AreaForum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

I nemici della Politica

Andare in basso

I nemici della Politica Empty I nemici della Politica

Messaggio Da einrix Gio 07 Apr 2016, 21:55

I nemici della Politica C48ec291f592aa73515d6e8c438ef786_ori_crop_MASTER__0x0-593x443


A mio avviso non sono solo quelli che fanno cattiva politica, di loro se ne parla spesso, ma quelli di cui se ne parla meno e che alimentano l'antipolitica.
Tra questi c'è il Corriere della Sera, che cavalca ogni occasione per indebolire strumentalmente la politica. Un esempio è quest'articolo:
http://www.corriere.it/cronache/16_aprile_07/tempra-rossa-potenza-nuove-carte-veleni-tensioni-dentro-governo-2262f674-fc3b-11e5-a926-0cdda7cf8be3.shtml

Solo il titolo:"Veleni e tensioni dentro il governo. Un dossier con foto contro Delrio", è tutto un programma di subdola allusione che serve a screditare tutti. Poi, l'articolo procede con la vicenda della Guidi, che ha subito dato le dimissioni, e non risulta inquisita, ma che deve essere "chiacchierata", attribuendo ad altri quello che poi di fatto fanno loro, al Corriere.

Il gioco è semplice: se un esecutivo è forte, non si piega agli interessi di chi è - facciamo un esempio emblematico - azionista del Corriere (il giornale di Lor Signori, per eccellenza, ma non il solo), così è bene renderlo debole, e come si fa lo si vede ogni giorno se si legge con una certa cura l'impostazione ed il contenuto delle notizie e degli articoli, di tutta una stampa specializzata in "allusioni".
Insomma Eco, con il suo penultimo libro: Numero zero, ha descritto bene in potenza, il mondo del Giornale di Berlusconi, del Corriere della Sera, di Libero, del Fatto Quotidiano, eccetera, per non dire di certa televisione allineata nel discredito della politica e dei politici, per lasciare senza difese il popolo che vuole welfare, pace, giustizia, libertà e democrazia. Tutte cose troppo costose per chi vuole ricchezza solo per se e la propria famiglia, o propugna la guerra. Il corriere si è spesso fatto avanti per consigliare a Renzi di intervenire in Siria, ma anche in Libia. Sempre con mezze parole, con i si dice, magari a Washington.

Apro questa discussione per annotare gli avvenimenti dal punto di vista di Eco e del suo Numero Zero, e sono sicuro che alla lunga, raccoglieremo materiale atto a comporre un mosaico che avrà una sua coerenza interna.


Buona notte, a domani.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

I nemici della Politica Empty Re: I nemici della Politica

Messaggio Da einrix Sab 09 Apr 2016, 08:55

Non sono un esperto in materia, ma approfittiamo di questa notizia, che casualmente viene dal Corriere per capire chi comanda e perché, sulla stampa.

 Cairo lancia offerta pubblica di scambio: punta al 100%
http://www.corriere.it/economia/16_aprile_08/rcs-cairo-lancia-offerta-b790f34e-fdbd-11e5-820b-500d9d51558a.shtml

http://media2.corriere.it/corriere/pdf/2016/Comunicato_Cairo_Communication.pdf

Non so chi sia Cairo e chi siano gli altri, ma bisogna incominciare a capire cosa siano e se è solo l'informazione il solo loro mestiere.

Due altri articoli da leggere con calma!

http://www.ilfoglio.it/economia/2016/04/08/lipotesi-cairo-dietro-alla-scalata-al-corriere-della-sera___1-v-140500-rubriche_c320.htm

http://formiche.net/2016/03/04/corriere-della-sera-repubblica-stampa-rcs-cairo/

Buona lettura. Si accettano contributi di riflessione.
Enrico.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

I nemici della Politica Empty Re: I nemici della Politica

Messaggio Da einrix Sab 09 Apr 2016, 21:24

Qui devo dire, che è la prima volta che qualcuno sostiene la mia ipotesi:

" Renzi ha anche fatto proiettare a ClasseDem la slide di una prima pagina del Corriere della Sera che parla di attacco alle toghe da parte sua e ha affermato invece di non aver invocato legittimi impedimenti ma di essersi detto pronto a fare chiarezza. Tornando sull’emendamento Tempa Rossa ha sostenuto di aver chiesto che si arrivi a sentenza e rivolge «un gigantesco applauso alla Procura e ai magistrati di una città di cui nessuno immagina la leadership da questo punto di vista, ma è Marsala la città con i tempi della giustizia più rapidi in assoluto»."
Guardate adesso chi ne da la notizia?

http://www.corriere.it/politica/16_aprile_09/renzi-inchiesta-potenza-tempa-rossa-offensiva-mediatica-non-casuale-00aab7ae-fe72-11e5-9678-8403d0d80f1f.shtml

Casualmente, guarda un po, si tratta proprio del Corriere della Sera, che ha mio giudizio ha costruito l'antipolitica, quando ha visto che il suo Berlusconi, non ce la faceva a tenere il paese. Così hanno preferito indebolire la democrazia proprio mettendo in cattiva luce la politica in un paese che se potesse non vorrebbe pagare le tasse, ed in certe regioni vorrebbe pure governare con la lupara. A lor signori va bene così, che il paese sia debole e poco governabile, per farsi gli affari con maggiore tranquillità, come hanno fatto per decenni.

Ma i giornali fanno tutto ciò con destrezza, aspettando i momenti buoni, che in qualche modo gli vengono forniti dal "qualcuno di turno". Nel tempo restante fidelizzano i propri lettori, ed al momento giusto, gli infilano la pulce.
Non tanto paradossalmente, qui ce lo dice lo stesso Corriere, di Renzi, che mostra la slide di una prima pagina dello stesso (guarda il caso) Corriere della Sera, che parla di attacco alle toghe da parte sua, mentre ha affermato invece, di non aver invocato legittimi impedimenti, ma di essersi detto pronto a fare chiarezza. Tanto sono sicuri di se e dei propri fedeli lettori, questi giornalisti e questi giornali da Numero Zero! 
Certi magistrati sono talvolta "il qualcuno di turno", ma i veri artefici della macchina del fango e dell'antipolitica, sono loro: i giornali ed i giornalisti, che obbediscono solo alle lobby e non hanno deontologia.


Buona notte
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

I nemici della Politica Empty Re: I nemici della Politica

Messaggio Da einrix Dom 10 Apr 2016, 12:01

I nemici della Politica 114855709-70b85f7c-32bb-4c40-b557-2e01ccef3f26
su La Repubblica non si parla di attacco alla stampa, ma di attacco di Renzi ai pm:

Stop a intercettazioni, serve nuova legge.
http://www.repubblica.it/politica/2016/04/09/news/attacco_renzi_ai_pm_stop_a_intercettazioni_serve_nuova_legge-137246879/?ref=HREC1-6
In realtà la legge c'è, anche se è ferma al Senato. Credo che si debba trovare un modo per farla andare in porto. Anche tra o pm ce ne sono di buoni e cattivi, come del resto è per i cittadini.
Sono pm anche quelli che in Egitto indagano sulla morte di Regeni. Li perché il potere mostra i denti, se ne guardano bene dal disturbarlo. Qui, al contrario, se ne fanno beffe, talvolta a ragione, e talvolta a torto, grazie alle libertà che ogni cittadino possiede.
Una legge sulle intercettazioni che  non proibisca di farle, ma che impedisca la diffamazione di gente non indagata e comunque coinvolta, è un atto dovuto alla privacy di cui ci si riempie la bocca.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

I nemici della Politica Empty Re: I nemici della Politica

Messaggio Da einrix Dom 10 Apr 2016, 16:11

un discorso abbozzato...

Da che cosa deriva il clima d'opinione e la soddisfazione o l'insoddisfazione degli elettori? Sicuramente dai fatti concreti, che però hanno bisogno di tempi lunghi per incidere sulle persone. Mentre sul breve, ciò che conta è la buona stampa o la cattiva stampa. Se fosse una stampa di informazione corretta, aderente alla realtà, influirebbe sugli umori degli elettori con la velocità dei fatti, mentre se non è corretta, allora vola con la velocità della scandalo, anzi, della ipotesi o supposizione-insinuazione dello scandalo. Sta tutta li la forza e la debolezza del governo e la forza e la debolezza della stampa. Ma perché la stampa dovrebbe accelerare i processi umorali degli elettori. Solo perché quello è un sistema per vendere più giornali? Può anche darsi. Ma può darsi pure che vi sia chi è interessato ad indebolire l'esecutivo per rafforzare una qualche "Loggia Coperta" che abbia interesse a tenere con le briglie il governo, costruendo qualche forma di ricatto. Gli esempi, anche in questi giorni non mancano, ed anche le tifoserie sono pronte ad amplificare ogni segnale.
Ad esempio, gli Stati Uniti hanno interesse che l'Europa sia unita e forte? La mia risposta è no. E' quella la ragione per la quale, tanto per fare un esempio, l'ambasciatore americano, qualche anno fa invita Grillo in ambasciata. Un governo grillino, per l'Europa sarebbe una disgrazia, alla pari del governo ungherese o polacco. Quindi, visto da altri punti di vista Grillo va molto meglio di Renzi che lavora per una Europa più coesa. Credo che il Corriere, e non solo il Corriere sia infiltrato da poteri anti europeisti e filo americani, e parlando di "Loggia" non credo d'andare troppo lontano.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

I nemici della Politica Empty Re: I nemici della Politica

Messaggio Da einrix Ven 22 Apr 2016, 21:48

leggetevi questo articolo
http://www.corriere.it/extra-per-voi/2016/04/18/target-killing-uomini-ombra-servizi-guerra-segreta-putin-22d5538c-056d-11e6-9d1f-916c0ba5b897.shtml

e poi ditemi se ne avete visti di analoghi, pubblicati dal Corriere, che riguardassero la GB o gli USA. Perché di sicuro queste cose le fanno tutti. Pensate agli USA che rapiscono Abu Mazen e lo trasferiscono con un aereo in un carcere cairota... Per la GB dobbiamo accontentarci dei film di 007,ma non è che la verità caschi molto lontana, specie quando addestrano terroristi in Afganistan o in Siria...
La mia conclusione è che il Corriere della Sera sia un giornale che deve far parte di una qualche Loggia sovra nazionale che intende pilotare interessi di parte. E punta ad indebolire le istituzioni in Italia con le sue campagne di diffamazione politica, ma anche sull'estero non scherza. Vi ricordate quando forzava Renzi ad intervenire in Siria? E credo che quella Loggia si trovi nel mondo anglosassone, tra Londra e New York. Fatto questo lavoro sporco, poi torna a fidelizzare i suoi lettori con articoli di ordinaria amministrazione. In fondo a che serve la serva se non serve?

P.S. Anche la vicenda Davigo, pilotata con una intervista mirata del Corriere, fa parte di questo sporco gioco transnazionale.
Io me la prendo col Corriere solo in modo emblematico, ma non credo che sia il solo giornale a riscuotere le buste paga dagli stessi nemici della Politica, e dovrei aggiungere dell'Europa e della nostra democrazia. Per certa gente la Guerra Fredda non deve mai finire.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

I nemici della Politica Empty Re: I nemici della Politica

Messaggio Da einrix Sab 23 Apr 2016, 12:15

In questo pezzo, riabilito Aldo Cazzullo, anche se non modifico il mio pensiero su giornali come il Corriere e Affini.
-----------------------------------------

I nemici della Politica O-DAVIGO-facebook

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/04/23/giustizia-tutti-contro-piercamillo-davigo-bruti-anm-non-esca-dal-ruolo-cantone-mani-pulite-non-sradico-la-corruzione/2665185/

Cosa più unica che rara, il Fango Quotidiano, per una volta torna ad essere il Fatto Quotidiano. Non prende per oro colato le accuse di Davigo, e dà voce a Cantone e Bruti Liberati che contestano quegli atteggiamenti qualunquisti. Lo stesso Ingroia, pur dando ragione a Davigo, poi nei fatti ci spiega che Davigo ha torto.

Nell'intervista al Corriere, è Cantone che ristabilisce una linea di equilibrio.



Partiamo dalle Domande di Aldo Cazzullo a Davigo. Dato che le domande sono sempre lo specchio di dove si voglia andare a parare con le risposte. Specie se si conosce il pensiero dell'intervistato.
-  Dottor Davigo, com’è cambiata l’Italia da allora?(il riferimento è a Mani Pulite).
-  Qual era il contesto?
-  Ma Forlani si dimise, Craxi morì ad Hammamet. Occhetto e D’Alema restarono al loro posto.(frecciatina polemica?)
- Il Paese era con voi.
-  Oggi la situazione è come allora?
- Davvero pensa questo del nostro Paese?
-  Fu Berlusconi a fermarvi?
- Con Renzi come va?
- Renzi ricorda spesso di aver aumentato le pene e di conseguenza la prescrizione per i corrotti.
- Perché Cantone ha smesso di dirlo?
- Quindi si ruba più di prima?
-  Com’è la nuova legge sulla responsabilità civile dei magistrati?
- In Italia ci sono troppi avvocati?
- E ci sono troppi pochi magistrati?
- Ci sono troppi magistrati in politica?

Le domande di Aldo Cazzullo a Davigo, non sono per nulla tendenziose, e Davigo è appena stato eletto ad una alta carica nel sindacato dei magistrati, quindi non mi pare fuori luogo la sua intervista. Sono le risposte di Davigo che mettono in evidenza un personaggio imbarazzante (mi ricorda un Presidente picconatore) (leggetevi l'intervista), che a mio avviso ha sfruttato troppo, senza esserne all'altezza, le fortune di Mani Pulite, il cui vero artefice fu il discreto Borrelli. E Aldo Cazzullo, come giornalista, dimostra di essere una persona seria (avevo avuto dei dubbi leggendo l'intervista a Davigo, ma la colpa era da ricercarsi più nelle risposte di Davigo), proprio perché subito dopo, intervista Cantone, per ristabilire un equilibrio dialettico nell'intorno della verità, che è sempre problematica.

Qui c'è il link alla prima intervista di Cazzullo a Davigo:
http://www.corriere.it/politica/16_aprile_22/davigo-politici-continuano-rubare-ma-non-si-vergognano-piu-86ad1ea2-07f3-11e6-baf8-98a4d70964e5.shtml

Le domande di Aldo Cazzullo a Cantone, dipendono dalle risposte date da Davigo, e servono proprio a mettere a confronto i problemi di entrambi. Anche qui mettiamo in evidenza le domande, per vedere se in esse c'è il desiderio di capire o se sono solo strumenti per preparare qualche forma di diffamazione della politica. Per le risposte c'è il link all'articolo.

-  Dottor Cantone, lei è presidente dell’Autorità anticorruzione. Piercamillo Davigo sostiene che in Italia hanno vinto i corrotti. E lei?
-  Quindi non è vero che oggi è peggio di Tangentopoli?
-  Anche Davigo parla di prevenzione, di agenti infiltrati che incastrino i politici. E dice che pure lei, fino a qualche tempo fa, ne parlava.
-  Se i politici smettessero di rubare darebbero una bella mano, non crede?
-  Il sentire diffuso è che il governo stia facendo poco contro la corruzione, e usi lei come foglia di fico.
-  Non direi: potete intervenire solo sugli appalti sopra i 5 milioni di euro, escludendo il 95% dei contratti.(qui Cantone gli risponde che non è come dice il giornalista)
- Però continuano gli scandali. E gli arresti.
- È d’accordo con Renzi che parla di «barbarie giustizialista»?
- I paragoni sono sempre impossibili, ma viene in mente che, in un contesto diverso, Falcone quando andò a lavorare per il ministero di Grazia e Giustizia si ritrovò isolato
- Chi le ha fatto pressioni?
- In Italia servono più carceri?
- Ci sono troppi magistrati in politica?
- Lei la politica non la farà mai?

Insomma, non ravviso nulla di particolare in queste domande, e le risposte di Cantone, sono esemplarmente quelle di uno che fa magistratura, come Davigo mai avrebbe saputo fare senza l'aiuto ed il concorso di Borrelli. Ed ora, grazie alla sbadataggine di molta gente, si da pure delle arie!

Link all'intervista a Cantone:
http://www.corriere.it/politica/16_aprile_23/cantone-antimafia-non-si-risolve-tutto-le-manette-4ca598f8-08be-11e6-bb7c-24926a577cc5.shtml
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

I nemici della Politica Empty Re: I nemici della Politica

Messaggio Da einrix Sab 23 Apr 2016, 18:49

23/04/2016 19:16
                               
 Orlando:no polemiche, contano risultati
 Il ministro della Giustizia, Orlando, 
 interviene nel dibattito politico aper-
 to dalle parole di Piercamillo Davigo.

 I "riconoscimenti" arrivati nelle ulti-
 me ore in sede internazionale "non sono
 un patrimonio che appartiene al gover-
 no, ma al Paese", ha scritto il Guarda-
 sigilli su Facebook, dopo gli incontri
 avuti a Washington e New York. Poi    
 l'invito ad abbassare i toni: "Dobbiamo
 evitare di travolgere il Paese nelle  
 polemiche quotidiane ricercando siner-
 gia e leale collaborazione tra tutti i
 soggetti della giurisdizione".        

Per uno rissoso come Davigo, queste carezze devono sembrare pugni nello stomaco. E se li merita questo magistrato, che crede di fare tutto lui.
E poi, come presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati, è un bel po responsabile la sua categoria: i magistrati: se certi delitti resistono.
E' come se l'Associazione Nazionale dei Medici incolpasse la politica per le malattie che affliggono il paese.
O l'Associazione Nazionale degli ingegneri, incolpassero la politica del degrado urbanistico del paese.
E come se il Papa incolpasse la politica della mancanza di fede che sta secolarizzando un mondo edonistico e lontano dall'esperienza spirituale.
E si potrebbe andare avanti con l'Associazione Nazionale dei Barbieri, con quella degli insegnanti, con quella degli imprenditori, con quella dello Sport, e così via, con tutte le Arti&Mestieri del Mondo.
Quando tutta l'umanità del nostro paese vi fosse rappresentata, in questa disputa sulle responsabilità della politica, anche L'Associazione Nazionale dei Politici potrebbe accusare la politica di essere responsabile di ogni nefandezza, chiudendo così il cerchio della ragione e dei torti.


Spiacenti. La politica ci serve perché non siamo né ricchi e né padroni delle ferriere.
Il nostro potere sta proprio nella politica, nel poter far politica in libertà per rivendicare il nostro ruolo, e per mettere al loro posto quelle categorie, che pur godendo di lauti guadagni e privilegi, non fanno ciò che dovrebbero.
E quindi diciamo ai magistrati di far bene i magistrati, ai medici di far bene i medici, agli ingegneri di far bene gli ingegneri, ai barbieri, agli insegnanti, agli imprenditori ed agli sportivi, di vivere ed operare altrettanto bene nella società, come amici, non come nemici.
In quella cornice, la politica apparirà molto diversa da ciò che i nostri nemici, i miei nemici, vogliono porla, proprio per renderla inerme, al fine di ricattarla. Faremo in modo che i nostri nemici non riescano in questa loro opera di delegittimazione, specie adesso che al governo c'è un pezzetto di sinistra.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

I nemici della Politica Empty Re: I nemici della Politica

Messaggio Da einrix Sab 23 Apr 2016, 20:43

23/04/2016 20:42
                                
 Anm, Minisci: "Non vogliamo lo scontro"
 Il segretario generale dell'Associazio-
 ne nazionale magistrati, Minisci, pre-
 cisa che "l'Anm non intende alimentare
 lo scontro, avendo come unico obiettivo
 quello del funzionamento del sistema  
 giudiziario".                         

 E assicura: l'Anm "sarà un interlocuto-
 re istituzionale rigoroso e determinato
 senza fare sconti". "L'Anm non ha nemi-
 ci". Poi sulle parole del presidente  
 Davigo: "Non avevamo dubbi che, come da
 lui precisato,non avessero alcun inten-
 to di generalizzazione,ma si riferisse-
 ro a fatti accaduti e provati".       

C'é da ridere per queste dichiarazioni che tendono a stemperare il clima.
Sta di fatto che Davigo, tentando di oltrepassare il Rubicone, c'è cascato dentro come un allocco.

[...] "come da lui precisato,non avessero alcun intento di generalizzazione, ma si riferissero a fatti accaduti e provati"...
I nemici della Politica 1555281083
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

I nemici della Politica Empty Re: I nemici della Politica

Messaggio Da einrix Sab 23 Apr 2016, 22:03

Gli hanno passato una splendida palla...!


Matteo Renzi torna sul tema dei rapporti tra magistrati e politici. Chiede "rispetto". E aggiunge: "Tutti i giorni leggo polemiche tra politici e magistrati. Un film già visto per troppi anni. Personalmente ammiro i moltissimi magistrati che cercano di fare bene il loro dovere. E anche i moltissimi politici che provano a fare altrettanto. Il rapporto tra politici e magistrati deve essere molto semplice: il politico rispetta i magistrati e aspetta le sentenze. Il magistrato applica la legge e condanna i colpevoli. Io rispetto i magistrati e aspetto le sentenze. Buon lavoro a tutti".

Elementare Watson!

il link:
http://www.repubblica.it/politica/2016/04/23/news/renzi_serve_rispetto_tra_magistratura_e_politica_-138276797/?ref=HRER1-1
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

I nemici della Politica Empty Re: I nemici della Politica

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.