La gioventù europea vuole gli Stati Uniti d'Europa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La gioventù europea vuole gli Stati Uniti d'Europa

Messaggio Da Erasmus il Dom 02 Apr 2017, 10:44

Macché "Di qua e di là del Piave"!

Piuttosto:«Di quq e di là delle Alpi».

In questo forum non c'è stato finora nessuno (nemmeno einrix !!!) che ha notato che, in occasione del 60-esimo anniversario dei "Patti di Roma" (trattati CEE e CEEA, detto anche EURATOM, 25 marzo 1957), c'è stata ua Roma una grandiosa manifestazione con l'arrivo da ogni parte d'Europa di oltre 10000 manifestanti. quasi tutti GIOVANI

Ma non per "festeggiare" QUESTA Unione Europea (del tutto insufficiente, anzi e purtroppo, ancora troppo disunita per colpa degli stessi governi dei paesi membri), né per celebrare la commemorazione dei trattati stipulati dai Sei sessant'anni fa.

Sono venuti per chiedere "più Europa", o meglio (e davvero) la vera solidarietà internazionale, la vera condivisione dei problemi, la rinuncia agli stupidi egoismi nazionali (su cui speculano certi politicanti), incominciando dalla rinuncia alla totale, anacronistica e ormai fasulla, "sovranità" di ciascuno stato-membro dell'UE.

Ipocriti i governi (dei 27 pesei-membri dell'UE) che hanno firmato quel documento ... "general purpose" sabato 25\03\2017 a Roma. Ipocriti nel promettere collaborazione per risolvere i problemi europei, ipocriti fin che non rinunciano alla spocchia (miope, se non addirittura disonesta), di sentirsi rappresentanti della "sovranità ed indipendenza" del proprio stato.
Quel che manca – supposto pure che il regime politico di ogni stato dell'UE sia "democratico – è la democrazia a livello europeo!

I problemi si devono affrontare con mezzi adeguati. Una Federazione Europea ("Stati Uniti d'Europa"!) i mezzi adeguati li può trovare, i singoli stati non più!
E' questo il messaggio che questa splendida "Marcia per l'Europa" comunica ai cittadini dell'UE, ormai o "popolo europeo"o destinati al declino (che, se non ci si sbriga, sarà definitivo


---------
Cari lettori,
Vi trascrivo la mia risposta alla e.mail che l'altra sera mi ha trasmsso l'indirizzo di un video SUPERLATIVO!

Quanta, quanta bella gioventù a Roma quel sabato memorabile 25 marzo 2017!
E non sono venuti (da ogni parte d'Europa, in in più di 10 mila) per "festeggiare" l'Unione Europea così com'è, tanto meno la commemorazione dei "Trattati di Roma" (25 marzo 1957). Sono venuti per manifestare la decisa volontà di una effettiva Unione, (necessariamente anche politica).
Non è vero che non esiste il "popolo europeo" perché tropppo diversi sono i singoli popoli europei!
Le diversità etniche e culturali sono invece la ricchezza del popolo europeo.
E la nuova gioventù europea è qui a dimostrarlo e a pretenderne il riconoscimento.
Il futuro è nella solidarietà e condivisione.
Basta con il vecchiume (tristemente tragico) dei "nazionalismi", ormai (per fortuna) superati dalla storia!

––––––––– Inizio messaggio trascritto –––––––
Il giorno 31/mar/2017, alle ore 18:05, Giulio Saputo ha scritto:
> [...] video che ricorda alcuni splendidi momenti della nostra March For Europe
> https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1475391492491323&id=288163724547445

Bellissimo! Emozionante!
Complimenti a chi l'ha costruito
[Riprese, montaggio, audio ... tutto SPLENDIDO]
Video da conservare a futura memoria di questa giornata.

> Condividetelo ovunque
SUBITO, per quel poco che posso fare.

Bravo Giulio!

Saluti e auguri a tutti
––––––––––––––– Fine trascrizione ––––––

Cari lettori:
Condividetelo anche voi OVUNQUE !
E grazie dell'attenzione.
---

--------------
P.S.
Più di 10 mila a Roma sabato 25 marzo 2017. Questo è ormai accertato da tutti.

Ma in quello stesso giorno sono state CENTINAIA DI MIGLIAIA le persone che hanno partecipato, in questa o in quella città europea, alla locale "Marcia per l'Europa".

