Magari

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Magari

Messaggio Da Rom il Dom 27 Ott 2013, 08:59

avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da cireno il Dom 27 Ott 2013, 12:39


Va tutto bene, questo romano romanista può cantare quello che vuole, per Totti, contro la lazio, ma per favore lasci perdere Gabriella Ferri ! ma come si permette di cantare, sorridendo, questa canzone, così triste, della grande Gabriella?
avatar
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 117
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Dom 27 Ott 2013, 19:09



Anche Renatino, tra l'altro, è dei nostri, come De Gregori, Venditti, Barbarossa, Proietti ...
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Dom 27 Ott 2013, 19:16

... e a punizione dell'errore ti becchi pure questo


avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Dom 27 Ott 2013, 19:22

E questo no?

avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da cireno il Lun 28 Ott 2013, 08:25

so' finiti i tempi cupi...forza lupi forza lupi

 (tranquillo, i tempi cupi ritorneranno, è la legge del calcio)
avatar
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 117
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Lun 28 Ott 2013, 12:57

I tempi sono sempre cupi, se appena ci guardiamo intorno.
Conte sta cominciando a lamentarsi - e intanto continua la serie dei rigoretti.
Il presidente Ciglione ha delle improvvise illuminazioni: il campionato italiano ha qualche cosa che non funziona.
Il Napoli passa con due rigori da fantascienza.
Il Milan sembra, al momento, refrattario a ogni terapia fisica e psichica: ma lo sembrava anche l'anno scorso, quando è stato agganciato e portato in carrozzella fino, nientedimeno, alla Champion's.

Tutti fanno i complimenti alla Roma, e del resto come potrebbero farne a meno, con nove vittorie tonde su nove, 23 goal fatti e 1 subito?
Ma la netta sensazione è che si stanno organizzando per, diciamo così, rimediare a questa inaspettata e insopportabile "anomalia".
Siamo sospettosi?
Sì, siamo sospettosissimi: negli anni ne abbiamo viste troppe e troppo sporche, da parte di gente senza vergogna.
Come già altre volte, la Roma per vincere dovrà stravincere, dovrà continuare a fare i record, non solo nei numeri, ma anche nelle situazioni sul campo: non far entrare gli avversari nella propria area e segnare goal non annullabili, tirando da lontano, tanto per dire un paio di cose a caso.
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da cireno il Lun 28 Ott 2013, 13:39

Talmente organizzati contro la Roma da averle fatto vincere la partita con l'Inter con un rigore inventato. Ciò non toglie che si merita il primo posto.

Al Milan ne stanno facendo di tutti i colori, ieri l'arbitro "de Roma" gli ha rubato una vittoria possibile. Ma è giusto così, Berlusconi ha voluto una squadra di brocchi che è pure sfigata la sua parte: vorrei vedere ancora cento volte se il pallone di parolo potrebbe passare fra le gambe della difesa. 
Conte se ne deve andare aff.....sente l'odore della Roma e del napoli e ha gli schizzi di follia.
Il Milano vinceà lo scudetto se inanellerà una serie di 23 vittorie consecitive: 23 x 3 69 punti + 11 attuali = 80. Vince lo scudetto
avatar
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 117
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da cireno il Lun 28 Ott 2013, 13:50

senza dimenticare Pato, Ambrosini ecc.
avatar
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 117
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Lun 28 Ott 2013, 16:48

cireno ha scritto:Talmente organizzati contro la Roma da averle fatto vincere la partita con l'Inter con un rigore inventato. Ciò non toglie che si merita il primo posto.
Per la partita con l'Inter ti agevolo il filmato, per un utile ripasso sul "rigore inventato" e sugli altri due goal.
In altri tempi (anche recenti) il rigore su Gervinho non l'avrebbero dato, nemmeno se fosse stato un metro dentro, e avrebbero convalidato il goal di Ranocchia, nonostante il fallo sul portiere: adesso l'Inter è in regime di vacatio regis, e comunque siamo (eravamo) solo all'inizio.

