AreaForum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Casaleggio: esco dal M5S

Pagina 3 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Vanni Sandro Mar 23 Lug 2013, 14:31

Vorrei provare a tornare all'oggetto del Topic, che è Casaleggio.
Credo che con quella dichiarazione ("mai col PD o me ne vado") abbia dimostrato coerenza politica.
Non è un segreto che qualche anno fa si è candidato nelle liste di Forza Italia.

Casaleggio non è nessuno, nel senso che non ricopre nessuna carica politica e istituzionale per il M5S, (per me è anche un pò picchiato), ma  comanda a bacchetta Grillo, tutti gli eletti pentastellati, tutto il movimento.
Da cosa gli deriva tutto questo potere politico?

Possibile che nessuno nel movimento, e sottolineo nessuno, senta il bisogno di chiarire chi è questo personaggio, chi c'è dietro, quali interessi politici persegue?  Possibile che nessuno, e sottolineo nessuno, abbia il coraggio di dire che il filmato "Gaia", che rappresenta il suo Verbo, è una cagata pazzesca?

Già, scusate, dimenticavo...  Tutti i topic di questo forum sono monotematici (PD) a prescindere dal post introduttivo.
Vanni Sandro
Vanni Sandro

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 15.04.13
Età : 65
Località : Montopoli in Val d'Arno

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Montalbano Mar 23 Lug 2013, 15:33

A dire il vero, i topic sono bitematici, visto che voi parlate solo di Grillo e Casaleggio. Ho fatto la prova e aperto topic sulla Lega e il Pdl, ma cosa strana li avete ignorati completamente. Capisco che sono vostri alleati, ma sforzatevi almeno di non amoreggiare in maniera troppo evidente...

Montalbano

Messaggi : 1137
Data d'iscrizione : 30.04.13

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da einrix Mar 23 Lug 2013, 15:39

Rossoverde ha scritto:Io invece non capisco quelli chi si fanno infinocchiare dalla propaganda piddiante, che continuano a tessere lodi ad un PD dopo 20 anni di prese per il popò del proprio elettorato, ma si sa , de gustibus non disputandum est, c'è evidentemente a chi piace anche troppo.
Sorvoliamo sul fatto che vent'anni fa c'era il PCI-PDS-DS, non il PD,
secondo te, Rossoverde, per chi dovrei votare per fare vincere la sinistra?
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Bastiano.B.Bucci Mar 23 Lug 2013, 15:47

einrix ha scritto:
Sorvoliamo sul fatto che vent'anni fa c'era il PCI-PDS-DS, non il PD,
secondo te, Rossoverde, per chi dovrei votare per fare vincere la sinistra?

 Già risposto sopra ad analoga domanda di Vanni Sandro. Non penso sia una buona presa di posizione aderire a quello che c'è se quello che c'è fa schifo... Occorre far sì che in questo Paese riprenda ad esserci una politica degna di questo nome, perché di meno peggio in meno peggio si finisce al peggio del peggio, come abbiamo avuto modo di verificare in questo ultimo biennio.
Bastiano.B.Bucci
Bastiano.B.Bucci

Messaggi : 133
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da einrix Mar 23 Lug 2013, 15:57

Lascia rispondere a Rossoverde. E' a lui che ho risposto.



Visto che ci sono, rispondo anche a te, che mi pare tu dica: "se non ci fosse il bipolarismo... un partito di sinistra salta fuori".

E cosa salta fuori, il PCI o il PSI, una Nuova Cosa?
E come la facciamo, radicale radicale, o ampia per coprire fasce ideologiche e sociali più estese? E per cosa la facciamo, per vincere o per partecipare?

Ripeto, non esisterà un partito con le mie idee che abbia un numero di componenti dispari superiore a due, tanto vale utilizzare un partito che abbia idee diverse dalle mie, ma che possa puntare a essere forza di maggioranza, col proporzionale o con il maggioritario. 

Non vorrei un partito che con l'uno per cento facesse la politica dei ricatti. Non ho mai ricattato nessuno in vita mia e non incomincio con lo scegliermi un tale partito.


Ultima modifica di einrix il Mar 23 Lug 2013, 16:10, modificato 2 volte
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Montalbano Mar 23 Lug 2013, 16:02

einrix ha scritto:
Sorvoliamo sul fatto che vent'anni fa c'era il PCI-PDS-DS, non il PD,
secondo te, Rossoverde, per chi dovrei votare per fare vincere la sinistra?
Non certo il pd, che con la sinistra non c'entra nulla. Infatti governa con la destra e manco quella moderata, ma coi Gssparri e sprangatori vari...

Montalbano

Messaggi : 1137
Data d'iscrizione : 30.04.13

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da einrix Mar 23 Lug 2013, 16:11

Montalbano ha scritto:
Non certo il pd, che con la sinistra non c'entra nulla. Infatti governa con la destra e manco quella moderata, ma coi Gssparri e sprangatori vari...

 E dov'è la sinistra che c'entra? Adesso vado al balcone e provo a guardare col binocolo in strada.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Vanni Sandro Mar 23 Lug 2013, 16:15

Bastiano.B.Bucci ha scritto:

Dovresti semplicemente superare la logica del bipolarismo che ovunque sia stata posta in essere si è rivelata un trucco, per imbrigliare le ali estreme dicono loro, le sinistre dico io,  che le destre più becere si accomodano tranquillamente nel partito di centrodestra determinandone la linea politica.  Sono le sinistre, che non potendo contare sugli appoggi dei potentati economici, vengono tagliate fuori... vedi un po' se ti riesce di spiegarlo al tuo amico Veltroni!
Se si supera questa logica, tranquillo che il partito di sinistra (con tutti i difetti dei partiti), si farà come c'è sempre stato ovunque, quindi non c'è bisogno di aderire al più grosso...

P.S.: pecoreccio x pecoreccio: giustissimo che se si scarta tutto alla fine non si scopa, però anche giusto che per scopare bisogna guardare quello che si fa altrimenti, come sta capitando a voi, si fa la corte ad una bella signora, e ci si ritrova a letto col marito di lei... non mi pare un bel risultato...
Continui a girare intorno alla domanda.
Hai scritto letteralmente:
Se si supera questa logica, tranquillo che il partito di sinistra (con tutti i difetti dei partiti), si farà come c'è sempre stato ovunque.

Credo che tu convenga che il partito che tu hai in testa non nascerà per volontà divina, nè puoi pretendere che siano persone ch hanno scelto convintamente un'altra strada a costruirlo.

Quindi ripeto la domanda: Chi non ha condiviso le ragioni di fondo della nascita del PD, in tutti questi anni, cosa ha costruito?
Per tornare all'oggetto del topic.  Credi che lo farà per loro conto un ex candidato di Forza Italia come Casaleggio insieme al fascistello di Grillo?
Vanni Sandro
Vanni Sandro

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 15.04.13
Età : 65
Località : Montopoli in Val d'Arno

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Montalbano Mar 23 Lug 2013, 16:37

einrix ha scritto:

 E dov'è la sinistra che c'entra? Adesso vado al balcone e provo a guardare col binocolo in strada.
Ma fai quello che ti pare, lo chiedi a me? Ma figurati quanto me ne frega. Almeno però non mettere nella stessa frase sinistra e pd, di ossimori ne abbiamo sin troppi...

Montalbano

Messaggi : 1137
Data d'iscrizione : 30.04.13

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da cireno Mar 23 Lug 2013, 16:52

Bastiano.B.Bucci ha scritto:
O magari siete confusi voi... il tempo è galantuomo, in effetti siete finiti assieme a Berlusconi a tenere bordone ai suoi più lerci intrighi... io penso che se a sinistra c'è qualcosa che respira, comunque camuffato, un obbrobrio del genere non potrebbe mai sopportarlo.
Comunque ho fatto un lungo post cercando di parlare di contenuti, proprio per escludere dalla discussione le idiosincrasie personali. Ti invito a leggerlo ed a rispondere a tono se puoi...
I confini fra destra e sinistra si sono profondamente modificati, stante la presenza di Berlusconi che ha rovesciato tutto, al di la di ciò che dicono di se, è sicuramente più a sinistra il Fatto Quotidiano di quanto non siano l'Unità o il Manifesto.
Perché non guardate al percorso dell'Unità che ha continuato a cacciare direttori perché troppo antiberlusconiani, procedendo via via sempre peggio fino all'attuale pappagallo?

Scusa, di giorno lavoro e non ho potuto leggere il tuo “lungo post”. Lo leggerò e, se del caso, risponderò. Ora rispondo a questo tuo post.
Comincio con un incredulo “ohhhhh, ma guarda!” riferendomi alle tue parole che vorrebbero Il Fatto un giornale più a sinistra del manifesto (L’Unità, cos’ come il Fatto, sono giornali di partito, uno lo fa in maniera evidente, l’altro, quello di Travaglio, cerca di mascherarlo). Il Fatto non è un giornale di sinistra nemmeno di striscio, Travaglio e Gomez con la sinistra c’entrano come c’entra l’Unità con il marxismo: ZERO. Ma se tu ti accontenti della penna velenosa di Travaglio, che con quel sistema si è fatto un nome, per giudicare di sinistra il giornale del M5S, che tale è, ok, affari tuoi: tu leggilo e io continuo a leggere il Manifesto dove trovo Asor Rosa, per esempio, mentre tu trovi Padellaro: bon voyage…
Ho vissuto decenni di politica e gi gente come i grillini di oggi ne ho vista parecchia, tanta, troppa. Gente che alla fine, sbollita la voglia di contestazione a tutti e a tutti, diventa poi dirigente d’azienda o commerciante o dentista per fare quello che gli altri dirigenti, commercianti o dentisti fanno da sempre: il loro personale interesse. E’ proprio per le esperienze passate che reputo i grillini di oggi cavalcatori di un’occasione che non avrebbero mai avuto nella vita o, nella migliore delle ipotesi, semplicemente confusi.
Ma ne riparleremo, sono convinto.
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Rossoverde Mar 23 Lug 2013, 17:00

Asor Rosa è stato di sinistra ai tempi di  Panzieri,Tronti , Cacciari e poi deviò a dx, scriveva certi articoli su repubblica che con la sinistra non avevano da spartire.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Rossoverde Mar 23 Lug 2013, 17:02

einrix ha scritto:

 E dov'è la sinistra che c'entra? Adesso vado al balcone e provo a guardare col binocolo in strada.

 Forse perchè  siete riusciti nel miracolo di farli sparire dalla scena politica? e magari qualcuno anche in galera?  ciao
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Rossoverde Mar 23 Lug 2013, 17:06

einrix ha scritto:

 Beato lui che è convinto d'essere di sx e di militare in un partito di dx nei fatti. 
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Rossoverde Mar 23 Lug 2013, 17:13

einrix ha scritto:
Sorvoliamo sul fatto che vent'anni fa c'era il PCI-PDS-DS, non il PD,
secondo te, Rossoverde, per chi dovrei votare per fare vincere la sinistra?

 Sorvola su quello che vuoi, io il Pci di Berlinguer non l'ho mai votato, annullavo la scheda. Ho ripreso a votare con Bertinotti, dopo Bertinotti, il Pcdi. Se votassi Pd non vincerebbe la sx, vincerebbe la dx , mi dispiace per te che votando PD t'illudi di votare a sx, se voti PD voti un partito piu a destra del PDL.  Mi dispiace per te perché vedo che sei convinto di essere di sx , però purtroppo non è così , la tua è solo una pia illusione. Ciao e saluti comunisti.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Montalbano Mar 23 Lug 2013, 17:23

Magari se Burlesquoni si presenta a pugno chiuso, questi lo votano, hai visto mai? Meglio che non lo dica due volte, furbo com'è, capace che il nanetto mi ruba l'idea...

Montalbano

Messaggi : 1137
Data d'iscrizione : 30.04.13

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Montalbano Mar 23 Lug 2013, 17:26

cireno ha scritto:
Il Fatto non è un giornale di sinistra nemmeno di striscio, Travaglio e Gomez con la sinistra c’entrano come c’entra l’Unità con il marxismo: ZERO. 
Però le campagne per l'acqua pubblica, contro gli F35 e la Tav, per il salario minimo, contro le rendite finanziarie e la violazione dei diritti sindacali alla Fiat, le fanno loro, mentre quelli di sinistra spesso se ne dimenticano. Vorrà dire che mi accontenterò di stare con Travaglio e Gomez, quella "destra" mi piace assai...

Montalbano

Messaggi : 1137
Data d'iscrizione : 30.04.13

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Shaka_Zulu Mar 23 Lug 2013, 17:48

Rossoverde ha scritto: ..........se voti PD voti un partito piu a destra del PDL. 

 Certo che ci vuole faccia a fare una simile affermazione oltre ad una totale mancanza di senso del ridicolo.
Non so chi tu sia nè cosa significhi questo nickname Rossoverde, sicuramente devi avere una notevole confusione in testa.
Shaka_Zulu
Shaka_Zulu

Messaggi : 452
Data d'iscrizione : 11.04.13
Età : 64

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Bastiano.B.Bucci Mar 23 Lug 2013, 17:56

einrix ha scritto:Lascia rispondere a Rossoverde. E' a lui che ho risposto.



Visto che ci sono, rispondo anche a te, che mi pare tu dica: "se non ci fosse il bipolarismo... un partito di sinistra salta fuori".

E cosa salta fuori, il PCI o il PSI, una Nuova Cosa?
E come la facciamo, radicale radicale, o ampia per coprire fasce ideologiche e sociali più estese? E per cosa la facciamo, per vincere o per partecipare?

Ripeto, non esisterà un partito con le mie idee che abbia un numero di componenti dispari superiore a due, tanto vale utilizzare un partito che abbia idee diverse dalle mie, ma che possa puntare a essere forza di maggioranza, col proporzionale o con il maggioritario. 

Non vorrei un partito che con l'uno per cento facesse la politica dei ricatti. Non ho mai ricattato nessuno in vita mia e non incomincio con lo scegliermi un tale partito.

 Quindi la democrazia pluralista sarebbe una semplice superfetazione... Guarda, che la sinistra sia scomparsa in quei paesi dove c'è il bipolarismo non è una mia idea, è la realtà di tutti i paesi occidentali. Dove c'è una democrazia pluralista, indipendentemente dal sistema parlamentare o presidenziale una sinistra sussiste, riuscendo in qualche caso ad imporre le proprie scelte. Dove vige il bipolarismo stretto (Inghilterra) o il bipartitismo (USA) la sinistra si è dissolta in una marmellata di interessi e lobbies che di tanto in tanto possono lasciar emergere (secondo la bisogna) qualche corrente di sinistra, ma che, non facendo sistema, viene rapidamente riassorbita.
Del resto col bipolarismo le vere decisioni esulano dalle logiche politiche, si fanno in altri ambiti e la politica ne è solo tacito esecutore.
Se a te ed al tuo amico Veltrone piace così, siete liberissimi di portare avanti le vostre idee, basta essere ben coscienti del fatto che la sinistra non può esistere. La percentuale del partito in cui ti riconosci non c'entra un beneamato...
Bastiano.B.Bucci
Bastiano.B.Bucci

Messaggi : 133
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Bastiano.B.Bucci Mar 23 Lug 2013, 18:17

cireno ha scritto:

Scusa, di giorno lavoro e non ho potuto leggere il tuo “lungo post”. Lo leggerò e, se del caso, risponderò. Ora rispondo a questo tuo post.
Comincio con un incredulo “ohhhhh, ma guarda!” riferendomi alle tue parole che vorrebbero Il Fatto un giornale più a sinistra del manifesto (L’Unità, cos’ come il Fatto, sono giornali di partito, uno lo fa in maniera evidente, l’altro, quello di Travaglio, cerca di mascherarlo). Il Fatto non è un giornale di sinistra nemmeno di striscio, Travaglio e Gomez con la sinistra c’entrano come c’entra l’Unità con il marxismo: ZERO. Ma se tu ti accontenti della penna velenosa di Travaglio, che con quel sistema si è fatto un nome, per giudicare di sinistra il giornale del M5S, che tale è, ok, affari tuoi: tu leggilo e io continuo a leggere il Manifesto dove trovo Asor Rosa, per esempio, mentre tu trovi Padellaro: bon voyage…
Ho vissuto decenni di politica e gi gente come i grillini di oggi ne ho vista parecchia, tanta, troppa. Gente che alla fine, sbollita la voglia di contestazione a tutti e a tutti, diventa poi dirigente d’azienda o commerciante o dentista per fare quello che gli altri dirigenti, commercianti o dentisti fanno da sempre: il loro personale interesse. E’ proprio per le esperienze passate che reputo i grillini di oggi cavalcatori di un’occasione che non avrebbero mai avuto nella vita o, nella migliore delle ipotesi, semplicemente confusi.
Ma ne riparleremo, sono convinto.
Ah quindi secondo te i grillini non sarebbero tanto male, ma siccome in futuro diventeranno dirigenti d'azienda, commercianti, dentisti e faranno il loro personale interesse, li scartiamo da subito. Bene quelli del PD queste cose lo sono già quindi stanno già facendo il loro personale interesse.
Lasciamo andare...
Parlare di destra e sinistra significa riferirsi a concetti ben precisi di rispetto dei diritti naturali, di equità: quel lungo filone che è giunto fino a noi a partire dalla rivoluzione francese a cui la sinistra operaia ha aggiunto il concetto di lotta di classe, di giustizia sociale e di uguali opportunità, principi che per vasta parte sono ipostatizzati nella nostra Carta Costituzionale. Questo è quello che penso io, se per voi i valori sono altri fatemi sapere.
Se per voi essere di sinistra significa combattere la Costituzione per sostituirla con esecutivi onnipotenti al servizio dei potentati economico/finanziari... allora spiegatemi: perché o non capisco un cazzo io o viceversa: tertium non datur.
Bastiano.B.Bucci
Bastiano.B.Bucci

Messaggi : 133
Data d'iscrizione : 10.04.13

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Vanni Sandro Mar 23 Lug 2013, 18:40

Nel 1921 i giovani fascisti avevano la faccia pulita e tanto entusiasmo.
Erano convinti di fare la rivoluzione per ridare fiducia e speranza ad un'Italia in piena crisi economica e morale, umiliata, devastata e sfinita dopo la prima guerra mondiale.

Del resto Mussolini , quando il PSI era l'unico, grande e storico partito della sinistra italiana, era stato un giovane e scoppiettante direttore de l'Avanti,
Per questo, agli inizi, tante persone di sinistra guardarono con simpatia al nuovo movimento che stava nascendo.

Il limite fu che si fidejzzarono all'uomo, cancellarono pian piano ogni autonomia di giudizio, e finirono con il credere, obbedire, combattere.
Il partito si trasformòo da mezzo in fine, e la conquista del potere per "madare tutti a casa" divenne presto il loro unico scopo.

Questa evoluzione ricorda molto da vicino quella del M5S.  Anche nella recente campagna elettorale le proposte dei meetup sono sparite dall'agenda del movimento e sostituite dagli slogan violenti contro i partiti, i sindacati e il Parlamento che sembravano vecchi di un secolo, e pronunciati dall'unico uomo autorizzato a parlare.

L'olio di ricino e il santo manganello contro i "traditori", prima ancora che nei confronti degli oppositori, sono stati sostituiti dalla gogna mediatica, non meno violenta.

Dispiace che persone con una cultura di sinistra, o che si ritengono tali, non se ne rendano ancora conto.
Vanni Sandro
Vanni Sandro

Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 15.04.13
Età : 65
Località : Montopoli in Val d'Arno

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da einrix Mar 23 Lug 2013, 18:43

Bastiano.B.Bucci ha scritto:

 Quindi la democrazia pluralista sarebbe una semplice superfetazione... Guarda, che la sinistra sia scomparsa in quei paesi dove c'è il bipolarismo non è una mia idea, è la realtà di tutti i paesi occidentali. Dove c'è una democrazia pluralista, indipendentemente dal sistema parlamentare o presidenziale una sinistra sussiste, riuscendo in qualche caso ad imporre le proprie scelte. Dove vige il bipolarismo stretto (Inghilterra) o il bipartitismo (USA) la sinistra si è dissolta in una marmellata di interessi e lobbies che di tanto in tanto possono lasciar emergere (secondo la bisogna) qualche corrente di sinistra, ma che, non facendo sistema, viene rapidamente riassorbita.
Del resto col bipolarismo le vere decisioni esulano dalle logiche politiche, si fanno in altri ambiti e la politica ne è solo tacito esecutore.
Se a te ed al tuo amico Veltrone piace così, siete liberissimi di portare avanti le vostre idee, basta essere ben coscienti del fatto che la sinistra non può esistere. La percentuale del partito in cui ti riconosci non c'entra un beneamato...

La sinistra rivoluzionaria, ma anche la destra rivoluzionaria, o se preferisci, il centro rivoluzionario, non ci sono in Occidente, perché non c'è la rivoluzione. Se fossimo prossimi alla rivoluzione (vera), ci sarebbero i partiti rivoluzionari, quelli contro rivoluzionari,eccetera.

La rivoluzione in questo momento c'è nei paesi arabi, controllati a vista dall'ONU. Loro devono superare diverse difficoltà, da quella ideologico confessionale a quella economica. Ovviamente, l'una cade con l'altra. E' farraginosa anche la forma politica del governo a cui si ispirano. Sembra che la democrazia sia necessaria come fase di passaggio, da una dittatura militare ad una teologica. E così sono impallati in Egitto, come in Siria o in Tunisia.

Gli ultimi rivoluzionari della sinistra sono state le Brigate Rosse, la Rote armé fraction e qualche altro movimento eversivo semi sconosciuto.

Se metti da parte la parola rivoluzione, ti resta poco più del PD a sinistra, a meno che tu non voglia considerare quegli uno virgola che sopravviverebbero solo con un proporzionale senza soglia di sbarramento.

La politica è una cosa che in democrazia, devono fare le masse, non le piccole elitè, e la questione è tutta li. Volendo riassumere moltissimo. Se non si vuole riassumere, allora non si può neanche semplificare come fai tu.

Tra pochi minuti sorge la luna: vado a fotografarla. Ciao a tutti
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Shaka_Zulu Mar 23 Lug 2013, 19:53

Montalbano ha scritto:............... ai due che per voi sono una ossessione come prima lo era il nanetto bonsai...

 Parlare del fenomeno più rilevante della politica (quindi di ciò che condiziona la vita di tutti) attuale, valutarne i rischi, le ambiguità, i punti oscuri non è un'ossessione.
E' occuparsi dell'attuale come si faceva e si fa con il berlusconismo e i due di cui parli per me sono pericolosi come lo era Berlusconi, ma lo sono per una una mia valutazione non per un'ossessione.
In altri tempi questa dell'ossessione era la scappatoia che avevano (ed hanno) i berluschini ogni volta che c'era da difendere la loro parte e il loro capo, ma gli argomenti scarseggiavano; ora l'ossessione è richiamata da tutti i filogrillanti, meraviglia che la usi anche tu che non sei filogrillante nè hai fatto i voti di obbedienza alla chiesa grillotravaglista di Grillology.
Shaka_Zulu
Shaka_Zulu

Messaggi : 452
Data d'iscrizione : 11.04.13
Età : 64

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da cireno Mar 23 Lug 2013, 20:01

Rossoverde ha scritto:Asor Rosa è stato di sinistra ai tempi di  Panzieri,Tronti , Cacciari e poi deviò a dx, scriveva certi articoli su repubblica che con la sinistra non avevano da spartire.

 Asor Rosa di destra e Grillo di sinistra, oddio, ho sentito poche barzellette più belle...............
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Rossoverde Mar 23 Lug 2013, 20:05

cireno ha scritto:

 Asor Rosa di destra e Grillo di sinistra, oddio, ho sentito poche barzellette più belle...............

 Basta informarsi un po' , non sono barzellette, poi sei padrone di credere quello che più ti fa comodo. Saluti
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Rossoverde Mar 23 Lug 2013, 20:08

einrix ha scritto:

La sinistra rivoluzionaria, ma anche la destra rivoluzionaria, o se preferisci, il centro rivoluzionario, non ci sono in Occidente, perché non c'è la rivoluzione. Se fossimo prossimi alla rivoluzione (vera), ci sarebbero i partiti rivoluzionari, quelli contro rivoluzionari,eccetera.

La rivoluzione in questo momento c'è nei paesi arabi, controllati a vista dall'ONU. Loro devono superare diverse difficoltà, da quella ideologico confessionale a quella economica. Ovviamente, l'una cade con l'altra. E' farraginosa anche la forma politica del governo a cui si ispirano. Sembra che la democrazia sia necessaria come fase di passaggio, da una dittatura militare ad una teologica. E così sono impallati in Egitto, come in Siria o in Tunisia.

Gli ultimi rivoluzionari della sinistra sono state le Brigate Rosse, la Rote armé fraction e qualche altro movimento eversivo semi sconosciuto.

Se metti da parte la parola rivoluzione, ti resta poco più del PD a sinistra, a meno che tu non voglia considerare quegli uno virgola che sopravviverebbero solo con un proporzionale senza soglia di sbarramento.

La politica è una cosa che in democrazia, devono fare le masse, non le piccole elitè, e la questione è tutta li. Volendo riassumere moltissimo. Se non si vuole riassumere, allora non si può neanche semplificare come fai tu.

Tra pochi minuti sorge la luna: vado a fotografarla. Ciao a tutti

 Buone foto, sperando che almeno quelle ti vengano bene. Ciao
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da einrix Mar 23 Lug 2013, 20:16

Vanni Sandro ha scritto:Nel 1921 i giovani fascisti avevano la faccia pulita e tanto entusiasmo.
Erano convinti di fare la rivoluzione per ridare fiducia e speranza ad un'Italia in piena crisi economica e morale, umiliata, devastata e sfinita dopo la prima guerra mondiale.

Del resto Mussolini , quando il PSI era l'unico, grande e storico partito della sinistra italiana, era stato un giovane e scoppiettante direttore de l'Avanti,
Per questo, agli inizi, tante persone di sinistra guardarono con simpatia al nuovo movimento che stava nascendo.

Il limite fu che si fidejzzarono all'uomo, cancellarono pian piano ogni autonomia di giudizio, e finirono con il credere, obbedire, combattere.
Il partito si trasformòo da mezzo in fine, e la conquista del potere per "madare tutti a casa" divenne presto il loro unico scopo.

Questa evoluzione ricorda molto da vicino quella del M5S.  Anche nella recente campagna elettorale le proposte dei meetup sono sparite dall'agenda del movimento e sostituite dagli slogan violenti contro i partiti, i sindacati e il Parlamento che sembravano vecchi di un secolo, e pronunciati dall'unico uomo autorizzato a parlare.

L'olio di ricino e il santo manganello contro i "traditori", prima ancora che nei confronti degli oppositori, sono stati sostituiti dalla gogna mediatica, non meno violenta.

Dispiace che persone con una cultura di sinistra, o che si ritengono tali, non se ne rendano ancora conto.

 Vanni, non semplificare troppo col fascismo e Mussolini ex socialista. Mussolini è stato interventista nella prima guerra, e quello diviene un discrimine per molti socialisti come lui, che antepongono la Patria, alla Classe sociale, quando le classi c'erano davvero. Non che adesso non ci siano, ma non c'è la miseria e la distanza sociale di allora, e la classe media è cresciuta esponenzialmente. Per tornare a quei tempi ci vogliono non una crisi come questa, ma una dozzina di crisi in cui vincessero sempre la Thacher e Regan. Per questo trovo ragionevole oggi  il: "Prima l'Italia del PD e di Bersani". Se fossimo nel '14 di un secolo fa, gli farei cu-cu.

Il movimento fascista nasce dagli agrari e dagli industriali del Nord e la manovalanza è fatta da ex combattenti ormai disadattati per la vita civile, contro i socialisti, contro gli operai e i contadini che chiedono di vivere in un mondo migliore. Tutto sommato, questo di adesso, anche se in questi anni si sta tornando lentamente indietro. Mussolini aveva scelto una scorciatoia pericolosa per saldare Patria, Classi Sociali, ed il suo vecchio Socialismo. Adesso i pericoli sono meno ideologizzati in senso tradizionale, ma vengono sempre da quel populismo che è la matrice di tutto ciò che è antidemocratico ed in cui, personaggi come Berlusconi e Casaleggio, con la marionetta Grillo, ci vanno a nozze.
einrix
einrix

Messaggi : 10584
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 78
Località : Bergamo e Rimini

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Rossoverde Mar 23 Lug 2013, 20:18

Shaka_Zulu ha scritto:

 Certo che ci vuole faccia a fare una simile affermazione oltre ad una totale mancanza di senso del ridicolo.
Non so chi tu sia nè cosa significhi questo nickname Rossoverde, sicuramente devi avere una notevole confusione in testa.

 Il mio Nik , non vedo cosa c'entri , ho fatto delle affermazioni frutto di quello che successo in tutti questi anni. La confusione e senso del ridicolo più che a me, appartiene a chi sostiene, vota o simpatizza per il Pd , credendo che il Pd sia un partito di sx, purtroppo mi dispiace per te , come per Einirix, che magari in buona fede? Mah,  ho qualche dubbio, vuol credersi di sx , essendo poi in effetti di dx, pazienza sono cose che succedono, c'è anche di peggio in giro, forse un giorno vi  accorgerete anche voi che il Pd non è affatto un partito di sinistra. Ciao
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da cireno Mar 23 Lug 2013, 20:19

Bastiano.B.Bucci ha scritto:
Ah quindi secondo te i grillini non sarebbero tanto male, ma siccome in futuro diventeranno dirigenti d'azienda, commercianti, dentisti e faranno il loro personale interesse, li scartiamo da subito. Bene quelli del PD queste cose lo sono già quindi stanno già facendo il loro personale interesse.
Lasciamo andare...
Parlare di destra e sinistra significa riferirsi a concetti ben precisi di rispetto dei diritti naturali, di equità: quel lungo filone che è giunto fino a noi a partire dalla rivoluzione francese a cui la sinistra operaia ha aggiunto il concetto di lotta di classe, di giustizia sociale e di uguali opportunità, principi che per vasta parte sono ipostatizzati nella nostra Carta Costituzionale. Questo è quello che penso io, se per voi i valori sono altri fatemi sapere.
Se per voi essere di sinistra significa combattere la Costituzione per sostituirla con esecutivi onnipotenti al servizio dei potentati economico/finanziari... allora spiegatemi: perché o non capisco un cazzo io o viceversa: tertium non datur.

  
Mai detto che i grillini non sono tanto male ma che, se va bene, sono confusi, ipnotizzati da parole che volevano sentirsi dire per sfogare la loro frustrazione. Una condizione che peraltro non è solo dei grillini ma del paese intero, escludendo ovviamente i padroni delle ferriere, delle televisioni, delle società estere, delle ville abusive sulle spiagge pubbliche ecc.ecc.
La confusione non è infatti solo un vestito mentale dei grillini ma di moltissimi italiani, magazzinieri e commessi e pensionati a mille euro il mese che votano Berlusconi, per esempio, che sono se non dei confusi? E chi ha votato, e ancora vota, Lega cos’è se non un confuso? Cosa spera di ottenere da programmi essenzialmente egoistici se non addirittura razzisti nei confronti degli INDISPENSABILI  immigrati?
L’uomo comune, quello che premia l’Isola dei Famosi, che si diverte con i programmi tette-culo di Mediaset, è sempre alla ricerca dell’uomo della provvidenza. Crede in Mussolini, in Craxi, in Berlusconi, in Grillo, e ora crede anche al nuovo Papa, come se gli uomini potessero cambiare la realtà sociale di un capitalismo sporco e vorace. Perché metto Grillo, e mi scuso con il nuovo Papa che con lui non ha proprio niente a che vedere, fra gli uomini che hanno attratto genti con il piffero magico? Perché dice, alla fin fine, un sacco di cazzate, a meno che non si creda davvero che togliendo il finanziamento pubblico ai partiti, come lui urla nelle piazze, si possa risolvere il problema vero che è quello dell’ingiustizia sociale, il che fa veramente ridere. Grillo è uno che con queste urla, inutili nella sostanza, sposta l’attenzione della gente incazzata dai veri problemi che nemmeno sfiora: hai mai sentito Grillo parlare di giustizia sociale? E non rispondermi che ha parlato di reddito minimo garantito, che è una puttanata oltre che un inganno sesquipedale. Fumo, demagogia, fumo demagogico, che serve solo a annebbiare le menti. Ecco perché parlo di confusione: Grillo con le sue urla indica problemi di minore importanza ma che sono capaci di sollevare la rabbia della gente, ma si dimentica, scientemente, di puntare il dito, e le urla, sul capitalismo di cui del resto fa parte..
Per esempio, indiscutibile,Grillo è la persona che ha voluto questo governo, quello che tu critichi irridendo, o te lo sei dimenticato? E questo ti dovrebbe ben dire qualcosa, o no?


Comunque va bene così: Asor Rosa è di destra, il Manifesto è edito dalla Confindustria, Casaleggio, mancato deputato berlusconiano, è un marxista e Dio fa il vigile urbano davanti al Duomo di Milano.  
cireno
cireno

Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 10.04.13
Età : 120
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Shaka_Zulu Mar 23 Lug 2013, 20:35

Rossoverde ha scritto:

 Il mio Nik , non vedo cosa c'entri , ho fatto delle affermazioni frutto di quello che successo in tutti questi anni. La confusione e senso del ridicolo più che a me, appartiene a chi sostiene, vota o simpatizza per il Pd , credendo che il Pd sia un partito di sx, purtroppo mi dispiace per te , come per Einirix, che magari in buona fede? Mah,  ho qualche dubbio, vuol credersi di sx , essendo poi in effetti di dx, pazienza sono cose che succedono, c'è anche di peggio in giro, forse un giorno vi  accorgerete anche voi che il Pd non è affatto un partito di sinistra. Ciao

Vedo che in un thread che dovrebbe trattare delle dichiarazioni di Casaleggio non sai far altro che parlare del PD arrivando a teorizzare questa solenne castroneria che il PD, con tutti i difetti che può avere, è più a destra del PdL.
Se non sei in grado di parlare nel tema del thread non è un problema, ma almeno risparmiaci certe costruzioni di fantasia che non hanno nessun riscontro nel mondo del reale.
Shaka_Zulu
Shaka_Zulu

Messaggi : 452
Data d'iscrizione : 11.04.13
Età : 64

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Rossoverde Mar 23 Lug 2013, 20:43

Shaka_Zulu ha scritto:

Vedo che in un thread che dovrebbe trattare delle dichiarazioni di Casaleggio non sai far altro che parlare del PD arrivando a teorizzare questa solenne castroneria che il PD, con tutti i difetti che può avere, è più a destra del PdL.
Se non sei in grado di parlare nel tema del thread non è un problema, ma almeno risparmiaci certe costruzioni di fantasia che non hanno nessun riscontro nel mondo del reale.

Mi dispiace che tu non apprezzi la verità che è sotto gli occhi di tutti e svicoli su quel che io posto, per te saranno castronerie, per me no. Questione di punti di vista poi ho risposto a post di altri forumisti , non capisco francamente perchè ti inalberi  e chiedi di essere risparmiato di che di grazia? Per me le castronerie potrebbero essere benissimo le tue ma non dico che dici castronerie. Su un forum si discute possibilmente senza offendere l'interlocutore, se se ne è capaci.
Rossoverde
Rossoverde

Messaggi : 1008
Data d'iscrizione : 05.06.13

Torna in alto Andare in basso

Casaleggio: esco dal M5S - Pagina 3 Empty Re: Casaleggio: esco dal M5S

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.