Dalla Crisi allo sviluppo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Dalla Crisi allo sviluppo

Messaggio Da einrix il Gio 03 Nov 2016, 13:32

Ci sono spesso notizie emblematiche della crisi e dello sviluppo. Apro questa discussione per annotare proprio quelle notizie che spiegano le ragioni della crisi, o che parlino di quali siano le leve dello sviluppo. Incomincio con una fotografia del Censis che mostra come vi siano giovani che non studiano e non lavorano ed altri giovani che mettono a profitto ciò che hanno imparato nella scuola.


03/11/2016 13:10
Censis:175mila giovani battono la crisi

 L'Italia non è solo il Paese dei 'neet'
 (giovani che non lavorano nè studiano).
 Oggi gli 'eet',giovani titolari d'im-  
 presa che ce la fanno,sfruttano le com-
 petenze acquisite e guardano all'impre-
 sa "sono 175mila, di cui il 24,7% nel  
 Nord-Ovest, il 15,7%& nel Nord-Est, il 
 18,5% nel Centro,il 41,1% nel Sud. Se- 
 condo il focus sul lavoro di Censis-   
 Confcooperative,i giovani che lavorano 
 "valgono 46,5 mld, il 2,8% del Pil".   

 Il costo dei 'neet' è invece di 21 mld 
 di perdita di produttività: oggi sono  
 2.349 mila, +31,4% sul 2007. 

Si può dire che il deficit di bilancio viene fatto anche per mantenere questi giovani che non brillano per iniziativa, che se lavorassero e producessero come i loro 175 mila coetanei, produrrebbero altri 624 miliardi di PIL, e saremmo primi al mondo per produttività.
avatar
einrix

Messaggi : 7932
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 75
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum