AreaForum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Ma che son queste quote?

Andare in basso

Ma che son queste quote? Empty Ma che son queste quote?

Messaggio Da Tarzan Mar 11 Mar 2014, 15:02

Innanzitutto ribadisco che la donna debba avere abbia pari dignità lavorativa dell'uomo (le sole donne che dicono il contrario sono quasi sempre quelle che hanno avuto voti bassi e curriculum scadenti e mai hanno studiato in vita loro e pretendono, solo perchè donne, un posto di dirigenza da decine di migliaia di € al mese)... con l'emancipazione femminile ci sono state donne che hanno dimostrato pari - a volte superiori - capacità ai colleghi maschi. Dunque che ben vengano se sono brave! E finalmente questa società getterà le basi per il merito, senza sessismi!

Ma fatemi capire: Siccome Renzi ha scelto la velocità del risultato...il gruppo Pd niente quote rosa. Siccome Berluska le donne le vuole solo orizzontali... il PdL niente quote rosa. Rimane il M5s, che avrebbe l'occasione per un "dispetto" storico, malmenando i maschilisti di entrambi gli schieramenti. Che fa l'organizzazione di Scientology di Casaleggio? Vota contro, rafforza l'asse Renzi-Berluska e affossa le donne. Capito?! Ieri il guru inseguiva Bossi, straparlando di secessioni dalle Italie frantumate. Ho subito chiamato l'ambulanzaa...
Tarzan
Tarzan

Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 17.04.13
Età : 78
Località : Pesaro - Aosta

Torna in alto Andare in basso

Ma che son queste quote? Empty Re: Ma che son queste quote?

Messaggio Da einrix Mar 11 Mar 2014, 17:52

Il problema è: è o non è in ritardo il nostro paese sulla parità reale tra uomo e donna?
Se non è in ritardo, niente quote rosa, ma se lo è, come lo si può constatare da molti punti di vista, allora le quote rosa sono uno strumento per accelerare l'emancipazione - non delle donne - ma del paese che soffre di maschilismo.
Non basta che Renzi dica: - io nel governo come nel PD le quote rosa le faccio. Ora è in Parlamento che si pone il problema ed è li che sino ad oggi non lo ha risolto. Una legge elettorale che non preveda le quote rosa è una legge monca, che non fa onore a chi la sostiene. Poi, certo, vi è un groviglio di problemi non facili da districare, ma Renzi diceva di fare la differenza, ma se il costo è di avere brutte leggi, allora, quella differenza non è neppure una differenza positiva.

Peggio è il giudizio per chi proprio quelle quote non le vuole.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Ma che son queste quote? Empty Re: Ma che son queste quote?

Messaggio Da freg53 Mer 12 Mar 2014, 11:59

Le quote rosa avrebbero certificato la subalternità culturale delle donne nei confronti dell'uomo.Se in una circoscrizione elettorale ho due donne brave perché ne devo lasciare una a terra per far posto ad un'imbecille? Non deve essere il PD a farsi carico dei problemi degli altri partiti.
freg53
freg53

Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 12.04.13
Età : 72
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Ma che son queste quote? Empty Re: Ma che son queste quote?

Messaggio Da einrix Mer 12 Mar 2014, 12:35

freg53 ha scritto:Le quote rosa avrebbero certificato la subalternità culturale delle donne nei confronti dell'uomo.Se in una circoscrizione elettorale ho due donne brave perché ne devo lasciare una a terra per far posto ad un'imbecille? Non deve essere il PD a farsi carico dei problemi degli altri partiti.

Caro Freg, in Sicilia più che altrove la donna è la "regina della casa", ma a lavorare ci devono andare gli uomini.
Questo è un modo di vedere le cose un po antiquato. In un mondo antiquato, certe soluzioni di parità occorre imporle, come l'innesto che fa i frutti buoni, sul franco selvatico.
Ripeto, in Parlamento il PD si deve fare carico delle donne del Paese, non solo di quelle del suo partito, e c'è una maggioranza anche senza Berlusconi per portare quel contenuto di modernità.
In quanto alla riforma del Senato, quella la si può fare anche a maggioranza semplice (se Berlusconi fa i ricatti) e sono sicuro che nel paese c'è una maggioranza anche per un referendum costituzionale su quella materia.
Io sono per fare, ma non per fare una cosa sbagliata, e quella legge elettorale con quel 37% è già una legge sbagliata, visto che si riferisce pur sempre a coalizioni, che ad uno striminzito 37%, raschiando il barile a destra e sinistra, lo recuperi quando vuoi, specie se sei Berlusconi. Se poi aggiungiamo questa storia penosa delle quote rosa, allora si rischia veramente di fare la fine dell'Itallicum. Ricordi? fu quel treno che saltò in aria.

