AreaForum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

limitare l'obiezione negli ospedali pubblici

Andare in basso

limitare l'obiezione negli ospedali pubblici Empty limitare l'obiezione negli ospedali pubblici

Messaggio Da rikkitikkitavi Dom 16 Giu 2013, 08:45

proposta di legge di sel: limitare negli ospedali il numero di obiettori che si rifiutano di praticare l’aborto (impedendo di fatto l’attuazione della legge in molte realtà). m5s e pdl (sì, proprio quelli di culo flaccido) hanno votato a favore e il pastrocchio che ha fatto? si è astenuto!
complimenti, ragazzi: avanti così!
BUFFONI.
rikkitikkitavi
rikkitikkitavi

Messaggi : 463
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 101

Torna in alto Andare in basso

limitare l'obiezione negli ospedali pubblici Empty Re: limitare l'obiezione negli ospedali pubblici

Messaggio Da Montalbano Dom 16 Giu 2013, 11:08

Mi accodo: buffoni al cubo. Al congresso, però, faranno sicuramente un emendamento a favore e uno contro l'obiezione negli ospedali, come del resto fanno sempre per tenere tutte le parti in commedia...

PS: lo ripeto ancora una volta. Sono uscito da Sel proprio perchè conoscendo il pastrocchio reputavo del tutto deleterio farci una alleanza. E' ora di prendere atto del tutto e rompere a qualsiasi livello, se si vuole avere un minimo di credibilità...

Montalbano

Messaggi : 1137
Data d'iscrizione : 30.04.13

Torna in alto Andare in basso

limitare l'obiezione negli ospedali pubblici Empty Re: limitare l'obiezione negli ospedali pubblici

Messaggio Da einrix Dom 16 Giu 2013, 12:13

rompere ancora...
Il partito quantico

l'unico risultato è che di questo passo si arriva all'atomo di Democrito, e poi a quello di Bohr e si scopre che elettroni, protoni e neutroni costituiscono la materia.
Ma volendo si può fare anche di meglio; se non si teme l'effetto dei gluoni si può scendere al livello dei quark. E poi ancora, se si guarda meglio nello spazio e nel tempo, si scoprono altre particelle e antiparticelle che funzionano proprio come nella politica, quanti di energia a parte.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

limitare l'obiezione negli ospedali pubblici Empty Re: limitare l'obiezione negli ospedali pubblici

Messaggio Da rikkitikkitavi Dom 16 Giu 2013, 12:53

einrix ha scritto:rompere ancora...
Il partito quantico

l'unico risultato è che di questo passo si arriva all'atomo di Democrito, e poi a quello di Bohr e si scopre che elettroni, protoni e neutroni costituiscono la materia.
Ma volendo si può fare anche di meglio; se non si teme l'effetto dei gluoni si può scendere al livello dei quark. E poi ancora, se si guarda meglio nello spazio e nel tempo, si scoprono altre particelle e antiparticelle che funzionano proprio come nella politica, quanti di energia a parte.
sì, ma sulla 194 e l'obiezione di coscienza, che hai da dire?
rikkitikkitavi
rikkitikkitavi

Messaggi : 463
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 101

Torna in alto Andare in basso

limitare l'obiezione negli ospedali pubblici Empty Re: limitare l'obiezione negli ospedali pubblici

Messaggio Da Montalbano Dom 16 Giu 2013, 16:12

Come al solito, per loro la sostanza non conta, l'importante è fare pastrocchi ancora più pastrocchiani, in modo da garantire poltrone e prebende. Poi metteranno la scusa di un nemico, una volta il nanetto bonsai, un'altra Grillo e cercheranno di attrarre voti dei boccaloni che ancora ci credono...