Per il resto, quelli che si credono padroni del calcio non si organizzano "contro", ma si organizzano "per" se stessi: ovviamente, poi, come inevitabile fall-out, ciò che va a vantaggio di uno deve essere tolto a un altro, quando la faccenda si svolge in un ambito limitato o in un confronto a due.
Tra l'altro, non si tratta di una questione di sola "gloria", ma di soldi, di tanti, tanti soldi: quelli di una partecipazione alla Champion's, dei diritti televisivi e di tutto l'indotto che segue a una vittoria o un certo piazzamento.

avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Dom 03 Nov 2013, 10:55

Ho seguito ieri due partite importanti, quella della Juve e quella del Milan.
La Juve ha faticato molto per battere un Parma battagliero, che sul piano del gioco ha fatto la sua brava partita.
Il Milan è in una condizione di smarrimento totale ed è bastata una Fiorentina appena sufficiente per liquidarlo. Balotelli ha, secondo me, dmostrato ancora una volta la sua inconsistenza, e che probabilmente è destinato a fare la fine di un eterno "talento" irrisolto, com'è stato Cassano.

Ma quello che mi ha colpito è un altro aspetto delle partite: la frequenza, anzi la sistematicità dei falli. O, più precisamente, la sistematicità del gioco intimidatorio, scorretto e aggressivo, spesso provocatorio: maglie tirate, mani sulla faccia e sulle spalle, ginocchiate, gomitate, spintoni a mani aperte, pallone allontanato, ostruzionismi d'ogni tipo, simulazioni.
E, al di là del fallo conclamato, un modo sistematicamente, compulsivamente violento di entrare sull'avversario, usando tutto il corpo: questo, soprattutto da parte dei giocatori della Juventus, che hanno ripreso questo sistema con l'avvento di Conte, che ha fatto parte di una Juve che l'ha praticato in tempi andati. Solo Tevez, un campione vero, si distingue per un comportamento molto agonistico, ma esente da questo surplus di aggressività.

Per evitare equivoci: quello che mi ha colpito è la sistematicità direi quasi "scientifica": violenza e aggressività esasperata, infatti, soprattutto a centrocampo, ossia la zona adatta a spezzare l'azione e allo stesso tempo meno pericolosa rispetto alla difesa, mentre in prossimità dell'area viene usata l'ostruzione e la simulazione.
In questo clima il compito degli arbitri diventa difficilissimo.
Ma il problema vero è che questo è un male di tutto il nostro calcio, sia perché impedisce la fluidità del gioco, sia perché abitua i giocatori a servirsi di espedienti che, quando non possono essere usati, limitano fortemente la loro efficienza.
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Lun 04 Nov 2013, 10:22

Torino - Juventus: 0-1, con goal bianconero in netto fuorigioco.

Torino - Roma: 1-1, con goal torinista irregolare per un fallo chiarissimo, plateale sul difensore.

Totale dei punti falsati, a vantaggio dei bianconeri: 4.
E siamo solo all'undicesima giornata.
Come dice un mio amico juventino: "siamo tornati alla normalità, finalmente!"
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da cireno il Lun 04 Nov 2013, 12:44

Il Milan è smarrito, impaurito, mediocre ma anche sfigatissimo: due golo che passano tra le gambe di una barriera è un record. 
Balotelli è un ragazzo ventenne colpito dalla più pesante prppaganda contro che mai ho visto: giusto che sia in assoluta confusione
Il male del Milan si chiama Berlusconi, il resto dipende solo da lui.
La Roma di ieri sera non meritava di vincere, anche se il gol del Torino è almeno dubbio come regolarità. La verità è che vi manca Totti.
avatar
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 117
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Lun 04 Nov 2013, 16:47

Berlusconi è il male di qualunque cosa, di qualunque aspetto di ogni cosa, che non sia sanabile coi soldi: la qualità culturale delle sue televisioni, il PDL, il Milan, l'amicizia dei suoi cortigiani e il buon gusto dei suoi abiti, delle sue ville, delle sue frequentazioni.
Tra l'altro - visto che lui e Galliani si vantano delle glorie rossonere, minimizzando la storia passata della squadra - direi che la contabilità tra troferi vinti in epoca berlusconiana e lo sputtanamento dovuto alla cafoneria e ai maneggi di palazzo, pende dalla parte dello sputtanamento: il Milan non aveva bisogno di una o due coppe in più nella bacheca per essere grande.

