AreaForum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Leggo, oggi su Repubblica

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da einrix Dom 22 Dic 2013, 14:23

Rossoverde ha scritto:
Si, facciamola finita, visto che pur di avallare il finanziamento pubblico ai partiti arrivi a stravolgere il senso letterale del portato della norma costituzionale. Se il legislatore costituzionale avesse voluto il finanziamento pubblico lo avrebbe detto visto che si tratta di associazioni private di cittadini, non lo ha detto, se lo sono inventati in parlamento i partiti per finanziarsi, un successivo referendum lo abolì, e questi che s'inventarono : una macchina mangiasoldi a favore dei partiti. E non mi dilungo sulla sua successiva e continua crescita in costi per il contribuente.
Metodo democratico è riferito alla determinazione della politica nazionale ,non alla struttura del partito. Soggetto, complemento di mezzo e complemento oggetto, più chiaro di così, ma capisco che a te serve in tutt'altro senso. Poi , con fior di giuristi  da Violante, Rodotà, Cordero, Zagrebeski, ed altri, nessuno s'è mai sognato di in base al 49 di supporre l' incostituzionalità di Forza Italia e poi Pdl nonostante fosse e sia chiaramente un partito padronale, a parte che dal Pdl è nata un' altra formazione politica.
 
Rossoverde, con te è una lotta impari. Non sai neppure leggere la Costituzione e ti inventi i significati che vuoi. Non citarla che fai più bella figura.
Capisco che tu ne avresti voluta un'altra, così come la pensi, ma non è così, quindi fai prima a dire quello che pensi tu, piuttosto che tirare in ballo leggi che non sono pane per i tuoi denti.
 
Ad ogni modo, oggi in parlamento ci sono tanti di quei deputati e senatori del M5S che mangiano e bevono sulle mie spalle, in più facendo casino. Basta vedere quella sciagurata legge sulle provincie, voluta da Lega, M5S, anche PdL, insieme a Di Pietro, pur di sollevare un polverone sui risparmi che si potevano fare - gulp. Adesso che occorre portare in porto quella schifezza, che non se ne può più, neppure la votano, dato che adesso non è più utile ai loro scopi propagandistici. Ormai fa bene il governo a chiudere quella ignobile partita, aperta da gente ignobile, dato che se non lo facesse, apriti cielo: per quelle spinte irrazionali più legate alla psicologia dell'elettore che viene masturbata, che, problema reale del paese.
 
Oggi, il deputato Chaoucki si è chiuso nel centro di detenzione di Lampedusa, grazie alle politiche che partendo dalla Lega, passando per Alfano e arrivando sino a Grillo-Casaleggio, stanno facendo vergognare, quanti come me non sopportano un paese che sia forte con i deboli e debole con i forti. Se non avesse vinto Grillo, Bersani ci avrebbe tolto da questa situazione vergognosa, e tu caro Rossoverde hai fatto di tutto perché Bersani perdesse, e continui a menarla con i costi della politica, come se fossero un problema serio. Non lo sono: i problemi seri sono altri.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da Rossoverde Dom 22 Dic 2013, 17:31

einrix ha scritto:
 
Rossoverde, con te è una lotta impari. Non sai neppure leggere la Costituzione e ti inventi i significati che vuoi. Non citarla che fai più bella figura.
Capisco che tu ne avresti voluta un'altra, così come la pensi, ma non è così, quindi fai prima a dire quello che pensi tu, piuttosto che tirare in ballo leggi che non sono pane per i tuoi denti.
 
Ad ogni modo, oggi in parlamento ci sono tanti di quei deputati e senatori del M5S che mangiano e bevono sulle mie spalle, in più facendo casino. Basta vedere quella sciagurata legge sulle provincie, voluta da Lega, M5S, anche PdL, insieme a Di Pietro, pur di sollevare un polverone sui risparmi che si potevano fare - gulp. Adesso che occorre portare in porto quella schifezza, che non se ne può più, neppure la votano, dato che adesso non è più utile ai loro scopi propagandistici. Ormai fa bene il governo a chiudere quella ignobile partita, aperta da gente ignobile, dato che se non lo facesse, apriti cielo: per quelle spinte irrazionali più legate alla psicologia dell'elettore che viene masturbata, che, problema reale del paese.
 
Oggi, il deputato Chaoucki si è chiuso nel centro di detenzione di Lampedusa, grazie alle politiche che partendo dalla Lega, passando per Alfano e arrivando sino a Grillo-Casaleggio, stanno facendo vergognare, quanti come me non sopportano un paese che sia forte con i deboli e debole con i forti. Se non avesse vinto Grillo, Bersani ci avrebbe tolto da questa situazione vergognosa, e tu caro Rossoverde hai fatto di tutto perché Bersani perdesse, e continui a menarla con i costi della politica, come se fossero un problema serio. Non lo sono: i problemi seri sono altri.
 Einrix, ipse dixit: Non sai neppure leggere la Costituzione e ti inventi i significati che vuoi. Non citarla che fai più bella figura.
Capisco che tu ne avresti voluta un'altra, così come la pensi, ma non è così, quindi fai prima a dire quello che pensi tu, piuttosto che tirare in ballo leggi che non sono pane per i tuoi denti.

Sei già finito nell'angolo e ti dimeni scompostamente? mi dispiace per te, chissà cosa faresti per negare l' evidenza e giustificare tutti i voleri del Pd, purtroppo per te l'art.49 è talmente semplice e lineare, che faresti più bella figura a ritirarti in buon ordine e non cercare , inutilmente, di menar il can per l'aia, come suol dirsi. Accontentati di Renzi che non è peggio di Bersani, la sostanza del Pd  non sono i nomi ma quello che ha fatto e non ha fatto quando poteva fare. Cordialmente ti saluto.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da einrix Dom 22 Dic 2013, 22:29

Questa sera ho mandato gli auguri di Buone feste a parenti e ad amici, così approfitto per salutare e fare gli auguri anche a voi:

Buon Natale e Miglior Anno Nuovo

Enrico
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da afam Dom 22 Dic 2013, 22:37

Grazie!!! E, affettuosamente, ricambio! Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 780668378
afam
afam

Messaggi : 262
Data d'iscrizione : 17.04.13
Età : 87
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da Erasmus Mer 01 Gen 2014, 23:05

einrix ha scritto:   [...] Basta vedere quella sciagurata legge sulle provincie, voluta da Lega, M5S, anche PdL, insieme a Di Pietro, [...]
Metto le mani avanti dichiarandomi abbastanza ignorante di cose recenti italiane.
E tuttavia, sono sicuro che i parlamentari del M5S ci sono solo dalle ultime elezioni politiche (24-25 febbraio 2013) e che Di Pietro proprio da quelle elezioni non è più parlamentare.
Come cacchio abbiano fatto a volere "quella sciagurata legge sulle provincie" (di cui, confesso, non so assolutamente nulla) «Lega, M5S, anche PdL, insieme a Di Pietro» Dio solo lo sa! Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 598612878


 Anzi no: nemmeno Dio lo sa! E' semplicemente impossibile. Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 3819238523
-------
Bye, bye
Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 2340671648
Erasmus
Erasmus

Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 22.05.13
Località : Unione Europea

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da Erasmus Gio 02 Gen 2014, 12:46

cireno ha scritto:-qui le scuole di pensiero sono varie e il dibattito è aperto

la vostrra "scuola di pensiero" qual è? Che ne pensate?
Che è una presa per i fondelli!
E la metto in relazione col fatto che il porcellum, partorito prima ancora delle elezioni del 2006, non è ancora stato ammazzato!
La "casta" partitocratica rimane ben radicata, difficile da indebolire. D'altra parte i vari gruppi parlamentari sono, in fondo, il "braccio destro" della casta. Le scelte politiche (si fa per dire!) le fanno i partiti. Poi il parlamento le rende operative. Quando sono in gioco gli interessi ... "trasversali" di partiti e parlamentari è più facile anche trovare una maggioranza che approva porcella e quant'altro.
[L'altro giorno ho ascoltato Napolitano. Dice cose sacrosante. Tutti (o quasi) a dire bene del suo discorso, come se le denunce di comportamenti inaccettabili riguardassero sempre gli altri.
Sarà dura invertire questa linea di marcia conservatrice dei privilegi delle "caste". 
[Oltre a quella dei politicanti, mettici pure anche la casta dei legulei (magistrati e avvocati).]

Ciao, Cireno!
[Ho letto dove mi saluti e mi fai gli auguri!]

Ciao a tutti

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 2340671648
Erasmus
Erasmus

Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 22.05.13
Località : Unione Europea

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da einrix Dom 05 Gen 2014, 16:09

Erasmus ha scritto:
Metto le mani avanti dichiarandomi abbastanza ignorante di cose recenti italiane.
E tuttavia, sono sicuro che i parlamentari del M5S ci sono solo dalle ultime elezioni politiche (24-25 febbraio 2013) e che Di Pietro proprio da quelle elezioni non è più parlamentare.
Come cacchio abbiano fatto a volere "quella sciagurata legge sulle provincie" (di cui, confesso, non so assolutamente nulla) «Lega, M5S, anche PdL, insieme a Di Pietro» Dio solo lo sa! Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 598612878


 Anzi no: nemmeno Dio lo sa! E' semplicemente impossibile. Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 3819238523
-------
Bye, bye
Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 2340671648
Se ne parla da molti anni, e Grillo, anche se non aveva un partito, è in tribuna dal tempo del Vaffa Day a Piazza Navona, manifestazione fatta anche con i suoi soldi. Quegli argomenti scemi, sono stati il loro cavallo di battaglia (della partita era Di Pietro) in relazione ai costi della politica. Come se non ci fossero anche i costi dei comici, quando guadagnano duecento volte un operaio, proprio come quello strozzino di Marchionne che non fa il comico. Le Province sono uno strumento di coordinamento dei comuni in relazione a servizi comuni e territorio, la dove la regione non ha né il ruolo e né la forza, per farlo. Già nell'altro Parlamento, Monti, sulla spinta di questi satiri, supportati pesantemente dalla stampa liberale-liberista, aveva varato una legge di liquidazione delle Provincie. Quello che gli altri governi stanno facendo, è l'atto esecutivo di quegli impegni sciaguratamente già presi.

Sono convinto che le province saranno sostituite da "Carrozzoni" più costosi e meno efficienti, che cambieranno soltanto di nome.; tanto quelle cose che facevano le provincie, qualcuno dovrà sempre farle.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da einrix Dom 05 Gen 2014, 16:15

Come generalizzi, Erasmus. Dubito molto di chi generalizza troppo. Generalizzare non equivale sempre andare ai principi. Il Porcellum privava gli elettori di quei partiti che non facevano primarie, o che le facevano in modo fasullo come il M5S, di poter scegliere i loro rappresentanti. Il PD ha fatto le primarie e perciò ha scelto prima e dopo la sua classe dirigente. Quindi, il porcellum è stato ammazzato dal PD, già dalle scorse elezioni. Il problema è di quei partiti lo hanno mantenuto per forzare scelte di personaggi che fossero più fedeli a Grillo o a Berlusconi, che al paese. I loro elettori, li hanno votati lo stesso, e poi se ne lamentano come te, senza un bricciolo di coerenza. E avere almeno il buon senso di tacere o di chiedere scusa, è chiedere troppo?
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da cireno Dom 05 Gen 2014, 16:18

Le Province no andrebbero abolite, semmai da abolire sarebbero le Regioni. Perchè? Come perchè? I motivi sono talmente evidenti che non dovrei nemmeno pensare che qualcuno che legge non li conosca.

Legge elettorale deve essere a doppio turno, tutte le altre, salvo forse quella inglese, sono assurde.
Grillo anche in questo caso si è rivelato per quello che è: un buffone pericoloso

Renzi poteva anche risparmiarsi quella coglionata di domanda "chi?"  riferendosi a Fassina. Se questo sarà il modus di Renzi credo che non farà molta strada. Io ho votato Civati, e per secondo avrei votato Cuperlo: sono sempre più convinto di aver votato giusto.
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da einrix Dom 05 Gen 2014, 18:53

Renzi chi?
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da Rossoverde Dom 05 Gen 2014, 20:36

einrix ha scritto:Renzi chi?
Quello che garbatamente ha fottuto il partito agli ex Ds, anche se non ce ne era assolutamente bisogno, tanto la componente ex Ds era nei fatti più a dx della ex componente Margherita, ma va a finire che Renzi diventa la sx del PD, e a Bersani momenti viene un coccolone.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da einrix Dom 05 Gen 2014, 21:37

Caro Rossoverde, vedi solo quello che ti piace vedere, ma sei amche cinico, quando dici che a Bersani a momenti viene un coccolone, proprio quando è in sala operatoria sotto i ferri. A me non verrebbe di augurare a nessuno una emorragia cerebrale, neppure se fosse il mio peggior nemico. I cinici non mi piacciono e basta.

Auguro a Bersani una pronta guarigione, e a Renzi, di fare bene il suo lavoro di segretario del PD.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da Rossoverde Lun 06 Gen 2014, 07:05

einrix ha scritto:Caro Rossoverde, vedi solo quello che ti piace vedere, ma sei amche cinico, quando dici che a Bersani a momenti viene un coccolone, proprio quando è in sala operatoria sotto i ferri. A me non verrebbe di augurare a nessuno una emorragia cerebrale, neppure se fosse il mio peggior nemico. I cinici non mi piacciono e basta.

Auguro a Bersani una pronta guarigione, e a Renzi, di fare bene il suo lavoro di segretario del PD.
Renzi chi?,eri tu che ti chiedevi ironicamente chi era Renzi, ti ho solo ben evidenziato chi è Renzi, quello è Renzi, e a te va molto bene fra l'altro al di la di chi dici d'aver votato, eppoi ripeto; quello è il PD. Non è che io sia cinico o meno, purtroppo è andata così, ed agli ex Ds, non resta che adeguarsi reggendo il moccolo al Berlusconrenzismo, del resto, basta e avanza, vedere il corteo di transfughi e da ultimo la Serracchiani che cazzia Fassina, siamo alle comiche finali, certo che lo spettacolo non è male.
In quanto a Bersani, non gli ho augurato un bel niente, e niente gli auguro, auguro solo ai milioni d'italiani di ricevere lo stesso trattamento nei pronto soccorso d'Italia ,anche se so , per esperienza, che non è così. Enrico, ormai hai 70 anni, renditi conto che stai correndo dietro al niente, sono perfettamente intercambiabili fra loro, come su un album di figurine, quando le hai incollate non sai neppure più quale doveva essere la loro collocazione iniziale prevista. Un cordiale saluto.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da cireno Lun 06 Gen 2014, 07:50

Io non so che ospedali conosce Rossoverde ma quelli che conosco io, per la mia personale esperienza (mia madre, mio padre, io stesso), quantomeno per quel che riguarda il Prontosoccorso, sono ottimi, anzi superiori a quelli di molte nazioni, leggi la Gran Bretagna per esempio, che se la tirano.
Sicuramente ci saranno anche isole di inefficienza ma grazie a Dio abbiamo Grillo che con le sue urla, i suoi insulti e le sue cazzate verbali, riuscirà certamente, quando riuscirà a mandare al governo i suoi Crimi, a risolvere anche questo problema.

PS Tutti hanno fatto auguri a Bersani, tutti i politici, da Casini a Berlusconi alla Merkel, Hollande ecc. Mancano solo quelli del buffone: Grillo e i suoi talebani sono assenti. Del resto loro sono specializzati in insulti, che volete gli importino auguri, complimenti e cose varie di buona educazione?
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da einrix Lun 06 Gen 2014, 10:21

Vedi, caro Rossoverde, io non ho nulla contro Renzi in se, come persona; anzi, visto dove è arrivato dimostra pure di avere delle qualità (che non sono necessariamente quelle di un leader politico che abbia capacità e visione).
 
Renzi, è il prodotto, come del resto Berlusconi e Grillo, di questo sistema di informazione che disinforma con scopi ben precisi: indebbolire la classe politica che sostiene questo stato che alcuni ritengono ormai occupato dai comunisti. E in quella enunciazione, non vanno poi tanto lontano, data la grande integrazione sociale che una nazione moderna deve possedere. Smantellare lo stato sociale non è facile se non si smantella la classe politica che lo ha messo in piedi.
Naturalmente, quando si mettono in campo tossine di una qualche natura, poi, nei popoli nascono antidoti, un antidoto canceroso è il grillismo, mentre un antidoto buono è Renzi, con i limiti di un antidoto che deve fronteggiare solo un problema di una certa natura, e nel nostro caso, di comunicazione.
 
E' sotto gli occhi di tutti il fatto che ora Renzi cavalchi proprio quella stampa che lavora contro il sistema democratico. Si tratta adesso di vedere come quella stampa, riesca a scrollarselo di dosso, a disarcionarlo, perché anche chi avvelena i pozzi, trova sempre veleni più potenti, a cui è sempre più difficile rispondere con contromosse.
 
Capisco che tu non abbia capito un accidente di quello che ho scritto, caro Rossoverde, ma non ha importanza, tanto c'è chi di sicuro chi avrà capito.
 
In quanto al Bersani, il tuo: " non gli ho augurato proprio un bel niente", è vero, ma io ti ho definito cinico perché hai parlato di "gli viene un coccolone" quando ormai l'aneurisma, Bersani, ce lo aveva già - e non gli doveva più venire per gli auguri tuoi o di qualcun'altro -  ed era sotto i ferri del chirurgo. Solo un cinico potrebbe esprimersi come ti sei espresso tu, e solo un cinico imbroglione poi, ritratterebbe tutto, come stai facendo tu, contro ogni evidenza.
 
Avresti dovuto solo chiedere scusa, senza cercare di coprirti con altre menzogne, ma il pudore non appartiene ai cinici, quindi trovo abbastanza logico il tuo modo di intervenire nella discussione e rispondere.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da cireno Lun 06 Gen 2014, 11:21

einrix ha scritto:
 
Renzi, è il prodotto, come del resto Berlusconi e Grillo, di questo sistema di informazione che disinforma con scopi ben precisi: indebbolire la classe politica che sostiene questo stato che alcuni ritengono ormai occupato dai comunisti. E in quella enunciazione, non vanno poi tanto lontano, data la grande integrazione sociale che una nazione moderna deve possedere. Smantellare lo stato sociale non è facile se non si smantella la classe politica che lo ha messo in piedi.
Naturalmente, quando si mettono in campo tossine di una qualche natura, poi, nei popoli nascono antidoti, un antidoto canceroso è il grillismo, mentre un antidoto buono è Renzi, con i limiti di un antidoto che deve fronteggiare solo un problema di una certa natura, e nel nostro caso, di comunicazione.
 
E' sotto gli occhi di tutti il fatto che ora Renzi cavalchi proprio quella stampa che lavora contro il sistema democratico. Si tratta adesso di vedere come quella stampa, riesca a scrollarselo di dosso, a disarcionarlo, perché anche chi avvelena i pozzi, trova sempre veleni più potenti, a cui è sempre più difficile rispondere con contromosse.
 
Non avrei potuto esprimermi meglio. Ti consiglio un libro che sto leggendo come fosse un romanzo di fantascienza
per favore compralo e leggilo

LUCIANO GALLINO - IL COLPO DI STATO DI BANCHE E GOVERNI (L'attacco alla democrazia in Europa)
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da Rossoverde Lun 06 Gen 2014, 12:01

einrix ha scritto:Vedi, caro Rossoverde, io non ho nulla contro Renzi in se, come persona; anzi, visto dove è arrivato dimostra pure di avere delle qualità (che non sono necessariamente quelle di un leader politico che abbia capacità e visione).
 
Renzi, è il prodotto, come del resto Berlusconi e Grillo, di questo sistema di informazione che disinforma con scopi ben precisi: indebbolire la classe politica che sostiene questo stato che alcuni ritengono ormai occupato dai comunisti. E in quella enunciazione, non vanno poi tanto lontano, data la grande integrazione sociale che una nazione moderna deve possedere. Smantellare lo stato sociale non è facile se non si smantella la classe politica che lo ha messo in piedi.
Naturalmente, quando si mettono in campo tossine di una qualche natura, poi, nei popoli nascono antidoti, un antidoto canceroso è il grillismo, mentre un antidoto buono è Renzi, con i limiti di un antidoto che deve fronteggiare solo un problema di una certa natura, e nel nostro caso, di comunicazione.
 
E' sotto gli occhi di tutti il fatto che ora Renzi cavalchi proprio quella stampa che lavora contro il sistema democratico. Si tratta adesso di vedere come quella stampa, riesca a scrollarselo di dosso, a disarcionarlo, perché anche chi avvelena i pozzi, trova sempre veleni più potenti, a cui è sempre più difficile rispondere con contromosse.
 
Capisco che tu non abbia capito un accidente di quello che ho scritto, caro Rossoverde, ma non ha importanza, tanto c'è chi di sicuro chi avrà capito.
 
In quanto al Bersani, il tuo: " non gli ho augurato proprio un bel niente", è vero, ma io ti ho definito cinico perché hai parlato di "gli viene un coccolone" quando ormai l'aneurisma, Bersani, ce lo aveva già - e non gli doveva più venire per gli auguri tuoi o di qualcun'altro -  ed era sotto i ferri del chirurgo. Solo un cinico potrebbe esprimersi come ti sei espresso tu, e solo un cinico imbroglione poi, ritratterebbe tutto, come stai facendo tu, contro ogni evidenza.
 
Avresti dovuto solo chiedere scusa, senza cercare di coprirti con altre menzogne, ma il pudore non appartiene ai cinici, quindi trovo abbastanza logico il tuo modo di intervenire nella discussione e rispondere.
Caro Enrico, guarda che il Pd non ha messo , ne difeso nessuno stato sociale, anzi ad onor del vero è stato da tutta altra parte quando si è trattato di salvarlo o difenderlo.
In quanto agli antidoti, bontà tua, quello del tuo partito è quello buono, salvo poi prima sostenere che Renzi è un prodotto come Grillo E Berlusconi.Poi sugli antidoti lasciamo perdere che a quanto pare in questi casi non servono a niente, anzi l'unico antidoto di avremmo veramente bisogno contro la malapolitica , pare non esserci.
In quanto ad averti capito, t'ho capito e t'ho capito benissimo, solo che non concordo affatto con quello che tu sostieni, anzi, sei tu che a quanto pare ti ostini cocciutamente a non volere capire quello che sostengo, a partire già dai precedenti post, e non solo con me.
In quanto al malore di Bersani, mi dispiace per te, ma non vedo il motivo d'unirmi al coro d'ipocriti , che , per inciso, non mi è mai appartenuto, ne mi può appartenere tanto più adesso, ci pensano i berlusconidi & affini a non farvi sentire soli, del resto le grandi pacche sulle spalle se le davano già in parlamento, il mio non è cinismo, è solo prendere atto del degrado in cui s'è ridotta la politica in Italia in tanti anni di balle bipartisan.
Comunque, un caro saluto, ed un sincero apprezzamento per la tua incrollabile fede piddina al di la di  ogni ragionevole e sia pur minimo dubbio.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da einrix Lun 06 Gen 2014, 14:39

Rossoverde ha scritto:
Caro Enrico, guarda che il Pd non ha messo , ne difeso nessuno stato sociale, anzi ad onor del vero è stato da tutta altra parte quando si è trattato di salvarlo o difenderlo.
In quanto agli antidoti, bontà tua, quello del tuo partito è quello buono, salvo poi prima sostenere che Renzi è un prodotto come Grillo E Berlusconi.Poi sugli antidoti lasciamo perdere che a quanto pare in questi casi non servono a niente, anzi l'unico antidoto di avremmo veramente bisogno contro la malapolitica , pare non esserci.
In quanto ad averti capito, t'ho capito e t'ho capito benissimo, solo che non concordo affatto con quello che tu sostieni, anzi, sei tu che a quanto pare ti ostini cocciutamente a non volere capire quello che sostengo, a partire già dai precedenti post, e non solo con me.
In quanto al malore di Bersani, mi dispiace per te, ma non vedo il motivo d'unirmi al coro d'ipocriti , che , per inciso, non mi è mai appartenuto, ne mi può appartenere tanto più adesso, ci pensano i berlusconidi & affini a non farvi sentire soli, del resto le grandi pacche sulle spalle se le davano già in parlamento, il mio non è cinismo, è solo prendere atto del degrado in cui s'è ridotta la politica in Italia in tanti anni di balle bipartisan.
Comunque, un caro saluto, ed un sincero apprezzamento per la tua incrollabile fede piddina al di la di  ogni ragionevole e sia pur minimo dubbio.

Caro Rossoverde vedo che vivi sulla luna, quindi restaci.
In quanto a Bersani, vaffan...lo!
Se la mia fede fosse davvero incrollabile come tu dici, sarei ancora stalinista come a tredici anni.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da einrix Lun 06 Gen 2014, 14:46

cireno ha scritto:
Non avrei potuto esprimermi meglio. Ti consiglio un libro che sto leggendo come fosse un romanzo di fantascienza
per favore compralo e leggilo

LUCIANO GALLINO - IL COLPO DI STATO DI BANCHE E GOVERNI (L'attacco alla democrazia in Europa)

Ti ringrazio per il suggerimento. Lo comprerò di sicuro.
Ciao!
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da cireno Lun 06 Gen 2014, 16:38

Rossoverde ha scritto:

In quanto al malore di Bersani, mi dispiace per te, ma non vedo il motivo d'unirmi al coro d'ipocriti , che , per inciso, non mi è mai appartenuto, ne mi può appartenere tanto più adesso, ci pensano i berlusconidi & affini a non farvi sentire soli, del resto le grandi pacche sulle spalle se le davano già in parlamento, il mio non è cinismo, è solo prendere atto del degrado in cui s'è ridotta la politica in Italia in tanti anni di balle bipartisan.
Comunque, un caro saluto, ed un sincero apprezzamento per la tua incrollabile fede piddina al di la di  ogni ragionevole e sia pur minimo dubbio.

quindi se tu domani, facciamo le corna, ti sentissi male per un ictus o robe del genere, siccome la pensi diversamente da me sarebbe giusto che io dicessi "ma vai un po' affanculo", così? Grazie a Dio non sono grillino, e nemmeno cicalino.
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da Rossoverde Lun 06 Gen 2014, 19:33

einrix ha scritto:

Caro Rossoverde vedo che vivi sulla luna, quindi restaci.
In quanto a Bersani, vaffan...lo!
Se la mia fede fosse davvero incrollabile come tu dici, sarei ancora stalinista come a tredici anni.
La tua fede nell'apparato di partito, al di la delle sue scelte politiche, è in effetti incrollabile, forse per certi aspetti anche un po' stalinista. In quanto al tuo vaffanculo, mi dispiace per te , ma non so che farmene, non mi fa né caldo e tanto meno freddo, mi avesse fatto caldo l'avrei pure accettato ben volentieri, ma ci ha pensato il sole a scaldarmi, qui a Roma colle Parnaso, quindi niente da fare, non mi sei utile per niente, come il tuo partito.
Cordialmente ti saluto.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da Tarzan Lun 06 Gen 2014, 20:47

einrix ha scritto:

Caro Rossoverde vedo che vivi sulla luna, quindi restaci.
In quanto a Bersani, vaffan...lo!
Se la mia fede fosse davvero incrollabile come tu dici, sarei ancora stalinista come a tredici anni.

Ribadisco anch'io: Se la mia fede fosse davvero incrollabile come tu dici, sarei ancora stalinista come a tredici anni.
In riferimento al discorso Bersani devo dire che questo è un vero Galantuomo...che non aveva bisogno di fare "battute", ma che ha dato un'impulso fortissimo per cercare di avere un partito unito ed essere il Segretario di tutti, indistintamente...anche di Fassina, E poi diciamolo...è un uomo che quando lo sento parlare, ricorda tanto la mia terra, la mia lingua, le mie radici, la nostra semplicità...e perchè no, la nostra forza nel continuare a credere a ideali e valori comuni a tanti.
Ma non a tutti...peccato per il nostro Paese.
Tarzan
Tarzan

Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 17.04.13
Età : 78
Località : Pesaro - Aosta

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da cireno Mar 07 Gen 2014, 07:23

Dici bene, Tarzan, lui, Bersani, è un personaggio così per bene che gli italiani, certi italiani, gli hanno preferito Grillo e perfino Berlusconi, a dimostrazione di quanto la coglioneria sia più diffusa nell'aria del CO2.
E fosse solo coglioneria! Sulla linea del camerata Grillo la Rete, denuncia di stamane su Prima Pagina, è piena di messaggi , anonimi ovviamente, di auguri di morte per Bersani e anche per la Merkel, altro obiettivo del camerata Grillo. Tu pensa dove siamo arrivati.

Da un giornale: -gli insulti a Bersani diventano teatro di scontro politico tra i navigatori. Ad essere messi alla gogna sono soprattutto i militanti del Movimento 5 Stelle. Sono loro i più additati dalla Rete come responsabili dei pesanti messaggi che stanno facendo il giro dei social network. 


la mia domanda: e questi cretini, e fossero solo cretini, che postano i "pesanti messaggi" sarebbero il "popolo del web" che Grillo vuole interrogare circa le leggi per il Paese? ???
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da einrix Mar 07 Gen 2014, 11:39

"la mia domanda: e questi cretini, e fossero solo cretini, che postano i "pesanti messaggi" sarebbero il "popolo del web" che Grillo vuole interrogare circa le leggi per il Paese? ???"

Quelli, Cireno, sono la feccia del web, come lo sono negli stadi, e di ogni forma di sociale che si possa intimorire con la violenza.

Ma questi squadristi troveranno sempre gente come me, come te, come Tarzan e molti altri, a sbarrargli la strada - fisica o elettronica che sia - e lo stesso stanno facendo i nostri figli, per cui anche il futuro non sarà ipotecato da "quei cretini" - come li chiami tu - per quanti sforzi disumani facciano. La stessa organizzazione della società futura, con il suo massimo grado di integrazione, tenderà ad espellerli, perché essi non mirano a conquistare libertà per tutti, ma ad accumulare impunità solo per loro, approfittando dei limiti e degli errori che una società in crescita per tentativi, non può non produrre, in una certa qual misura.
E per limitarne la loro presenza, e per rispedirli nelle fogne, sarà necessario ridurre al minimo quegli errori, così come si sta facendo, con la forza delle libere istituzioni e della democrazia. L'alternativa è solo la distruzione della società ed il caos, come spesso viene descritto da film che raccontano della nostra società, o dopo un conflitto nucleare o dopo aver esaurito e dissipato le risorse del pianeta.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da Vargas Mar 07 Gen 2014, 15:49

Io su Renzi, Fassina e Bersani ho solo alcune osservazioni dettate dalla mia ingenuità.
L'anno scorso alle primarie votai Bersani, che ritenevo e ritengo più vicino alla mia natura e che soprattutto è un gentiluomo e persona profonda, che può sbagliare, come tutti, ma va sempre oltre la superficie delle cose. Ho sofferto quando ha buttato via la vittoria elettorale, ma ho anche pensato che non si può puntare tutto su una persona, in politica, e che dunque se disgraziatamente in questo torno di millennio l'elettorato generale - e dunque non solo di sinistra - premiava Berlusconi e Grillo, ovvero gli antipolitici così vicini tra loro e così agli antipodi di Pierluigi, occorresse cercare soluzioni in grado di contrastarli con più efficacia, pur cedendo qualcosa alle nostre pretese ideali. Secondo me, intestardirsi a cercare la purezza delle nostre idee, se pure sia possibile individuarne una, è una forma di egoismo, sublime ma pur sempre egoismo. Se cento di noi si dirigono verso strade diverse, ognuna perfetta, e lasciano il paese in mano ai professionisti del tant pis tant mieux, stanno soddisfacendo la propria ricerca della perfezione, infischiandose di quel che indirettamente lasciano in legato agli altri.
Quando perciò oggi Fassina dichiara con soddisfazione che le sue dimissioni "hanno messo in difficoltà i renziani all'interno del partito", a chi sta davvero facendo un dispetto, a chi sta giovando, certamente senza volerlo e in perfetta buona fede? Non sta contribuendo anche lui a dare un'ennesima immagine di disordine interno del partito? Non sta partecipando a quel lento lavorio di logoramento del segretario che rischia di portarlo tra un anno o quando ci saranno le elezioni a perdere anche questa volta? Che cos'è questa malattia del PD, una sofisticata forma di godimento?
Vargas
Vargas

Messaggi : 526
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 55

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da Rom Mer 08 Gen 2014, 00:19

Vargas ha scritto:... Non sta contribuendo anche lui a dare un'ennesima immagine di disordine interno del partito? Non sta partecipando a quel lento lavorio di logoramento del segretario che rischia di portarlo tra un anno o quando ci saranno le elezioni a perdere anche questa volta? Che cos'è questa malattia del PD, una sofisticata forma di godimento?

Io tendo sempre, istintivamente, a stare dalla parte dei contestatori, degli oppositori e di chi va fuori dalle righe.
Fassina non è esattamente un campione di anticonformismo, ma nel caso presnete ha giocato, quasi involontariamnte, questo ruolo, e per questo ha la mia simpatia: naturalmente, in questo mio sentimento non è estranea l'antipatia, anzi la forte perplessità, che mi suscita Renzi.
Freddamente, tuttavia, non posso che darti ragione. Ogni lite, ogni attrito contribuisce ad annebbiare l'immagine del partito.
Però bisogna anche riconoscere che la "litigiosità" è forse l'unica, reale eredità della sinistra d'antan, conservata dal PD.
La litigiosità è il "danno collaterale" del fatto di avere delle idee: anche quando queste sono deboli e un poco scombiccherate, come adesso.
Pomposamente, i simpatizzanti più ortodossi del PD chiamano tutto questo "democrazia". E' un'esagerazione, ma ci possiamo pure stare. Io mi limiterei a definirlo un modesto brain storming, privo di un fulcro ideale e ideologico intorno al quale le diatribe acquisterebbero un miglior senso.
Rom
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da Rossoverde Mer 08 Gen 2014, 06:46

Fassina  l'ha tratteggiato molto bene ieri sera ieri sera Crozza a Ballarò e per certi versi è stato anche abbastanza buono.
http://tv.ilfattoquotidiano.it/2014/01/07/crozza-a-bersani-male-con-primarie-ma-coi-primari-sei-stato-leone/260148/
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da cireno Mer 08 Gen 2014, 08:02

Rossoverde ha scritto:Fassina  l'ha tratteggiato molto bene ieri sera ieri sera Crozza a Ballarò e per certi versi è stato anche abbastanza buono.
http://tv.ilfattoquotidiano.it/2014/01/07/crozza-a-bersani-male-con-primarie-ma-coi-primari-sei-stato-leone/260148/

ah ecco, da Il Fatto Quotidiano, il giornale del M5S. Bè, come fonte non c'è male. Personalmente ho molta stima di Fassina e ne ho sempre meno di Crozza, che prende in giro Renzi. soprattutto, Bersani, ora Fassina, qualche rara volta Berlusconi, Razzi sempre, Formigoni, Maroni ma Grillo? non vedo mai Crozzadiventare un grillo qualunque, come mai? Sarà un'alleanza fra comici?
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da Vargas Mer 08 Gen 2014, 08:13

Caro Rom, come spesso accade, tendo a darti ragione. Quel che però mi ha dato molto fastidio non è stata la (legittima, sacrosanta e benvenuta) contestazione di Fassina, né le sue dimissioni (già meno comprensibili), ma il suo trionfale commento: "Le mie dimissioni hanno messo in difficoltà i renziani nel partito", che ho immaginato, forse per la mia tendenza a romanzare tutto, pronunciata con gongolante soddisfazione. Se democraticamente il tuo partito ha scelto un segretario, votato da milioni di persone, non impiegheresti meglio il tuo tempo a mettere in difficoltà, che so, Mister B, Alfano, Monti, Pippo e Gambadilegno? Ma chi ti ha chiesto di mettere in difficoltà la componente democraticamente maggioritaria del tuo stesso partito, un mese o due appena dopo le primarie? Allora ditelo: ci piace perdere, godiamo un sacco.
Vargas
Vargas

Messaggi : 526
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 55

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da einrix Mer 08 Gen 2014, 13:03

Renzi è la risposta mediatica all'informazione filo-liberista di questo paese, di questa Europa e di questo mondo occidentale. Alle critiche alla politica lui ha risposto: - avete ragione, adesso si cambia - e così ha arrestato-sospeso l'attacco, cavalcandolo. Appena incomincerà a prendere decisioni che non piaceranno a lor signori, lo disarcioneranno.
Fassina agisce come un politico che affronta l'avversario a viso aperto, e di lui è più facile comprendere la visione socialista in una società aperta che sa riconoscere i propri nemici nel capitale finanziario, quando questo attenta alle libertà di tutti.
Non avendo buona stampa, stenterà a vincere la battaglia delle idee, che si fa più con la propaganda che con la dialettica ed il ragionamento.
Se vorranno avere successo, dovranno coordinare le loro azioni. Renzi, cercando di non farsi disarcionare, e spuntando tutte le critiche di una classe politica che si rinnova e si fortifica nell'immaginario del popolo, e Fassina prefigurando quella visione politica che deve far comprendere quali siano i danni di un liberismo appiattito sulla finanza speculativa, che in questo scorcio di crisi economica cerca di salvarsi a spese dei popoli, del loro welfare, e della democrazia.
 
Caro Cireno, ho comperato il libro di Gallino, e dall'indice si vede già l'impostazione del suo lavoro. Se la prima parte parla delle origini della crisi globale, che avendola vissuta, la conosciamo molto bene, nella seconda, la dove parla di colpo di stato credo che accenni allo smantellamento dello stato sociale, anche se di fatto ciò non sia ancora avvenuto, salvo parzialmente, in paesi deboli come la Grecia, che dovranno iniziare nuovamente a costruirlo. Su questi argomenti, nessuno meglio di Ha-Joon Chang - 23 cose che non ti hanno mai detto sul capitalismo - il saggiatore - lo ha spiegato meglio, dando anche le soluzioni di quei ventitrè problemi.E così arriviamo a quella parte terza - della ricerca di politiche anticrisi: per economia, sarà da questa che inizierò la lettura del libro, per capire se alla fine Gallino ha o non ha delle ricette plausibili, la cosa più difficile in tempi di stagazione come questi.

Avendo letto di lui anche l'intervista a Latouche, capisco quale sia la sua difficoltà nel partire dalle analisi sociologiche, che sono il suo mestiere, a quelle prettamente politiche che coinvolgono l'economia e lo sviluppo, nei rapporti sociali. Leggiamo, e così vediamo.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Leggo, oggi su Repubblica - Pagina 2 Empty Re: Leggo, oggi su Repubblica

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.