AreaForum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

In partenza per Sant'Elena

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Andare in basso

In partenza per Sant'Elena - Pagina 3 Empty Re: In partenza per Sant'Elena

Messaggio Da Rossoverde Lun 02 Dic 2013, 14:44

einrix ha scritto:Tessa, ovviamente scherzo quando mi burlo del Paradiso degli altri. E' sempre meglio avere un po di rispetto che consumare il proprio tempo a far dispetti. Credo che la speranza rappresenti bene anche quell'ottimismo dell'anima che in una qualche forma, per i non credenti in divinità, è la ragione, e così si ritorna a quel mio ottimismo della ragione che fino a quando Rom non mi ha corretto, credevo fosse di Gramsci.

Caro Rossoverde, non è che a me le cose siano andate bene perché qualcuno mi ha aiutato. Mi sono andate bene perché ho lavorato sodo sin da quando avevo otto anni, e poi ho sempre studiato. Non che a otto anni facessi otto ore al giorno, ma avevo dei compiti che mi portavano via un'oretta al giorno, e che però risparmiavano quel tempo e quella fatica ai miei, che potevano fare altro. E crescendo con l'età, aumentarono le ore e l'impegno, specie l'estate, quando ero a casa dalla scuola e dovevo far più di otto ore. Diciamo che con quel lavoro minorile mi sono pagato gli studi, e non lo sentivo minimamente come una pura fatica, ma come un modo per imparare a fare le cose che sono necessarie nella vita e per rendere prospera la propria famiglia. Con quella scuola, quando finiti gli studi mi sono impiegato (senza raccomandazioni) mi sono ambientato subito nel mondo del lavoro, e poiché ho sempre fatto di più e meglio di ciò che mi veniva richiesto, sono riuscito a fare una discreta carriera, se così si può dire avendo fatto il dirigente d'azienda per vent'anni su trenta. Dimenticavo... quando mi hanno nominato dirigente non sapevano che avessi la tessera del PCI in tasca, ma che fossi iscritto alla CGIL lo sapevano eccome, visto che mi trattenevano ogni mese il contributo della tessera.

In uno dei colloqui di lavoro che ebbi a quel tempo, un direttore che mi intervistava ad un certo punto mi fa: chi mi ha detto che lei è comunista?  Gli risposi: non lo so, me lo dica lei. Allora succedevano anche quelle cose. Per non parlare del soldato di leva. Mi mandano a Portogruaro per fare un favore ad un quasi napoletano che aveva famiglia e che andava al mio posto, credo a San Giorgio a Cremano. Ma li a Portogruaro c'era la terza brigata missili, che lanciavano con la balistica le testate nucleari che se non erano nel Bresciano, dovevano essere comunque da quelle parti, in qualche deposito. E poiché risultavo iscritto al PCI scrissero a Roma per avere il Nulla Osta di Segretezza, che ovviamente mi fu negato dal ministero. Così fui spedito in ventiquattro ore a Messina, posto bellissimo, in una caserma stupenda sullo stretto omonimo. 
Qui c'è quasi un aneddoto da raccontare. Essendo considerato un sovversivo, non mi facevano fare guardie, e il capitano, per tenermi sott'occhio mi chiamò a lavorare come impiegato, in fureria. Fu proprio mentre mi trovavo in quell'ufficio che arrivò dall'ufficio trasmissioni un graduato con un cablogramma da consegnare subito al Capitano ed in cui si diceva: mandare immediatamente einrix a Messina. Al che io risposi: einrix sono io, facendo trasecolare quel soldato che tutto si aspettava meno di star consegnando il cablo proprio al diretto interessato. Avendo realizzato la situazione, unisco due fogli bianchi ad una carta copiativa, li infilo nella macchina da scrivere e scrivo all'attenzione del Col. Comandante della caserma, per dichiarare-denunciare, in poche righe secche, che venivo trasferito a Messina per motivi politici. Metto in spedizione la lettera per il Colonnello e mi tengo in tasca la copia.
Per quella serie di eventi e con quella mossa, misi il Comandante della caserma in grossa difficoltà. Forse non sapeva cosa fare di fronte ad una dichiarazione motivata come quella che avevo scritto e firmato. Non poteva neppure ignorarla, perché avrei potuto trasmettere quella medesima denuncia al PCI, a qualche giornale, a chiunque, e loro non se lo aspettavano, né lo volevano. Impiegarono due giorni per rabbonirmi. Mi mandarono anche per alcuni giorni a casa in licenza, prima del trasferimento a Messina. 

Insomma, anche quelli erano tempi belli ma difficili, e non è che qualcuno ti regalasse qualche cosa.

Caro Rossoverde, anche io mi sono dovuto guadagnare la pagnotta, e nessuno mi ha fatto sconti. Ma è stato bello così, ed oggi mi godo i frutti di quello studio e di quel lavoro. E se non mi adeguano la pensione perché supera certe cifre, sono contento lo stesso per almeno un paio di comprensibili ragioni.

Qui a Bergamo fa un freddo cane, c'è un grado come a Helsinki, mentre a Rimini ce ne sono dieci in più.
Mi dispiace, un autentico sovversivo , una speranza per il radioso sol del'avvenire, persa per pochi giorni di licenza, c'è la vie, una rivoluzione tradita , ma forse , non lo so, chissà in un altra vita , perchè niente termina , tutto si trasforma. Ti devo salutare, mi aspettano 20 q.li di legna da sistemare.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

In partenza per Sant'Elena - Pagina 3 Empty Re: In partenza per Sant'Elena

Messaggio Da cireno Lun 02 Dic 2013, 15:20

tessa ha scritto:Cireno, ma dove stanno a Roma tutti questi fasci? abbiamo preso tutti i municipi, pure  la Cassia che aveva votato sempre a destra, ma questa e' Roma "l'Alma sol", saranno i soliti quattro imbecilli...
Perchè Rom è "caro Rom", Einrix è "caro Einrix" e Rossoverde "Caro Rossoverde" e io sono solo "Cireno"? Sono stato degradato? 
La prossima volta che vengo a Roma ti invito in un ristorante indiano, visto che a te "piace" l'India, e mi porto un vasettino di lassativo potente.............
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

In partenza per Sant'Elena - Pagina 3 Empty Re: In partenza per Sant'Elena

Messaggio Da Rom Lun 02 Dic 2013, 15:51

cireno ha scritto:Perchè Rom è "caro Rom", Einrix è "caro Einrix" e Rossoverde "Caro Rossoverde" e io sono solo "Cireno"? Sono stato degradato?
"Caro Rom", o caro chiunque, è un incipit.
Nel caso da te citato "Cireno" è un semplice vocativo.
Da chi è in grado di citare "Alma sol" è lecito aspettarsi queste commendevoli sottigliezze.
Rom
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

In partenza per Sant'Elena - Pagina 3 Empty Re: In partenza per Sant'Elena

Messaggio Da einrix Lun 02 Dic 2013, 16:56

Rossoverde ha scritto:Mi dispiace, un autentico sovversivo , una speranza per il radioso sol del'avvenire, persa per pochi giorni di licenza, c'è la vie, una rivoluzione tradita , ma forse , non lo so, chissà in un altra vita , perchè niente termina , tutto si trasforma. Ti devo salutare, mi aspettano 20 q.li di legna da sistemare.
Ma no, non mi sono mai sentito un sovversivo, anzi, ho sempre pensato di essere e voler essere un corretto cittadino di questa repubblica. Se uno voleva fare di me un sovversivo mi doveva far ricercare dalla polizia politica, e finendo in montagna o nella clandestinità, e trovando altri fuggiaschi, mi sarei aggregato a loro. E sarei stato un sovversivo solo per coloro che avessero a perseguitarmi, che nel mio intimo mi sarei sentito la persona più giusta del mondo, perseguitato per motivi politici, e nel diritto alla legittima difesa: un partigiano come ce ne sono tanti nel mondo, ma non un violento per la violenza in se, cosa che mi da persino fastidio. Solo dei Black Bloc possono pensare, oggi, di poter andare a scuola gratis, di avere la sanità compresa nel Welfare e trovarsi a Roma o a Genova a sfasciare le città, in alternativa ad altre bravate, che di politico hanno solo il titolo sui giornali, felici di poter dare notizie di disastri.
 
Venti quintali di legna? Equivalgono a quindici quintali di petrolio. Fanno pure tre chili di legna per ora se si vogliono riscaldare, con un impianto a termosifoni, circa 100 mq di superfice. Insomma, settecento ore circa di riscaldamento completo, o molte di più se si usa solo per il camino o la cucina economica. E poi è ginnastica gratis in un tempo in cui le palestre sono piene di mancati contadini. L'inconveniente è che produrrai diossina per te e per i tuoi vicini, visto che quella è di fatto, combustione a bassa temperatura.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