A Londra, per ammissione delle locali forze dell'ordine, alla "March for Europe" (sempre sabato 25 marzo 2017) hanno partecipato circa 50 mila manifestanti.
Due foto:




Vedere qua ––>Unite for Europe March - in pictures
Oppure: cercare con Google Immagini « London 25 march 2017 "March for Europe" »
Cioè: a)Clicca su "Google"; b) Scrivici London 25 march 2017 "March for Europe"; c) Scegli (e cliccaci su) Immagini

"March for Europe" anche ad Edimburgo e in altre città dell'UK
––> https://www.google.it/search?q=Edinburgh+march+25+%22March+for+Europe%22&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwjVsefnu4XTAhURkRQKHRalAFsQ_AUICCgD&biw=1145&bih=664#imgrc=e40qcMKr0Y9D2M:

davvero imponente è stata anche la manifestazione di Berlino (sempre sabato 25 marzo, e sempre come "Marcia per l'Europa").
––> So nah an Europa dran wie nie (tagesspiegel.de, 26\03\2017)
("Così vcino all'Euroma come mai successo prima")
Una foto:

Marsch für Europa. Zahlreiche Demonstranten nahmen am Samstag in Berlin an einer Pro-EU-Demonstration teil
["Marcia perl 'Europa!. Numerosi i dimostranti che hanno partecipato sabato a Berlino alla manifestazione pro-Unione Europea"]

Ciao ciao a tutti!


Ultima modifica di Erasmus il Lun 03 Apr 2017, 09:24, modificato 1 volta
avatar
Erasmus

Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 22.05.13
Località : Unione Europea

Tornare in alto Andare in basso

Re: La gioventù europea vuole gli Stati Uniti d'Europa

Messaggio Da einrix il Dom 02 Apr 2017, 13:59

Ti ringrazio, Erasmus, per avere dato il giusto risalto alle manifestazioni a favore di una Europa che diventi la nostra Patria.
Credo che si parlino troppe lingue che non vogliono essere relegate a dialetti, e i confini della cultura sono più impenetrabili dei muri che, quando si voglia davvero, basta solo abbatterli.

In genere le unioni avvengono sempre come atti di conquista; dall'Impero Romano, al Sacro Romano Impero, in Russia, in Cina o negli Stati Uniti. E le divisioni avvengono in conseguenza di disgregazioni, quando le economie e le anime dei popoli non si riesca più a tenerle assieme.

Per l'Europa è stata la guerra e l'occupazione anglo americana che hanno favorito le prime forme di integrazione, che per nostra fortuna si sono sviluppate per quasi ottant'anni, sino ai nostri giorni.

Oggi, quelle stesse forze, non traendone più tornaconto, si sono ritirate dall'Europa, proprio allo scopo di indebolirla, e nel contempo hanno riacceso i conflitti con la Russia ed in Medio Oriente, proprio per creare instabilità nel nostro continente. 

Trump svela con la sua rozzezza ciò che anche Obama e la sua amministrazione facevano e pensavano nel loro intimo.

Non credo che con l'Europa si possa andare un po più avanti nei gradi di integrazione, perché i nemici interni ed esterni, brigando attraverso la crisi economica e le guerre, alimentano le preoccupazioni e la paura, al punto da spingere ognuno a vedere nel proprio egoismo protettivo, la salvezza.

Il populismo europeo, costruito ad arte da certa stampa, serve appunto, per ridurre la forza della Politica e attraverso il discredito della politica a demolire l'Europa.

Credo che sia la stessa Loggia Massonica, non importa che si trovi in Gran Bretagna, in Scozia o negli Stati Uniti, che ha prodotto negli anni settanta la strategia della tensione in Italia e in Germania, quella che oggi mina l'unità dell'Europa. 


Senza voler sopravvalutare il suo ruolo, sulla massoneria sono molto belli questi dialoghi di Gotthold Ephraim Lessing che fa parlare ERNST e FALK, allo scopo di farci comprendere cosa fosse (siamo a metà del 1700) secondo lui - che ne faceva parte, quasi sicuramente per convenienza.

il link:
http://www.massoneriascozzese.it/testi/LESSING.pdf
[In questo documento ci sono tre dei cinque dialoghi... A Pag 682 delle Opere filosofiche di Lessing, a cura di Guido Ghia, Utet c'è la continuazione del quarto e quinto dialogo]
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum