chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Dom 07 Lug 2013, 14:19

http://www.repubblica.it/esteri/2013/07/07/news/un_dissidente_kazako_spacca_il_governo-62537751/?ref=HREC1-12
Il ministro degli esteri Bonino che non ne sa niente lo chiede a Letta che ne sa ancora meno, e che a sua volta lo domanda ad Alfano che pare cada dalla nuvoletta dei cieli azzurri del PdL.

Ma una madre ed una bambina, parenti di un "pregiudicato??" kazakho vengono estradati dal nostro paese su richiesta delle autorità del Kazakhstan, dopo essere stati catturati con una irruzione della polizia (?) nella casa di una parente che le ospitava.

La magistratura sta facendo indagini dato che non è stata consultata e non ha potuto intervenire sulla vicenda, lasciata in mano solo a quelle forze di polizia che hanno agito non si sa in base a quale autorizzazione e a quale livello del governo.


Il governo Letta deve chiarire le circostanze di questa operazione che si potrebbe anche configurare come sequestro di persona allo stesso modo di Abu Omar.  Quindi faccia rapidamente la sua indagine e mandi a casa funzionari o politici che abbiano  potuto perpetrare quello che si presenta come un grave crimine.
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da Vanni Sandro il Dom 07 Lug 2013, 17:50

einrix ha scritto:http://www.repubblica.it/esteri/2013/07/07/news/un_dissidente_kazako_spacca_il_governo-62537751/?ref=HREC1-12
Il ministro degli esteri Bonino che non ne sa niente lo chiede a Letta che ne sa ancora meno, e che a sua volta lo domanda ad Alfano che pare cada dalla nuvoletta dei cieli azzurri del PdL.

Ma una madre ed una bambina, parenti di un "pregiudicato??" kazakho vengono estradati dal nostro paese su richiesta delle autorità del Kazakhstan, dopo essere stati catturati con una irruzione della polizia (?) nella casa di una parente che le ospitava.

La magistratura sta facendo indagini dato che non è stata consultata e non ha potuto intervenire sulla vicenda, lasciata in mano solo a quelle forze di polizia che hanno agito non si sa in base a quale autorizzazione e a quale livello del governo.


Il governo Letta deve chiarire le circostanze di questa operazione che si potrebbe anche configurare come sequestro di persona allo stesso modo di Abu Omar.  Quindi faccia rapidamente la sua indagine e mandi a casa funzionari o politici che abbiano  potuto perpetrare quello che si presenta come un grave crimine.
Se ho ben capito il marito/padre abita in Inghilterra ed è un oppositore del dittatore del kazakhstan (dittatore, come Putin, amico di Berlusconi).
L'stradizione in patria dei familiari può essere chiaramente considerato come la consegna di ostaggi nelle mani del dittatore.

La moglie e la figlia avevano regolari permessi di soggiorno italiani. Il fatto è grave ed inquietante.
Letta vada fino in fondo e se ci saranno ambiguità da parte di Alfano o del PDL, agisca senza esitazione o ne tragga le dovute conseguenze.

Sostengo lealmente l'esecutivo, ma ci sono questioni di principio che non possono essere eluse.
avatar
Vanni Sandro

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 15.04.13
Età : 61
Località : Montopoli in Val d'Arno

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da Adam il Lun 08 Lug 2013, 07:15

Si, il fatto è di una gravità assoluta. Questo governo mostri di voler cercare la verità e, ammesso che la trovi - che trovi i responsabili diretti e indiretti del fatto - ne tragga le dovute conseguenze. Sono episodi sui quali il velo del silenzio fa molto più male di una verità scomoda.
avatar
Adam

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 85
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da cciappas il Lun 08 Lug 2013, 20:07

Adam ha scritto:Si, il fatto è di una gravità assoluta. Questo governo mostri di voler cercare la verità e, ammesso che la trovi - che trovi i responsabili diretti e indiretti del fatto - ne tragga le dovute conseguenze. Sono episodi sui quali il velo del silenzio fa molto più male di una verità scomoda.

 in italia stanno accadendo le cose più strane,.... siamo in uno stato diritto dicono, ma la nostre polizie di comportano  come una milizia al servizio del più forte... tra scorte, scuola diaz, bolzaneto e abu omar,  senza dimenticare i tanti morti nelle caserme,,,, dove però tengono altari, crocidissi e statue della madonna...       stiamo peggio della monarchia del re sole.

cciappas

Messaggi : 239
Data d'iscrizione : 22.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Mer 10 Lug 2013, 16:02

oggi, dopo troppi giorni, rispondendo: Enrico Letta ribadisce l'impegno del governo durante il question time alla Camera, dedicato a diversi argomenti. E, per la prima volta, avanza dubbi sul rimpatrio forzato della moglie e della figlia dell'uomo d'affari kazako Mukhtar Ablyazov. "Voglio un'indagine accurata e senza ombre", dice il presidente del Consiglio, ammettendo la presenza di diversi interrogativi sulla vicenda. "Emergono contrasti tra le diverse ricostruzioni che rendono ineludibili ulteriori approfondimenti", sottolinea il premier.


Adesso contiamo i giorni per la prossima notizia. E vediamo anche se la Magistratura apre una inchiesta contro ignoti, visto che i fatti adesso li conoscono.
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da cciappas il Gio 11 Lug 2013, 03:39

servi e complici di dittatori sanguinari perchè anche noi siamo governsti da un regime opaco che ha fstto strame delle leggi e dei diritti umani.

cciappas

Messaggi : 239
Data d'iscrizione : 22.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Gio 11 Lug 2013, 15:57

cciappas ha scritto:servi e complici di dittatori sanguinari perchè anche noi siamo governsti da un regime opaco che ha fstto strame delle leggi e dei diritti umani.
Sono opache le persone, cciappas, è questa la verità. E sfuggono a qualsiasi tipo di controllo. lo vediamo con il nero, con le logge segrete, con la mafia. Questo è un paese difficile da governare perché le leggi materiali sono più dure di quelle formali. I taxisti sono li a dimostrarlo per la loro categoria, ma dove metti il dito rischi che te lo mordano. Tu pensa a quanti sono entrati in politica per un posto di lavoro. E' sempre quella gente li, pronta quando c'è da prendere, che digrigna i denti quando non vuole mollare la preda, e scappa per nascondersi  appena la affronti sul serio, per tradire tutti un istante dopo.

Con troppa di questa gente in giro, non riesce bene niente, né l'industria, né il commercio, né la politica. 

Qui, qualcuno potrebbe aver approfittato del proprio ruolo istituzionale per farsi qualche affare personale, driblando qualche legge, qualche magistrato e scivolando solo sul fatto che sono tornati un giorno dopo a riprendersi la figlioletta. Perché per la prima irruzione, quella in cui catturano la madre, potevano inventarsi tutto quello che volevano, ma per la figlia, non c'è scusa o carta che tenga, e per i minori poi, i magistrati non scherzano, visto il più alto grado di protezione che prevedono le nostre leggi, ma anche quelle internazionali sottoscritte dal nostro paese.

Questa è una porcheria che se Enrico letta non trova e caccia in galera il colpevole, allora è colpa di Enrico Letta. Un paese che si rispetti non può scaricare le proprie responsabilità per atti gravissimi come questi, specie poi se vengono compiuti contro la famiglia di un rifugiato ed a favore di un governo dittatoriale.

E faccia presto Enrico Letta. Non voglio che aspetti la fine del suo governo per fare quello che se ne esce e lascia la palla agli altri. Questo è un atto che io non dimentico, ed è Letta che ha la responsabilità di trovare la risposta. Passi almeno una denuncia alla magistratura, ma non vada via dal governo senza avere fatto un atto concreto contro chi ha compiuto quel misfatto.
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Gio 11 Lug 2013, 16:10

Onorevole Enrico Letta

Stiamo dibattendo, a questo indirizzo

http://areaforum.forumattivo.it/t524-chi-ha-venduto-la-moglie-e-la-figlia-di-mukhtar-ablyazov-al-governo-del-kazakhstan#10078

la vicenda del rapimento di madre e figlia da parte di organi di polizia di questo stato.

Intervengo con il nick einrix è ho una posizione molto dura e preoccupata per tutta la vicenda.

Poiché desidero, come cittadino ed iscritto al PD, che lei come Presidente del Consiglio compia bene il suo dovere, auspico che il disappunto per certe notizie e la speranza che lei compia davvero il suo dovere sino in fondo, trovino la giusta soddisfazione.

La ringrazio per l'ascolto e le auguro buon lavoro.
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da cciappas il Gio 11 Lug 2013, 16:21

einrix ha scritto:
Sono opache le persone, cciappas, è questa la verità. E sfuggono a qualsiasi tipo di controllo. lo vediamo con il nero, con le logge segrete, con la mafia. Questo è un paese difficile da governare perché le leggi materiali sono più dure di quelle formali. I taxisti sono li a dimostrarlo per la loro categoria, ma dove metti il dito rischi che te lo mordano. Tu pensa a quanti sono entrati in politica per un posto di lavoro. E' sempre quella gente li, pronta quando c'è da prendere, che digrigna i denti quando non vuole mollare la preda, e scappa per nascondersi  appena la affronti sul serio, per tradire tutti un istante dopo.

Con troppa di questa gente in giro, non riesce bene niente, né l'industria, né il commercio, né la politica. 

Qui, qualcuno potrebbe aver approfittato del proprio ruolo istituzionale per farsi qualche affare personale, driblando qualche legge, qualche magistrato e scivolando solo sul fatto che sono tornati un giorno dopo a riprendersi la figlioletta. Perché per la prima irruzione, quella in cui catturano la madre, potevano inventarsi tutto quello che volevano, ma per la figlia, non c'è scusa o carta che tenga, e per i minori poi, i magistrati non scherzano, visto il più alto grado di protezione che prevedono le nostre leggi, ma anche quelle internazionali sottoscritte dal nostro paese.

Questa è una porcheria che se Enrico letta non trova e caccia in galera il colpevole, allora è colpa di Enrico Letta. Un paese che si rispetti non può scaricare le proprie responsabilità per atti gravissimi come questi, specie poi se vengono compiuti contro la famiglia di un rifugiato ed a favore di un governo dittatoriale.