In partenza per Sant'Elena - Pagina 3 Empty Re: In partenza per Sant'Elena

Messaggio Da tessa Lun 02 Dic 2013, 20:16

Caro Einrix,
sono sola in casa, sono tornata prima del mio ragazzo, pero' ho paura, la casa e' grande, accanto vi sono altre case, ma c'è il cancello che si può scavalcare, non sono tranquilla, poi ho freddo, vi sono i termosifono accesi ma fuori c'è l'erba e io ho freddo.
La mia casa e' a V. Cavour, non c'è" la nonna con le mani diafane"- come ha scritto qualcuno-perchè li' stavo sola ma a gennaio-come ho accennato anche qui- questo posto è anche il divano dello psicanalista- sono stata aggredita in macchina-dopo una riunione di preghiera- da una persona religiosa che conoscevo da anni, e i collant strappati, la camicetta coi bottoni saltati, è stata un'esperienza drammatica che non credevo mai mi potesse accadere-certo dovrei vestire senza tacchi a spillo ,senza calze molto trasparenti, con gonne piu' lunghe, non so, ma come mi dicono sono nata col sex-appeal e quindi anche vestita con un sacco di patate non riuscirei a camuffarmi molto, forse. Ti risparmio i particolari che puoi immaginare , ti confesso che è stata un'esperienza orribile che non ho ancora superato e forse per questo continuo a parlarne,...Da allora, impaurita, ho lasciato la mia casetta-me l'hanno comprata i miei genitori- e ora sto da lui, ma vedo che tarda, poi ho fame, chi cucina? si', c'è una donna di servizio 3 volte a settimana, ma non cucina, poi a pranzo non ci siamo. Siete fortunati, voi, a essere uomini, siete piu' forti, riuscite a respingere una violenza, noi, anche per paura di graffi sul viso dobbiamo dire, Piano, stai buono, ma che succede?...cercare di calmare la situazione,... è una cosa trista e tremenda. Per un po' ho perso il mio amore per il cattolicesimo ma poi la mia fede cattolica è tornata ancora piu' forte , anche se sono piena di peccati, la concupiscenza, il desiderio di avere un amore bellissimo e violento, poi certo faccio l'amore ma a volte non me ne accorgo neppure perchè vorrei un altro accanto a me, ma ora le cose stanno cosi'.
Vedo che avete discusso della tua prosa, per me va bene, rispecchia te stesso , il tuo modo di essere e il tuo stato d'animo, va bene.
Sono stata contenta che tu  abbia accolto il mio commento sulla Speranza, credevo lo calpestassi.
Della Speranza , quale virtu' teologale, si parla nella Lettera ai Romani e soprattutto nel cap.5 che dice :"Giustificati dunque per la fede, noi siamo in pace con Dio per mezzo del Signore nostro Gesu' Cristo; per suo mezzo abbiamo anche ottenuto, mediante la fede, di accedere a questa grazia nella quale ci troviamo e ci vantiamo nella speranza della gloria di Dio.E non soltanto questo: noi ci vantiamo anche nelle tribolazioni, ben sapendo che la tribolazione produce pazienza, la pazienza una virtu' provata e la virtu' provata speranza. La speranza poi non delude, perchè l'amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato. ".
un abbraccio

tessa

Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 01.06.13

Torna in alto Andare in basso

In partenza per Sant'Elena - Pagina 3 Empty Re: In partenza per Sant'Elena

Messaggio Da einrix Lun 02 Dic 2013, 21:49

Che bello Tessa, sono già un paio di giorni che non ci sono notizie orribili su Berlusconi e noi possiamo parlare di tante altre cose. Io dei miei ricordi di maschietto e tu dei tuoi, di giovane femme fatale, insidiata da un conoscente e sempre in preda agli stessi problemi dell'esistenza, dall'essere e il tempo, secondo Heidegger, o dall'essere ed il nulla secondo Sartre - che qualche anno dopo gli fa il verso da esistenzialista. E tutto per colpa di Hegel invidioso di Kant che ha scritto quell'orribile Fenomenologia dello spirito che Cacciari dice di aver letto in tenera età, vicino ad un termosifone, sull'erba, e che Husserl aveva in tutti i modi cercato di mitigare con la sua Fenomenologia e teoria della conoscenza. Che a pensarci bene deve aver dato spunto a quella mia risposta intorno alla speranza, che ho definito "ottimismo dell'anima" che per i non credenti è l'ottimismo della ragione, saltando a piè pari da un Hegel da teodicea imperiale, ad un Husserl un po più materialista, anche senza volerlo dare a vedere.

Ad ogni modo oggi ho dedicato una parte del mio tempo a caricare la mostra di Ligabue, in Arti varie, che ti consiglio di guardati, come esempio di frustrazione che si recupera felicemente con l'arte.