E' per questo tono che Renzi non mi piace. Sono sicuro che lui rispetterà le promesse proprio come Berlusconi, visto che è con lui che ha fatto certi accordi. Quindi, dicendogli cosa fa di sbagliato, per ora gli do una mano, ma so già che è da rottamare quanto prima, per evitare che combini guai peggiori. Almeno ascoltasse chi come Bersani l'ha battuto e potrebbe batterlo ancora. Ma pare che non sia poi uno che ascolti molto, e preferisce scaricare sugli altri le sue responsabilità.

Leggo ora che quella brutta legge è passata alla Camera, non ne gioisco affatto, dato che di diverso dal Porcellum ha che è costituzionale per via del doppio turno (di coalizione).
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Ma che son queste quote? Empty Re: Ma che son queste quote?

Messaggio Da Amiter Mer 12 Mar 2014, 13:03

Sono d'accordo con freg, che le quote rosa certificherebbero la subalternità culturale delle donne.
Tra l'altro mi sembra un voler dividere gli uomini in maschi e femmine... e siamo a un passo dalla divisione per razze e religioni...
Perché allora non prevedere anche una quota per i musulmani, una quota per i marocchini, una quota per i Rumeni... e chissà se alla fine avanzerà almeno un posticino per un individuo maschio, italiano, di carnagione chiara e magari (scandalo degli scandali) persino cristiano...
Amiter
Amiter

Messaggi : 456
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 25

Torna in alto Andare in basso

Ma che son queste quote? Empty Re: Ma che son queste quote?

Messaggio Da Rom Mer 12 Mar 2014, 16:07

Le quote rosa hanno una ragione condivisibile e onorevole per essere desiderate: solo desiderate, però.
Nel momento in cui cominciano a farsi legge, non sono più altrettanto facilmente condivisibili, come tutte quelle leggi impositive che trasformano in obbligo ciò che ha valore solo quando avviene in modo spontaneo, come segno di equilibrio e civiltà.
Ma si tratta francamente di un argomento marginale: un caso particolare dentro un problema assai più generale, che riguarda la democrazia interna dei partiti, la formazione delle liste, il valore del merito nella militanza politica, oltre che funzioni e relazioni femminili con la società e i suoi meccanismi, anche al di là della politica.
Rom
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Ma che son queste quote? Empty Re: Ma che son queste quote?

Messaggio Da Arzak Mer 12 Mar 2014, 16:51

Amiter ha scritto:Sono d'accordo con freg, che le quote rosa certificherebbero la subalternità culturale delle donne.
Tra l'altro mi sembra un voler dividere gli uomini in maschi e femmine... e siamo a un passo dalla divisione per razze e religioni...
Perché allora non prevedere anche una quota per i musulmani, una quota per i marocchini, una quota per i Rumeni... e chissà se alla fine avanzerà almeno un posticino per un individuo maschio, italiano, di carnagione chiara e magari (scandalo degli scandali) persino cristiano...
Considerazioni del genere sembrano prescindere dal contesto reale in cui ci troviamo e tradiscono un po' quel vittimismo caricaturale del povero maschio italiano angariato da donne, zingari e mussulmani tipico del leghismo più grezzo e demagogico. Anzi del leghismo tout court.
E' una costante in tutti i paesi che nelle istituzioni vi siano rappresentanti di tutte le categorie sociali anche al di là del loro peso elettorale. Non mi si dica ad esempio che l'elevato numero di uomini è uno specchio della realtà nazionale, che ovviamente si ferma al 50%. E' quindi direi comprensibile che possano essere introdotti elementi correttivi e transitori, che possano far lievitare quella coscienza civile che vede nell'eguaglianza un valore fondamentale.

Sono peraltro d'accordo, giusto per tener conto dell'altro lato della medaglia, che un provvedimento coattivo possa rappresentare una forzatura proprio del criterio di eguaglianza che si vuole perseguire. Non solo perchè in condizioni di parità obbligatoria un eccesso di donne porterebbe a doverne escludere alcune per accogliere altrettanti uomini imbecilli, come ritiene ottimisticamente freg, ma anche per la ragione opposta, molto più probabile, ossia che per far posto ad una donna quale che sia si debba rinunciare ad un uomo più esperto. Ciò evidentemente non perchè le donne possano eseguire gli stessi compiti degli uomini, ma perchè le ragioni oggettive della statistica ci dicono che le donne impegnate in politica sono assai meno numerose.
Dovrebbero quindi essere le donne stesse a mostrare qualche perplessità sul ruolo più di immagine che di sostanza che alcune di esse si troverebbero a ricoprire. Ed il ragionamento per cui gli uomini si oppongono alle quote per ragioni di poltrona appare pericolosino in quanto facilmente reversibile...
Alcune delle donne di maggioranza e di opposizione poi che tanto hanno ostentato la loro determinazione nel perseguire quel risultato mostrandosi in bianco non pare abbiano alcun pudore nello stare gomito a gomito con gli uomini che hanno votato le leggi antifemminili più infami come la legge 40. E non parliamo di pagliacci come Buonanno che si è vestito da giglio pure lui...

Riassumendo, a mio avviso la legge sulle quote rosa è (o meglio sarebbe stata) una forzatura della costituzione, resa però necessaria da una parallelo squilibrio esistente nella realtà sociale che nega di fatto l'eguaglianza. Meglio sarebbe favorire una compiuta emancipazione della donna attraverso l'istruzione e la realizzazione di quei servizi sociali di cui oggi la donna si fa carico per ovviare alla latitanza dello Stato. Ma si sa, non viviamo nel migliore dei mondi possibili...
Arzak
Arzak

Messaggi : 363
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Ma che son queste quote? Empty Re: Ma che son queste quote?

Messaggio Da einrix Mer 12 Mar 2014, 19:22

Condivido le problematiche sollevate da Arzak, ma sono favorevole alle quote almeno per qualche legislatura.
Sui Complotti evocati da Renzi riporto i commenti di Bersani:

"«A Renzi sembrerà strano ma c'è gente che non sa cosa voglia dire complotti». L'ex segretario del Pd Pierluigi Bersani commenta così le parole del premier che oggi, in una intervista, ha accusato una parte del Partito democratico di complottare per farlo fuori e di aver usato le norme sulla parità di genere nella legge elettorale come pretesto per dimostrare che il premier non ha il controllo del partito. «Credo che Renzi - ha aggiunto Bersani - farebbe bene a ringraziare i deputati e le deputate del Pd che nonostante problemi molto seri e obiezioni hanno votato» e alla fine «il Gruppo ha tenuto».

«Sono venuto a fare il mio dovere, il percorso delle riforme deve avviarsi ma questa legge va assolutamente migliorata a cominciare dalla parità di genere ma senza fermarsi lì, penso al rapporto cittadini-eletti e alle soglie. Voglio credere che il Senato ci metta mano», ha chiarito conversando con i cronisti in Transatlantico dopo il via libera della Camera all'Italicum. «Capisco le intese e gli accordi, ma non capisco che Berlusconi debba avere l'ultima parola, non c'è nessuna ragione»"

Concordo con lui.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Ma che son queste quote? Empty Re: Ma che son queste quote?

Messaggio Da Amiter Mer 12 Mar 2014, 21:29

Arzak ha scritto:Considerazioni del genere sembrano prescindere dal contesto reale in cui ci troviamo e tradiscono un po' quel vittimismo caricaturale del povero maschio italiano angariato da donne, zingari e mussulmani tipico del leghismo più grezzo e demagogico. Anzi del leghismo tout court.

ah ah ah ah!... "angariato" dalle donne...  Ma che son queste quote? 292285641 

No, dai... i leghisti, anche quelli più grezzi e demagogici, sono dei dilettanti per i miei gusti... io mi rifaccio direttamente al NSDAP...
Amiter
Amiter

Messaggi : 456
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 25

Torna in alto Andare in basso

Ma che son queste quote? Empty Re: Ma che son queste quote?

Messaggio Da einrix Gio 13 Mar 2014, 15:59

Un contributo interessante alla valutazione della Costituzionalità o meno, della nuova legge.
 
http://tv.ilfattoquotidiano.it/2014/03/13/parla-lavvocato-che-uccise-porcellum-anche-italicum-incostituzionale/269680/
 
Anche se dice cose di buon senso, ed ha (quasi) ragione nel dire che era meno peggio il Porcellum, credo che la Consulta potrebbe persino accettarla.
 
Staremo a vedere. Ad ogni modo, fatta la legge, tra poche settimane, può subito partire la denuncia di incostituzionalità, e la può fare lui anche adesso, proprio come fece per la precedente.
 
Non faccio il tifo per questa brutta legge, quindi, che vada pure a ramengo.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Ma che son queste quote? Empty Re: Ma che son queste quote?

Messaggio Da Arzak Gio 13 Mar 2014, 17:16

Il problema è che se va a ramengo la legge elettorale, salta l'accordo BR,  si va alle elezioni col Consultellum con R che ha perso la faccia e quindi sarà fatto fuori, la sinistra perde le elezioni, la borsa crolla, l'Europa ci molla e tutto il pragmatismo dispiegato per ingoiare il "male minore", o il "male necessario", non sarà servito a niente. Complimenti alla politica del Fare.
Arzak
Arzak

Messaggi : 363
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Ma che son queste quote? Empty Re: Ma che son queste quote?

Messaggio Da einrix Gio 13 Mar 2014, 19:21

Arzak ha scritto:Il problema è che se va a ramengo la legge elettorale, salta l'accordo BR,  si va alle elezioni col Consultellum con R che ha perso la faccia e quindi sarà fatto fuori, la sinistra perde le elezioni, la borsa crolla, l'Europa ci molla e tutto il pragmatismo dispiegato per ingoiare il "male minore", o il "male necessario", non sarà servito a niente. Complimenti alla politica del Fare.

Cambia solo nella "rappresentazione", ma nella realtà le cose sono più lente e molto più complicate.
Tolta l'anomalia Berlusconi, forse che in Inghilterra, in Francia ed in Germania ci sono la stessa legge elettorale, che da loro la governabilità? Sono paesi - con leggi elettorali diverse - e da lungo tempo coesi e che sanno mettere da parte le loro dispute interne quando queste vogliano degenerare nel disfattismo. Gli stessi loro imprenditori hanno mediamente spirito più patriottico di quanto non lo abbiano i nostri, e collaborano con maggior senso di responsabilità allo sviluppo dei loro paesi.

L'ho detto spesso: Renzi cavalca l'onda dello sputtanamento della politica che la classe abbiente nel nostro paese, ha voluto, quando si è accorta che neppure Berlusconi riusciva a controllare la scena. E' da allora che la stampa si è scatenata contro la politica, per indebbolirla. E approfittando di quell'indebbolimento, per ricattarla e come ultima spiaggia, di spolpare quello che rimane di questo paese, prima di abbandonarlo in frantumi.

Renzi ne ha approfittato col suo populismo rottamatorio, ed ha avuto miglior stampa di quella che potesse avere Bersani, bersagliato in tutti i modi da quella canea che ha portato al successo del M5S, la vera arma segreta di berlusconi, il capolavoro di Lor Signori.

Se fossi in Renzi, approfitterei di questa fortunata coincidenza, per mettere a segno quelle poche cose che davvero potrebbero portare alla sconfitta di quella classe politica Thacheriana e liberista che si esprime col Corriere e la Bocconi. Dubito che sia in grado di farlo, e non è che in quei mille euro l'anno, che comunque (cosa molto positiva) finiscono nelle mani di chi ha un magro stipendio, siano il punto di non ritorno di una politica che non potrà che continuare ad essere quella di Prodi, di Monti o di Letta. L'unico vantaggio è che per ora non sia quella di berlusconi, che non è un contentino da poco.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Ma che son queste quote? Empty Re: Ma che son queste quote?

Messaggio Da freg53 Ven 14 Mar 2014, 09:53

però è sorprendente come nel pd e in genere nel nostro mondo la memoria  cominci a fare brutti scherzi.quelli che ora sostengono questa battaglia all'ultima donna sono gli stessi che quando facevano la segretera del pds,ds o pci mettevano 8 uomini e due donne.quando si dovevano scegliere i candidati sicuri di elezione nei collegi uninominali mettevano 8 uomini e due donne e potrei continuare su questo andazzo per giorni e giorni.suvvia un po' più di serietà.
freg53
freg53

Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 12.04.13
Età : 72
Località : acireale

Torna in alto Andare in basso

Ma che son queste quote? Empty Re: Ma che son queste quote?

Messaggio Da einrix Ven 14 Mar 2014, 19:34

freg53 ha scritto:però è sorprendente come nel pd e in genere nel nostro mondo la memoria  cominci a fare brutti scherzi.quelli che ora sostengono questa battaglia all'ultima donna sono gli stessi che quando facevano la segretera del pds,ds o pci mettevano 8 uomini e due donne.quando si dovevano scegliere i candidati sicuri di elezione nei collegi uninominali mettevano 8 uomini e due donne e potrei continuare su questo andazzo per giorni e giorni.suvvia un po' più di serietà.
 
Scusa Freg, il PD è compatto ed unito nel sostenere le quote, tant'è che per noi a statuto è così. Non vedo perché non sostenere con coerenza questa linea anche in Parlamento. Mi potrai rispondere che Berlusconi non lo vuole, non che un tempo nel PCI ci fosse solo Nilde Jotti perché era la Donna del Capo.
 
Fosse almeno una bella legge, ma come ho scritto, questa è il Porcellum depurata da alcuni contenuti incostituzionali, e a me fa letteralmente schifo per quel 37% della Coalizione, e per la coalizione da raschiatura di barile a cui siamo tutti obbligati in forza di Berlusconi o Grillo che con certe stronzate ci vanno a nozze. Le quote rosa sono solo la dimostrazione della violenza con cui "pur di fare", si fanno porcherie.
 
Così non andiamo proprio bene.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Ma che son queste quote? Empty Re: Ma che son queste quote?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.