E faccia presto Enrico Letta. Non voglio che aspetti la fine del suo governo per fare quello che se ne esce e lascia la palla agli altri. Questo è un atto che io non dimentico, ed è Letta che ha la responsabilità di trovare la risposta. Passi almeno una denuncia alla magistratura, ma non vada via dal governo senza avere fatto un atto concreto contro chi ha compiuto quel misfatto.

 hai ragione da vendere,.. ma questo è solo un episodio che mostra come ai vertici degli organi che fanno funzionare lo stato ci sono persone, scelte dai nodtri governi, che sono abituate  a manovrare nel torbido e abituate da sempre a violare le leggi.
da berlusconi ineleggibile che però viene salvato perchè dicono che la legge è dubbia , sino ai nostri diplomatici che si fregano i soldi, passando dai morti ammazzati nelle caserme, sino  i poliziotti che obbediscono al capo del governo e consegnanno ruby ad una sconosciuta è  tutto un sistema  che i nostri politici hanno incentivato  per decenni al solo scopo di mantenere il potere nello stesso gruppo mafioso composto dai membri cooptati nelle lobby capitalistiche e confessionali. Per questo è il regime è opaco,  da sempre.,,... letta non potrà far altro che chiedere scusa, e se anche sposterà qualche testa, troverà sempre il modo di ricopensarla
intanto quelle due donne rimarranno in mano al mostro.
e tutto questo succede perchè fra di noi c'è sempre il fesso che ora giustifica una cosa domani ne giustifica un'altra e alla fine c'è sempre un gruppo che giustifica tutto.

cciappas

Messaggi : 239
Data d'iscrizione : 22.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Gio 11 Lug 2013, 18:46

Il governo, come espressione della politica deve dare il buon esempio, e credo che Enrico Letta sia un presidente del Consiglio con fondamenti morali diversi da quelli che aveva Berlusconi quando ricopriva quello stesso ruolo. 

Le tasse vanno pagate per un principio di solidarietà, e noi abbiamo sentito dire da Berlusconi che se sono troppe si può comprendere chi non le paga. Abbiamo dovuto avere il governo Monti per sentir dire ad un presidente liberista che pagare le tasse è bello, oltre che giusto, dato che quando lo diceva Prodi o Padoa Schioppa, sembravano invettive da comunisti trinaricciuti. 

Ho preso il tema delle tasse perché è intorno ad esso che questo paese ne combina una più del diavolo, solo qualche volta per poter sopravvivere, ma in molti casi, per cupidigia ed insaziabile fame e desiderio di denaro.

Quindi, il governo deve dare esempio di correttezza, di rigore, di capacità e di efficienza, e se il paese smette di criticare il governo, allora può cominciare il suo percorso virtuoso, fatto di sessanta milioni di atti ogni ora del giorno.

Nel nostro caso il governo deve individuare immediatamente gli esecutori di quegli atti, accertarne la catena di comando che li ha autorizzati ed eseguiti, ed a quel punto vedere per quale meccanismo è potuto accadere ciò di cui siamo sgomenti. E se abbiamo capito male ce lo spieghi, ma se abbiamo capito bene, questo è un caso che per la gravità, e le responsabilità di pubblici ufficiali, fa il paio con i fatti di Genova.
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da cciappas il Gio 11 Lug 2013, 18:54

e se il paese smette di criticare il governo, allora può cominciare il suo percorso virtuoso, fatto di sessanta milioni di atti ogni ora del giorno.

===========
quindi secondo te il governo non combina nulla perchè la gente lo criticaa me sembra che lo critichi proprio perchè non fa nulla e le poche che fa fanno schifo.

cciappas

Messaggi : 239
Data d'iscrizione : 22.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Gio 11 Lug 2013, 20:57

cciappas ha scritto:e se il paese smette di criticare il governo, allora può cominciare il suo percorso virtuoso, fatto di sessanta milioni di atti ogni ora del giorno.

===========
quindi secondo te il governo non combina nulla perchè la gente lo critica<??
a me sembra che lo critichi proprio perchè non fa nulla e le poche che fa fanno schifo.

No, hai capito il contrario, non solo, anche male. Volevo dire proprio quello che in parte dici tu cciappas, ma con delle aggiunte che a te mancano.

Se un governo non lavora bene non solo è giusto che la gente lo critichi, ma dando un cattivo esempio fa dei danni al paese, perché poi c'è chi lo segue nel far male.

Se un governo fa bene, allora da il buon esempio, ed il buon esempio può essere contagioso, sino a mettere in minoranza chi delinque.

E' una cosa un po più complessa, ma come principio può funzionare.

Tanto perché siamo in tema, citerò quello che raccontava un economista: nel secolo diciottesimo viaggiatori inglesi consideravano i tedeschi dei ladri, ed i giapponesi dei pigri.

Oggi si parla allo stesso modo dei napoletani o di certi africani. C'è una ragione per il fatto che oggi nessuno potrebbe dire ladri dei tedeschi e pigri dei giapponesi, perché negli ultimi secoli sono passati da società feudali a società altamente industrializzate. Lavora per trent'anni in una industria e vedi se ti comporti  come un contadino ex servo della gleba, un portuale ex galeotto, un commerciante intrigante, o come un un senza lavoro. Quelle società sono cambiate radicalmente ed in quel processo si è formata la nuova identità di quei popoli. Noi in Italia abbiamo maturato solo in parte quello sviluppo, così che ancora vi sono sacche di quella cialtronaggine o di quella indolenza, che altrimenti non ci sarebbero. Ma questa è solo una teoria, suggestiva quanto si vuole, ma pur sempre teoria!
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da cciappas il Ven 12 Lug 2013, 10:36

i giornali cosiddetti  indiendenti parlano dell'episodio solo in brevi annunci nelle pagine interne,,,, intanto si
apprende che i funzionari che hanno dato corso a questa operazione vergonosa sono stati subito promossi.

cciappas

Messaggi : 239
Data d'iscrizione : 22.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Ven 12 Lug 2013, 10:55

cciappas ha scritto:i giornali cosiddetti  indiendenti parlano dell'episodio solo in brevi annunci nelle pagine interne,,,, intanto si
apprende che i funzionari che hanno dato corso a questa operazione vergonosa sono stati subito promossi.
Questa è una notizia che merita il link!
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Ven 12 Lug 2013, 13:04

Qui ho trovato un certo numero di informazioni importanti, sulla vicenda:
http://www.huffingtonpost.it/2013/07/12/alma-shalabayeva-una-delegazione-m5s-andra-in-kazakhistan-_n_3585144.html?utm_hp_ref=italy

Sono contento che dei parlamentari del M5S abbiano deciso di recarsi in Kaskistan per verificare lo stato di detenzione (ai domiciliari) della Shalabayeva e della figlia.

Occorre cercare anche l'interpellanza di Zan, Fava e Sctto, in cui pare sia dettagliata l'intera vicenda.
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Ven 12 Lug 2013, 13:27

Non so che giornale sia, ma qui mi pare siano raccolte molte notizie su questo caso:

http://247.libero.it/dsearch/alma+shalabayeva/


Tra gli articoli di questo giornale riporto questo:

Roba da Guerra Fredda. Roba di spie, personaggi misteriosi e rapimenti. È la notte tra il 29 e 30 maggio quando alle porte di Roma, nella frazione di Casal Palocco, una cinquantina di uomini vestiti di scuro, forse della Digos, circondano una villetta. Dentro ci sono due persone: la moglie e la figlia del dissidente kazako Mukhtar Ablyazov.
Dal blitz al Cie. “Chiedo asilo politico”. È la richiesta di Alma Shalabayeva, alla vista dei poliziotti. Lo ha chiesto in inglese (a quanto risulta dalla ricostruzione fatta dalla stessa donna), ma nessuno sembra o abbia voglia di capire. Il suo passaporto appare falso o per lo meno falsificato. Viene prelevata e condotta ad un Cie. Secondo la Questura, infatti, il passaporto riporta il nome di Alma Ayan (cognome da nubile), rilasciato dalla Repubblica Centrafricana. Presso il Cie la donna con la sua bambina di sei anni vengono identificate per l’intervento dell’ambasciata kazaka che le ha riconosciute come cittadine kazake (la comunicazione è però misteriosamente scomparsa).






Espulsione immediata. La legge italiana prevede che per cittadini extracomunitari o presunti tali, si proceda prima all’accertamento della cittadinanza. Se la presenza sul territorio italiano risulta irregolare, si dovrebbe procedere con il foglio di via, un documento che intima l’allontanamento volontario dal territorio italiano. Se ciò non avviene il Stato può procedere con l’espulsione forzata. La Shalabayeva ha chiesto prima asilo politico – pratica che viene avviata quando il rimpatrio può mettere in pericolo la vita o l’incolumità del richiedente asilo – e poi ha chiesto semplicemente di rispettare la legge italiana, cioè di allontanarsi volontariamente verso un altro paese. Ma la sera del 30 maggio la donna viene portata all’aeroporto romano di Ciampino e imbarcata su un volo privato noleggiato dallo stesso dittatore kazako.
Le pressioni kazake. Dell’assurda vicenda ora si sta occupando la Magistratura e lo stesso presidente del Consiglio Enrico Letta. Dagli ultimi elementi emersi sembra che sia stato lo stesso ambasciatore kazako a tempestare di telefonate il Ministero dell’Interno italiano (pare che abbia chiesto anche di parlare con Angelino Alfano, ma senza risultati) affinché la polizia italiana fosse intervenuta per arrestare Ablyazov. Ma il dissidente non è presente in quella casa (è probabilmente a Londra dove gode di asilo politico). Così la polizia italiana può fermare solo la moglie che non è accusata di alcun reato.
Gli interessi di Eni e le amicizie di Berlusconi. Ma chi ha dato l’ordine di effettuare questa quanto meno anomala operazione internazionale? Poiché l’operazione è avvenuta in ore di interregno sul ponte di comando della polizia (si stava per insediare il nuovo capo della Polizia Pansa), l’ordine non poteva che provenire direttamente dal Ministero dell’Interno guidato da Angelino Alfano. Che l’Italia abbia enormi interessi in Kazakistan è oramai noto ai più. Si tratta di importanti e strategici investimenti che l’Eni ha fatto per accaparrarsi giacimenti nel paese asiatico. Ma pochi ricordano anche che Silvio Berlusconi ha stretti rapporti con lo stesso dittatore kazako Nursultan Nazarbaev, addirittura nominato Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana. I sospetti che tutta l’operazione sia stata condotta per compiacersi il governo di Astana crescono sempre di più. Con buona pace della credibilità internazionale del nostro Paese.