Buona notte.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

In partenza per Sant'Elena - Pagina 3 Empty Re: In partenza per Sant'Elena

Messaggio Da einrix Mar 03 Dic 2013, 10:24

Non sottovaluterei il processo che si dovrebbe aprire a Bari il 6 Febbraio. Chiamato dalla stampa Ruby Bis, qui siamo su di un altro pianeta. Erano tutte maggiorenni le due dozzine di prostitute che venivano date in pasto a Berlusconi, ma lo scopo era fare affari, e gli affari si sa, lasciano tracce negli appalti, ed in tutti quegli scambi di denaro che per forza devono avvenire, anche sotto forma di prestazioni alla Bertolaso.
 
Insomma, sarebbe riduttivo parlare di Berlusconi come di un utente finale e basta. Per la prostituzione è utente finale e passi, ma per lo scopo di quell'utilizzo della prostituzione, c'è in bella evidenza la corruzione secondo l'equazione: utilizzo di prostitute in cambio di appalti ed affari.
E su questo il codice penale prevede la galera non solo per il Chiesa di dipietrista memoria, ma anche per chiunque altro faccia cose simili.
 
un pezzo dell'articolo:
 
"Secondo l'accusa, Gianpi, Verdoscia, Castellaneta e Faraone avevano organizzato un'associazione per delinquere per reclutare le giovani che dovevano prostituirsi con l'ex premier per fare il modo che Berlusconi desse all'amico Gianpi «incarichi istituzionali» e per permettergli di allacciare, attraverso lui, «rapporti affaristici con i vertici della Protezione Civile, con Finmeccanica e con le società a quest'ultima collegate (Sel Proc, Selex Sistemi Integrati e Seicos), con Infratelitalia ed altre società». Su 14 appalti per 103 milioni di euro gestiti dalla società Sel Proc in favore della Protezione civile starebbe ancora indagando la procura di Bari"
 
http://www.ilmattino.it/PRIMOPIANO/POLITICA/escort-berlusconi-bari-tarantini-beganovic/notizie/356028.shtml
 
Ha ragione chi dice, a proposito dell'amnistia auspicata da dai sodali: quante amnistie? perché davvero una sola non basta per un delinqueste d'alto bordo del suo calibro. E' così che si stanno chiudendo i cancelli su quell'uomo, e non credo che sia facile poterli riaprire.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

In partenza per Sant'Elena - Pagina 3 Empty Re: In partenza per Sant'Elena

Messaggio Da tessa Mar 03 Dic 2013, 17:56

Caro Einrix,
io sono totalmente incapace a rispondere al tuo post :Husserl, Heidegger,Kant, Sartre, etc sono argomente vastissimi, non ho questo tipo di preparazione cosi' vasta, se tu mi dici che vuoi commentare una certa parte della Critica alla Ragion Pura  si può fare , piano piano e con impegno, ma cosi' sono spiazzata.
Noto con piacere che alla tua età- al giorno d'oggi poi 71 anni non sono nulla, vi tingete i capelli, andate in palestra, in piscina, al ballo di gruppo e singolo,-tu sia cosi' attivo intellettualmente mentre molti tuoi coetanei anche se vanno un po' in piscina al massimo fanno le parole crociate.
Con me devi affrontare un filosofo per volta, oppure dimmi , Domani tratteremo questo argomento e io cercherò di essere in grado di discutere con te. Io sono piu' selettiva e molto pignola.
Meno male che per 2 giorni non abbiamo parlato di Berlusconi, certo che non mi rende felice la prospettiva di parlare del Ruby bis-ter, Ruby penta,Ruby pentacolo, Ruby zodiaco, speriamo di no.
Concentriamoci sul nostro PD e , pur consapevoli che esiste un tripolarismo, ce la faremo a vincere. Tutto sommato la strafottenza di Grillo un po' ci ha fatto comodo, con l'imposizione del voto palese, con la senatrice del Quarticciolo , senza peli sulla lingua , che vuole sputare addosso a Berlusconi, etc.
Vedo che l'organizzazione del PD e' in moto, gazebo ovunque , tutti pronti per l'8 dicembre, io penso che ce la faremo, il PD è sempre il ventre materno, la Grande Madre
Un abbraccio

tessa

Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 01.06.13

Torna in alto Andare in basso

In partenza per Sant'Elena - Pagina 3 Empty Re: In partenza per Sant'Elena

Messaggio Da tessa Mar 03 Dic 2013, 18:01

Carissimo Cireno,mi spiace non averti chiamato "caro Cireno", chiedo venia, forse eravamo presi dalla discussione- ah ecco- su cosa fosse moscio, o tu o il pezzetto scritto, con Rossoverde che mi aveva accusato ingiustamente, mah. Che c'entra il lassativo col ristorante indiano? Non so niente di cucina, e figuriamoci di cucina dell'India...
Un abbraccio

tessa

Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 01.06.13

Torna in alto Andare in basso

In partenza per Sant'Elena - Pagina 3 Empty Re: In partenza per Sant'Elena

Messaggio Da Rom Mar 03 Dic 2013, 18:06

tessa ha scritto: ho fame, chi cucina? si', c'è una donna di servizio 3 volte a settimana, ma non cucina, poi a pranzo non ci siamo. Siete fortunati, voi, a essere uomini, siete piu' forti, riuscite a respingere una violenza, noi, anche per paura di graffi sul viso dobbiamo dire, Piano, stai buono, ma che succede?...cercare di calmare la situazione,...
Latte, mozzarella, ricotta, taleggio, caciotta, galbanino, salame, prosciutto, lonza, insalata, mele, pere, carote, biscotti, merendine, nutella, pane, grissini, crackers: niente da cucinare, ci sono tutte le proteine e vitamine, sali e metalli necessari alla sopravvivenza - anche se non si capisce perché dovrebbe sopravvivere un essere umano incapace di cucinare una fettina di carne o due uova.

La salvezza degli uomini dalla concupiscenza di eventuali figlie di Maria non sta nella forza, ma nel fatto che non indossano tacchi a spillo, e quindi possono correre più velocemente. Gli unici svantaggiati sono quelli che portano la cravatta, che all'occorrenza funge da guinzaglio.
L'uso, comunque, di collant costituisce un eccellente antifurto, anche estetico e psicologico, sia per uomini che per donne. Tra l'altro, data la loro serica viscidezza, sono difficilmente penetrabili sul piano cosce - a meno di non disporre di un taglierino - e sono attaccabili solo dal lato nord: ma a quel punto le cose sono andate così avanti che sono sanabili solo col matrimonio, specialmnte negli ambienti cattolici.
Rom
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

In partenza per Sant'Elena - Pagina 3 Empty Re: In partenza per Sant'Elena

Messaggio Da tessa Mar 03 Dic 2013, 18:51

Amato Rom,
 questa poesia è per te.
 
                  STEPHANE MALLARME' in


                      APPARIZIONE


La luna s'attristava. Serafini in lagrime
sognando, con l'archetto fra le dita, nella calma dei fiori
vaporosi, traevano da morenti viole
bianchi singhiozzi scivolanti sull'azzurro delle corolle.
- Era il giorno benedetto del tuo primo bacio.
La mia fantasticheria, dilettandosi di martoriarmi,
s'inebriava sapientemente del profumo di tristezza
che, pur senza rimpianto e senza disgusto, lascia
l'aver còlto un Sogno al cuore che lo colse.
Erravo dunque, fisso l'occhio sul selciato invecchiato,
quando, con del sole sui capelli, nella via
e nella sera tu ridendo mi apparisti,
e credetti vedere la fata dal cappello di luce,
che un tempo sui miei sonni belli di bimbo viziato
passava, sempre lasciando dalle mani mal chiuse
nevicare bianchi mazzi di stelle olezzanti.

tessa

Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 01.06.13

Torna in alto Andare in basso

In partenza per Sant'Elena - Pagina 3 Empty Re: In partenza per Sant'Elena

Messaggio Da cireno Mar 03 Dic 2013, 19:07

Ho sempre odiato i collant, e ho sempre pensato siano stati inventati da un qualche gay invidioso.
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

In partenza per Sant'Elena - Pagina 3 Empty Re: In partenza per Sant'Elena

Messaggio Da einrix Mer 04 Dic 2013, 21:49

Devo dire che oggi, Berlusconi sui giornali ci è finito, per una notizia non confermata.
 
Il Cav smentisce (lo chiamano ancora Cav) su Bulgaria: «Non mi candido la, resto qui».
 
Sarei curioso di sapere da dove arriva quella notizia. Per conto mio potrebbe essere una pensata proprio per far parlare di Berlusconi. ..
 
 
Infatti, fatta una rapida ricerca, se anche sono tante le fonti giornalistiche che riciclano la notizia, quella più vecchia pare - guarda un po il caso - di Libero di due giorni fa.
 
Berlusconi, avendo buoni rapporti con il Premier Boris Borisov, potrebbe farsi eleggere all'Euro Parlamento e riottenere l'immunità e tutto il resto.
 
http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1362578/Elezioni-europee--l-ipotesi---Berlusconi-puo-candidarsi-in-Bulgaria-.html

Altro bell'esempio di giornalismo puro e disinteressato.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

In partenza per Sant'Elena - Pagina 3 Empty Re: In partenza per Sant'Elena

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.