Balotelli non ha colpe per essere quello che è: un talento buono, ma gonfiato fino al ridicolo per interessi spettacolari, di gossip e di bottega.
Un ragazzotto come tanti, riempito di soldi, che pensa probabilmente più a divertirsi che a giocare sul serio al calcio.

La Roma ieri sera meritava di vincere, in base ai goal validi messi a segno: il calcio non prevede vittorie o sconfitte ai punti.
La Juventus aveva dominato il Toro, ma non era riuscita a segnare un goal valido.
Del resto, quando la stessa Juve vinceva campionati con una sfilza di partite finite 1-0, ci dicevano che la grande squadra è quella che riesce comunque a "buttarla dentro" - perfino se gli 1-0 erano il risultato di rigori gentilmente concessi al 35' del secondo tempo, quando il catenaccio degli avversari sembrava invalicabile.
Se la Roma - o la Lazio, quanto a questo - per vincere uno scudetto devono per forza vincere ogni partita per 3-0, stravincere sul piano del gioco e non potersi permettere di far entrare gli avversari in area ...
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Lun 11 Nov 2013, 08:12

La Roma, ieri, si è fermata, contro una squadra inaspettatamente buona, dopo aver nettamente dominato "ai punti", senza riuscire a segnare i goal che servivano a chiudere la partita.
Nel calcio è normale che possa succedere. Alle squadre normali succede.
Il problema è che in una competizione dovrebbero essere tutti normali.
Ci sono infatti squadre che, ugualmente, contro avversari inaspettatamente buoni e dopo aver nettamente dominato "ai punti", non riescono a segnare ... ma arriva l'aiutino che sistema la faccenda: dopo di che, di fronte alle polemiche, si giustificano dicendo "ma noi abbiamo dominato comunque".
Tanto per non fare i vaghi, una di questa squadre "meno normali" (anzi, l'archetipo del genere) è la Juventus, che senza aiutini decisivi in almeno due partite avrebbe quattro punti di meno.
La Roma avrebbe dovuto avere ieri un rigore nettissimo su Lijaic, solo davanti al portiere a goal praticamente fatto, e uno su Pijanic altrettanto clamoroso la volta scorsa contro il Toro. Per un totale, anche qui, di quattro punti.
Sto parlando di episodi indiscutibili e decisivi: vale a dire, al netto di quei dieci o venti episodi meno chiari e quindi legittimamente opinabili, che più o meno si compensano e si annullano.
E non sto parlando del gioco delle amminizioni, espulsioni, con conseguenti squalifiche, etc, che alla fine contano quasi più di rigori, e di goal annullati.
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Vargas il Lun 11 Nov 2013, 08:18

Sì, Rom, ieri ero allo stadio e il fallo su Ljajic era di un'evidenza solare. Manca molto Totti, con la sua capacità, di cui ho tanto parlato nelle scorse settimane, di tagliar fuori le difese avversarie con un'invenzione che riduca di qualche frazione di secondo i tempi di gioco. E soprattutto c'è un po' di stanchezza fisica: qui si comprende bene che il gioco della Roma non ha nulla a che vedere con il difensivismo italiano ma è parente semmai del calcio totale olandese, e come tale sommamente dispendioso. Speriamo nella pausa.
avatar
Vargas

Messaggi : 526
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 51

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Mar 12 Nov 2013, 11:45

Vargas ha scritto:Sì, Rom, ieri ero allo stadio e il fallo su Ljajic era di un'evidenza solare. Manca molto Totti, con la sua capacità, di cui ho tanto parlato nelle scorse settimane, di tagliar fuori le difese avversarie con un'invenzione che riduca di qualche frazione di secondo i tempi di gioco. E soprattutto c'è un po' di stanchezza fisica: qui si comprende bene che il gioco della Roma non ha nulla a che vedere con il difensivismo italiano ma è parente semmai del calcio totale olandese, e come tale sommamente dispendioso. Speriamo nella pausa.