Montalbano

Messaggi : 1137
Data d'iscrizione : 30.04.13

Torna in alto Andare in basso

limitare l'obiezione negli ospedali pubblici Empty Re: limitare l'obiezione negli ospedali pubblici

Messaggio Da Osservatore Dom 16 Giu 2013, 20:55

Dall'appello al ministro della Sanità Lorenzin da parte di Irene Tinagli, di Scelta Civica. "È disarmante quanto si apprende da organi di stampa e da recenti statistiche Istat in merito agli aborti clandestini praticati negli ultimi anni in Italia. In tutto il territorio nazionale senza nessuna eccezione da Nord a Sud, in intere regioni l'aborto legale è stato di fatto cancellato, oltre l'80 per cento dei ginecologi, e oltre il 50 per cento di anestesisti e infermieri non applica più la legge 194" dichiara lrene Tinagli. "Di fronte a questi numeri e a questi fatti, vorrei chiedere  al ministro della Salute Lorenzin quali iniziative urgenti intenda adottare per impedire che molte donne siano lasciate da sole, e debbano ricorrere a forme di aborto clandestino, mettendo a repentaglio la propria vita. La 194 del 1978 garantirebbe se correttamente applicata il rispetto della prevenzione, diritto puntualmente disatteso al momento dell'applicazione della legge stessa".

http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/2013/05/30/news/legge_194_in_parlamento-59975975/
L'obiezione di coscienza da parte dei ginecologi, non è un mistero, è spesso frutto di scelte di convenienza in fase di assunzione o anche dopo, in particolare laddove ci sono primari antiabortisti. E' questo il motivo per cui, come segnala l'Associazione Luca Coscioni, in 12 ospedali su 31 del Lazio non si presta il servizio dell'interruzione di gravidanza, con una percentuale del 91% di ginecologi obiettori di coscienza. 

Una donna ha diritto di richiedere che una eventuale IVG venga praticata nell'ospedale del luogo di residenza e, se esistono solo medici obiettori, l'Ulss è obbligata a procurare uno specialista esterno che svolga l'interruzione. Spesso questo non viene richiesto, sia perchè le donne non conoscono questa possibilità, sia perchè - nella loro condizione di debolezza psicologica (ad esempio per una gravidanza patologica) non hanno certo il tempo di fare una richiesta nè di seguirne gli sviluppi. Vanno alla ricerca, spesso affannosa, del primo ospedale disponibile e lì si precipitano.

Soluzioni? Prevedere una rete regionale od uno più reparti dedicati a livello regionale. Selezionare il 50% di ginecologi anche in base alla disponibilità ad occuparsi, contrattualmente, di IVG. Aprire l'IVG agli ospedali privati per allargare la disponibilità.
Osservatore
Osservatore

Messaggi : 155
Data d'iscrizione : 01.05.13

Torna in alto Andare in basso

limitare l'obiezione negli ospedali pubblici Empty Re: limitare l'obiezione negli ospedali pubblici

Messaggio Da Vanni Sandro Lun 17 Giu 2013, 07:34

rikkitikkitavi ha scritto:proposta di legge di sel: limitare negli ospedali il numero di obiettori che si rifiutano di praticare l’aborto (impedendo di fatto l’attuazione della legge in molte realtà). m5s e pdl (sì, proprio quelli di culo flaccido) hanno votato a favore e il pastrocchio che ha fatto? si è astenuto!
complimenti, ragazzi: avanti così!
BUFFONI.

Sarebbe saggio seguire l'iter delle proposte di legge nel loro complesso e non strumentalizzare singole votazioni relative alla formulazione di un articolato.

La posizione del PD in materia è chiarissima: difesa piena della 194, sua piena applicazione in ogni presidio ospedaliero, introduzione dell'aborto farmacologico (già praticato in Toscana). 
Il tutto come risulta chiaramente dalla proposta di legge del partito in discussione in questi giorni.  Anzi, è stato proprio il PD a sollevare la questione in tutti i Consigli Regionali, prima ancora che arrivasse in Parlamento.

A me ricorda tanto la cazzata della proposta/spot di Di Pietro sull'abolizione delle Provincie fatta non tanto per entrare nel merito della questione, ma in chiave mediatica.
Vanni Sandro
Vanni Sandro

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 15.04.13
Età : 65
Località : Montopoli in Val d'Arno

Torna in alto Andare in basso

limitare l'obiezione negli ospedali pubblici Empty Re: limitare l'obiezione negli ospedali pubblici

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.