

einrix ha scritto:Che certe cose a te non piacciano, sono affari tuoi, Amiter. Ho chiesto chiarimenti a Lara e rispondi tu. Fossi almeno capace di rispondere: hai solo allungato il brodo. Spero che Lara abbia argomenti più concreti dei tuoi.

A proposito dei miei studi (...), sto leggendo Note per la letteratura di W. Adorno (per colpa di Cireno che mi ha detto essere un autore che gli piace), ed ho appena finito la sua critica a chi, come Heidegger, ha espresso concetti sbagliati su Hölderlin. Così mi sto informando sulla vita e sulla poesia di un importante poeta tedesco (a volo di uccello, perché ci vorrebbe molto tempo e ben altra preparazione). Cosa vuoi che me ne freghi dell'Espresso. Con le tuo boutade, di certo non mi sorprendi.



Essere costantemente aggiornati sulle tue letture e sui tuoi interessi culturali può anche farci piacere,  ma solo fino a quando questo non sembri costituire una sorta di intimidazione verso interlocutori ritenuti non all’altezza della propria preparazione. 
Ma non voglio credere che sia questa la tua intenzione.
Per quanto riguarda Bankitalia, ti rimando alla lettura di Boeri, su Lavoce.it.  Del resto, un aumento di capitale che non esca dalle tasche degli azionisti, e che costituisce la base dei futuri dividendi, con tassazione al solito 12% per i fortunati mortali che non vivono di lavoro, con alcun vincolo di destinazione al credito verso imprese e famiglie, non è proprio un luminoso esempio di politica redistributiva.
Per la serie: la sinistra che non ti aspetti.
Lara
Lara

Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da einrix Dom 02 Feb 2014, 15:23

Cara Lara, se Amiter apre scrivendo: "einrix... però che delusione! Ma non avevi detto che tu sei uno che studia?", è già tanto che non lo mandi a stendere. Gli ho solo detto che ho le mie preferenze.
 
In quanto alla tua risposta, mi sembra scarsina se dici: - lo ha detto Boeri - dopo aver parlato di autentica porcheria.
 
Se prendo Boeri, in questo scritto, per esempio
http://www.lavoce.info/unione-bancaria-bce-governance-bancaria/
riporta le ragioni che hanno indotto il Parlamento a fare quel decreto (la stessa cosa che dice il relatore, nel filmato). Boeri chiede a Bankitalia di spingersi oltre, e fare come in Spagna: trasformarlo in azioni di risparmio. Sta di fatto che non è lui il Presidente di Bankitalia, e su certi temi sono portato ad avere fiducia in chi è preposto a prendere le decisioni. Ovviamente ascolto anche quello che ha da dire Boeri; peccato però che non mi spieghi il perché: lo avrei ritenuto certamente interessante.
Sullo stesso argomento ho anche letto articoli di altri giornalisti, non ti dico quanto confusi e spannometrici.
 
Se le cose stanno così, Boeri non ti aiuta per niente. Lui in qualche modo mi ha fornito qualche informazione interessante, mentre tu con troppa sicumera, hai parlato con disprezzo di autentica porcheria. Ce ne corre tra te e Boeri. Quando scrivi di cultura e di arte sei eccezionale, ma quando scrivi di politica sei una frana.
 
Detto con affetto.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Amiter Dom 02 Feb 2014, 15:47

einrix ha scritto:Cara Lara, se Amiter apre scrivendo: "einrix... però che delusione! Ma non avevi detto che tu sei uno che studia?", è già tanto che non lo mandi a stendere.
... esagerato!
Volevo solo intendere che mi pareva strano che uno che studia venga sul forum a chiedere lumi su una faccenda tecnica non semplice, peraltro ponendo come base "il parere dell'oste"... tutto qui...

Quanto a Boeri, che ti avevo suggerito anch'io come il minimo sindacale per pensare di affrontare l'argomento in maniera minimamente seria, ovviamente, essendo anch'egli un po' di parte, ne parla in maniera un po' soft... perché lui, essendo un tecnico della materia, non può fare quello che fai tu, e cioè cercare conferme alla propria idea già preconfezionata...

Cmq, oltre a quello di Boeri, qualche altro parere diciamo autorevole è dato anche qui...
http://www.internazionale.it/news/italia/2014/01/30/banca-ditalia-e-il-mistero-delle-quote/
Amiter
Amiter

Messaggi : 456
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 25

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Rossoverde Dom 02 Feb 2014, 16:44

http://avanti-c-e-posto.com.unita.it/politica/2014/01/15/imu-e-banca-ditalia/
Questo è un parlamentare del Pd, la Bindi in commissione non ha neanche votato.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da einrix Dom 02 Feb 2014, 16:58

Ho lavorato trent'anni studiando, sperimentando e progettando automobili ed ho sempre il dubbio di non saperne niente, quando parli con uno che abbia preso di fresco la patente, figurati se mi metto a pontificare di economia, avendo solo dato un esamino di tecnica aziendale nel quinto anno di ingegneria, oltre mezzo secolo fa.

Ma non sono così tonto da non capire dove stia l'imbroglio, ad iniziare da chi prende penna e scriva, che in questo caso è Lara, ma per altro argomento eri tu. Entrambi siete passati alle sentenze definitive, ma ho capito che non avete capito e che avete scimmiottato solo quello che avete letto male da qualcuno che ha scritto peggio.

Entrambi mi citate Boeri che non confermerebbe neanche sotto tortura le vostre tesi, e tu Amiter vieni a dire a me "ti avevo detto di leggere Boeri"? Avevo il dovere di leggere te: lo zero assoluto in fatti, che infila solo parole in una collana che si chiama periodo o frase.

La politica, che è nata come l'arte del governo, così la trasformate nell'arte dell'invettiva e della polemica, grazie ai comici, divenuti polemisti anche loro, in questo ribaltamento di ruoli.

E pensare che la mia risposta è li, in quattro righe:

"Se prendo Boeri, in questo scritto, per esempio
http://www.lavoce.info/unione-bancaria-bce-governance-bancaria/
riporta le ragioni che hanno indotto il Parlamento a fare quel decreto (la stessa cosa che dice il relatore, nel filmato). Boeri chiede a Bankitalia di spingersi oltre, e fare come in Spagna: trasformarlo in azioni di risparmio".
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Amiter Dom 02 Feb 2014, 17:24

einrix ha scritto:E pensare che la mia risposta è li, in quattro righe:

"Se prendo Boeri, in questo scritto, per esempio
http://www.lavoce.info/unione-bancaria-bce-governance-bancaria/
riporta le ragioni che hanno indotto il Parlamento a fare quel decreto (la stessa cosa che dice il relatore, nel filmato). Boeri chiede a Bankitalia di spingersi oltre, e fare come in Spagna: trasformarlo in azioni di risparmio".

Infatti non era quello l'articolo che dovevi leggere, ma quest'altro...
Banca d'Italia e il mistero delle quote

Poi c'era quell'intervista che ti ho postato prima in cui, oltre quello di Boeri, ci sono anche altri pareri... ed è un tantino più aggiornata, essendo di qualche giorno fa e non di qualche mese fa...

Che c'era bisogno di riformare Bankitalia per il problema delle quote credo che fin qui tutti ci siamo arrivati... capisco che ci consideri tutti degli stupidi, a giudicare dal solito tono sprezzante ai limiti dell'offesa personale che usi...
Amiter
Amiter

Messaggi : 456
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 25

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da einrix Dom 02 Feb 2014, 19:24

Amiter ha scritto:

Infatti non era quello l'articolo che dovevi leggere, ma quest'altro...
Banca d'Italia e il mistero delle quote

Poi c'era quell'intervista che ti ho postato prima in cui, oltre quello di Boeri, ci sono anche altri pareri... ed è un tantino più aggiornata, essendo di qualche giorno fa e non di qualche mese fa...

Che c'era bisogno di riformare Bankitalia per il problema delle quote credo che fin qui tutti ci siamo arrivati... capisco che ci consideri tutti degli stupidi, a giudicare dal solito tono sprezzante ai limiti dell'offesa personale che usi...

Caro Amiter ti sei accorto che il tuo articolo era del 15 ottobre, mentre quello che ti ho mostrato io era del 25 di ottobre?
Si può dire che Boeri il 15 faceva una serie di supposizioni e che il 25, riprendendo anche le richieste che ci vengono dall'Europa, precisava meglio i contorni della vicenda e non aveva altro commento da fare se non quello delle azioni di risparmio?

Se non era convinto, il 25 avrebbe ribadito il suo punto di vista del 15, ma non poteva, perché nel frattempo la posizione del governo si era chiarita e quindi le sue supposizioni cadevano.

Ora, perché queste cose te le devo dire io e non te le puoi vedere da solo?

Nel frattempo ho disegnato a matita su tela ( 38x53), Piazza vecchia, e adesso aspetto solo che mi venga voglia di passare ai colori ad olio (tra qualche giorno), e fra poco riprendo a sentirmi you tube su come si usano i dataBase in area Visual Basic 2010, che sono un rompicapo. Effettivamente trovo rilassante risponderti, ma sarebbe meglio che le cose fossi tu a spiegarmele, non il vice versa.

Lascia perdere gli altri pareri, perché ne ho già letti di ridicoli, e se va bene sono aggiornati ai commenti di Boeri del 15 Ottobre, ma c'è di peggio.
Ti auguro una buona serata.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Amiter Dom 02 Feb 2014, 22:04

einrix ha scritto:

Caro Amiter ti sei accorto che il tuo articolo era del 15 ottobre, mentre quello che ti ho mostrato io era del 25 di ottobre?
Si può dire che Boeri il 15 faceva una serie di supposizioni e che il 25, riprendendo anche le richieste che ci vengono dall'Europa, precisava meglio i contorni della vicenda e non aveva altro commento da fare se non quello delle azioni di risparmio?

Se non era convinto, il 25 avrebbe ribadito il suo punto di vista del 15, ma non poteva, perché nel frattempo la posizione del governo si era chiarita e quindi le sue supposizioni cadevano.

Ora, perché queste cose te le devo dire io e non te le puoi vedere da solo?

Nel frattempo ho disegnato a matita su tela ( 38x53), Piazza vecchia, e adesso aspetto solo che mi venga voglia di passare ai colori ad olio (tra qualche giorno), e fra poco riprendo a sentirmi you tube su come si usano i dataBase in area Visual Basic 2010, che sono un rompicapo. Effettivamente trovo rilassante risponderti, ma sarebbe meglio che le cose fossi tu a spiegarmele, non il vice versa.

Lascia perdere gli altri pareri, perché ne ho già letti di ridicoli, e se va bene sono aggiornati ai commenti di Boeri del 15 Ottobre, ma c'è di peggio.
Ti auguro una buona serata.


Certo che ci ho fatto caso... te l'ho scritto in quello stesso post che mi hai quotato...
In effetti ti avrei anche esortato di ascoltare quell'intervista "multipla", che risale appena qualche giorno fa, dove oltre a quello di Boeri (che rimane sostanzialmente immutato, anzi, compaiono alcuni elementi nuovi se vogliamo ancora più inquietanti) vengono espressi altri "pareri"... che non credo si possano tutti considerare ridicoli, a meno che tu non pensi che un Donato Masciandaro (professore di economia monetaria alla Bocconi di Milano) non sia uno che vada in giro a sparare "pareri ridicoli"... o che Carlo Debenedetti possa assumere una posizione pretestuosa nei confronti dell'attuale governo...


Buona serata anche a te...
Amiter
Amiter

Messaggi : 456
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 25

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da einrix Dom 02 Feb 2014, 22:24

"(...)che non credo si possano tutti considerare ridicoli, a meno che tu non pensi che un Donato Masciandaro (professore di economia monetaria alla Bocconi di Milano) non sia uno che vada in giro a sparare "pareri ridicoli"... o che Carlo Debenedetti possa assumere una posizione pretestuosa nei confronti dell'attuale governo..."
No, guarda Amiter, di uno che è a busta paga della Bocconi non mi fido per niente. Sono il liberismo puro e tirano l'acqua al loro mulino, quando non sono proprio di Comunione e Liberazione. Ti dirò, non mi fido neppure di De Benedetti che considero più finanziere che imprenditore (Basta vedere come ha mandato a picco Olivetti, la prima industria al mondo a fare un PC, o i pasticci che ha fatto entrando e uscendo da FIAT). A queste condizioni mi fido meglio della Banca d'Italia, e poi, cosa non ha detto Boeri il 25 che meriti di essere preso in considerazione. Ha fatto l'elenco delle ragioni in maniera così chiara, aggiungendo solo quelle azioni di risparmio. Boeri può anche essere una persona preoccupata, ma quando stinge è persona seria.
Il governo, praticamente ha regolarizzato una richiesta che viene dall'Europa, e lo ha fatto per aggiustare diverse cosette nelle quali non ci vedo del marcio. O meglio, il marcio in questo momento lo vedo in quelli che alzano polvere solo per fare propaganda e poi ci rifilano un Grillo o un Berlusconi, con buona pace di Rossoverde, che non si capisce neppure come la pensi.

Dimenticavo! L'intervista multipla mi ha fatto cascare le palle: con che gente mi tocca condividere questo paese. Corro subito ad alzare la media.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Rossoverde Lun 03 Feb 2014, 05:27

einrix ha scritto:"(...)che non credo si possano tutti considerare ridicoli, a meno che tu non pensi che un Donato Masciandaro (professore di economia monetaria alla Bocconi di Milano) non sia uno che vada in giro a sparare "pareri ridicoli"... o che Carlo Debenedetti possa assumere una posizione pretestuosa nei confronti dell'attuale governo..."
No, guarda Amiter, di uno che è a busta paga della Bocconi non mi fido per niente. Sono il liberismo puro e tirano l'acqua al loro mulino, quando non sono proprio di Comunione e Liberazione. Ti dirò, non mi fido neppure di De Benedetti che considero più finanziere che imprenditore (Basta vedere come ha mandato a picco Olivetti, la prima industria al mondo a fare un PC, o i pasticci che ha fatto entrando e uscendo da FIAT). A queste condizioni mi fido meglio della Banca d'Italia, e poi, cosa non ha detto Boeri il 25 che meriti di essere preso in considerazione. Ha fatto l'elenco delle ragioni in maniera così chiara, aggiungendo solo quelle azioni di risparmio. Boeri può anche essere una persona preoccupata, ma quando stinge è persona seria.
Il governo, praticamente ha regolarizzato una richiesta che viene dall'Europa, e lo ha fatto per aggiustare diverse cosette nelle quali non ci vedo del marcio. O meglio, il marcio in questo momento lo vedo in quelli che alzano polvere solo per fare propaganda e poi ci rifilano un Grillo o un Berlusconi, con buona pace di Rossoverde, che non si capisce neppure come la pensi.

Dimenticavo! L'intervista multipla mi ha fatto cascare le palle: con che gente mi tocca condividere questo paese. Corro subito ad alzare la media.
Non è colpa mia se hai un occhio che non ci vedi e un orecchio da cui non ci senti. Di ieri: Squinzi gela Letta , io sto con Squinzi, non perchè sia  di dx , ma solo perchè quella è la situazione oggettiva del paese, il non volerlo vedere e vendere fumo non fa altro che peggiorare la situazione. 
Ti saluto
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Rom Lun 03 Feb 2014, 08:57

Un metereologo ne sa certamente più di me sulle nuvole e sulla pioggia.
Ma io continuo a bagnarmi, se esco senza ombrello. E peggio mi bagno se, per discutere col metereologo, cammino più lentamente.
La politica è cosa diversa da un esame di tecnica bancaria, tanto quanto la tecnica bancaria è cosa diversa dall'oggettività e dalla "necessità", e ancora più diversa da cose come moralità, etica e giustizia.
Mi meraviglio che tu, Einrix, che tanto accortamente tieni a non farti infinocchiare da Lro Signori, quando li sospetti mandanti o esecutori di propaganda di classe, ti fai difensore degli stessi, quando sono esecutori o mandanti di tecnicismi bancari e contabili.
Io credo che tu abbia troppe vocazioni tecnocratiche, ossia che "studi" troppo troppe cose diverse, e ti affezioni ai tuoi studi, diventando un po' come quei metereologi che arrivano ad amare le tempeste, la grandine e le alluvioni.

Non solo quest'ultima storia della ricapitalizzazione della BdI, ma tutta la questione delle banche e del loro rapporto con i cittadini, è di un'evidenza palmare.
Se è tutto "legale" peggio mi sento.
Se, oltre che legale, è anche rispondente ai tecnicismi bancari e finanziari, pegggio del peggio mi sento: dalle mutande di cotone rinforzato, passo a quelle di ferro.
Rom
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da einrix Lun 03 Feb 2014, 09:30

Perché metti tutto assieme Rom, scrivendo:
"Non solo quest'ultima storia della ricapitalizzazione della BdI, ma tutta la questione delle banche e del loro rapporto con i cittadini, è di un'evidenza palmare" ?

Lara incomincia smoccolando contro il governo per questo decreto, Amiter le tiene bordone, io trovo confacente la spiegazione di Boeri, e tu ti meravigli di quello che scrivo in quattro righe, quelle che ho riscritto proprio per non lasciare dubbi?

Ne ho fatto una questione di metodo, del tipo: non ne avete capito un accidente, ma pur di sparlare del solo governo che ci avete permesso di fare, vi attaccate anche alla rivoluzione comico-tragica dei parlamentari del Movimento 5 Stelle. Che di per se è quanto di più parassitario si possa fare.

No, non accetto che tu abbia da ridire sul modo che ho di vedere tutto lo scibile bancario, quando in quattro righe ho scritto che mi va bene quello che ha scritto Boeri il 25 Ottobre, che spiega molto bene le ragioni per le quali il governo ha preso quel provvedimento. Punto. Sul resto c'è tutto da discutere.

Che discussione inutile!
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da einrix Lun 03 Feb 2014, 09:51

Rossoverde ha scritto:
Non è colpa mia se hai un occhio che non ci vedi e un orecchio da cui non ci senti. Di ieri: Squinzi gela Letta , io sto con Squinzi, non perchè sia  di dx , ma solo perchè quella è la situazione oggettiva del paese, il non volerlo vedere e vendere fumo non fa altro che peggiorare la situazione. 
Ti saluto
 
Sai perché stiamo andando male?
Perché abbiamo capitalisti senza capitali che vogliono fare gli imprenditori senza neppure conoscere prodotto e processo: quello che ci serve a vivere senza pensieri. Squinzi, che è pure un brav'uomo, per essere il presidente della Confindustria ha quella come responsabilità. A noi manca un venti per cento di manifattura qualificata, e secondo te, chi ce la deve dare se non i soci di Confindustria, di CONFAPI, gli artigiani e i contadini, il governo forse? Il costo del lavoro è un pelino sopra la spagna ed è metà di quello tedesco, non c'è dunque altra scusa se non nel fatto che non sono più gli imprenditori di una volta. Letta a fatto bene a ricordare gentilmente a Squinzi, di fare la sua parte.
Tu pensa un po se un capitalista debba chiedere i soldi alle banche. Mi pare di un ridicolo che più non si può. Ironizzo, ovviamente, pensando all'idea che molti hanno del "Capitalista".
Il nodo della piccola imprenditoria poco produttiva, intrinsecamente poco produttiva per prodotto-processo, non per costo del lavoro, è che non riesce a fare profitti neppure per pagare il capitale al tasso bancario. Peggio mi sento se i soldi con cui lavorano sono delle banche.
Si diceva un tempo che pur non avendo materie prime, essendo un popolo di trasformatori, potevamo fare la nostra bella figura e crescere. Adesso, non importiamo solo materie prime, ma anche una sfilza di generi merceologici che non sappiamo fare, e che ci mettono in crisi la bilancia del commercio e poi tutte le altre sino al PIL ed al debito. Ecco qual'è il ruolo di Squinzi: Produrre, Produrre, Produrre, generi di prima qualità.
Ma anche qui, oltre che dire che sei di dx, mica ti viene in mente di dire quali sono le ragioni di Squinzi.
E' tutto un ragionare così, a cazzo di cane, con una testa infarcita di segnali: si, no, a destra, a sinistra. Ma volete crescere?
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da einrix Lun 03 Feb 2014, 10:23

tecnocrate In campo politico, chi esercita un potere in base alle proprie competenze tecniche (a volte con valore limitativo e spreg.):

E' vero, talvolta è anche giusto che questo termine sia limitativo e altre, anche spregiativo. Non basta avere una competenza tecnica specifica quando sia necessario avere una visione generale. Anche il possedere una visione generale può trattarsi di una tecnica, e più propriamente della politica, quando abbia per oggetto il governo della città o della nazione, ma senza dubbio, ogni altro ministero, implica conoscenze ed esperienze che si possono affinare solo concentrando lo studio e l'azione su di una materia.
Quindi, quando tu Rom scrivi: "Io credo che tu abbia troppe vocazioni tecnocratiche" puoi voler anche intendere una cosa (limitativa o spregiativa), ma questa, necessariamente ne implica altre, più canoniche. Se vuoi, ritengo che in un governo ci debbano essere persone competenti per ministero, ma che sia la politica, con una Vision più generale ad indicarne le finalità e ad orientarne l'azione. Questo è ciò che penso intorno all'arte di governo in generale ed alla tecnocrazia in particolare.

Anche per questo do più ascolto alla Banca d'Italia-Governo, piuttosto che a Lara o a Amiter quando si tratti di certe questioni. In quanto a Grillo: conosce l'arte della polemica, ma non è senz'altro né un bravo politico (inteso nel senso giusto, non in quello che spesso viene usato, distorcendolo) né un bravo tecnico, neppure delle materie con cui ci costringe a ridere. E lo si vede dalla masnada di guerrieri nudi che manda all'assalto delle istituzioni, e che tanto fanno intenerire la rabbia di Lara.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Non è per caso Empty Re: Non è per caso

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.