Noi, da queste parti, siamo troppo onesti - intellettualmente, intendo, nonostante la passione tifosa.
Io non ho visto stanchezza, ma una partita gagliarda, nonostante l'assenza di Totti.
Quindi, lasciamo stare tutte le più sottili disquisizioni che siamo abituati a fare, analizzando le reali o ipotetiche manchevolezze della nostra squdra, fino a "esagerare per amore il nostro disamore".
Qui, ora, il problema che si pone è un altro, che col gioco ha poco a che fare.
Chiariamo subito che parlare di "complotto" è fuorviante: della Roma non gliene frega niente, in quel triangolo padano, anzi si possono pure permettere di trovarla "simpatica", fino a quando si scherza.
A Torino e Milano interessa fare il proprio interesse, punto e basta: si briga e si maneggia per questo, il danno degli altri è un "effetto collaterale", che spesso riguarda la Roma, ma che in altri casi colpisce chiunque si trovi a insidiare quelle squadre con la maglia a strisce.
Non c'è bisogno di complotti nemmeno per assecondare questi interessi padani: arbitri e "ambiente" agiscono per riflessi condizionati da un'antica abitudine.
Per esempio, la percezione - che diventa istinto, senza speciali elucubrazioni - che "sbagliare" a favore di bianconeri o milanisti non comporta censure o conseguenze specialmente negative sulla grande comunicazione che conta.
Lasciamo stare, poi, che questa consapevolezza nell'era Moggi sia stata istituzionalizzata, diventando un meccanismo solido  (non più soltanto sottinteso, psicologico), che ci ha consentito tutt'al più di scoprire i dettagli minuti del sistema.
Il risultato è che, quando un arbitro scende in campo nelle partite degli "oppositori", è perfettamente consapevole (anche senza ricevere direttive da chissà chi) di quale sia la linea di demarcazione tra il (anche suo) bene e il (anche suo) male: come in politica, negli affari e nel giornalismo, noi continuiamo a pensare che si tratti di etica e di coscienza, mentre in ballo ci sono carriere, soldi, conventicole e interessi estremamente concreti.

Tornando, quindi, sul campo, si spiega allora
facilmente perché nel primo minuto la Juve segni il suo secondo goal in fuorigico di questo campionato e che per la seconda volta questo sia convalidato.
E si spiega perché, per la seconda volta consecutiva, alla Roma, sua principale competitrice, non sia concesso un rigore inequivocabile.
E si spiega perché, a livello di grande comunicazione, si sia fatto e si continui a fare un gran battage sui quindici centimetri del rigore su Gervinho, mentre i venti centimetri fuori area del rigore su Asamoha sono stati rapidamente seppelliti nel silenzio.
Per tacere sulla cosa forse più importante, che non riguarda nemmeno i rigori o i fuorigioco: chi ha visto la partita Roma - Sassuolo ha potuto assistere a un'ora e mezza di atteggiamenti intimidatori verso la Roma da parte dell'arbitro, punizioni invertite, ammonizioni stravaganti, facendo il bis di quello che ià era successo la settimana precedente a Torino.
E si si spiega perché ci sono allenatori, direttori sportivi e presidenti (Napoli, Parma, Chievo, per esempio) che, quando ritengono di aver subito un discutibile  torto nella partita con la Roma, strillano come aquile, arrivando facilmente all'insulto, ma quando subiscono un furto mastodontico contro la Juve pigolano e farfugliano, o addirittura sono i primi a minimizzare, con la coda tra le gambe.

Liajic ha fatto una grnde partita, ha fatto impazzire l'intera difesa del Sassuolo: ha fallito tre goal e ha subito un fallo da rigore decisivo nella quarta occasione, così come Banatia ha subito un fallo plateale decisivo sul goal di Cerci a Torino. Questo è quanto, il resto sono chiacchiere.
Roma a 36 punti, Juve a 27, questo ha detto quel "campo" che piace tanto al signor Ciglione Agnelli, detto Refuso, e a Chapeau, il suo allenatore.

PS
Ma che magheggi fai con l'editor, Vargas?
Solo quando faccio il reply con te mi compare il size 18, con il testo microscopico che incasina anche la mia risposta.


avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Vargas il Mar 12 Nov 2013, 11:55

Non so, mi limito a scrivere, a scegliere colore, dimensioni e carattere nella tendina apposita. Adesso non l'ho fatto.
avatar
Vargas

Messaggi : 526
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 51

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Vargas il Mar 12 Nov 2013, 11:56

Vero, Ljajic imprendibile. Peccato che gli siano mancati tre volte pochi centimetri per fare altrettanti spettacolari gol.
avatar
Vargas

Messaggi : 526
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 51

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Mar 12 Nov 2013, 12:03

Vargas ha scritto:Non so, mi limito a scrivere, a scegliere colore, dimensioni e carattere nella tendina apposita. Adesso non l'ho fatto.
Anche io ho provato a fare lo stesso, perché mi piace di più il times, ma ho lasciato perdere, dopo aver constatato che il risultato era imprevedibile.
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Lun 02 Dic 2013, 12:12

Tutto sta andando come previsto: non a caso scrivevo qui sul forum, più di un mese fa, quando la Roma era prima, che "il difficile comincia adesso" - e non alludevo alll'arrivo della pioggia ...

La Juventus da qualche settimana sta giocando benissimo.
Ha avuto una prima parte di campionato in tono minore, ma ci sono stati episodi "fortunati" che, come al solito, l'hanno aiutata a fare ugualmente punti preziosi.

La Roma ha cominciato a tutta velocità.
Adesso sta andando in tono minore, ma in ogni partita ci sono episodi "sfortunati" che sottraggono punti preziosi.

Questo è il nostro campionato. Da sempre.

PS
Stendiamo poi un velo pietoso sulla "curva dei bambini" allo Juventus Stadium: primo, la curva avrebbe dovuto rimanere vuota, visto che era squalificata; secondo, i simpatici frugoletti hanno fatto quasi peggio degli adulti, tenendo conto dell'età, visto che per tutta la partita hanno urlato "merda" a ogni rinvio del portiere dell'Udinese.
Ma nessuno dei commentatori post partita ha fatto un sia pur timido cenno a questa roba.
Questo non ha apparentemente alcun rapporto con i punti in classifica, ma la dice lunga del clima che esiste nell'ambiente: quando la Juve è in testa, sono tutti contenti e benevoli, il campionato è regolare e gli stronzi abitano soltanto lontano dalla preziosissima Torino, e dall'operosa Milano.
Questo non avviene per un "gombloddo", ma perché avere questo tipo di "sentimenti" frutta sul piano professionale e dell'audience.
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da cireno il Lun 02 Dic 2013, 13:50

Col cavolo: non hai idea di quanti stronzi ci sono a Milano. Molte volte evito di andare in centro per non sporcarmi.
avatar
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 117
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Lun 02 Dic 2013, 16:36

cireno ha scritto:Col cavolo: non hai idea di quanti stronzi ci sono a Milano. Molte volte evito di andare in centro per non sporcarmi.
Eh, eh ... buona questa. Ma sei sicuro che stanno solo in centro? O forse parli delle cacche di cane tipo Dudù?

Ma sì, stronzi e stronzetti stanno dappertutto, non è questo in discussione.
Il problema è mediatico, per non dire culturale.
Quando De Rossi, per esempio, in nazionale  diede una gomitata a non mi ricordo chi, ci furono un sacco di commenti sulla sua educazione, sul fatto che era un borgataro romano, un bulletto dei sobborghi pasoliniani, un tipico esponente della cafonaggine capitolina, etc etc etc.
Quando Chiellini usa i gomiti, i pugni e le ginocchia in ogni partita, nessuno ricorda che è livornese - anzi, a dire la verità, si mette la sordina alle gomitate e alle ginocchiate, tout court: e comunque, se proprio non se può fare a meno di parlarne, si tratta della natura umana o degli effetti sfortunati della trance agonistica.
Quando a San Siro (Meazza?) buttano giù dalle gradinate un motorino, nessuno parla di "milanesità".
Quando Pippo Inzaghi si costruisce una carriera con sistematiche simulazioni (soprattutto in maglia bianconera), si preferisce parlare di "mestiere", non di spirito truffaldino più o meno legato a questioni geo-antropologiche. Diventano tutti sociologi e psicoterapeuti raffinatissimi, con illuminato spirito transnazionale.

Comunque, ti faccio un profezia. Con la Fiorentina la Roma avrà qualche favore, ripagato con una certa "sfortuna" nella partita col Milan, mentre a gennaio Juve-Roma sarà molto pulita. Le "sfortune" (e le fortune) vere e proprie torneranno subito dopo, sui campi meno in vista. A meno di fatti imprevisti, come per esempio una partitona a Milano o Torino, che richieda un intervento d'emergenza - come i tre goal regolarissimi annullati alla Roma di Spalletti in una partita contro l'Inter, anche se alla fine finì lo stesso con una disfatta dell'Inter. Ma non sempre è possibile fare i miracoli.
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da cireno il Lun 02 Dic 2013, 18:40

Però Milano ormai non è più Milano: mio padre se ne avrebbe a male. Ci trovi di tutto, quartiere cinese, zona dei romeni, zone dei ritrovi della schiuma borghese. In periferia ci sono ormai solo i vecchi milanesi, mescolati ai sudamericani. Nessuno più parla milanese e io da qualche tempo quando parlo con gente che non conosco, per strada, nei negozi, mi esprimo nel mio dialetto e molti mi guardano interrogativi: perchè, non capisce il milanese? 
Anche San Siro non ci sono più milanesi, o almeno ce ne sono pochi, Moratti è milanese ma l'Inter oggi è un indonesiano. Berlusconi è milanese ma il Milan è ormai una sorta di azienda: una ventina di ragazzi che mantiene oltre un centinaio tra dirigenti, funzionari, magazzinieri, impiegati e via dicendo. Il calcio è finito, si gioca al sabato sera, alla domenica alle 12.30 poi alle 15, poi alle 18.30 e infine alle 20,45, manca che ce lo diano da vedere anche in notturna.
E inoltre non è più il calcio del mio tempo, oddio niente è più quello che era del mio tempo, oggi è solo agonismo e tanta politica e se qanche qui la politica, il denaro, il profitto, sono entrati nei campi verdi, mi spiace per te ma la tua Roma sarà sempre seconda.
avatar
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 117
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Mar 03 Dic 2013, 07:28

cireno ha scritto:Però Milano ormai non è più Milano: mio padre se ne avrebbe a male. Ci trovi di tutto, quartiere cinese, zona dei romeni, zone dei ritrovi della schiuma borghese. ...
E inoltre non è più il calcio del mio tempo, oddio niente è più quello che era del mio tempo, oggi è solo agonismo e tanta politica e se qanche qui la politica, il denaro, il profitto, sono entrati nei campi verdi, mi spiace per te ma la tua Roma sarà sempre seconda.
Il fatto è che la "vera Roma" o la "vera Milano" esistono solo nell'affettuosa falsificazione del passato, dettata dalla nostalgia.
Roma è sempre stata un suk di etnie, di immigrati interni e di comitive in cerca d'identità, così come Milano e come tutte le grandi città che sono "capitali" di qualcosa.
Quella che cambia è la percezione di questa varietà, o meglio l'ordinamento logico dei diversi fattori che la compongono. Ma è un discorso lungo, sul quale vale la pena di tornare in un altro momento.

Date le premesse che tu stesso fai, sul calcio, essere secondi equivale a un complimento: nei paesi di mafia il cittadino più ricco e più potente è anche il più mafioso, probabilmente capo della cupola e maggiore beneficiario del malaffare.
Purtroppo, però, questa è una semplificazione che, benché corretta, è storicamente fallace: la mafiosità calcistica sussisteva anche nei tempi del "buon vecchio calcio di una volta", meno affaristico e più romantico.
Come disse Mario Sconcerti, quando non era ancora un guru integrato nella pay-tv satellitare di Sky: "se lo sport è una competizione nella quale tutti partono alla pari, il calcio ha smesso di essere uno sport quando ci è entrata la Fiat".
L'avvento di Mediaset segna semplicemente il passaggio epocale dal mondo industriale a quello post-industriale, senza che cambi la sostanza.

Per questo, ante litteram, a Roma abbiamo assunto l'abitudine di non fare troppo caso alle "vittorie", cioè di non farne un'ossessione o la ragione principale di un'appartenenza, il metro di giudizio per una scelta: abbiamo imparato a valutare pienamente la differenza tra il successo e la vittoria, tra la concretezza di una partita e l'astrazione di un campionato.
In uno sport come l'atletica questo non sarebbe possibile: una gara dei 100 metri in cui uno parte cinque metri davanti o un salto in alto con l'asticella che va su e giù secondo chi c'è a saltare, non sarebbero possibili. Nel pugilato, nella vela, nel calcio sì, è possibile avere successo anche quando non si conquistano trofei, coppe o coppette.
La grandezza del Milan è antecedente all'avvento del Caimano, nonostante che quest'omuncolo sia il presidente più titolato.
L'Olanda di Crujf non ha vinto quasi niente, ma rimane un mito incancellabile.
La coppa dei Campioni della Roma di Liedholm e la finale persa ai rigori valgono più di dieci partecipazioni della Juventus, che arrivava a disputare la coppa stessa grazie a campionati vinti con troppi aiutini.
Meroni non ha vinto niente, ma è per tutti e per sempre l'indimenticabile "farfalla granata" che come canta Venditti "ci fa piangere e sognare ancora".
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Mer 11 Dic 2013, 23:59

Juventus fuori e Milan passa: confesso che poco m'importa sia dell'una sia della'ltra cosa.
Ma è interessante guardare alla storia di questi gironi, e soprattutto alle partite, con l'occhio - faziosamente interessato - di chi sta per incontrare queste due squadre in campionato, una prima e una dopo le feste natalizie.

La Juve è stata troppo timida con i danesi e troppo difensiva con i turchi: questa la causa principale dell'eliminazione.
Ma non ha nemmeno goduto degli aiuti ai quali è abituata: Chiellini, in una partita importante, è stato cacciato dal campo, come meriterebbe quasi ogni domenica, nel campionato, dove invece spesso non è neanche ammonito.
A margine, c'è da notare anche la lamentazione ripetuta a reti unificate di Conte sulle condizioni climatiche, la neve, il campo impraticabile, etc: tutto giusto.
Ricordiamocene però, quando a lamentarsi sono anche gli altri, che dalla stampa padana sono invece chiamati sprezzantemnte "piangina" - per non parlare dei dossier inviati per raccomandata da Cobolli Gigli sugli arbitri.

Stasera il Milan ha giustamente mandato fuori un Ajax inconcludente e monotono.
L'arbitarggio è stato perfetto: nessun rigore regalato agli olandesi, nessuno sconto ai milanisti.
Montolivo buttato fuori per un fallo scemo e violento. Balotelli sempre per terra, ma l'arbitro ci è cascato poche volte.

Ecco, mi piacerebbe che lunedi a Milano e il 5 gennaio a Torino ognuno avesse il suo, niente di più e niente di meno, come è successo a Milan e Juve in Europa.
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Vargas il Gio 12 Dic 2013, 08:30

Non ti ho fatto notare, caro Rom, che il mio rientro in Italia e nel forum è in effetti coinciso, come da tuoi voti, con il ritorno alla vittoria della Magica.
avatar
Vargas

Messaggi : 526
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 51

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Gio 12 Dic 2013, 08:52

Vargas ha scritto:Non ti ho fatto notare, caro Rom, che il mio rientro in Italia e nel forum è in effetti coinciso, come da tuoi voti, con il ritorno alla vittoria della Magica.

Torni dopo un bel po' e abbiamo tante cose da dirci.
Una per tutte, in tua assenza la Beneamata ha fatto quattro pareggi di fila e ha perso la testa della classifica: sei diffidato dall'assentarti di nuovo, almeno fino a metà gennaio, apotropaico Vargas
: te l'ho detto non appena ti sei rifatto vivo, dopo le tue avventure caraibiche.
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Gio 12 Dic 2013, 14:11

Ieri a Milano ci sono stati scontri, nei quali tre ifosi dell'Ajax sono stati accoltellati e sono stati ricoverati in codice rosso. Si è rischiato il morto, insomma.
Una vergogna ormai abituale da anni, dentro e intorno ai ostri stadi del calcio, da Palermo a Bergamo, da Roma a Milano, da Napoli a Genova. Ovunque, indipendentemente da risultati, classifiche o qualunque tipo di pretesto.
Con una sola differenza.
Quando questi fattacci avvengono sotto la linea gotica, ci si fanno sopra ricerche sociologiche, trasmissione televisive con tanto di plastico, in cui risuna ogni cinque parole il termine "napoletanità", "romanità", meridionale, bullismo, ignoranza, storia, geografia, filosofia e antropologia.
Quando avvengono sopra, c'è tutt'al più una notizia tra le "brevi dal mondo", e commenti di due righe, derubricati nella categoria della fallibilità umana - e comunque, se proprio la parola vergogna non si può fare a meno di pronunciarla, viene spalmata sulla responsabilità nazionale e internazionale, meglio ancora se cosmica.
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Rom il Ven 13 Dic 2013, 11:00

Da anni, tutto passa come normale. O forse ne fanno troppe per stare dietro a tutto.

La curva dello Juventus stadium è stata squalificata: dovrebbe rimanere vuota.
Ma si sono inventata la faccenda dei bambini: la sentenza di squalifica faceva cenno all'età? Naturalmente no, ma questi fanno come gli pare.

Juve-Sassuolo è stata spostata a domenica, cioè posticipata di un giorno, perché la partita col Galatasaray ha avuto il contrattempo che sappiamo: alle 18,30, ovviamente, perché i bambini non possono fare tardi.
Ma l'Arsenal e altre squadre della Champion's giocano regolarmente di sabato, non sognandosi nemmeno di chiedere rinvii.
Ma la Juve no, è speciale, decide lei quando giocare e a che ora: almeno in Italia, poi quando in Turchia è costretta a seguire la regola del giorno dopo si lamenta, grida al gombloddo. La semplice verità è che, quando le regole si rispettano, capita perfino che la Juventus perde - e in Europa capita spesso che le regole siano applicate, senza speciali attenzioni verso le italiane. Anche quelle regole che sembrano marginali, come le date e gli orari.

Qualcuno, qui a Roma, sta cominciando a ripetere cose che si sono dette nei tanti anni passati. Per esempio: "diamoglielo per vinto ogni anno, da subito, 'sto cazzo de scudetto, così so' contenti, e facciamo un altro campionato con tutti gli altri".
E invece no. Bisogna finirla di dare tutto per scontato.
Finirla con una Lega che è peggio del Parlamento eletto col Porcellum e con una FIGC che è peggio dell'Antitrust guidata da Catricalà.
Finirla con un campionato inzeppato di giocatori in comproprietà e in prestito, che giocano-non giocano contro le società che ne possiedono il cartellino.
Solo per citare due cose tra tante, comprese alcune iniquità che vengono concesse, come avanzi alla corte dei padroni, anche agli altri.
avatar
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Magari

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum