AreaForum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Campagna per Civati

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da cireno Gio 12 Dic 2013, 19:32

einrix ha scritto:No Rom, quando parlo di stampa a quel modo parlo degli effetti che la stampa ha sulla gente in generale. Certo, qualche atteggiamento poi lo si legge anche tra noi, ma non è quello ciò che importa. Ciò che importa è il problema generale. Ognuno poi è libero di pensare quello che gli pare.

quindi io posso pensare che Il Fatto è il fratello di Libero............................
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da Lara Ven 13 Dic 2013, 01:13

E così Napolitano si è permesso di offendere anche Barbara Spinelli, evocando dei mandanti per i suoi articoli. Il suo sogno sono le larghe intese anche nel giornalismo, dove tutti scrivano in armonia con le direttive della maggioranza, o in un ben orchestrato coro polifonico, senza stecche.
I meno informati, i tanti che non leggono i giornali, non possono formarsi un opinione leggendo la Spinelli, o il Montanelli di un tempo, così si devono accontentare di Grillo ed altri esagitati senza cultura.
Una nemesi che torna comoda per tacciare ogni critica di qualunquismo e populismo, mentre si discetta sulla inopinata e inverosimile indipendenza di autorevoli giornalisti.
Appena raggiunta una posizione di potere, gli stessi grillini rivendicano il primo attributo di immunità, quello dalla critica a mezzo stampa, che è una specie di bestemmia per chi si è attribuito il ruolo di scardinare i privilegi della casta.
Sembra di risentire il povero Berlusconi che si lamentava, senza tema di cadere nel ridicolo, di come tutti ce l’avessero con lui, e di come le principali trasmissioni e le principali istituzioni fossero in mano ai comunisti.
Gente che spedisce Vaffa a getto continuo, che insulta i vicini di banco parlamentare dando loro dei corrotti e dei disonesti, che pubblica post di denuncia bieca ad personam, si sente legittimata ad indignarsi se qualcuno non gliele manda a dire? Perché? Bisogna aver ricevuto l’unzione pentastellata per poter sparare a pallettoni? Il vittimismo è il primo sintomo di una disperata ricerca di alibi per la propria inconcludenza.

Questo per quanto riguarda Grillo e la sua armata Brancaleone, poi ci sono i benpensanti alla Napolitano. Quelli per cui la politica è solo la salvaguardia del sistema vigente, di cui loro fanno parte.
Il sistema ha le sue ragioni interne, i suoi meccanismi,  che si risolvono in un generale controllo di tutti verso tutti. Per questo, è ritenuto così blasfemo, in Italia, un giornalismo indipendente, sottratto alla logica della manovra dei gruppi. Blasfemo e inverosimile, perché la gran parte dell’azione cosiddetta politica si svolge nella organizzazione di questi gruppi e nella ricerca di sempre nuovi equilibri sottesi alla conservazione del sistema. Quindi, un attacco da destra, da sinistra, dal centro, dalla luna o da marte, non può essere né casuale né autonomo, ma è una sorta di avvertimento, l’avvisaglia di una parte in cerca di conflitti o di visibilità.
Questa chiave di lettura universale soddisfa molta gente, impregnata da uno storico machiavellismo e fermamente insensibile alla cultura anglosassone del quinto potere.
Napolitano, che spiega alla Spinelli che Berlusconi non è un politico, non si rammarica dei suoi comportamenti eticamente e giuridicamente scorretti, ma della sua incapacità di adeguarsi ai modi della politica di sistema, quella che occulta e rende digeribile qualsiasi cosa sotto altre spoglie.
Hanno perso vent’anni cercando di convertire Berlusconi in un interlocutore affidabile e presentabile, convinti che il sistema potesse digerire anche lui, senza troppi danni.
Invece, il caimano ha fatto terra bruciata, sensibile ai suoi soli interessi, incapace di dominare gli appetiti, come un boss di strada, non l’ illuminato componente di una cupola complessa.
Se non ci cadono le braccia, è perché ci  sembrano ormai l’unico strumento di difesa rimastoci, all’ombra di questo stato e delle sue istituzioni.
Lara
Lara

Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da einrix Ven 13 Dic 2013, 08:20

Non ho mai avuto simpatie per il senso e la scrittura di Barbara Spinelli. Non è che non mi piaccia, diciamo che non ho mai trovato nulla per cui dire: toh, questa è buona, originale. Poco male, ognuno scrive quello che può e che i lettori ne traggano le conclusioni che vogliono. Quindi non ho quasi mai letto suoi articoli, saltandoli appena potevo.
Lara, invece è di tutt'altro parere, al punto di fare la difesa d'ufficio di Barbara Spinelli, senza neppure spiegarci il perché, che invece ho trovato riassunto in questo piccolo pezzo di Gad Lerner:
"
Ho ricevuto da Chiarelettere il nuovo libro di Marco Travaglio “Viva il re! Giorgio Napolitano, il presidente che trovò una repubblica e ne fece una monarchia”. Più di seicento pagine assai critiche sul capo dello Stato. Leggerò. Ma è interessante segnalare subito il resoconto che Travaglio offre del tempestoso rapporto fra il presidente Napolitano e l’editorialista di “Repubblica” Barbara Spinelli. Viene citata, solo con alcuni virgolettati, un’aspra lettera indirizzata dal Quirinale alla Spinelli quando ancora essa scriveva su “La Stampa”: là dove Napolitano accusava l’editorialista di essere stata “tendenziosamente informata e sollecitata”, in particolare sul caso De Magistris e sui contrasti fra le Procure di Salerno e di Catanzaro. Viene poi trascritta per intero una dura replica scritta della giornalista. E ancora, vengono integralmente riportati gli appunti della Spinelli sul colloquio personale avuto al Quirinale con Napolitano il 26 gennaio 2009. Più che un dialogo, un confronto acceso, si direbbe. Dal quale la Spinelli dichiara di essere uscita delusa per la mancanza di coraggio del presidente della Repubblica nel fronteggiare l’anomalia di Berlusconi e delle sue leggi “ad personam".

Il che mi permette di concludere: i giornalisti vogliono insegnare a Napolitano il mestiere di Presidente, e poi si adombrano quando Napolitano gli mostra dove sbagliano contenuto e morale.

Anche la nostra Laura non fa di meglio per prendersela con Napolitano e non avendo più per le mani delle registrazioni telefoniche, si attacca alla Spinelli, magari attraverso il libro di Travaglio citato da Gad. Basta leggere quello che scrive - Laura, ovviamente - ed il quadro è fatto.

Caro Rom, questo è il caso in cui io non generalizzo sulla stampa, e segnalo proprio come Laura - non so se  influenzata da giornalisti come Barbara Spinelli e Travaglio o per un moto proprio - ma è accidentalmente sincrona proprio con certi ragionamenti.

E poi se la prende con i populisti. Per me lei ne è una evidente espressione, dato che ne cavalca proprio i temi, non so se della Spinelli, ma di sicuro di Travaglio.

Non è mica peccato mortale farlo, ma quando leggo, scritto da lei:
"Hanno perso vent’anni cercando di convertire Berlusconi in un interlocutore affidabile e presentabile, convinti che il sistema potesse digerire anche lui, senza troppi danni", mi viene da chiederle: ma chi te le ha messe in testa certe panzane. Ed ovviamente la risposta che leggo nelle sue righe è: Travaglio.

Buona giornata a tutti.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da Rom Ven 13 Dic 2013, 11:39

einrix ha scritto:1 -Non ho mai avuto simpatie per il senso e la scrittura di Barbara Spinelli. Non è che non mi piaccia, diciamo che non ho mai trovato nulla per cui dire: toh, questa è buona, originale ... non ho quasi mai letto suoi articoli, saltandoli appena potevo.

2 - ...Il che mi permette di concludere: i giornalisti vogliono insegnare a Napolitano il mestiere di Presidente, e poi si adombrano quando Napolitano gli mostra dove sbagliano contenuto e morale.
2a - Anche la nostra La[u]ra non fa di meglio per prendersela con Napolitano e non avendo più per le mani delle registrazioni telefoniche, si attacca alla Spinelli...

3 - ... Non è mica peccato mortale farlo, ma quando leggo, scritto da lei:
"Hanno perso vent’anni cercando di convertire Berlusconi in un interlocutore affidabile e presentabile, convinti che il sistema potesse digerire anche lui, senza troppi danni", mi viene da chiederle: ma chi te le ha messe in testa certe panzane.

1 - Io li leggo sempre, gli articoli di Barbara Spinelli, e penso che sia molto brava. Originale molto spesso, se vogliamo considerare originale chi non segue la corrente che va per la maggiore e dice cose scomode, o almeno non allineate con la posizione dello stesso giornale in cui scrive.
Forse la tua opinione sarebbe più attendibile se i suoi articoli li leggessi, invece di evitarli.

2 - Insegnare il mestiere di Presidente? Credevo che fosse lecito esprimere le proprie opinioni e anche dialogare, se si presenta l'occasione, con i politici, i ministri, i presidenti, e credevo che fosse lecito perfino essere in dissenso con loro.
Quanto a "mostrare dove abbia sbagliato", mi sembra che Napolitano abbia solo mostrato che di quelle obiezioni non gliene fregava niente, liquidandole con un vago sorrisetto: come fanno, del resto, tutti i politici, anche quelli che dalla "federazione provinciale" vengono (venivano) nelle sezioni a "dialogare" con gli iscritti.
2a - Tu cosa hai per le mani, per sostenere un'idea diversa da quella della Spinelli, o di Lara? A chi ti attacchi?

3 - Perché le definisci panzane? Cosa non ti convince, al punto da usare una terminologia grillesca, nell'affermazione che Berlusconi è stato irriducibile alle regole della politica e che non sia mai diventato un interlocutore presentabile e affidabile?
Rom
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da einrix Ven 13 Dic 2013, 19:47

"Hanno perso vent’anni cercando di convertire Berlusconi in un interlocutore affidabile e presentabile, convinti che il sistema potesse digerire anche lui, senza troppi danni".

Parliamo di Napolitano? E' falso, quindi una panzana, quell'affermazione.
Quella espressione poteva valere per Casini, Monti o Fini, ma non per Bersani o Napolitano.
Berlusconi il suo diritto a sedere nel parlamento glielo ha dato l'elettore di destra, non Napolitano che lo ha fatto pure dimettere contro voglia con la sua persuasione morale, proprio sull'orlo della bancarotta e della derisione internazionale.

Su Barbara Spinelli avresti ragione se il mio tempo fosse illimitato, ma non lo è, quindi letto qualche pezzo, scritto anche bene, ma poco significativo, dal mio punto di vista, ho fatto altro. Poi, se tu ragioni così per aver letto Barbara Spinelli, allora ragione di più. Peggio mi sento se poi i rapporti tra Barbara Spinelli e Napolitano li prende un autentico ustascia come Travaglio. Ne vengono fuori gli interventi di Lara.
Tu Rom mi dici di non personalizzare, ma non è mica che sto rispondendo a Barbara Spinelli o a Travaglio, sto parlando con voi, e quelle sono le vostre teorie, messe nero su bianco, quindi devo per forza parlare con voi se voglio segnalare che sono sbagliate.

Torno da un funerale avendo sepolto a Milano uno dei nostri amici più cari, ma avendo incontrato anche tanta gente che non vedevo da tredici anni - e con cui ne ho lavorati trenta - non so se essere triste o felice; data la concomitanza dei due contrastanti avvenimenti.

Buona serata a tutti.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da tessa Ven 13 Dic 2013, 21:38

Caro Einrix,
non essere triste per il funerale.Dico una preghierina per il tuo amico, ora è in paradiso.
Buonanotte

tessa

Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 01.06.13

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da Lara Ven 13 Dic 2013, 21:41

Forse neanche ti rendi conto di quanto possa essere offensivo liquidare ogni discorso del tuo interlocutore, dichiarandolo succube della perniciosa influenza di qualcuno,  escludendo per gli altri quello che rivendichi per te stesso, cioè l’autonomia di giudizio.
Altrettanto offensivo è scrivere ad un giornalista chiedendogli per conto di chi scriva, cosa che ha fatto Napolitano nei confronti della Spinelli.
Del resto, il fatto che tu non colga la differenza tra Montanelli e Sallusti rivela una certa confusione sul concetto stesso di giornalismo.
Considerazioni e commenti sullo stato delle cose sono consentiti a chiunque, tanto più a persone colte e intelligenti, senza che queste debbano chiedersi se saranno gradite a qualche esponente istituzionale, se disturbano il clima o possano suonare come consigli non richiesti. Si chiama libertà d’opinione.
Il vero scandalo è che qualcuno attribuisca ad ogni opinione un interesse nascosto, e che si pensi di poter richiamare all’ordine chiunque eserciti  un’analisi politica critica, correndo ad arruolarlo nelle fila dei cattivi maestri o dei cattivi scolari.
E con quanta “vibrante soddisfazione” , accantonate nell’insignificanza le perplessità di tanti intellettuali non organici, sia tu che Napolitano salutate l’onorato consesso, riprendendo i vostri piaceri e le vostre fatiche quotidiane. 

Ma si, Buona serata a tutti.
Lara
Lara

Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da einrix Sab 14 Dic 2013, 07:18

Bella autonomia di giudizio quella che è ormai dozzinale nel mercatino del giornalettismo politico.
O devo dirti Lara: questa l'ho già sentita?
Nel flusso di una corrente, una molecola d'acqua può dire quanto vuole di essere autonoma. Intanto viaggia nella corrente.
Se anche differenzio i miei giudizi da quelli degli altri io tutta questa autonomia da come si sviluppa la realtà, non me la sento. Non a caso sviluppiamo temi del giorno appoggiando o contrastando questa o quella proposta, questa o quella idea, nell'ambito di determinati (entro certi limiti) schieramenti. Gli attacchi a Napolitano, poi, sono stati organizzati proprio in chiave politica, a sinistra per favorire Ingroia dopo l'oscuramento di  Di Pietro. E a destra per altre ragioni. E l'ustascia Travaglio, come uomo di destra che guarda a sinistra, ne rappresenta la sintesi. Quello è il solco in cui ti sei messa da sola Lara, e quella è la sola autonomia che mi pare di riconoscerti. Poco male. C'è due terzi degli italiani che dice tue stesse cose, mancherebbe pure che tu non potessi dirle. Sei in piena maggioranza, che in democrazia è ciò che conta.

Buona giornata a tutti.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da Rom Sab 14 Dic 2013, 08:21

einrix ha scritto: Non a caso sviluppiamo temi del giorno appoggiando o contrastando questa o quella proposta, questa o quella idea, nell'ambito di determinati (entro certi limiti) schieramenti.

Cara Molecola, le nostre rispettive posizioni sono state dette, ridette, ripetute fino alla nausea, e non so se ammirare o detestare la tua ostinazione, che martella sullo stesso concetto senza avvertire la sua assurdità e la sua intima violenza logica, che lo assimila al pressuposto caro agli esecutori incappucciati che davano la caccia gli eretici e ai blasfemi, estorcendone la confessione con la tortura: "se confessano sono colpevoli per evidenza, ma se non confessano, nonostante le torture, sono colpevoli con certezza, perché solo chi è posseduto dal diavolo può resistere a una simile sofferenza".

Amen, e finiamola qui.
Rom
Rom

Messaggi : 996
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da einrix Sab 14 Dic 2013, 12:37

Campagna per Civati - Pagina 4 598612878
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da Tarzan Sab 14 Dic 2013, 17:21

Vargas ha scritto:Insomma, io sono di quelli che si farebbero tagliare una mano prima di approfittare di qualsiasi privilegio, e ho pagato nella vita la mia onestà rimanendo se non povero, certamente non ricco; eppure nella mia scala di valori la corruzione - che resta odiosa e da stroncare - viene molto dopo la violenza, la prevaricazione, le limitazioni delle libertà personali, di pensiero, di parola, di espressione. Pensiamoci prima di affidarci agli apprendisti stregoni.

Ogni punto, ogni virgola...tutto condivido! Mi hai descritto come fossi un tuo clone.
Grazie.
Tarzan
Tarzan

Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 17.04.13
Età : 78
Località : Pesaro - Aosta

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da einrix Sab 14 Dic 2013, 22:17

A differenza di Vargas, Dante mette i violenti nel settimo cerchio dell'inferno, mentre i simoniaci, che nella sua descrizione sono i più vicini alla corruzione, li mette nell'ottavo cerchio, che è ancora più nel profondo della pena.
Per non andare all'inferno occorre evitare di essere sia violenti che corrotti-corruttori. Le priorità, a quanto pare, passano in secondo piano.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da einrix Dom 15 Dic 2013, 09:18

Bellisimo, quasi lirico questo pezzo di Scalfari. Ve lo mostro perché possiate goderne, come se fosse musica o un quadro.

IL VANGELO di Giovanni comincia in un modo che neppure un non credente può dimenticarlo. Dice: "All'inizio c'è la Parola e la Parola è presso Dio, la Parola è Dio e tutte le cose che esistono è la Parola ad averle create".

Nel mondo di oggi c'è grande confusione perché siamo al passaggio di un'epoca e la Parola ha smarrito il senso e gli uomini hanno smarrito il senso, il senso del limite, dei diritti, dei doveri. Alcuni lottano per recuperarli, altri per distruggerli dalle fondamenta. Nel Gargantua di Rabelais le parole si erano intirizzite dal freddo ma appena l'uomo ne afferrava una subito si scioglieva e nella mano gli restava soltanto una goccia d'acqua. Piaccia o no, noi siamo a questo punto. Perciò dobbiamo rieducarci e capire. Ha scritto ieri in questo giornale Giovanni Valentini, citando dal libro Una generazione in panchina di Andrea Scanzi, "prima di rottamare gli altri ognuno dovrebbe fare un esame di coscienza per riparare i propri errori". Sono pienamente d'accordo, vale per me, vale per te, vale per tutti.

***

I problemi sul tavolo sono molti. Direi che il primo riguarda la cosiddetta rivolta di piazza dei forconi, dove per fortuna i forconi sono soltanto un simbolo. La rivolta però c'è, coinvolge studenti, contadini, pensionati, ambulanti, camionisti. Salvo pochissimi, non vogliono trattare, vogliono abolire i partiti, il Parlamento, il governo, i sindacati.




In molte cose ricalcano il programma di Grillo ma neanche con lui vogliono avere rapporti. Vorrebbero insediare un governo provvisorio ma non sanno come fare e chi metterci. Hanno una vaga ispirazione fascista e infatti sono visti con simpatia da Casapound e da Forza Nuova; alcuni hanno anche sentimenti razzisti e antiebraici ma sono pochi. Nel frattempo ingombrano strade e città con centinaia di Tir. Gli spostamenti dei Tir sono costosi ma non si sa chi siano i finanziatori.

Questa è la situazione. Grillo comunque li osserva con interesse e Berlusconi con simpatia. Li avrebbe volentieri ricevuti ma poi l'incontro non c'è stato.




I Tir sono comunque il centro di queste manifestazioni. Ricordiamoci che fu la loro rivolta in Cile a mettere in ginocchio Allende aprendo la strada alla dittatura militare di Pinochet.




Da quanto par di capire oggi sembra però che i Tir siano disposti a trattare con il governo, anche se i capi della rivolta negano ogni possibilità di negoziato. Quanto ai disoccupati, i pensionati, i precari, si può fare ben poco finché la situazione economica non presenti miglioramenti sostanziali il che dovrebbe avvenire entro il prossimo semestre del 2014.

Intanto c'è un punto fermo e certificato: la recessione è finita. Il Pil negativo è aumentato di mezzo punto nello scorso trimestre e di un altro mezzo punto in questo, tornando in positivo; la produzione industriale è anch'essa in aumento. Il lavoro e i consumi non ancora. L'esportazione è largamente attiva. In altri tempi queste notizie avrebbero avuto ampia menzione nei telegiornali e sulla stampa, oggi sono ridotte al minimo e le cattive notizie hanno la meglio. Lo spread è a un minino di 226 e le aste dei titoli di Stato hanno rendimenti da minimo storico, ma nessuno se ne accorge.

einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da Vargas Dom 15 Dic 2013, 21:24

Ma infatti, caro Einrix, Dante, il più grande poeta, non era molto progressista in politica, e nemmeno rispetto al proprio tempo.
Vargas
Vargas

Messaggi : 526
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 55

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da cireno Lun 16 Dic 2013, 08:00

Ho appena firmato la petizione "Annullare le leggi che assegnano al cittadino Berlusconi, 40 uomini di scorta, le Audi blindate e le protezioni alle residenze private i cui costi (oltre 3 mln di euro l'anno) gravano sui cittadini onesti." e vorrei chiederti di aiutarci aggiungendo il tuo nome.

Il nostro obiettivo è quello di raggiungere 150.000 firme e abbiamo bisogno del tuo sostegno. Puoi saperne di più e leggere la petizione qui:

https://www.change.org/it/petizioni/annullare-le-leggi-che-assegnano-al-cittadino-berlusconi-40-uomini-di-scorta-le-audi-blindate-e-le-protezioni-alle-residenze-private-i-cui-costi-oltre-3-mln-di-euro-l-anno-gravano-sui-cittadini-onesti?share_id=dxdIkGynTe
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da einrix Lun 16 Dic 2013, 09:09

Ho firmato, anche senza sapere chi sono, perché Berlusconi può permettersi di pagarsi una scorta privata, che gli costerebbe meno delle puttane di via dell'Olgettina.
Ma quando chiedono soldi, poi mi fanno girare le scatole.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da Tarzan Lun 16 Dic 2013, 20:34

Anch'io ho firmato...e da tempo. Sono rimasto antiberlusconiano a prescindere. Campagna per Civati - Pagina 4 838073520
Tarzan
Tarzan

Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 17.04.13
Età : 78
Località : Pesaro - Aosta

Torna in alto Andare in basso

Campagna per Civati - Pagina 4 Empty Re: Campagna per Civati

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.