No, questo tipo di comportamenti non devono essere ammessi nel nostro paese, e chiunque ne sia responsabile deve saltare fuori. Se non salta fuori allora la responsabilità è del Presidente del Consiglio.
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Ven 12 Lug 2013, 13:42

Mi sembra d'aver trovato la frase chiave, quella che scagionando tutti ci condanna ad essere un paese inaffidabile. leggetela:

"Tuttavia davanti al giudice di pace il 31 maggio mancava il documento che determinava che Alma Ayan era in realtà Alma Shalabayeva, moglie del leader dell’opposizione kazaka, e quindi il giudice ha legittimato il suo rimpatrio."

E adesso l'antefatto, lo trovate in questa descrizione:
"La procedura di espulsione della donna e della figlia è stata possibile grazie a due documenti attualmente in esame degli avvocati difensori della signora e di palazzo Chigi: uno che ipotizza il passaggio della signora Alma Ayan (cognome da nubile della moglie di Ablyazov) dal valico del Brennero nel 2004. Ma il nome che compare sul passaporto emesso dalla Repubblica del Centroafrica secondo la polizia era taroccato. Il tribunale del Riesame invece crede l’opposto. Ma il vero problema è un altro: ossia che il passaporto della donna è stato emesso nel 2010, mentre nel 2004 la donna viveva ancora in Kazakistan con il suo vero nome, Alma Shalabayeva.
Il secondo documento, invece, risale al 30 maggio di quest’anno e riguarda il trattenimento della signora Alma nel Cie di Ponte Galera (Roma), dove è stata riconosciuta come cittadina kazaka e sono state avviate le procedure per l’espulsione. Tuttavia davanti al giudice di pace il 31 maggio mancava il documento che determinava che Alma Ayan era in realtà Alma Shalabayeva, moglie del leader dell’opposizione kazaka, e quindi il giudice ha legittimato il suo rimpatrio"

L'intero articolo lo trovate qui:

http://www.iljournal.it/?p=487812

Insomma, qualcuno ha catturato la donna con un dispiegamento di mezzi così grande che dietro ci dovevano essere dei forti interessi.
Ma a deportarla è stato un ignavo giudice di pace perché mancava un documento che ne attestasse la sua identità da sposata.

Come molte altre nostre storie questa dimostra ancora una volta di quale paese di Pulcinella si tratti. Un Pulcinella tragico che non riesce mai a crescere nonostante ce ne sia un così grande bisogno.

Adesso occorre proteggere in ogni modo la signora  Alma Shalabayeva che ha avuto la sventura di venire a nascondersi in questo disgraziato paese. Intanto credo che le si debba chiedere perdono, ed io lo faccio con tutta la tristezza che questa vicenda mi muove dentro.
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da cciappas il Ven 12 Lug 2013, 17:52

Italia revoca espulsione:
"Grave non aver informato il governo
 http://www.repubblica.it/politica/2013/07/12/news/kazakistan_m5s_contro_alfano_gravissime_responsabilit_si_dimetta-62843274/?ref=HRER1-1

le solite figure di palta.,. un enorme dispiegamento di polizia per rapire e cacciare una bambina di 5 anni..mentre a scampia si spaccia e si estorce impunemente,
e gli autori vengono promossi.

cciappas

Messaggi : 239
Data d'iscrizione : 22.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Ven 12 Lug 2013, 19:17

Come avevo capito da altra fonte, le cose sono state fatte fare al magistrato, ma resta troppo scoperta quella mobilitazione di una cinquantina di persone per arrestare una madre e la sua bambina.
Di sicuro qualche personaggio del governo sapeva e aveva dato le dritte proprio a quella polizia che è intervenuta sicura delle coperture che le arrivavano dall'alto.
Eni, Berlusconi, qualcuno di sicuro ha tramato nel nostro paese contro quelle due persone che ora sono prigioniere in Kazakistan.
"
 Dal punto di vista formale - sottolinea Palazzo Chigi - la regolarità del procedimento e la sua base legale sono state accertate e convalidate da quattro distinti provvedimenti di autorità giudiziarie di Roma (Procura della repubblica del tribunale dei minorenni il 30 maggio, giudice di pace il 31 maggio, Procura della repubblica presso il tribunale e procura della repubblica per i minorenni il 31 maggio). Tuttavia, resta grave la mancata informativa al governo sull'intera vicenda, che comunque presentava sin dall'inizio elementi e caratteri non ordinari. Spetterà ai vertici della polizia verificare le responsabilità connesse alla mancata informativa".


Non basta solo ritirare, revocare l'espulsione, ma occorre fare pressione sulle autorità Kazake perché liberino immediatamente la madre e la figlia. Credo che tutto il governo si debba muovere, anche attraverso quei canali che hanno prodotto questa espulsione abnorme, per far rientrare in Italia quelle due persone, a cui deve essere concesso il diritto d'asilo. Altro che chiarire la sua posizione: ora la posizione della signora Alma Shalabayeva è chiarissima. 


Quello che non è ancora chiaro, sono le responsabilità di chi nel governo ha autorizzato o ha omesso i necessari controlli. Altro che promozioni, per chi avesse scientemente arrestato due persone che chiedevano asilo, per consegnarle come ostaggi al governo kazako.
Non è possibile che siano scomparsi i responsabili di quella catena di comando che ha preso la decisione di procedere all'arresto. I fatti sono accaduti poco più di un mese fa, credo che tra qualche giorno il quadro della vicenda debba essere completo. Fa meraviglia il silenzio del ministro degli esteri Emma Bonino, così solerte a negare l'asilo politico a Snowden. Avrei sperato in un atteggiamento più reattivo. Attendo un commento anche dal Presidente della Camera, On. Boldrini, ed una azione del Parlamento, oltre a quanto già faranno alcuni parlamentari del M5S.
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Sab 13 Lug 2013, 08:49

Adesso pare che l'ira sia passata da noi al Capo del Governo, e va bene:

"Ma se la consegna a un dittatore della moglie di un perseguitato politico è avvenuta alle spalle del titolare del Viminale, per il premier questo non può affatto costituire una giustificazione. Letta alza lo sguardo verso il capo della Polizia (nominato dal Consiglio dei ministri a cose fatte e quindi innocente) e per la prima volta da quando è a Palazzo Chgi scandisce le parole senza nascondere la sua rabbia: "Ora qualcuno deve pagare. Se è vero che Angelino non sapeva, qualcuno della struttura ne risponderà". Qualche testa salterà, insomma, fosse quella del capo dell'Immigrazione o del prefetto di Roma o del Questore o del capo della Digos. Chiunque si sia reso responsabile consapevolmente di esporre il paese a una figuraccia internazionale. "

Ma occorre stare attenti, che a pagare non siano dei pre pensionati generosi, e non invece, quelli che hanno ideato e comandato quell'operazione di cattura finalizzata all'espulsione di chi chiedeva asilo politico ed è finita prigioniera dei suoi persecutori.

Perché è questo, cari Bonino e Letta, il PROBLEMA. E non posso pensare che il tutto non sia partito da una pressione kazaka, direttamente su qualche personalità economica, politica o dei servizi, che poi hanno messo in moto individualmente o in concorso, la macchina militare e giuridica.

Ebbene, sono questi referenti italiani dei kazachi i veri colpevoli, quelli che hanno tradito, si tradito il nostro paese, mettendolo in questa cattiva luce sul piano internazionale, senza vole minimizzare il danno che hanno subito quella mamma e quella bambina.
 
Per prima cosa occorrerà togliere il segreto di stato su tutta questa vicenda, e quindi non può che significare questo, la trasparenza assoluta dichiarata come una sentenza dal Presidente del Consiglio Enrico Letta.

massima vigilanza, e stiamo a vedere...! In fondo questa è anche una dura prova di come il PD sappia stare in un governo.

http://www.repubblica.it/politica/2013/07/13/news/l_ira_del_premier_sul_viminale_chi_ha_sbagliato_ora_deve_pagare-62890339/?ref=HRER3-1
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da cciappas il Sab 13 Lug 2013, 08:58

faranno pagare ai meno coinvolti politicamente e poi per farli tacera li promuoveranno ad altri uffici più remunerati.
nelle dittature si usa cosi.. oggi...
un tempo li  suicidavano

cciappas

Messaggi : 239
Data d'iscrizione : 22.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Sab 13 Lug 2013, 10:17

cciappas ha scritto:faranno pagare ai meno coinvolti politicamente e poi per farli tacera li promuoveranno ad altri uffici più remunerati.
nelle dittature si usa cosi.. oggi...
un tempo li  suicidavano

 A pag. 4 de La Repubblica di oggi, c'è un bel lavoro di inchiesta.
1) una società di investigazione privata, lavora per funzionari della Ambasciata Kazakistan, alla ricerca di un uomo.
Come minimo a questa società di investigazione gli si ritira il permesso di operare. Poi si può anche vedere se non abbiano svolto attività investigazione e di spionaggio che abbiano compromesso gli interessi dell'Italia.
2) il funzionario della mobile, tal Cortese, non sembra un fulmine di intelligenza, e passa la palla all'Interpol, dove risulta che vi è un ricercato, ma nulla si sa che si tratti di un oppositore politico che vive protetto dall'asilo politico a Londra.

3) l'ambasciata kazaka, incontra un alto funzionario del Viminale che assicura: ci sarà l'arresto del ricercato. È questo è chi la ha responsabilità di questa operazione di polizia, visto che per ora Alfano giura di non essere stato informato. Ma è proprio sicuro che qualcuno del suo ufficio non abbia agito in suo nome, nell'ambito di deleghe interne al ministero?

Riassumendo:
A) l'agenzia investigativa deve essere sospesa ed indagata per spionaggio o atti investigativi contro l'interesse del paese.
B) dei funzionari e dirigenti di Mobile e Interpol c'è da valutarie l'inadeguatezza professionale. Non è possibile che di un ricercato non se ne conosca il vero motivo.
C) l'alto dirigente del Viminale deve essere rimosso e messo sotto inchiesta interna, e la magistratura deve aprire un fascicolo per i danni che ha prodotto a madre e figlia, ora prigioniere del governo Kazakistan
D) accertare le responsabilità del ministro Alfano e/o dei suoi stretti collaboratori.

Forza Presidente Enrico Letta, lei ha il potere di fare tutto questo. Lo eserciti, e tutto il paese le sarà riconoscente.

Ovviamente la Farnesina deve convocare l'ambasciatore kazako e sospenderlo se la richiesta al governo kazako della restituzione dei prigionieri, non venisse accolta. Il petrolio? Qualche volta costa meno acquistare prestigio internazionale che risparmiare qualche euro sulle forniture energetiche. Con questi protagonisti - funzionari, dirigenti e politici, abbiamo perso molti punti di dignità, che poi si traducono in spread per il Debito Pubblico.


Ultima modifica di einrix il Sab 13 Lug 2013, 13:14, modificato 1 volta
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Sab 13 Lug 2013, 10:21

Mi scuso per gli errori di stompa, ma scrivere un lungo intervento con l'iPhone non è facilissimo!
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Dom 14 Lug 2013, 09:23

Una discreta notizia: obbligo di residenza, ma non arresti domiciliari.
La cattiva è che è sotto inchiesta per la storia del passaporto falso.

Il governo italiano deve chiedere che Alma Shalabayeva torni in Italia. Con una scusa qualunque, purché ritorni e riceva asilo politico.
Forza, Ministro degli esteri Bonino, che inconsapevolmente hai autorizzato burocraticamente il rimpatrio di Alma Shalabayeva, datti una mossa.

E andiamo avanti nella fissazione delle responsabilità (anche per sola negligenza) nel Governo e al ministero degli interni. Togliere eventuali promozioni a chi ha dimostrato imperizia (confondere un ricercato comune con un oppositore del regime che riceve aiuto politico a Londra), incriminare l'alto dirigente che ha gestito la vicenda, e non dimenticarsi della società di investigazione che svolge indagini per un paese straniero, senza contare che li il ricercato non c'era, ma c'era la sua famiglia!! Ricordarsi anche degli abusi commessi dai funzionari dell'ambasciata che hanno commissionato quelle investigazioni, che hanno trasmesso al funzionario della mobile ed all'alto dirigente degli interni, notizie false: loro hanno mentito quando hanno dichiarato d'avere le prove che vi fosse il rifugiato, e non invece, solo la famiglia. 
Bon, penso che per oggi basti.


http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/07/13/kazakistan-spunta-fax-inviato-dalla-farnesina-e-dissidente-chiede-aiuto-a-letta/654778/
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Dom 14 Lug 2013, 09:40

Articolo imperdibile e ricco di retroscena, su La Stampa:
"Ma torniamo all’indagine conoscitiva in corso, che va ripercorrendo in lungo e in largo i misteri di questa storia. Fin dall’inizio, ossia da quella abitudine, che alcuni definiscono «distorta», che il giovane volitivo ambasciatore del Kazakhstan, sua eccellenza Andrian Yelemessov, aveva preso di frequentare direttamente gli uffici centrali del ministero. Che Yelemessov sia andato a sollecitare l’azione di forza di Casal Palocco nei giorni precedenti il 28 maggio, ad esempio, pare accertato. Ha incontrato alti dirigenti del Dipartimento. E si capisce perché non stava nella pelle: gli 007 privati che aveva ingaggiato gli avevano portato le fotografie del latitante-dissidente Ablyazov che entrava e usciva con la moglie dalla villetta alla periferia di Roma.  "
 
Apprendiamo che il dissidente Ablyazov,  in quei giorni è a Roma. Magari lo poteva fare, come rifugiato politico di Londra, penso potesse viaggiare in Europa, ma non penso che lo potesse fare liberamente,  se io quando vado in un albergo devo dare nome e cognome, o quando compero un biglietto d'aereo lascio traccia.  O comunque il diritto d'asilo sarà regolato anche formalmente da certe disposizioni nazionali e comunitarie.


Sarà interessante sentire cosa scopriranno i giornalisti se questi aspetti della vicenda.


http://www.lastampa.it/2013/07/14/esteri/giallo-kazako-la-rabbia-di-alfano-diverse-teste-dovranno-cadere-PEGGPkQlYOAFM7KoqQkhvL/pagina.html
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da cciappas il Dom 14 Lug 2013, 09:48

è impossibile che le visite di un ambasciatore straniero non siano state segnalate al ministro e neppure il motuivo... ed anche assurdo che un ambasciatore si accontenti di parlare con un funzionarietto e non col minisro.,,, mai sentita una cosa simile..e neppure mai letta nei diari di ministri e sottosegretari,

cciappas

Messaggi : 239
Data d'iscrizione : 22.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Dom 14 Lug 2013, 13:41

cciappas ha scritto:è impossibile che le visite di un ambasciatore straniero non siano state segnalate al ministro e neppure il motuivo... ed anche assurdo che un ambasciatore si accontenti di parlare con un funzionarietto e non col minisro.,,, mai sentita una cosa simile..e neppure mai letta nei diari di ministri e sottosegretari,

 Ce ne sono di personaggi intraprendenti. Magari l'ambasciatore col cappello ha voluto con la sua presenza fare più pressione. Magari è zelante e vuole fare carriera nel suo paese (...)
Non possiamo essere nella testa di tutti. Ma piano piano tutto, o quasi, verrà fuori. Sembra che sul tavolo di Letta i documenti dell'inchiesta debbano arrivare entro mercoledì prossimo.

da La Stampa:

"La Farnesina poi precisa che «la sola prerogativa del ministero degli Esteri è di verificare l’eventuale presenza nella lista di agenti diplomatici accreditati in Italia di nominativi che possano essere di volta in volta segnalati dalle autorità di sicurezza italiane». Infine, conclude la nota, «nel caso di specie, in conformità con la prassi vigente, nessuna indicazione è stata fornita alla Farnesina circa i motivi della richiesta di informazioni sull’eventuale status diplomatico della signora Shalabayeva». 
 
«Il 2 giugno, durante la Festa della Repubblica, dissi ad Alfano di seguire il caso Kazakistan di persona» aveva spiegato in due colloqui con Repubblica e Messaggero, la titolare degli Esteri Emma Bonino raccontando di aver informato il ministro dell’Interno Angelino Alfano e il premier Enrico Letta della vicenda Shalabayeva una volta venutane a conoscenza, il 31 maggio, quando la donna era già in Kazakistan. «Sono ben consapevole della gravità di questa vicenda e della pessima figura fatta dall’Italia, e non a caso dalla notte del 31 maggio, da quando ne sono venuta a conoscenza, quasi non mi sono occupata d’altro. Tutto quello che posso fare io lo farò. Qualcuno dovrà pagare, dovrà dire davanti all’opinione pubblica: si sono stato io», afferma Bonino, che spiega di non aver pensato alle dimissioni: «Quando ho saputo di questa storia quella poveretta era già in Kazakistan, non sarebbe servito a nulla un gesto politico di quel tipo»".

La Bonino, di questo passo ne sta uscendo bene

http://www.lastampa.it/2013/07/14/esteri/giallo-kazako-la-farnesina-ad-alfano-non-decidiamo-noi-sulle-espulsioni-3ci0BN61Ly9kzT2tvNjFgK/pagina.html

Enrico Letta non dia tregua ad Alfano e chiudano tutto in pochi giorni. E poi grande sforzo diplomatico, non per fare il braccio di ferro con i Kazaki, ma cerchiamo di riportare a casa come rifugiati politici le vittime di questa nostra grave negligenza.
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Dom 14 Lug 2013, 18:04

Adesso abbiamo i dieci interrogativi di La Repubblica

1. Il 28 maggio, al Viminale, l'ambasciatore kazako chiede la cattura di Ablyazov al prefetto Procaccini, capo di gabinetto di Alfano. È credibile che il ministro non ne sia stato informato?

2. Il ministro dell'Interno ha avuto contatti con l'ambasciatore kazako prima della riunione nell'ufficio del suo capo di gabinetto?

3. Il 3 giugno l'Ufficio Immigrazione invia al Viminale una relazione sull'espulsione della Shalabayeva. Perché Alfano si accorge solo il 12 luglio che qualcosa non ha funzionato?

4. In base a quali elementi il 5 giugno, dopo le prime notizie di stampa, Alfano assicura che 'tutte le procedure sono state correttamente rispettate'?

5. Perché il ministro Bonino e la Farnesina, sollecitati il 30 maggio dall'Ufficio immigrazione, non segnalano che Alma Shalabayeva è la moglie di un noto dissidente kazako?

6. Perché il Prefetto di Roma, il 30 maggio, nel firmare il decreto di espulsione della Shalabayeva attesta che ha precedenti penali, pur essendo la donna incensurata?

7. A che titolo il prefetto Valeri, del Dipartimento Pubblica sicurezza, consiglia i diplomatici kazaki di sollecitare al capo della squadra mobile Cortese la cattura di Ablyazov?

8. Perché i documenti che hanno portato all'annullamento del decreto di espulsione della Shalabayeva spuntano fuori solo un mese e mezzo dopo il suo fermo?

9. E' vero che, dopo il suo fermo, Alma Shalabayeva è stata costretta per 15 ore a non poter bere o mangiare?

10. È vero che i diplomatici kazaki, il 31 maggio, sostennero che la donna doveva essere trasferita in Kazakistan perché un eventuale scalo a Mosca avrebbe provocato un attentato terroristico?"
qualche riflessione:
Sul punto 3 c'è già la dichiarazione della Bonino:
"«Il 2 giugno, durante la Festa della Repubblica, dissi ad Alfano di seguire il caso Kazakistan di persona» ".
E Alfano che fa? Se un mese e mezzo dopo dobbiamo aspettare mercoledì prossimo per avere un rapporto completo su ciò che è accaduto.


Mi dispiace per Alfano, ma non si può fare il ministro degli interni con tanta superficialità. Senza fare gavetta i ministri li puoi rottamare già da giovani.
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Lun 15 Lug 2013, 09:11

Adesso le cose si stanno chiarendo, ed emerge anche quel voler far qualche cosa per Berlusconi, allo scopo di acquisire benevolenze con Alfano.


http://www.lastampa.it/2013/07/15/esteri/prefetti-e-poliziotti-a-rischio-per-lespulsione-illegittima-hrrUmdEGT1hIyb26oGObNI/pagina.html


Adesso queste persone devono essere incriminate e segate!


L'ambasciatore troppo intraprendente, cacciato come persona indesiderata. È non dimenticare la società di investigazione che lavora per uno stato Estero: demolita, ed i pezzi
 Inquisì per spionaggio.
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da einrix il Lun 15 Lug 2013, 09:37

Condivido!

http://www.repubblica.it/politica/2013/07/15/news/dimissioni_subito-62994846/?ref=HREA-1
avatar
einrix

Messaggi : 7341
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 74
Località : Bergamo e Rimini

Tornare in alto Andare in basso

Re: chi ha “venduto” la moglie e la figlia di Mukhtar Ablyazov al governo del Kazakhstan?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum